BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RISULTATI SERIE D/ Livescore: Lecco salvo, colpo Fermana! (Poule Scudetto, Playoff e Playout)

Risultati Serie D: livescore Poule Scudetto, Playoff e Playout, le partite del 20 e 21 maggio 2017. Iniziano Cuneo e Monza. In programma 26 match per la quarta divisione nazionale

Risultati Serie D 2016-2017 (LAPRESSE) Risultati Serie D 2016-2017 (LAPRESSE)

Sono terminate le partite di Serie D, e dunque possiamo andare a vedere come si sono concluse le varie sfide che avrebbero determinato le retrocessioni in Eccellenza e la griglia dei playoff, oltre a darci un altro quadro della situazione nella poule scudetto. Per quanto riguarda i playoff le squadre che vincono i rispettivi gironi sono Gozzano, Ciliverghe Mazzano, Triestina, Imolese, Massese, Vis Pesaro, Rieti, Nocerina e Rende: avranno una posizione privilegiata in caso di ripescaggi in Lega Pro, ma certamente possono sperare anche le altre squadre che sono arrivate fino alla finale. Nei playout invece abbiamo le squadre retrocesse: si tratta di Verbania e Legnano nel girone A, Olginatese e Levico Terme nel girone B, Vigasio e Cordenons nel girone C, Ribelle e Sangiovannese nel girone D, Jolly Montemurlo e Fezzanese nel girone E (dove ci sono state due vittorie esterne), Alfonsine nel girone F, Muravera nel girone G, Vultur Rionero nel girone H e Roccella nel girone I. Infine la poule scudetto, dove ieri il Monza aveva battuto il Cuneo: la Fermana si è imposta sul Gavorrano (3-2 esterno), vittoria della Sicula Leonzio sull’Arzachena (2-0). (agg. di Claudio Franceschini)

Prendono il via le partite di Serie D relative alla poule scudetto, i playoff e i playout. Ricordiamo che a livello di risultati quelle che contano maggiormente sono solo le sfide di playout, che determinano le squadre che retrocederanno in Eccellenza: la poule scudetto è infatti un titolo "platonico", che premia la migliore squadra del campionato ma tra nove formazioni che si sono già guadagnate la promozione nel prossimo torneo di Lega Pro. Nemmeno i playoff assegnano qualcosa di specifico: servono a determinare una griglia che verrà presa in considerazione qualora ci sia bisogno di rimescolare e assestare l'organico della stessa Lega Pro. Siccome però questo succede, purtroppo, di anno in anno, le varie squadre che oggi giocano le finali cercano fortemente una vittoria, perchè nel 2017-2018 potrebbero anche trovarsi al piano di sopra. Non ci resta quindi che dare la parola al campo e metterci comodi per stare a vedere come andranno a finire queste partite nel pomeriggio della Serie D. (agg. di Claudio Franceschini)

Assieme alle promozioni, il campionato di Serie D ha già ufficializzato anche le prime retrocessioni in Eccellenza. Cominciano con la rassegna sempre dal girone A, che ha visto retrocedere direttamente Pinerolo e Pro Settimo&Eureka. Nel girone B invece salto indietro per Virtus Bolzano e Cavenago Fanfulla, mentre dal girone C sono scivolate in Eccellenza Vigontina San Paolo e Piovigina, staccate rispettivamente di 13 e 15 punti dalla zona playout. Quanto al girone D le retrocesse sono Virtus Castelfranco e Poggibonsi, mentre il girone E ha salutato Sporting Recco ed anche il Grosseto, ultimo con soli 14 punti e in Serie B appena 5 stagioni fa (2012-2013). Dal girone F è stato escluso il Chieti causa fallimento, mentre gli ultimi due posti sono andati a Recanatese (solo a meno 1 dai playout) e Civitanovese. Un fallimento anche nel girone G, quello del Foligno: il prosieguo del campionato ha condannato i sardi della Torres e i parigini del Città di Castello. Nel girone H retrocessioni per tre, a causa degli 11 punti di gap tra terzultima e quartultima in classifica: giù Agropoli, Cynthia e Città di Ciampino. Infine nel girone I si è dovuti ricorrere allo spareggio, dopo l’arrivo alla pari tra Sarnese e Castrovillari: i campani hanno avuto la meglio assicurandosi la partecipazione ai playout, il Castrovillari invece ha raggiunto il Sersale in Eccellenza (fallimento invece per il Due Torri). (aggiornamento di Carlo Necchi)

