BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Gianmarco Tamberi, Diamond League 2017: Gianmarco si ferma a 2,29 metri, gara in chiaroscuro (Rabat)

Diretta Diamond League 2017 Rabat info streaming video e tv: Gianmarco Tamberi si ferma a 2,29 metri nella gara del salto in alto, nessun passo avanti rispetto alla misura in Ungheria

Diretta Diamond League Rabat: Gianmarco Tamberi (LaPresse) Diretta Diamond League Rabat: Gianmarco Tamberi (LaPresse)

E’ finita la gara del salto in alto per Gianmarco Tamberi: il marchigiano alla Diamond League di Rabat chiude in seconda posizione (appaiato ad altri due atleti) avendo sbagliato i suoi tre tentativi alla misura di 2,29 metri. A dire il vero soltanto un atleta ha superato la distanza: l’ucraino Andriy Protsenko, che ci è riuscito al terzo e ultimo tentativo e infatti è andato avanti, sbagliando il salto a 2,33. Gianmarco si piazza insieme a Tihomir Ivanov e al britannico Robbie Grabarz; conta poco il fatto che l’azzurro, a differenza dei suoi avversari che non hanno superato i 2,29, abbia saltato anche le misure di 2,15 e 2,19 evitate invece da Ivanov (mentre il britannico ha se non altro superato al primo tentativo i 2,19). Un risultato non buono da parte di Tamberi: sicuramente un campanello di allarme in vista dei Mondiali di Londra, anche perchè rispetto a quanto fatto due settimane fa in Ungheria la misura non ha subito sensibili miglioramenti (aveva saltato 2,28). C’è ancora tempo, e sicuramente per Tamberi non è immediato il fatto di dover recuperare dal brutto infortunio di Montecarlo, ma questa Diamond League a Rabat non è andata come avrebbe sperato. (agg. di Claudio Franceschini)

Ha superato la misura di 2,23 metri: il marchigiano supera l’ostacolo al secondo tentativo, essendo partito da quando ha aperto la sua gara nella Diamond League 2017 a Rabat; insieme a lui però ci sono tutti gli altri, unici eliminati dalla competizione Bryan McBride e Sylwester Bednarek. Adesso Tamberi si appresta a saltare la misura di 2,27, che hanno già sbagliato i primi quattro della lista; c’è insomma margine per Gianmarco per arrivare nelle prime posizioni di questa interessante gara, ma attenzione a al tedesco Mateusz Przybylko che nn ha ancora sbagliato e ha tre salti azzeccati partendo dalla misura di 2,15. Dovessero arrivare alla stessa altezza a fine gara, ovviamente il tedesco sarebbe in vantaggio ma staremo a vedere quello che succederà. (agg. di Claudio Franceschini)

Eccoci finalmente pronti alla gara di salto in alto alla Diamond League 2017: torna in pedana Gianmarco Tamberi, che ha dovuto saltare tutta la prima parte della stagione a causa del brutto infortunio alla caviglia, che ha seguito di pochi giorni il titolo europeo di Amsterdam (primo italiano di sempre a farlo) e che purtroppo gli ha impedito di partecipare alle Olimpiadi dove sarebbe stato uno dei protagonisti e uno dei pochi azzurri con speranze di medaglia nell’atletica. Il ventiquattrenne di Civitanova Marche si presenta a Rabat con il 2,28 saltato a Budapest, lo scorso 4 luglio; una misura che è di 11 centimetri inferiore a quanto Gianmarco aveva ottenuto a Montecarlo nel luglio di un anno fa, ma chiaramente bisogna procedere passo per passo. Intanto è già importante che Tamberi sia in pedana a saltare, poi si vedrà quale risultato riuscirà a centrare e saltare qui a Rabat. Non vediamo l’ora di vederlo ancora una volta all’opera. (agg. di Claudio Franceschini)

Sta per cominciare la Diamond League: la tappa di Rabat in Marocco è piuttosto interessante per la presenza di Gianmarco Tamberi, che torna a gareggiare dopo il grave infortunio dello scoro anno. La prima prova al via è quella del getto del peso maschile, ma già qualche minuto dopo avremo il salto triplo femminile. La tappa della Diamond League 2017 si concluderà con i 400 femminili, che sono in programma alle ore 21.37; un calendario ricco, con la speranza che il nostro Tamberi riesca a centrare un buon risultato. Come abbiamo già detto, occhi puntati su Caster Semenya che qualche anno fa aveva fatto parlare di sè per i tanti dubbi e le illazioni sul suo sesso; la sua finale vale punti per il circuito del Diamante e dunque riveste un’importanza ancora maggiore. In ogni caso adesso diamo la parola alla pista e allo stadio di Rabat, dove stanno per iniziare le varie prove. (agg. di Claudio Franceschini)

