BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

NAPOLI FIORENTINA / Probabili formazioni: Callejon vs Babacar. Quote, novità live (Serie A 2017)

Probabili formazioni Napoli Fiorentina: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre che si affrontano nella trentasettesima giornata del campionato di Serie A

Probabili formazioni Napoli Fiorentina (Foto LaPresse)Probabili formazioni Napoli Fiorentina (Foto LaPresse)

Uno dei grandi protagonisti di Napoli-Fiorentina non può che essere José Callejon. Ancora una volta lo spagnolo ha raggiunto e superato quota 10 gol in campionato, arrivando a 13: aveva vissuto momenti negativi dal punto di vista realizzativo ma nelle ultime sei gare ha messo dentro 5 reti, compresa la doppietta di domenica scorsa contro il Torino. Giocatore indispensabile per Maurizio Sarri: lo dimostrano anche e soprattutto i 13 assist - è il numero 1 in campionato - e l’enorme lavoro di sacrificio che garantisce in ogni partita. In casa Fiorentina guardiamo a Khouma Babacar: nel suo campionato ci sono 10 gol e il senegalese, forse convincente davvero per la prima volta da quando è tornato a Firenze, sfrutterà queste ultime partite anche per provare a guadagnarsi una maglia da titolare per la prossima stagione. Nelle ultime settimane si è ventilata questa ipotesi: perchè diventi una realtà il numero 30 dovrà essere incisivo anche e soprattutto in queste ultime giornate, magari spingendo in Europa una Fiorentina che ha ancora le possibilità di prendersi il sesto posto. (agg. di Claudio Franceschini)

Guardando le probabili formazioni di Napoli-Fiorentina ci rendiamo conto subito che ci troviamo di fronte a due squadre diverse ma comunque dotate di armi interessanti. Andando ad analizzare l'attacco gli azzurri di Maurizio Sarri giocano con un reparto a tre formato da calciatori rapidi e di grande duttilità, mentre i viola di Paulo Sousa presentano due prime punte sostenute da due eclettici esterni. Nel Napoli vedremo ancora Dres Mertens nel ruolo di falso nove al centro tra José Maria Callejon e Lorenzo Insigne. I tre ormai giocano talmente a memoria che il recupero di Arkadiusz Milik e l'acquisto di Leonardo Pavoletti non hanno portato il tecnico al ritorno al nove classico. Dall'altra parte invece potremo vedere la doppia prima punta con Nikola Kalinic e Kouma Babacar. I due saranno sorretti dagli assist sulle corsie di Cristian Tello e Federico Bernardeschi. (agg. di Matteo Fantozzi)

Napoli-Fiorentina nelle probabili formazioni ci offre delle riflessioni molto interessanti a partire dal centrocampo che fa capire come i due allenatori vedano il calcio in maniera totalmente diversa. Maurizio Sarri schiera un reparto a tre con un regista puro al centro come Jorginho. L'italo brasiliano si è ripreso il posto a suon di prestazioni dopo che nella fase centrale del campionato era stato prevaricato da Amadou Diawara. Ai suoi fianchi troviamo poi l'intensità di Allan e la classe di Marek Hamsik. Le componenti fisico-tattiche dei tre calciatori rendono il reparto in questione completo e senza nulla da obiettare di fronte a un club che sta facendo davvero delle cose molto importanti. Paulo Sousa invece si schiera con un reparto a quattro davvero molto offensivo. Sulle corsie esterne troviamo due calciatori rapidi come Federico Chiesa e Cristian Tello. In mezzo invece ci sono calciatori in grado di fare legna in mezzo al campo, giocando con grande intelligenza e rapidità cioè Vecino e Cristoforo. (agg. di Matteo Fantozzi)

Le probabili formazioni di Napoli-Fiorentina ci portano anche all'analisi di quelle che sono le rispettive panchine delle due squadre. Maurizio Sarri può contare su due torri di grande spessore fisico e tecnico che in momenti di difficoltà possono cambiare le sorti di una gara anche partendo dalla panchina. Stiamo parlando di Leonardo Pavoletti e Arkadiusz Milik, due calciatori tecnici e dotati davvero di ottima reattività quando entrano in campo a partita in corso. In mezzo al campo poi ci sono i tre giovani che hanno quest'anno conquistato piano piano il campo a suon di prestazioni e cioè Amadou Diawara, Marko Rog e Piotr Zielinski. Dall'altra parte invece attenzione a Riccardo Saponara arrivato a gennaio dall'Empoli e utilizzato non troppo da Paulo Sousa. E' un calciatore dotato di grande tecnica e che dietro le punte può fare la differenza. Con lui si accomoderà in panchina un altro talento naturale come Josip Ilicic. (agg. di Matteo Fantozzi)

Parlando delle probabili formazioni di Napoli Fiorentina, scegliamo un duello fra i due portieri stranieri dei partenopei e dei viola, lo spagnolo Pepe Reina e il rumeno Ciprian Tatarusanu. Reina quest’anno ha subito delle critiche, ma resta comunque uno dei cardini del Napoli, anche dall’alto della sua grandissima esperienza internazionale maturata giocando pure per Barcellona, Villarreal e Bayern Monaco: il suo futuro non è sicuro, ma negli ultimi giorni sono in aumento le quotazioni di una sua permanenza a Napoli, dunque Reina sarà protagonista anche nelle prossime settimane. Quanto a Tatarusanu, nella sua esperienza a Firenze è stato abituato alla concorrenza: il primo anno era riserva di Neto, ma ha comunque raccolto 18 presenze fra tutte le competizioni; poi è diventato titolare, ma in questo mese di gennaio è arrivato Sportiello dall’Atalanta. Nessun problema: Tatarusanu è rimasto fra i pali e oggi al San Paolo è atteso a una grande prestazione se la Fiorentina vuole sperare nell’Europa League. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