I playoff del campionato di Serie D vedono scendere in campo anche alcune squadre che, in tempi più o meno recenti, hanno calcato anche i terreni delle categoria superiori. E’ il caso ad esempio del Varese, che nella stagione 2011-2012 perse la finale playoff di Serie B contro la Sampdoria (e con Rolando Maran in panchina), cominciando dall’annata seguente un lento ma graduale declino che lo ha portato prima alla retrocessione in Lega Pro, e poi al fallimento nel 2015. Oppure la Triestina, che dalla stagione 2002-2003 fino alla 2010-2011 ha sempre militato in Serie B, ottenendo anche in quinto posto proprio nel 2003 e l’ottavo dopo il campionato 2008-2009. Anche gli alabardati sono passati dal fallimento, nell’estate 2012. Anche la Nocerina ha assaggiato la Serie B negli ultimi anni, per l’esattezza nella stagione 2011-2012 in cui terminò all’ultimo posto ritornando nell’allora Lega Pro Prima Divisione; in quella squadra militavano giocatori come Maikol Negro (oggi bomber del Matera in Lega Pro), Luigi Castaldo ora all’Avellino, Lorenzo Del Prete (Perugia), Ahmad Barusso (ex Roma, oggi svincolato) ed anche un ventiduenne Diego Farias, che ha poi raggiunto la Serie A con Sassuolo e Cagliari. (aggiornamento di Carlo Necchi)

