BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Lecce-Alessandria (risultato finale 1-1) info streaming video e Sportube: parità al Via del Mare!

Diretta Lecce-Alessandria: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di playoff Lega Pro è in programma mercoledì 31 maggio 2017

Diretta Lecce Alessandria Foto LaPresseDiretta Lecce Alessandria Foto LaPresse

Parità allo stadio di Via del Mare tra Lecce e Alessandria, il match valido per l'andata dei quarti dei playoff di Lega Pro 2016-2017 è terminato sul punteggio di 1-1, tutto si deciderà domenica prossima al Moccagatta dove la squadra di Pillon potrà sfruttare il fattore campo, cosa che non è riuscita stasera agli uomini di Rizzo che nelle battute conclusive dell'incontro non hanno trovato il guizzo vincente, con gli ospiti che si sono affidati alla coppia d'attacco Gonzalez-Evacuo per compiere il colpaccio ma l'intesa dei due non sembra ai massimi storici. Le squadre arrivano al recupero (quattro minuti di extra-time concessi dall'arbitro Paolini) molto stanche, Pillon si gioca anche l'ultimo cambio inserendo Fischnaller sperando di poter contare su qualche forza fresca in più ma la sostanza praticamente non cambia esattamente come il risultato, con il triplice fischio il direttore di gara manda tutti sotto le docce. (agg. di Stefano Belli) 

A quindici minuti dal novantesimo è sempre fermo sull'1-1 il punteggio di Lecce-Alessandria, resiste dunque l'equilibrio allo stadio di Via del Mare. In questa fase del match sono i padroni di casa a non accontentarsi del pareggio e a fare la partita, al 62' Doumbia sale in cattedra con un'azione personale che finalizza non proprio nel migliore dei modi, il suo tiro viene infatti ribattuto da Cazzola che toglie le castagne dal fuoco a Vannucci, successivamente il numero 4 ospite viene ammonito ed è un cartellino giallo davvero pesante visto che era diffidato e dunque salterà la sfida di ritorno in programma il prossimo 4 giugno alle ore 18.00 presso il Moccagatta. Pillon prova a cambiare le carte in tavola con la staffetta tra Bocalon ed Evacuo che anche stasera cercherà di condurre i suoi al successo entrando dalla panchina; Rizzo reagisce richiamando in panchina Pacilli, autore del gol del pari ma ormai stanco e a corto di energie, entra in campo al suo posto Torromino che con la sua freschezza può ridare linfa vitale al reparto offensivo dei lupi. (agg. di Stefano Belli) 

Allo stadio di Via del Mare è ricominciato dopo l'intervallo il match d'andata dei quarti playoff di Lega Pro 2016-2017 tra Lecce e Alessandria, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio vede le due squadre sull'1-1, hanno dato i loro frutti i numerosi tentativi d'assalto dei padroni di casa che ora hanno il compito di annullare lo svantaggio e ristabilire la parità. Gli uomini di Pillon aspettano gli avversari nella loro metà campo per poi ripartire in contropiede come al 50' quando Branca in contropiede apre per Nicco che non riesce a trovare l'angolino spedendo il pallone a lato. Graziata dall'Alessandria la formazione di Rizzo riesce dunque a trovare il gol con Pacilli che in mischia sugli sviluppi di un calcio d'angolo deposita il pallone in rete a porta vuota, firmando la rete dell'uno pari che costringe i piemontesi a dover ricominciare da capo. (agg. di Stefano Belli) 

Intervallo allo stadio di Via del Mare dove è appena terminato il primo tempo di Lecce-Alessandria, le due squadre vanno al riposo sul punteggio di 1 a 0 in favore della formazione allenata da Giuseppe Pillon che grazie al gol di Marras hanno sbloccato un match molto equilibrio, ovviamente i padroni di casa non ci stanno a perdere e a fare brutta figura davanti al loro pubblico e si riversano nuovamente in avanti alla ricerca del pari, la difesa ospite tiene botta e argina le incursioni dei centravanti di Rizzo, con Vannucchi che deve allontanarsi dai pali per fermare Pacilli lanciato a rete, dall'altra parte Nicco prova a prendere la mira senza però impegnare più di tanto Perucchini che in tuffo fa sua la sfera. Al termine del minuto di recupero concesso dall'arbitro Paolini arriva il duplice fischio che annuncia la pausa. (agg. di Stefano Belli) 

Lecce-Alessandria 0-1 alla mezz'ora del primo tempo. Provano a rendersi pericolosi gli ospiti dopo un buon inizio dei padroni di casa, poco prima del quarto d'ora di gioco Gonzalez apre per Marras che libera il tiro col pallone che quasi accarezza la traversa. Sul capovolgimento di fronte successivo Pacilli opta per la soluzione personale con una rovesciata acrobatica stilisticamente spettacolare ma poco efficace. Nel frattempo la formazione di Rizzo rimedia anche qualche tiro dalla bandierina ma Lepore non batte il corner nel migliore dei modi, il Lecce manovra parecchie azioni d'attacco ma una serie di imprecisioni impediscono ai lupi di arrivare all'ultimo passaggio. Ne approfitta dunque l'Alessandria che al 30' passa in vantaggio con Marras che sblocca la contesa e porta avanti la formazione di Pillon. (agg. di Stefano Belli) 

