BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Lazio-Rapp. Cadore (risultato finale 9-1) info streaming video e tv: la Lazio vince. Ma convince?

Diretta Lazio-Rapp. Cadore: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, risultato live. La partita amichevole si gioca domenica 16 luglio 2017 alle ore 17:00

Diretta Lazio-Rapp. Cadore - LaPresseDiretta Lazio-Rapp. Cadore - LaPresse

Al 58esimo arriva un altro gol della Lazio. Lo realizza Palombi sfruttando un assist morbido di Oikonomidis. Da due passi col mancino il giovane laziale non sbaglia. I biancocelesti provano a battere il ferro finchè caldo. Djordjevic rientra sul mancino e lascia partire una saetta a giro sotto al sette, vola De Pollo a mettere in angolo. Poco dopo sgroppata di Palombi che salta due uomini, supera pure il portiere, ma poi è troppo defilato per centrare lo specchio. Palla sull'esterno della rete. Qualche istante dopo De Pollo salva il risultato deviando un tiro di Lombardi in angolo. Sugli sviluppi inzuccata di Luiz Felipe sotto la traversa ed ecco il 7-0. La Lazio si rilassa e subisce gol. Luiz Felipe scivola sulla trequarti e Sansoni lascia partire un pallonetto dai trenta metri strepitoso. Vargic non può nulla pur volando. Cambio per la Lazio: esce Lombardi, entra Mohamed. Sgroppata di Lombardi che serve Patric sulla fascia, palla dentro e Rossi calcia alto da due centimetri. Errore clamoroso del giovane attaccante. L'8-1 arriva comunque. Mohamed raccoglie un buon cross e colpisce la traversa interna, bravo Bastos da due passi a ribadire in rete. La Lazio nel finale attacca.  Palla in profondità di Murgia per Palombi, destro sul palo lungo e palla fuori. A pochissimi minuti dal fischio finale arriva il nono gol. Giocata personale di Djordjevic che sterza sul destro, poi sul sinistro, e la piazza sul primo palo realizzando un gran bel gol.

Al 58esimo arriva un altro gol della Lazio. Lo realizza Palombi sfruttando un assist morbido di Oikonomidis. Da due passi col mancino il giovane laziale non sbaglia. I biancocelesti provano a battere il ferro finchè caldo. Djordjevic rientra sul mancino e lascia partire una saetta a giro sotto al sette, vola De Pollo a mettere in angolo. Poco dopo sgroppata di Palombi che salta due uomini, supera pure il portiere, ma poi è troppo defilato per centrare lo specchio. Palla sull'esterno della rete. Qualche istante dopo De Pollo salva il risultato deviando un tiro di Lombardi in angolo. Sugli sviluppi inzuccata di Luiz Felipe sotto la traversa ed ecco il 7-0. La Lazio si rilassa e subisce gol. Luiz Felipe scivola sulla trequarti e Sansoni lascia partire un pallonetto dai trenta metri strepitoso. Vargic non può nulla pur volando. Cambio per la Lazio: esce Lombardi, entra Mohamed. Sgroppata di Lombardi che serve Patric sulla fascia, palla dentro e Rossi calcia alto da due centimetri. Errore clamoroso del giovane attaccante. L'8-1 arriva comunque. Mohamed raccoglie un buon cross e colpisce la traversa interna, bravo Bastos da due passi a ribadire in rete.

La Lazio gioca bene anche se negli ultimi metri indugia un pò troppo facendo imbestialire Inzaghi per le troppe occasioni mancate. E' il caso che capita al 34esimo quando Immobile e Felipe Anderson attendono troppo prima di battere a rete e l'azione sfuma. Poco dopo ci riprova Immobile ma Figherazzi si mette ancora una volta in mostra. Altro rigore per la Lazio intanto. Stavolta dal dischetto si presenta Felipe Anderson che non sbaglia. Ci riprova anche Marusic ma il portiere avversario replica bene. Dopo l'intervallo Simone Inzaghi rivoluziona la squadra. Con il 3-4-3 i biancocelesti schierano in porta Vargic, in difesa Luiz Felipe, Bastos e Crecco. Sulla destra c'è Patric, in mezzo al campo Murgia e Rossi mentre a sinistra c'è Oikonomidis. In attacco troviamo invece Palombi, Djordjevic e Lombardi.

