BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Video/ Italia Danimarca U21 (2-0): highlights e gol. Di Biagio: cresciuti ma c'è da lavorare (Europei)

Video Italia Danimarca U21 (risultato finale 2-0): gli highlights e i gol della partita che si è giocata nella prima giornata della fase a gironi degli Europei in Polonia. 

Video Italia Danimarca U21 (LaPresse)Video Italia Danimarca U21 (LaPresse)

Un esordio davvero brillante per l’Italia Under 21 di Di Biagio che con Pellegrini e Petagna ha firmato il 2-0 nella prima partita degli Europei di categoria in corso in Polonia contro la Danimarca. Dato questo risultato e soprattutto dato il gioco messo in campo dalla nostra nazionale il commissario tecnico degli azzurri non può che essere soddisfatto, come si vede dalle classiche dichiarazioni in conferenza stampa del post match: “essendo noi una squadra che gioca a calcio o che almeno ci prova, avendo dei giocatori di talento, abbiamo avuto le trame di gioco più corrette per andare in gol in mentire più frequente. Siamo cresciuti si ma c’è da migliorare perché per arrivare a un certo livello  bisogna giocare un po’ meglio. Poi ci sono delle partite, come dico sempre a cui  bisogna adattarsi: i ragazzi lo hanno fatto e sono stati bravissimi, perché a un ceto punto non era così semplice. Fiducia piena a questi ragazzi consapevoli che dobbiamo migliorare: anche gli altri ora devono aver paura di noi”. (agg Michela Colombo)

Dopo Lorenzo Pellegrini, autore di un bellissimo gol in rovesciata che ha bloccato il match tra Italia e Danimarca U21 sfida di esordio degli azzurrini del ct Di Biagio in questi Europei, il secondo protagonisti di questa partita è stato senza dubbio il nerazzurro Andrea Petagna, autore della seconda rete che ha di fatto chiuso la partita. Proprio l’attaccante dell’Atalanta ai termine del match ha poi dichiarato ai microfoni di Sky Sport: “penso di aver dato un’ottima risposta a chi dice che so giocare solo per la squadra so anche fare gol e chiaramente dipende anche dal modo in cui si gioca. Sono contento abbiamo fatto un’ottima prestazione di squadra e con la Repubblica Ceca dovremmo ripartire da quei. Il gol? Chiaramente sono molto contento, mi dà fiducia, mi dà morale, ma ripeto è stata una prestazione di squadra: Chiesa mi ha dato un ottimo assist, davvero bello. Chi entra dalla panchina dovrebbero tutti giocare come ha fatto Chiesa. (agg Michela Colombo)

Tra i grandi protagonisti del match tra Italia e Danimarca U21 andato in scena ieri nella prima giornata degli azzurri del ct Di Biagio agli Europei di Polonia vi è senza dubbio Lorenzo Pellegrini primo marcatore della partita con un gol in rovesciata davvero entusiasmate. Il giocatore nero verde intervistato nel post match dai microfoni di Raisport ha poi dichiarato: “il mio gol? un emozione grandissima soprattutto perché non riuscivamo a sbloccare la partita: ci eravamo detti tra di noi che oggi vincere era davvero importante e abbiamo cercato subito di dare tanta intensità, dopo il gol è andata molto meglio e  abbiamo portato a casa 3 punti importanti. Dopo l’intervallo il mister ci ha detto di stare tranquilli che il gol sarebbe arrivato e nel secondo tempo siamo ripartito con un’altra carica. All’inizio non era semplice trovare gli spazi nelle line delle Danimarca, ma dopo il nostro gol si sono dovuto aprire e noi siamo riusciti a ottenere gli spazi che ci servivano". (agg Michela Colombo)

Un esordio davvero brillante per l’Italia del Ct Gigi Di Biagio a questi Europei Under 21 organizzati in Polonia: un bel successo per 2-0 maturato contro la formazione della Danimarca nella prima giornata della fase a gironi. Un risultato importante di cui senza dubbio il tecnico degli azzurri è soddisfatto come lui stesso ha dichiarato nel post match ai microfoni di Raisport: “non avevo dubbi sul gruppo. E’ stata una partita difficile, scorbutica contro un avversario che conoscevamo bene e che ci avrebbe fatto soffrire. Non abbiamo fatto una grandissima gara ma abbiamo saputo interpretare bene: dobbiamo però migliore ancora tanto e dobbiamo essere più incisivi negli ultimi 30 metri questo si. Nel secondo tempo eravamo più’ contratti ma nel secondo tempo abbiamo alzato un pochino di più il ritmo, eravamo più convinti nel fare le cose. Pellegrini? Non era scontato ma grande gol. Adesso pensiamo a recuperare e preparare la prossima partita prima di pensare alla classifica. (agg Michela Colombo)

L'Italia parte con il piede giusto all'Europeo Under 21 di Polonia, regola la Danimarca – dopo un primo tempo molto bloccato – con due gol nella ripresa e risponde a distanza alla Germania, altra big del girone degli azzurrini, con la quale verosimilmente la squadra di Di Biagio si giocherà il primo posto. Era l'ottavo confronto in competizioni ufficiali, tra qualificazioni e fasi finali dell'Europeo, tra le Under 21: l'Italia non ha mai perso, pur avendo pareggiato le ultime tre partite prima di questa con i danesi... 45 minuti a ritmi blandi, con poche occasioni, poi la svolta a cavallo dell'intervallo: il gol al 55° di Pellegrini, con una rovesciata da applausi; l'ingresso impattante di Chiesa, la crescita di Bernardeschi e quella di Petagna; infine, proprio su assist di Chiesa, il colpo al volo, da bomber, della punta atalantina, con sfida in archivio al minuto 86. Nel mezzo un paio di occasioni create da Hjulsager, il più pericoloso tra le fila danesi, ben contenuto però dalla retroguardia azzurra e da Donnarumma. Insomma, la prima, pesantissima vittoria per l'Italia è a referto: ora, nel secondo match del girone, mercoledì alle 18 contro la Repubblica Ceca, bisognerà tenere dritta la barra, con direzione semifinali!

Ai microfoni di 'Rai Sport' il commento a caldo di Pellegrini, grande protagonista azzurro: "Non riuscivamo a sbloccare la partita, sapevamo quanto era importante partire con una vittoria, ce lo eravamo ripetuto tra noi alla vigilia... Per questo il gol è stata un'emozione ancora più forte! All'intervallo il mister ci ha detto di continuare a giocare, di non perdere le misure e che il gol sarebbe arrivato. Li conoscevamo, avevamo giocato contro di loro già qualche mese fa a Bergamo, una squadra solida che non lascia spazi. La dedica? Alla mia ragazza Veronica, sono tutti per lei. Il mercato? A inizio anno non mi aspettavo di poter essere protagonista a questo livello, credo che sia tutto conseguenza di quello che faccio in campo e io voglio continuare così. A partire dalla sfida alla Repubblica Ceca di mercoledì". Questo il bilancio di mister Di Biagio: "Siamo riusciti a vincere una partita scorbutica, difficile, che sapevamo sarebbe stata dura. Non abbiamo giocato al nostro meglio, il gol fantastico di Pellegrini è stato importante per darci fiducia e farci crescere, dobbiamo essere però più concreti nella fase di finalizzazione. Adesso recuperiamo e pensiamo alla Repubblica Ceca, è il nostro prossimo step".

© Riproduzione Riservata.