In stagione regolare, il campionato di Serie D ha visto segnalarsi tanti attaccanti per ciascun girone. Citiamo in particolare i capocannonieri a cominciare a Simone Simeri, che nel girone A ha messo a segno 19 gol con la maglia della Folgore Caratese. Meglio ancora hanno fatto Francesco Galuppini ed Alessandro Bertazzoli nel girone B, entrambi del Ciliverghe Mazzano e a segno rispettivamente 23 e 20 volte. Il brasiliano della Triestina (girone C) Carlos França è arrivato a quota 24, precedendo l’ex Parma Fabio Lauria (22 reti). Il girone D ha visto primeggiare Jacopo Sciamanna della Correggese, autore di 23 gol, mentre il capocannoniere del gruppo E è stato Jacopo Murano del Savona, arrivato fino a 26 centri personali. Nel girone F invece Manuel Pera (Materica) e Rocco Costantino (Vis Pesaro) hanno condiviso il trono a quota 23; conferma in particolare per Pera che già l’anno scorso si era distinto con il Delta Rovigo. Girone G: Andrea Sanna dell’Arzachena ha preceduto tutti con le sue 20 reti, nel raggruppamento H invece il miglior marcatore è stato un argentino ovvero Annibale Daniel Montaldi del Bisceglie, 21 sigilli per lui. Per concludere il top scorer del girone I: si tratta di Fabio Longo, ventinovenne della Frattese autore di 23 gol. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Colpaccio del Monza a Cuneo: la squadra brianzola vince per 0-2 sul campo della compagine piemontese nella partita che si è disputata oggi pomeriggio per il triangolare 1 della Poule Scudetto della Serie D 2016-2017, il torneo che a fine stagione mette in palio un simbolico tricolore fra le nove squadre che, avendo vinto i rispettivi gironi, hanno già conquistato la promozione in Lega Pro. Il Monza ha di fatto chiuso la pratica già nel primo tempo, con i gol all'11' di Barzotti, e al 37' di Palazzo. Il primo gol del Monza è arrivato su calcio d'angolo di D'Errico: Barzotti colpisce di testa e batte Gomis. Al 37’ ecco il raddoppio del Monza con Palazzo: servito da Gasparri, il capocannoniere dei biancorossi batte Gomis per la seconda volta, di fatto ponendo già l’ipoteca sulla vittoria dei lombardi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Oggi per la Serie D si gioca fra pochi minuti Cuneo Monza, partita valida per la Poule Scudetto, torneo comunque di fatto amichevole fra le squadre che hanno vinto i gironi e quindi sono già promosse in Lega Pro. Assieme alle promozioni, il campionato di Serie D ha già ufficializzato anche le prime retrocessioni in Eccellenza. Cominciano con la rassegna sempre dal girone A, che ha visto retrocedere direttamente Pinerolo e Pro Settimo&Eureka. Nel girone B invece salto indietro per Virtus Bolzano e Cavenago Fanfulla, mentre dal girone C sono scivolate in Eccellenza Vigontina San Paolo e Piovigina, staccate rispettivamente di 13 e 15 punti dalla zona playout. Quanto al girone D le retrocesse sono Virtus Castelfranco e Poggibonsi, mentre il girone E ha salutato Sporting Recco ed anche il Grosseto, ultimo con soli 14 punti e in Serie B appena 5 stagioni fa (2012-2013). Dal girone F è stato escluso il Chieti causa fallimento, mentre gli ultimi due posti sono andati a Recanatese (solo a meno 1 dai playout) e Civitanovese. Un fallimento anche nel girone G, quello del Foligno: il prosieguo del campionato ha condannato i sardi della Torres e i parigini del Città di Castello. Nel girone H retrocessioni per tre, a causa degli 11 punti di gap tra terzultima e quartultima in classifica: giù Agropoli, Cynthia e Città di Ciampino. Infine nel girone I si è dovuti ricorrere allo spareggio, dopo l’arrivo alla pari tra Sarnese e Castrovillari: i campani hanno avuto la meglio assicurandosi la partecipazione ai playout, il Castrovillari invece ha raggiunto il Sersale in Eccellenza, fallimento invece per il Due Torri. (aggiornamento di Carlo Necchi)

In attesa che maturino i risultati delle partite di Serie D, ricordiamo quali sono le 9 squadre che hanno conquistato la promozione in Lega Pro. Dal girone A è emerso il Cuneo, che ha beffato il Varese per 3 lunghezze (66 punti contro i 63 dei lombardi, che dovranno riprovarci l’anno prossimo). Un’altra formazione della Lombardia, il Monza, ha dominato il girone B aggiudicandosi il primo posto con 80 punti, gli stessi ottenuti dal Mestre nel girone C in cui a piazzarsi seconda è stata la Triestina, a quota 72. Dal Girone D promozione per il Ravenna, che tornerà quindi ad assaggiare l’aria della C dopo il fallimento del 2012. Nel girone E è toccato al Gavorrano, squadra toscana della provincia di Grosseto che ha chiuso con 70 punti, contro i 64 della Massese e i 62 del Savona. Nel girone F vincitrice la Fermana a +6 sul Materica, mentre nel girone G la capolista è stata l’Arzachena che ha preceduto di una sola lunghezza la Nuova Monterosi (74 punti a 73). Stessa situazione per il girone H, in cui il Bisceglie ha anticipato di un soffio il Trastevere, infine dal girone I è salita al piano si sopra la Sicula Leonzio (76 punti, +10 sul rende), squadra della città di Lentini nella provincia di Siracusa. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Oggi Sabato 20 Maggio si gioca partita valida per li Poule Scudetto di serie D tra il Cuneo e il Monza alle ore 15.00 mentre domenica 21 maggio 2017 sono in programma 25 partite del campionato di Serie D: 2 per la Poule Scudetto, 9 per le finali dei Playoff e 14 per i Playout. Questo il menu nel dettaglio: per la Poule Scudetto in campo Gavorrano e Fermana dalle ore 12:00 e Sicula Leonzio-Arzachena dalle 16:00. Per i Playoff si gioca il secondo turno: le partite cominciano tutte alle ore 16:00 e sono Ciliverghe Mazzano-Virtus Bergamo, Imolese-Delta Rovigo, Massese-Savona, Rende-Cavese, Rieti-L’Aquila, Trastevere Calcio-Nocerina, Triestina-Virtus Verona, Varese-Gozzano e Vis Pesaro.

