BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta / Australia Germania (risultato finale 2-3) info streaming video e tv: bella vittoria tedesca!

Diretta Australia Germania: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live della partita di Confederations Cup 2017 (17 giugno)

Diretta Australia Germania - LaPresseDiretta Australia Germania - LaPresse

Vittoria tedesca al termine di una partita senza dubbio piacevole per completare la prima giornata della Confederations Cup 2017. Onore anche all’Australia, che dopo circa 25 minuti di dominio praticamente totale da parte della Germania ha saputo rimettersi in partita sfiorando la rimonta, ma il bilancio è comunque ottimo per i tedeschi, che stanno disputando questa Confederations Cup con una Nazionale sperimentale, che almeno dalla cintola in su ha dato risposte ampiamente positive. Nella parte finale del match il punteggio non è più cambiato, ma non sono mancate altre emozioni, su tutte il palo colpito dal tedesco Werner al 75’ minuto al termine di una splendida azione individuale nella quale aveva saltato due avversari. La sfida è comunque stata aperta fino agli ultimi minuti e qualche brivido la Germania l’ha anche provato, prima di festeggiare una sospirata e comunque globalmente meritata vittoria al triplice fischio finale. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Partenza forte dei tedeschi nel secondo tempo della partita della Confederations Cup 2017 a Sochi, ma la partita resta aperta grazie ad un’Australia mai doma, che sta rendendo difficile la vita ai campioni del Mondo in carica. La ripresa era iniziata nel segno della Germania, che già al terzo minuto di gioco aveva trovato il gol del momentaneo 3-1 che avrebbe potuto chiudere la contesa. Bel lancio in profondità di Kimmich per Goretzka, che penetra nel cuore dell’area avversaria, si permette pure di lasciar rimbalzare il pallone per controllarlo meglio e poi trafigge da pochi passi il portiere avversario. Game over? No, perché l’Australia sarà tecnicamente inferiore ma certamente non molla. Al 58’ ecco il gol del pareggio: Leno pasticcia, il pallone resta lì ed è lesto Juric ad approfittarne. C’è un attimo di incertezza ma poi la Var sentenzia che tutto è regolare e dunque l’arbitro può convalidare la rete con cui l’Australia torna ad un solo gol di ritardo dai più quotati avversari, per un finale tutto da vivere… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Primo tempo certamente piacevole per la partita della Confederations Cup 2017 che è giunta all’intervallo a Sochi. Nella seconda metà della frazione bisogna dare atto all’Australia di essere cresciuta e avere dato più sapore ad una partita che nei primi 25 minuti era stata un vero e proprio monologo tedesco. Il primo squillo è arrivato su calcio piazzato, quando l’interista Sainsbury con un ottimo inserimento si è trovato solo davanti al portiere avversario, ma poi non è riuscito a inquadrare la porta di testa. Eccoci poi al 41’ minuto, quando l’Australia ottiene il gol del pareggio con un tiro di Rogic: dopo una prima conclusione respinta da un difensore, Rogic raccoglie di nuovo la sfera e trafigge Leno, non impeccabile nell’occasione. Il problema per gli australiani è che la parità è durata pochissimo: passano due minuti e Goretzka subisce fallo da Luongo nell’area dei Socceroos. L’arbitro concede il calcio di rigore, che Draxler trasforma in modo impeccabile, spiazzando l’esterno difensore avversario e dando di nuovo il vantaggio alla Germania. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Fino a questo momento è stato un vero e proprio monologo tedesco in questa partita della Confederations Cup 2017 a Sochi. Un gol di scarto è anche poco per quello che abbiamo visto finora: Germania in vantaggio già al 5’ minuto, quando Stindl ha sfruttato nel migliore dei modi un cross di Brandt per battere il portiere australiano con un gran tiro. Da quel momento in poi è stato un monologo, in particolare con due ottime occasioni per Wagner, che però in entrambe ha solamente sfiorato i pali della porta dell’Australia a Sochi. La giovane Germania sta giocando con voglia, velocità ed entusiasmo, mostrando anche un ottimo tasso tecnico: l’Australia, stando così le cose non regge il confronto e deve pensare quasi esclusivamente a difendersi. Resta solo da vedere se si andrà avanti così per tutta la partita oppure i Socceroos riusciranno ad invertire la tendenza di questa partita. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Sta per avere inizio la partita tra Australia e Germania, che ci dirà se i tedeschi riusciranno a fare meglio (in termini di differenza reti) del Cile che nella serata di domenica ha superato il Camerun portandosi momentaneamente in testa al girone B di Confederations Cup 2017. La compagine teutonica infatti è approdata in Russia con una formazione profondamente rinnovata ma non per questo meno esperta o avvezza a palcoscenici internazionali: a disposizione di Loew infatti vi sono molte stelle del calcio continentale e non solo, pronte  fare mostra di se contro i Socceroos di Ange Postecoglou  dove tra l’altro spicca una conoscenza del calcio italiano ovvero il giovane difensore dell’Inter Trent Sainsbury. Ma è già ora di dare la parola al campo, visto che entrambe le nazionali hanno appena formalizzato le formazioni ufficiali, si gioca alle ore 17. 1 Ryan; 8 Wright, 2 Degenek, 20 Sainsbury; 7 Leckie, 21 Luongo, 5 Milligan, 16 Behich; 13 Mooy, 23 Rogic; 9 Juric: Allenatore: Ange Postecoglou 12 Leno; 16 Rudiger, 2 Mustafi, 18 Kimmich, 3 Hector; 8 Goretzka, 21 Rudy; 20 Brandt, 7 Draxler, 13 Stindl, 9 Wagner. Allenatore: Joachim Loew

