BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Polonia-Svezia (risultato finale 2-2) streaming video raiplay.it: Kownacki evita il KO ai suoi!

Diretta Polonia-Svezia Under 21: streaming video raiplay.it, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. Europei 2017, girone A: si gioca lunedì 19 giugno dalle ore 20.45

Diretta Polonia Svezia Under 21 - LaPresse Diretta Polonia Svezia Under 21 - LaPresse

Tempo scaduto alla Lublin Arena, finisce 2-2 il match valido per la fase a gironi degli europei under-21 tra Polonia e Svezia, adesso ai padroni di casa non basterà battere l'Inghilterra nell'ultima giornata, dovranno sperare che Svezia e Slovacchia pareggino per passare il turno. Al 77' i polacchi perdono palla nella propria metà campo, ne approfitta il nuovo entrato Engvall che si invola verso la porta di Wrabel che con una gran parata nega il gol del 3 a 1 al numero 11 della Svezia che avrebbe con ogni probabilità chiuso la contesa prima del novantesimo. All'82' Kownacki si alza in cielo per colpire il pallone di testa, Cajtoft non è da meno e mette il pallone sopra la traversa rifugiandosi in calcio d'angolo. Svezia ancora pericolosa in contropiede all'86', Engvall e Cicibki dialogono tra loro, la conclusione viene affidata al numero 18 di Ericson che però non trova la porta. Dall'altra parte del campo Linetty viene ammonito per simulazione lasciandosi cadere all'interno dell'area di rigore, anche se proprio al 90' l'arbitro concede il penalty alla Polonia quando Dagerstal travolge Piatek aggrappandosi a lui, Kownacki dal dischetto trasforma e salva i suoi dal secondo ko di fila davanti ai propri tifosi ridando qualche piccola speranza di qualificazione. A tempo scaduto i ragazzi di Dorna potrebbero addirittura vincere ma il tiro su calcio piazzato di Linetty si infrange sulla barriera, al triplice fischio i giocatori svedesi vanno a protestare con l'arbitro per il supplemento di recupero concesso. (agg. di Stefano Belli) 

Quando mancano circa quindici minuti al novantesimo resiste il vantaggio dello Svezia sulla Polonia, all'Arena Lublin il punteggio vede la formazione di Ericson sempre avanti per 2 a 1. Padroni di casa sempre a caccia del pari: al 56' Linetty entra in area e libera il tiro, Cajtoft col piede respinge il pallone e salva i suoi dal 2-2. Gli svedesi gestiscono il risultato concedendo il minor numero di occasioni agli avversari, tuttavia i gialloblù non sembrano avere la freschezza della prima frazione di gioco che ha consentito di ribaltare lo 0-1 iniziale, dunque nulla è perduto per i polacchi che se aumentano la pressione nella trequarti avversaria e premono di più sull'acceleratore possono sicuramente creare grossi grattacapi alla retroguardia della Svezia che ora appare un po' sulle gambe. Al 75' calcio di punizione per i ragazzi di Dorna, Lipski calcia direttamente in porta con Cajtoft che esce e in presa alta agguanta la sfera neutralizzando il pericolo nella propria area di rigore. (agg. di Stefano Belli) 

All'Arena Lublin è ricominciato dopo l'intervallo il match valido per la 2^ giornata del gruppo A degli europei under-21 tra Polonia e Svezia, al decimo minuto della seconda frazione di gioco il punteggio vede la formazione di Hakan Ericson sempre in vantaggio per 2 a 1. Rispetto al primo terzo di gara si sono completamente ribaltati i ruoli, se nel primo tempo erano gli svedesi a rincorrere gli avversari e a dover annullare lo svantaggio, adesso sono i padroni di casa a fare la partita per pareggiare almeno i conti dopo l'uno-due di Strandberg e Une Larsson che sta condannando i ragazzi di Dorna alla seconda sconfitta in altrettante gare nella competizione. Al 53' Stepinski arriva in zona tiro ma la sua conclusione viene respinta da Cajtoft che stasera si sta rivelando un'autentica bestia nera per il numero 9 della Polonia. (agg. di Stefano Belli) 