All’appuntamento della Diamond League 2017 non mancheranno chiaramente le prove di velocità, regine dell’atletica leggera e chiaramente anche del circuito del diamante. Nel calendario ufficiale della prova infatti sono state contrassegnate dal diamantino gli 800 e i 200 metri maschili mentre per il girone femminile 1500 metrri, i 100 mentre i i 400 metri. Negli appuntamenti della Diamond League 2017 dedicati agli uomini le star più attese sono chiaramente il due volte campione nazionale, ovvero il canadese Andre De Grasse che si 200 metri affronterà a Rabat Amer Webb, primatista a precedente appuntamento del diamante di Londra oltre che il quattrocentista Fred Kerley. Da non dimenticare inoltre la prova di Yohan Blake, al ritorno della Diamond League dopo tre anni di assenza: il campione del mondo del 2011 è ritornato protagonista assoluto sul piano internazionale grazie al Trials Giamaicani e incontrerà in pista Ujha e Meitè.  (agg Michela Colombo)

Non sarà solo il nostro Gianmarco Tamberi il protagonista più atteso all’appuntamento di Rabat della Diamond League 2017: alle ore 21.37 infatti ci sarà la semifinale prova dl diamante dei 400 metri femminili e quindi si riaccenderà il duello tra Miller e Semenya. Tante le star per questa prova tutta la femminile, dalla bahamense Shaunae Miller Uibo (campionessa olimpici a Rio de Janeiro dei 400m), la sudafricana Caster Semenya (Campionessa olimpica dei 800m sempre in Brasile) e la statunitense Quaera Haynes (vincitrice del campionati statunitensi). La sfida quindi si annuncia rovente e la stessa Miller alla vigilia di questa prova della Diamond League a Rabat ha dichiarato: “Sono contenta quando altre atlete corrono grandi prestazioni cronometriche. È davvero eccitante per la nostra specialità. Anche la seconda più veloce al mondo Quanera Hayes e altre grandi atlete saranno in gara domani. Caster Semenya è un’atleta straordinaria e mi aspetto una grande competizione da lei. Non vedo l’ora di domani e speriamo che possano arrivare grandi tempi”. (agg Michela Colombo)

Oggi domenica 16 luglio torna protagonista la Diamond League 2017 con il meeting di Rabat (Marocco), decimo appuntamento con il circuito che riunisce i 14 meeting di atletica leggera più importanti della stagione. Quello di Rabat sicuramente non è fra i più blasonati, anche perché è nato solamente nel 2008, però ha l'onore di rappresentare nel circuito l'intera Africa, ed è giusto che almeno una tappa si svolga nel Continente Nero, che ha arricchito la storia dell'atletica con tantissimi campioni, soprattutto nelle gare sulle lunghe distanze. Stiamo inoltre entrando sempre più nel vivo dell’anno della grande atletica, anche perché si sta avvicinando il principale appuntamento della stagione, quello con i Mondiali di Londra che si disputeranno dal 5 al 13 agosto. Questo sarà il penultimo appuntamento di Diamond League prima della manifestazione iridata, ormai tutti i campioni fanno sul serio per arrivare al meglio a Londra.

Il programma sarà come di consueto ricchissimo di grandi eventi, in particolare le gare che saranno valide per la Diamond League, anche se la serata sarà ancora più ricca di eventi. Ricordiamo però naturalmente il programma dettagliato di queste gare, che saranno le più importanti della lunga serata del Meeting International Mohammed VI d'Athlétisme de Rabat, per citare la lunghissima denominazione ufficiale - in orari italiani, mentre in Marocco tutto avverrà un'ora prima. Si comincerà alle ore 19.02 con il getto del peso uomini, poi ecco alle ore 19.10 il salto triplo femminile, seguito alle ore 19.50 dal salto in alto maschile che vedrà ai ranghi di partenza anche il nostro Gianmarco Tamberi, in cerca di ulteriori segnali di crescita dopo il grave infortunio dell'anno scorso, alle ore 19.55 dal salto con l'asta maschile e alle ore 20.00 dal lancio del giavellotto donne. Tutti concorsi, che naturalmente richiedono in genere tempi più lunghi, ma con l'andare della serata ecco pure le gare in pista.

Alle ore 20.03 ecco i 400 ostacoli femminili, seguiti alle ore 20.22 dagli 800 maschili. Il tempo dei concorsi non è ancora finito, perché alle ore 20.30 avrà inizio il salto in lungo uomini, ma la serata sarà sempre più nel vivo ed ecco alle ore 20.32 i 3000 siepi donne. Si corre veloci alle ore 20.50 con i 200 maschili, si torna ad allungare alle ore 20.58 con i 1500 femminili, ma poi di nuovo spazio alla velocità con i 100 femminili, in programma alle ore 21.12. A seguire avremo i 3000 siepi in versione maschile alle ore 21.20, infine alle ore 21.37 i 400 femminili saranno l'ultima gara della serata, almeno fra quelle valide per la Diamond League.

Ricordiamo infine che la tappa di Rabat della Diamond League di atletica in programma oggi domenica 16 luglio non sarà visibile in diretta tv ma ci si dovrà accontentare di una differita a cominciare dalle ore 23.10 sul canale della piattaforma satellitare di Sky Fox Sport Hd, casa della Diamond League, disponibile al numero 204 del telecomando Sky. Niente diretta streaming video, la differita sarà comunque naturalmente visibile anche tramite l’applicazione Sky Go riservata agli abbonati al servizio. Consigliamo infine di collegarsi al situo ufficiale dell’evento (rabat.diamondleague.com) per rimanere aggiornati sulle ultime novità e il risultato live delle varie gare di questa grande serata di atletica.

© Riproduzione Riservata.