Prima di dare la parola al campo andiamo a vedere come Australia e Germania di presentano oggi in campo per la Confederations cup mettendo a confronto qualche statistica recente. Come già raccontato lo stiro arride alla formazione tedesca di Joachim Loew giunta in Russia con una formazione molto giovane ma non per questo meno temibile fin dalla carta. In ogni caso entrambe le compagini hanno alle spalle numeri sullo stato di forma piuttosto eccellenti. Negli ultimi 5 incontri disputati dagli australiani infatti ritroviamo a  bilancio 2 vittorie e due pareggi, tutti raccolti nel torneo di qualificazione ai prossimi mondiali, mentre l’unica sconfitta è stata rimediata in amichevole contro il Brasile. Dati eccellenti anche per la Germania che nel medesimo periodo ha raccolto 3 vittorie e due pareggi, quest’ultimi due ottenuti contro Italia e Danimarca in entrambi i casi in test match. (agg Michela Colombo)

La partita tra Australia e Germania verrà diretta dall’arbitro statunitense Mark Geiger, che in questa occasione verrà coadiuvato nella direzione del match della Confederations cup da i due assistenti Joe Fletcher e Cj Morgante oltre che dal quarto uomo Wilmar Roldan. Il fischietto americano in questa stagione 2016-2017 ha finora messo a bilancio 2 presenze nella Champions League della Concacaf, 8 nel campionato del nord America e 2 nel torno di qualificazioni ai mondiali continentale, per un totale a tabella di 45 cartellini gialli, e un solo rosso oltre a 5 calci di rigore. Prima d’ora il fischietto Mark Geiger non ha mai avito occasione di dirigere una gara della Confederations cup benché non gli manchi l’esperienza internazionale visto che è stato designato arbitro Fifa dal 2008. Curiosamente però  Geiger non ha mai avuto modo di incontrare formazioni proventi dalla Germania o dall’Australia e nemmeno le due nazionali sopra citate: la sfida di oggi si annuncia quindi come una vera prima assoluta.  (agg Michela Colombo)

In programma oggi a Sochi vi è il match tra Australia e Germania, l’ultima sfida attesa per la prima Gionata della Confederations cup e che vedrà di fronte due formazioni hanno ben pochi trascorsi nella loro storia. In anni recenti infatti sono solo 65 i testa a testa registrati tra australiani e tedeschi, che Porano un bilancio di 3 vittorie per la compagine europea e una sola per i Socceroos. L’ultimo precedente tra Australia e Germania è contrariamente alle aspettative abbastanza recente e risale a un amichevole che si è svolta nel marzo del 2015 e che ha visto come risultato finale il pareggio per 2-2 grazie alle reti di Reus e Podolski per i tedeschi e di Troisi e Jedinak per gli australiani. L’ultima affermazione dei Socceroos risale invece a un altro match amichevole dove l’Australia vinse per 2-1 nel marzo del 2011 grazie alle marcature di Carney e Wilkshire, quest’ultimo infallibile dal dischetto a cui rispose solo Mario Gomez. Leggermente appena più datata invece l’ultima affermazione teutonica che nello scontro diretto vinse per 4-0 nella fase a gironi della Coppa del Mondo del 2010: allora i tedeschi superarono la fesa a gruppi fino a ottenere la medaglia di bronzo.  (agg Michela Colombo)

Dall’arbitro statunitense Mark Geiger, si gioca alle ore 17.00 italiane di oggi pomeriggio (le 18.00 locali) al Fist Stadium di Sochi - lo stadio Olimpico dei Giochi Invernali 2014 - per la prima giornata del girone B della Confederations Cup 2017. Australia e Germania sono le ultime fra le otto squadre impegnate nella competizione a fare il loro debutto nel torneo che tradizionalmente si svolge nell'anno precedente al Mondiale nello stesso Paese ospitante. Si chiude dunque con i campioni del Mondo della Germania opposti all’Australia in qualità di Nazionale campione d’Asia, dal momento che calcisticamente l’Australia fa parte della confederazione asiatica.