Intervallo all'Arena Lublin dove si è appena concluso il primo tempo di Polonia-Svezia, le due squadre vanno al riposo con la formazione allenata da Hakan Ericson avanti per 2 a 1. Esattamente come venerdì scorso contro la Slovacchia, i ragazzi di Dorna non riescono a gestire il risultato, al 36' Strandberg si fa perdonare per l'occasione sprecata prima e pareggia i conti, gli svedesi acquistano coraggio e prendono decisamente in mano l'iniziativa. Al 40' sugli sviluppi di un corner Hallberg colpisce di testa il pallone che termina a lato di un soffio, passano altri sessanta secondi ed è Cibicki a spaventare Wrabel con un destro che viene deviato da Dawidowicz in calcio d'angolo, stavolta sugli sviluppi del tiro dalla bandierina Une Larsson non sbaglia e beffa Wrabel col pallone che si infila nell'angolino gonfiando la rete, missione compiuta per la Svezia che ribalta lo 0-1 ed ora conduce le danze, altra doccia fredda per la Polonia che si ritrova di nuovo sotto dopo un ottimo inizio, subendo fin troppo passivamente e calando bruscamente alla distanza. (agg. di Stefano Belli) 

Polonia-Svezia 1-0 alla mezz'ora del primo tempo. In questa fase del match i ragazzi di Hakan Ericson cercano di annullare lo svantaggio senza però creare grossi pericoli dalle parti di Wrabel che al 21' deve neutralizzare la conclusione di Une Larsson. Da segnalare un paio di cartellini gialli nelle fila della Svezia, uno per Olsson (autore di un fallo ai danni di Linetty) e un altro per Strandberg autore di una simulazione. La Polonia non intende rimanere schiacciata nella propria metà campo e si distende in contropiede, al 26' Frankowski arriva alla conclusione ma non inquadra lo specchio della rete, due minuti più tardi invece Strandberg chiama al dovere Wrabel che respinge il tiro del numero 10 avversario. Continuano a peccare di precisione sotto porta i padroni di casa con Kownacki e Stepinski che mancano nettamente il bersaglio grosso. (agg. di Stefano Belli) 

All'Arena Lublin è cominciato il match valido per la 2^ giornata del girone A dell'europeo under-21 tra Polonia e Svezia, quando sono passati circa dieci minuti dal fischio d'inizio il punteggio vede la nazionale allenata da Marcin Dorna avanti per 1 a 0. Esattamente come nella sfida contro lo Slovacchia i padroni di casa sbloccano subito la contesa con Moneta che al 6' su assist di Kownacki trafigge Cajtoft e porta così in vantaggio la Polonia che poco dopo andrà anche vicina al raddoppio con Stepinski che mette a dura prova i riflessi dell'estremo difensore avversario che riesce a difendere lo specchio della porta con una parata piuttosto impegnativa. Siamo ancora alle battute iniziali e i polacchi farebbero meglio a non cantar vittoria troppo presto, soprattutto dopo quanto accaduto venerdì scorso quando poi persero per 1-2 vanificando il vantaggio iniziale. (agg. di Stefano Belli) 

Sta per avere inizio la sfida tra Polonia e Svezia Under 21 primo match in programma per oggi agli Europei di categoria, dove la formazione del Ct Dorna è padrone di casa.  Proprio per la nazionale polacca la partita di oggi potrebbe rivelarsi decisiva: dopo la sconfitta contro la Slovacchia, i rossobianchi hanno bisogno di un successo per considerassi ancora in corsa per la qualificazione. Stesse necessità anche per la Svezia di Ericson, che ha alle spalle solo un pareggio contro l’Inghilterra e abbisogna di punti per poter sognare ancora il tabellone finale di questa edizione degli Europei Under 21, tra i più difficili per formula degli ultimi anni (ricordiamo che passeranno solo le prime di ogni girone e la migliore seconda) Prima di dare la parola al campo diamo però un occhio alle formazioni ufficiali di Polonia-Svezia U21 appena diramate dalla Uefa. 12 Wrabel; 4 Kedziora, 6 Bednarek, 15 Jach, 2 Jaroszynski; 7 Linetty, 17 Dawidowicz; 11 Frankowski, 14 Kownacki, 13 Moneta; 9 Stepinski. Allenatore: Marcin Dorna 12 Cajtoft; 2 Wahlqvist, 3 J. Larsson, 14 Dagerstal, 5 Lundqvist; 6 Tibbling, 16 Hallberg, 7 Fransson; 8 K. Olsson; 18 Cibicki, 10 Strandberg. Allenatore: Hakan Ericson 