Allo stadio di Via del Mare è cominciato il match valido per l'andata dei quarti playoff di Lega Pro 2016-2017 tra Lecce e Alessandria, quando sono trascorsi circa dieci minuti dal fischio d'inizio il punteggio è fermo sullo 0-0. Stasera non c'è spazio per i convenevoli, le due squadre fanno subito sul serio, in particolare quella di casa che al 3' - dopo un malinteso tra Gozzi e Celjak che perdono maldestramente palla - mette Doumbia nelle condizioni di poter segnare ma il numero 24 locale spedisce il pallone a lato. I lupi giallorossi provano subito a fare la partita, gli ospiti per il momento lasciano fare avendo bisogno di qualche altro minuto per carburare ed entrare a pieno regime. (agg. di Stefano Belli) 

Sarà soprattutto una grande parata di stelle: tanti giocatori in campo possono ergersi a protagonisti di questa splendida sfida. Uno di questi può essere Franco Lepore, ormai un veterano dei salentini: gioca qui dal 2014 ed è diventato talmente duttile da essere schierato come terzino destro nella partita di ritorno contro la Sambenedettese. In realtà Lepore è soprattutto un giocatore offensivo, che sa giocare a destra come a sinistra ma anche da seconda punta; i suoi gol in questo campionato sono stati 6, ma ha timbrato altre due volte in Coppa Italia e può rappresentare un’ottima alternativa agli attaccanti del Lecce, perchè ha tempi di inserimento e sa vedere la porta. Nell’Alessandria gli attaccanti sono ovviamente fondamentali, ma anche chi gioca qualche passo indietro: nel 4-4-2 di Bepi Pillon è diventato importantissimo Manuel Marras, esterno offensivo che sa giocare su entrambe le fasce. Con il nuovo allenatore non ha ancora segnato, ed era squalificato nell’andata contro la Casertana; al ritorno però i suoi movimenti sono stati un rebus per la difesa dei campani e, con le attenzioni del Lecce rivolte su Bocalon, Gonzalez e Iocolano, Marras potrebbe diventare il vero ago della bilancia. (agg. di Claudio Franceschini) 

Chi deciderà il match tra Lecce e Alessandria tra i più attesi questa sera? scopriamo quindi chi sono i bomber delle due formazioni attese al Del Mare. Fino a questo momento del tabellone finale nessun giocatore delle due squadre è riuscito a timbrare più di un gol: per capire quindi chi potrebbero essere i protagonisti più attesi occorre ampliare le statistiche. In casa dei giallorosso il migliore infatti di marcature rimane la punta centrale Salvatore Caturano che in 36 presenze ha messo a bilancio 13 assist vincenti e 17 reti: dietro di lui ha però fatto molto bene anche Giuseppe Torromino che ha firmato 10 reti personali con 27 presenze. In casa dei grigi, tra i migliori nella regular season dobbiamo segnalare la presenza in qualità di capocannoniere della formazione due nomi ovvero le due punte centrali Pablo Gonzalez e Riccardo Bocalon, entrambi ora a quota 20 reti personali. Dopo di loro però nessun bomber premiato dai numeri, con solo Iocolano terzo nella graduatoria dell’Alessandria a quota 4 gol. (agg Michela Colombo) 

Lecce-Alessandria è quella che può tranquillamente esser definita una finale anticipata dei playoff di Lega Pro. Nel match di andata, che si giocherà al Via del Mare, i padroni di casa proveranno a cercare il colpaccio per poi difendere quanto ottenuto nel match di ritorno. Nel corso della regular season i salentini sono arrivati secondi nel girone C, con 74 punti alle spalle del Foggia. Il Lecce ha inoltre segnato 62 gol e subiti 36; 21 sono state invece le vittorie complessive, con 11 pareggi e 6 ko. Dall'altra parte l'Alessandria è arrivata seconda nel girone A. I piemontesi hanno ottenuto gli stessi punti della capolista Cremonese, 78, ma per gli scontri diretti hanno avuto la peggio. Per quanto riguarda le statistiche, sono stati 64 i gol segnati a fronte dei 33 subiti: 23 le vittorie, contro 9 pareggi e 6 sconfitte totali. (agg. Giuliani Federico) 