Partiamo proprio dai tedeschi; l'allenatore Joachim Low, in carica ormai dal 2011 sulla panchina della Nazionale, ha garantito una grande continuità di risultati e di gioco alla sua squadra che, dal 2008 in poi, ha collezionato soltanto belle prestazioni in tutte le occasioni in cui è stata chiamata in causa. Nel 2008 la Germania fu battuta in semifinale dalla Spagna negli Europei di Austria e Svizzera, mentre nel 2010 la squadra confermò il terzo posto ai Mondiali ottenuto già nel 2006.

Due anni dopo tedeschi grandi protagonisti anche del nuovo Europeo giocato in Polonia e Ucraina, in cui soltanto una grande Italia riuscì a prevalere su una corazzata tedesca in semifinale. Il grande percorso è culminato, poi, nella finale dei Mondiali del 2014, una sorta di riedizione di Italia '90, in cui la Germania ha ottenuto il quarto titolo mondiale della sua storia battendo l'Argentina di Messi e Higuain. Low, che anche quest'anno ha a disposizione una squadra assolutamente valida dal punto di vista tecnico, cercherà di portare i suoi fino ai prossimi Mondiali, in cui ci si aspetta, ormai, il traguardo minimo delle semifinali.

L'Australia di Ange Postecoglou, che vanta un secondo ed un terzo posto nella manifestazione considerata, è reduce dalla vittoria nell'ultima Coppa d'Asia del 2015, torneo in cui è stata dominatrice con cinque successi ed una sola sconfitta. La qualificazione per i prossimi Mondiali è però ancora tutta da conquistare, dal momento che nel girone B della zona asiatica ci sono tre squadre divise da un solo punto, ma solamente le prime due si qualificheranno direttamente senza passare da un doppio spareggio che sarebbe decisamente ricco di insidie: quella sarà la priorità per i Socceroos, che però per il momento puntano soprattutto a fare bene in questa Confederations Cup.

Passando all'analisi delle probabili formazioni, il tecnico australiano ha diramato una lista di 23 convocati per la manifestazione, tra cui spiccano alcune sorprese come Sainsbury, in forza all'Inter, e James Troisi, con un passato nell'Atalanta. Contro la Germania la formazione dovrebbe essere questa: Langerak in porta, Sainsbury, Smith, Wright e Behich in difesa. A centrocampo Jedinak e Troisi saranno i due interni, mentre Irvine dovrebbe agire qualche metro in avanti. In attacco Cahill e Leckie dovrebbero essere i titolari. La Germania di Low, invece, sceglie Leno in porta, Kimmich, Mustafi, Ginter e Rudiger in difesa, con un ordine ancora da stabilire. A centrocampo spazio a soli due mediani, Can e Brandt, mentre Younes, Sané, Draxler e Werner completeranno il reparto offensivo.

Saranno due formazioni per certi aspetti inedite quelle che scenderanno in campo per questa Confederations Cup; del resto quale miglior occasione, soprattutto per una corazzata come la Germania, per sperimentare e provare nuove soluzioni in campo. Il giovane Werner, centravanti in forza al Lipsia, nonostante i notevoli numeri in stagione sarà uno di questi. Tutto il tridente offensivo, in ogni caso, sarà quasi del tutto inedito per la nazionale in maglia bianco e nera.

SNAI quota 7,50 il segno 1, equivalente alla vittoria dell’Australia, a fronte di un 1,40 per il segno 2 indicante la vittoria tedesca. Il segno X del pareggio è quotato 4,75.

Australia Germania sarà trasmessa in diretta tv da Sky, che si è aggiudicata i diritti in esclusiva della Confederations Cup 2017: per la precisione, l’appuntamento sarà su Sky Sport 1 e Sky SuperCalcio, i canali numero 201 e 206 della piattaforma satellitare. Per chi invece non potesse mettersi davanti a un televisore, ricordiamo che gli abbonati potranno godere anche della diretta streaming video tramite l’applicazione Sky Go.

© Riproduzione Riservata.