Protagonista assoluto e già annunciato del match tra Polonia e Svezia U21 in programma questa sera sarò senza dubbio l’attaccante Pawel Cibicki, classe 1994 e attaccante del Malmo FF. Il giovane Cibiki infatti pur essendo nato in Svezia ha il passaporto polacco e pur avendo un lungo passato con la nazionale polacca oggi scenderà in campo vestendo la maglia gialloblu. Nato a almo da genitori polacchi, Cibicki ha infatti la doppia cittadinanza: è esordito per la prima volta con la nazionale polacca nella selezione Under 19 in un match amichevole contro la formazione di pari grado della Georgia. Rimasto con la compagine biancorossa fino al due anni fa, nel 2016 cambia bandiera: nel settembre 2016 eccolo esordire con la Sevizia u21 sotto la direzione di Hakan Ericson contro la Croazia nel torneo di qualificazioni agli erudir, sfida pareggiata sull’1-1 dove lo stesso Cibicki si è reso protagonista con una bella rete. Da quando veste la maglia della Svezia Cibicki non ha mai avuto occasione di incontrare i suoi ex compagni di squadra e la fida di oggi sarà quindi un prima assoluta di grande valore. (agg Michela Colombo) 

Diamo un occhio allo storico prima di dare la parola al campo per la sfida Polonia-Svezia U21 secondo match del girone A in questi Europei: negli ultimi anni e più precisamente dal 1999 a oggi sono stati registrati ben 8 testa a testa tra le due formazioni giovanili tra amichevoli internazionali e europei di categoria, per un bilancio di 3 vittorie dei polacchi oggi padroni di casa e 2 soli successi dei gialloblu oltre a 3 pareggi. Proprio con un pari si è chiuso anche l’ultimo precedente tra le due nazionali oggi in campo, ovvero con un piatto 0-0, registrato in amichevole nel settembre del 2015. L’ultimo successo della Polonia U21 nello scontro diretto risale invece alla qualificazione gli Europei nel 2013 dove i rossobianchì vinsero per 2-0 con le reti di Furman e Zyro. L’ultima vittoria svedese invece risale sempre al torneo di qualificazioni agli Europei nel 2013: lì la Svezia vinse per 3-1 grazie alla reti di Thern, Hrgota e Ishak. (agg Michela Colombo) 

La partita tra Polonia e Svezia U21 sarà diretta dall’arbitro sloveno Slavko Vincic,che in questo match del secondo giorno degli Europei di categoria sarà coadiuvato nella direzione dai due assistenti Tomaz Klannik e Andraz Kovacic, mentre il quarto uomo designato è l’israeliano Roy Hassan. Il fischietto sloveno, designato Fifa e Uefa dal 2010 in questa stagione ha finora messo a tabella 34 incontri in totale tra cui 2 nel torneo continentale alle qualificazioni ai Mondiali 20087 e 5 tra Champions League e Europa League: il suo bilancio finale comune ci racconta di 167 cartellini gialli, 2 rossi e 6 calci di rigore commissionati a cui si aggiungono anche due espulsioni per doppia ammonizione. Vincic ha già avuto modo di dirigere formazioni svedese, ovvero la nazionale Under 17 in due occasioni e il club IF Elfsborg Boras: questo incontro sarà invece la prima volta che il fischietto sloveno incontrerà una compagine polacca. (agg Michela Colombo) 

Dall’arbitro sloveno Slavko Vincic questa sera alle ore 20.45 presso il Lublin Stadium di Lublino è una partita valida per gli Europei Under 21, seconda giornata del girone A che va in scena oggi, lunedì 19 giugno 2017. Nel gruppo A torna dunque già in campo per il secondo turno. La Polonia, subito battuta nel primo match del suo percorso, sa di non partire con i favori del pronostico per il passaggio del turno e, complice il mancato passaggio dalle qualificazioni che avrebbe aiutato a trarre indicazioni il tecnico Dorna, avrà vita dura per riuscire nell'impresa di superare i gironi. 