Alla stessa ora in campo anche i playout con i seguenti match: Adriese-Ribelle, Alfinsine-Castelfidardo, Bustese Roncalli-Legnano, Calvi Noale-Vigasio, Colligiana-Sangiovannese, Fezzanese-Viareggio, Montemurlo-Ghivizzano Borgo, Olginatese-Lecco, Roccella-Sarnese, San Teodoro-Muravela, Scaranzorosciate-Levico Terme, Tamai-Cordenons, Varesina-Verbania e Vultur Rionero-Madrepietra. La Poule Scudetto suddivide le 9 squadre vincitrici dei rispettivi gironi, e quindi neopromosse in Lega Pro, in 3 gironi; le vincenti più la migliore seconda accederanno alle semifinali.

Nella prima giornata il Mestre ha sconfitto il Cuneo per 2-1 (Triangolare 1), il Ravenna si è imposto di misura in casa della Fermana (0-1, Triangolare 2) così come il Bisceglie ha espugnato il campo dell’Arzachena (0-2, Triangolare 3). I Playoff non mettono in palio alcuna promozione, ma serviranno per stilare una graduatoria tra le migliori squadre in caso di ripescaggi per la Lega Pro 2017-2018. Infine i playout che determineranno le ultime retrocessioni in Eccellenza. Non resta che attendere i verdetti dai campi.

Poule Scudetto

Sabato 20 Maggio - Triangolare 1 RISULTATO FINALE Cuneo-Monza 0-2 (riposa Mestre)

Domenica 21 Maggio - Triangolare 2 RISULTATO FINALE Gavorrano-Fermana 2-3 (riposa Ravenna)

Domenica 21 Maggio - Triangolare 3 RISULTATO FINALE Sicula Leonzio-Arzachena 2-0 (riposa Bisceglie)

Playoff (Domenica 21 Maggio - ore 16:00)

Girone A: Varese-Gozzano 0-2

Girone B: Ciliverghe Mazzano-Virtus Bergamo 2-1

Girone C: Triestina-Virtus Verona 1-1 dts

Girone D: Imolese-Delta Rovigo 1-0

Girone E: Massese-Savona 2-1

Girone F: Vis Pesaro-Agnonese 22

Girone G: Rieti-L’Aquila 4-1

Girone H: Trastevere-Nocerina 0-3

Girone I: Rende-Cavese 2-1

Playout (Domenica 21 Maggio - ore 16:00)

Girone A: Varesina-Verbania 2-1, Bustese-Legnano 3-0

Girone B: Olginatese-Lecco 2-3, Scaranzorosciate-Levico Terme 1-1 dts

Girone C: Calvi Noale-Vigasio 0-0 dts, Tamai-Cordenons 1-0

Girone D: Colligiana-Sangionvannese 2-1, Adriese-Ribelle 3-1

Girone E: Montemurlo-Ghivizzano 0-2, Fezzanese-Viareggio 1-2

Girone F: Alfonsine-Castelfidardo 0-1

Girone G: San Teodoro-Muravera 2-2

Girone H: Vultur Rionero-Madrepietra 0-1

Girone I: Roccella-Sarnese 0-1

© Riproduzione Riservata.