BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Donnarumma rinnova col Milan?/ Ultime notizie: Suma, "Montella avrà un ruolo nella vicenda"

Gigio Donnarumma: possibile riavvicinamento col Milan? Il CT Di Biagio lo difende. La strategia di Raiola indispettisce i rossoneri, ma Fassone lascia una porta aperta per il rinnovo

Donnarumma, la telenovela col Milan continua (foto LaPresse) Donnarumma, la telenovela col Milan continua (foto LaPresse)

La telenovela per il rinnovo di Gigio Donnarumma sembra ancora ben lontana da una conclusione. Soltanto 24 ore fa la pratica sembrava chiusa, con un Milan amareggiato dall'esito della trattativa con il procuratore Mino Raiola e pronto a cercare sul mercato un sostituto. Adesso, però, il riavvicinamento fra le parti sembra concreto. Mauro Suma, intervenendo a Milan Tv, ha lasciato intendere che nella decisione finale di Gigio potrebbe giocare un ruolo fondamentale Vincenzo Montella, un'affermazione che lascia presagire una soluzione positiva fra le parti visto l'interesse dell'Aeroplanino a tenere in rosa un elemento del valore di Donnarumma. Suma, ad ogni modo, ha tenuto a placare gli animi di una tifoseria in balia delle onde del mercato, e per smorzare sul nascere facili entusiasmi ha aggiunto:"Come non eravamo agli stracci prima non siamo in luna di miele adesso". (agg. di Dario D'Angelo)

Gigio Donnarumma rinnova col Milan? Fino a ieri sembrava impossibile, e invece...Invece sembra proprio che l'avventura rossonera del portiere di Castellamare di Stabia possa continuare. Come riferito da Gianluca Di Marzio sul suo sito, infatti, nelle ultime ore è ripartita la macchina diplomatica, con la dirigenza del Diavolo che avrebbe intravisto degli spiragli per riaprire una trattativa che, dopo l'ultimo incontro con Raiola e successive conferenze stampa di ambo le parti, sembrava definitivamente chiusa. Si spiega così il momentaneo allontanamento di Mattia Perin dalla porta del Milan: l'estremo difensore genoano appare infatti sempre più scettico rispetto alla possibilità di un trasferimento in rossonero, convinto che alla fine che Donnarumma possa ricucire, e a farne le spese sarebbe proprio lui, che rischierebbe di trascorrere una stagione in panchina nell'anno del Mondiale. (agg. di Dario D'Angelo)

La notizia di un possibile ripensamento di Gianluigi Donnarumma circa il rinnovo con il Milan fa sognare i tifosi rossoneri, ma intanto il calciomercato prosegue spedito: la conferenza stampa con la quale Marco Fassone ha annunciato il fallimento dei negoziati con Mino Raiola ha fatto drizzare le antenne di tanti club, pronti a mettere le mani sul portiere diciottenne. Il Real Madrid, squadra che subito era stata accostata a Donnarumma, è vigile: lo ha confermato il presidente Florentino Perez che, intervistato a Radio Onda Cero, ha affermato con una semplice e breve dichiarazione che “è vero, stiamo seguendo Gigio”. Insomma, adesso fare marcia indietro non sarà affatto semplice: i segnali di distensione sono arrivati da entrambe le parti e non sarebbe la prima volta che vedremmo un affare di calciomercato saltare all’ultimo (ne abbiamo parlato ieri) anche e soprattutto per volontà popolare. Tuttavia se il Real Madrid dovesse arrivare con una proposta economica interessante, dire di no sarebbe difficile considerando quanto è accaduto nei giorni scorsi. (agg. di Claudio Franceschini)