La gara Lecce-Alessandria è una sfida inedita in ogni categoria e non ci sono quindi dei precedenti tra queste due compagini che si giocano i playoff di Lega Pro. Alla gara in questione arriva sicuramente più in forma l'Alessandria con il Lecce che ha collezionato appena quattro punti nelle ultime cinque partite. Dall'altra parte invece troviamo un Alessandria che nelle ultime cinque ha alternato una vittoria a un pareggio, raccogliendo undici punti. Sicuramente sarà una partita interessante con le due compagini che si affronteranno nella gara più importante della loro stagione. Staremo a vedere chi sarà pronto a dare il massimo, provando a dare spessore alla sua prestazione in una sfida inedita anche per le statistiche. (agg. di Matteo Fantozzi) 

, valida per l'andata dei quarti dei playoff di Lega Pro (che dall'anno prossimo tornerà a chiamarsi Serie C, proprio come ai vecchi tempi), è in programma mercoledì 31 maggio 2017 alle ore 20.30 presso lo stadio di Via del Mare nell'omonimo comune pugliese, la partita diretta dall'arbitro Edoardo Paolini della sezione di Ascoli Piceno porrà l'una di fronte all'altra due squadre che nel corso dell'intera stagione hanno puntato alla promozione diretta in Serie B.

La formazione allenata da Roberto Rizzo si è dovuta accontentare del secondo posto nel girone C accodandosi ai cugini del Foggia di Stroppa che dopo quasi 20 anni ha ottenuto il pass per la cadetteria, e i lupi hanno dovuto ricominciare dagli spareggi, eliminando nel turno precedente la Sambenedettese grazie ai pareggi nei due scontri diretti (1-1 all'andata, 0-0 al ritorno).

Ancora più beffardo il destino dell'Alessandria di mister Pillon che dopo aver guidato il girone A per tutto il campionato nelle ultime giornate ha accusato una flessione che si è poi rivelata fatale, con la Cremonese che proprio sul filo di lana ha scavalcato i piemontesi aggiudicandosi il salto di categoria diretto, un autentico shock per l'ambiente che sta cercando comunque di reagire, come dimostrano i risultati ottenuti contro la Casertana nella seconda fase dei play-off.

Quella tra Lecce e Alessandria si può considerare una sorta di finale anticipata a tutti gli effetti, entrambe le compagini meriterebbero la Serie B per il lavoro svolto e il gioco espresso nel corso dell'annata, ma la sorte ha deciso di accoppiarle già ai quarti e dunque per forza di cose almeno una delle due tra pochi giorni rischierà di doversi accontentare di un'altra stagione in Lega Pro, e sappiamo bene come nelle ultime stagioni questo campionato sia diventato estremamente competitivo che richiede di allestire un'autentica corazzata per aspirare alle posizioni di vertice. 

Per la sfida contro l'Alessandria il tecnico del Lecce, Rizzo, dovrebbe fare affidamento sugli stessi undici che nel turno precedente dei playoff si sono sbarazzati della Sambenedettese, dunque in porta rivedremo Perucchini, davanti a lui i quattro di difesa dovrebbero essere Ciancio e Agostinone che supporteranno i centrali Giosa e Cosenza; nella linea mediana Arrigoni, Maimone e Monaco andranno a comporre il centrocampo che avrà il compito di verticalizzare per il tridente d'attacco con la punta Caturano assistita dalle ali Mancosu e Pacilli.

Qualche problema in più invece per Pillon che rischia di dover fare a meno di Piccolo e Iocolano che questa settimana stanno svolgendo un lavoro differenziato nelle sedute di allenamento e potrebbero non essere al 100%: tra i pali ci sarà Vannucchi, Sosa e Gozzi i centrali di difesa con Manfrin e Nava come terzini; centrocampo a quattro con Cazzola, Sestu, Nicco e Branca che avranno il compito di smistare palloni e alimentare il gioco per vie centrali, servendo il più possibile le punte Gonzalez e Bocalon, i gemelli del gol che però non sono bastati a regalare la promozione diretta ai piemontesi.

Per il match d'andata i padroni di casa del Lecce vengono dati leggermente per favoriti, su Bet365 la quota dell'1 è fissata a 2,15 con PaddyPower che propone una vincita pari a 3,15 volte la posta in palio per l'X (pareggio), ancora più alta la quota relativa al 2 degli ospiti, che WilliamHill ha fissato a 3,40. In gare a eliminazione diretta come questa, dopo una stagione sfiancante, sarà difficile vedere tanti gol nell'arco dei novanta minuti, motivo per cui su Unibet l'Under (1,59) è caratterizzato da una quota più bassa a differenza dell'Over (2,20), non a caso il risultato esatto di 0-0 su Betclic viene dato ad appena 7,25.

Sarà possibile seguire Lecce-Alessandria sul web attraverso la diretta streaming video che la piattaforma Sportube.tv proporrà ai propri clienti che hanno sottoscritto un abbonamento al pacchetto per l'intera stagione oppure per la sola fase dei play-off di Lega Pro. 

© Riproduzione Riservata.