Un percorso sicuramente in salita per gli uomini di Marcin Dorna, che nella partita di venerdì sera si sono fatti ingenuamente rimontare dalla rappresentativa slovacca dopo essere passati in vantaggio al primo minuto. In un torneo imprevedibile come questo, però, non è ancora il momento di rinunciare per Dorna ed i suoi, il cui obiettivo alla vigilia era riuscire a superare il proprio record (quarti di finale) e giungere tra le prime quattro.

La Svezia, però, guidata dal ferrigno tecnico Ericson, non vuole cadere sul più bello dopo aver nuovamente impressionato nel girone di qualificazione, in cui è arrivato il primo posto davanti alla corazzata spagnola. Gli scandinavi, pur non essendo gli stessi del 2015, anno in cui furono i meritati campioni finali, sono ancora una squadra quadrata e con le giuste individualità, che se male affrontata non perdona gli avversari.

Il lavoro svolto dal tecnico Ericson, che guida la Nazionale dal 2011 con ottimi riscontri ottenuti in campo internazionale, è già storia per l'Under 21 nazionale, ma, come si dice spesso nel calcio, la vera sfida è confermarsi, e non vincere. Il tecnico intanto prepara la formazione per il match contro la Polonia, un appuntamento da non fallire per non complicare in maniera imprevista il discorso qualificazione. In porta Cajtoft, che guiderà una difesa a 4 composta da Wahlqvist, Larsson, Dagerstal e Lundqvist. A centrocampo Hallberg sarà di nuovo al centro, mentre Olsson e Tibbling saranno i laterali che fungeranno da mezzale. In avanti spazio a Mrabti alle spalle di Strandberg e Engvall.

La Polonia risponde con un 4-2-3-1 con Wrabel, Jaroszynski, Jach. Bednarel e Kendzlora in posizione di terzino destro. Linetty e Dawidowicz saranno i due mediani incaricati di dare sostanza al reparto, mentre Kaputska, Lipski e Frankowski saranno a sostegno della prima punta Stepinski. Ci si attende spettacolo da questo match, che potrebbe delineare i primi verdetti dal girone A ed indirizzare le prime formazioni verso la fase finale del torneo. La grande sfida di questo europeo, ricordiamo, sono proprio i tanti impegni ravvicinati; chi vuol arrivare fino in fondo sa di non poter contare soltanto sui titolari, ma di dover coinvolgere quanti più giocatori possibili per arrivare in condizioni ottimali in fondo.

Sono tante le giovani promesse già titolari in grandi club europei, ma soltanto un calciatore della Serie A sarà in campo; si tratta di Karol Linetty, mediano polacco protagonista di un'ottima annata con la Samp. Il connazionale Dragowski, portiere della Fiorentina, sarà invece in panchina. C'è tutto sommato equilibrio, a dispetto delle attese, per le quote del match; 2,90 è quotato il segno 1 vittoria polacca, mentre 2,45 è il valore del 2. L'X è dato 3,30.

La partita degli Europei Under 21 tra Polonia e Svezia sarà trasmessa in diretta tv su Rai Sport + HD, canale numero 57 del digitale terrestre gratuito e disponibile per tutti, ma visibile per gli abbonati anche al numero 227 del bouquet satellitare Sky: telecronaca dalle ore 18:00. Diretta streaming video garantita sul sito internet ufficiale www.raiplay.it, alla sezione ‘Dirette’. Aggiornamenti in tempo reale sulla partita saranno inoltre disponibili sul sito ufficiale uefa.com, che metterà a disposizione una pagina azione per azione di tutte le partite. 

© Riproduzione Riservata.