È una delle partite più interessanti nel panorama della trentasettesima giornata di Serie A 2016-2017: sabato 20 maggio alle ore 20:45 le due squadre scendono in campo allo stadio San Paolo con motivazioni diverse ma con la stessa voglia di fare risultato pieno. Per il Napoli si tratta di inseguire ancora il secondo posto, con tanto di record di punti in campionato che arriverebbe in caso di vittoria; la Fiorentina potrebbe clamorosamente trovare un posto nel preliminare di Europa League, dopo esservi stata lontana con un distacco anche vicino alla doppia cifra. All’andata fu uno spettacolare 3-3, ma il Napoli di oggi sembra decisamente più competitivo di quello che aveva giocato al Franchi; aspettando che le due squadre facciano il loro ingresso sul terreno di gioco, andiamo ad analizzare quelle che potrebbero essere le scelte dei due allenatori per questa interessante sfida serale, studiando nel dettaglio le probabili formazioni di Napoli-Fiorentina.

È stata quotata dall’agenzia BWin: le scommesse per la partita della 37^ giornata della Serie A 2016-2017 ci dicono che il segno 1 per la vittoria del Napoli ha una quota di 1,26; il segno X per il pareggio vale 5,75 mentre il segno 2 per la vittoria della Fiorentina vale 9,50 volte la somma che deciderete di mettere sul piatto.

Solita formazione per il Napoli, che in questa partita si può permettere di schierare i giocatori migliori non avendo infortunati o squalificati. Dunque ci aspettiamo il modulo consueto e i giocatori di sempre in campo; Hysaj e Ghoulam ad aggredire le fasce e garantire spinta, Raul Albiol e Koulibaly a proteggere Pepe Reina in difesa, a centrocampo invece arrivano i punti di domanda che sono comunque gli stessi di sempre. Allan e Jorginho favoriti? Al momento sembra essere così, quanto meno per il regista italo-brasiliano; per quanto riguarda Allan, c’è uno Zielinski che ha garantito ottime prestazioni ogni volta che è stato chiamato in causa e dunque potrebbe ancora una volta avere una maglia da titolare.

Non è ovviamente in discussione la presenza di capitan Hamsik, che ha ancora in sospeso il record di gol con la maglia del Napoli andando a riprendere e superare eventualmente il mito Maradona; non è certamente in dubbio la composizione del tridente offensivo, con Mertens che sogna il titolo di capocannoniere del campionato (per il secondo anno consecutivo sarebbe di un calciatore partenopeo), con Callejon che oltre a essere il miglior assist man della Serie A ha anche segnato 13 gol, con Lorenzo Insigne che potrebbe avvicinare e anche sorpassare le 18 reti che aveva messo a segno nella stagione 2011-2012 con il Pescara (in Serie B). Nel secondo tempo potrebbe esserci spazio per una delle due prime punte (Milik e Pavoletti) o magari per entrambe, ma dipenderà anche dal risultato.

Paulo Sousa dovrebbe affrontare questa partita con le due punte: Babacar e Kalinic, con il croato forse all’ultima stagione in maglia viola, si preparano a giocare insieme dal primo minuto con il supporto di Bernardeschi, che sarebbe il favorito qualora il modulo fosse confermato. La Fiorentina deve fare fronte a tre indisponibilità pesanti; Carlos Sanchez ritrova una maglia da titolare per prendere il posto di Astori, Sebastian Cristoforo sarà invece schierato a centrocampo affiancando Matias Vecino (a lungo obiettivo di mercato del Napoli) per sopperire all’assenza di Badelj ma anche di Borja Valero, che altrimenti avrebbe arretrato la sua posizione.

Sugli esterni è sostanzialmente certo del posto Federico Chiesa; non così Cristian Tello, che in ragione di un modulo più accorto - la Fiorentina gioca pur sempre contro il migliore attacco del campionato - potrebbe essere sacrificato per far giocare Milic e Maxi Olivera, entrambi in grado di garantire maggiore copertura sulla corsia mancina. In difesa guiderà la linea Gonzalo Rodriguez, il terzo centrale dovrebbe essere Tomovic che rimane in vantaggio su De Maio e su Salcedo, che però all’ultimo potrebbe riuscire a strappare una maglia da titolare.

25 Reina; 2 Hysaj, 33 Raul Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 5 Allan, 8 Jorginho, 17 Hamsik; 7 Callejon, 14 Mertens, 24 L. Insigne

A disposizione: 1 Rafael C., 22 Sepe, 11 Maggio, 62 Tonelli, 19 Ni. Maksimovic, 21 Chiriches, 3 Strinic, 20 Zielinski, 42 A. Diawara, 30 Rog, 4 Giaccherini, 32 Pavoletti, 99 Milik

Allenatore: Maurizio Sarri

Squalificati: -

Indisponibili: -

12 Tatarusanu; 6 Carlos Sanchez, 2 Gonzalo Rodriguez, 40 Tomovic; 25 F. Chiesa, 19 Cristoforo, 8 Vecino, 16 C. Tello; 10 Bernardeschi; 9 Kalinic, 30 Babacar

A disposizione: 57 Sportiello, 23 Satalino, 4 De Maio, 18 Salcedo, 24 I. Hagi, 31 Milic, 15 Maxi Olivera, 72 Ilicic, 21 Saponara, 32 Mlakar

Allenatore: Paulo Sousa

Squalificati: Astori, Borja Valero

Indisponibili: Badelj

© Riproduzione Riservata.