La prestazione senza sbavatura nell'esordio dell'Italia under 21 all'Europeo, il sorriso ostentato a fine partita non ingannino, Gigio Donnarumma sta soffrendo, e molto, per la situazione scaturita dal suo mancato rinnovo di contratto. Lo conferma anche Il Corriere della Sera oggi in edicola, sottolineando come l'ultimo spiraglio in una trattativa che sembrava già conclusa derivi soprattutto dallo stato d'animo di un Donnarumma che, insieme ai familiari e soprattutto al padre, non sembra essersi rassegnato rispetto all'esito della contrattazione. Non ci sta Donnarumma ad essere descritto come un mercenario che ha messo davanti l'aspetto economico davanti a quello del cuore, per questo motivo un ribaltamento della situazione, ad oggi, non può essere escluso. Senza illusioni, come riferisce La Gazzetta dello Sport di stamattina, ma i tifosi del Milan più affezionati a Gigio sono ancora autorizzati a sognare un suo ripensamento. (agg. di Dario D'Angelo)

La telenovela-Donnarumma rischia di durare ancora per tutta l’estate. La parola fine con il rifiuto alla proposta di rinnovo del contratto da parte del manager del giocatore, Mino Raiola, ha solo apparentemente scoraggiato il Milan. L’amministratore delegato rossonero, Fassone, ha di nuovo ribadito come le porte possano essere sempre aperte per Donnarumma, a patto che il rinnovo sia sottoscritto con convinzione e non con la voglia di essere immediatamente ceduto. Col passare degli ultimi giorni è apparso chiaro come la frattura fra la nuova società milanista e Raiola riguardi principalmente il DS Massimiliano Mirabelli, e non Fassone che non ha ancora rinunciato a pensare di poter lavorare per riuscire potenzialmente a ricomporre la frattura. Anche Fassone ha sottolineato come le responsabilità della situazione attuale siano principalmente di Raiola, ma il dialogo con l’agente di Donnarumma è sempre aperto, al contrario della tensione che si respira con Mirabelli.

Responsabilità alle quali Raiola non si è mai sottratto, spiegando la sua verità e sottolineando di aver voluto rispondere col mancato rinnovo alle tante pressioni che Donnarumma ha subito anche e soprattutto da parte della società. Le dichiarazioni dell’agente non hanno convinto però tifosi e giornalisti. Raiola ha parlato di questione progettuale e di rapporti mettendo in secondo piano quella economica, ma alla fine si è detto offeso per l’offerta di rinnovo che è stato inferiore a quanto proposto dal Milan a giocatori ricercati sul mercato per il ruolo di centravanti, come Morata e Aubameyang. Contraddizioni che non sono piaciuti a chi pensa che quella di Raiola sia una precisa strategia con un accordo economico già raggiunto con una grande, probabilmente il Real Madrid, e con la voglia di sottrarre ad un possibile rinnovo il suo giocatore, forse anche per sfiducia per quelli che saranno gli orizzonti e i progetti della nuova proprietà cinese del Milan.

Diversi protagonisti del mondo del calcio hanno avuto modo di dire la loro nelle ultime ore sulla questione-Donnarumma. Dal ritiro della Nazionale Under 21, dove Gigio sta giocando nell’Europeo in Polonia con l’Italia che ha già vinto la partita d’esordio contro la Danimarca, si sono levate voci a favore del giovane numero uno. Come quella del tecnico Gigi Di Biagio, che ha affermato di vedere Donnarumma assolutamente tranquillo e concentrato per la sua avventura in azzurro, a dispetto della contestazione che alcuni tifosi polacchi hanno inscenato tirandogli delle banconote false in campo. Anche l’atalantino Conti ha parlato della questione perché chiamato in causa da Raiola, che aveva affermato come il Milan stesse facendo pressioni su di lui per il suo trasferimento in rossonero. Conti ha invitato Raiola ad occuparsi esclusivamente dei suoi assistiti, dicendosi deluso che una terza persona abbia messo in dubbio la sua professionalità, affermando che stia forzando la mano con l’Atalanta in questi giorni per il suo passaggio al Milan.

© Riproduzione Riservata.