La Lazio insiste. Ci prova Dusan Basta da fuori area. Il suo tentativo è interessante ma termina fuori di poco. Al 13esimo i biancocelesti impostano una rapida azione conclusa da Milinkovic Savic. Palo pieno. Neanche 60 secondi dopo la Lazio ha un'altra chance. Questa volta da calcio di rigore. Ciro Immobile però si fa ipnotizzare dal portiere avversario, Figherazzi. Il portiere della rappresentativa poco dopo si ripete negando a Lulic la gioia del gol sotto porta. La palla schizza in area, Immobile ci prova ma spedisce la sfera fuori. Al 20esimo quest'ultimo si stufa e con una legnata da posizione defilata trova finalmente il gol del raddoppio. Pochi minuti dopo una grande azione dei capitolini viene terminata da Marusic: è il 3-0. Il quarto gol viene invece inventato da Felipe Anderson che supera tutti sulla fascia destra e serve Lulic che praticamente dalla linea deve solo toccarla in rete.

Lazio in campo con il 3-5-2. Sarà questo il nuovo modulo per la stagione 2017-18 di Simone Inzaghi? Tra i pali, l'ormai titolare Strakosha, in difesa Wallace, De Vrij e Hoedt. Sulla fascia destra c'è Basta, in mezzo al campo Milinkovic-Savic, Luis Alberto e Lulic, a sinistra Marusic. In attacco Felipe Anderson e Immobile. La rappresentativa di Cadore si schiera invece con Fagherazzi in porta, Viel, Selle, Fossen e Sperti in difesa. A centrocampo Triches, Cavalet, Barattin e N'Diaye mentre in attacco ci sono Del Puppo e Barro.  Nei primi minuti i biancocelesti chiudono nella propria area gli avversari. Dopo una serie di tentativi è Ciro Immobile a segnare il primo gol. L'ex Genoa viene liberato in area e con un pallonetto batte il portiere. Qualche istante dopo Luis Alberto ci prova dal limite ma non riesce a superare l'estremo difensore avversario.

La Lazio si appresta a scendere in campo contro la Rappresentativa Cadore nella sua seconda amichevole estiva, direttamente dal ritiro di Auronzo. Ma quello che scuote l'ambiente biancoceleste non sono certo queste partite, bensì il calciomercato. Fino a questo momento i capitolini hanno perso il loro capitano, Lucas Biglia. Un addio importante che si sommerà a quello praticamente imminente di Keita Balde e, forse di De Vrij. Lotito e Tare sono in attesa di capire su quali sostituti puntare. Tra i nomi più caldi troviamo quelli di Pasalic e Lucas Leiva, ma Simone Inzaghi potrebbe puntare anche su qualche giovane aggregato in prima squadra. Da questo punto di vista, il ritiro di Auronzo sarà un ottimo banco di prova. (agg. Giuliani Federico)

La Lazio si appresta a giocare la sua seconda amichevole estiva, questa volta contro la Rappresentativa Cadore. Si giocherà ad Auronzo di Cadore, sede del ritiro biancoceleste, dove nei prossimi giorni i capitolini affronteranno anche Triestina (19 luglio) e Spal (22 luglio). Prima di tuffarci nel match di oggi, andiamo a vedere quanto fatto dalla Lazio nella prima uscita contro l'Auronzo. Il risultato finale di 16-0 ha premiato gli uomini di Simone Inzaghi, che hanno vinto in scioltezza. Tra i mattatori di quella sfida ricordiamo Keita Balde, vicino all'addio eppure decisivo con ben sei reti, che si aggiungono ai gol di Felipe Anderson, Milinkovic-Savic, Crecco, Murgia e alle doppiette di Murgia, Oikonomidis, Rossi e Palombi. Insomma, ad Auronzo la Lazio ha scoperto diversi giovani, molti dei quali pronti per essere gradualmente lanciati in prima squadra. Resta tuttavia difficile pesare il reale valore dei biancocelesti, visto che l'Auronzo e i prossimi avversari non rappresentano certo un banco di prova attendibile. Se ne riparlerà più avanti. (agg. Giuliani Federico)

La Lazio scenderà in campo contro la Rappresentativa Cadore per la seconda sgambata del precampionato 2017. Tra i giocatori più attesi dai tifosi rientra sicuramente Keita Balde Diao, che si è scatenato nel primo test contro l’Auronzo mostrandosi già in forma campionato o quasi. Inoltre, dopo l’addio di Lucas Biglia in direzione Milan i tifosi biancocelesti sperano che Keita possa decidere di rimanere, firmando il prolungamento del contratto che attualmente scade nel prossimo giugno. Chissà che la prospettiva della fascia di capitano non possa ingolosire il giovane attaccante spagnolo. Attesa anche per Felipe Anderson, che in settimana è stato protagonista di un diverbio con il compagno Hoedt: vedremo se Simone Inzaghi riproporrà il brasiliano nel tandem d’attacco oppure come tornante di destra, nel modulo 3-5-2. Per i vari Alessandro Murgia, Luca Crecco, Cristiano Lombardi, Simone Palombi e Alessandro Rossi, tutti cresciuti nel vivaio laziale, queste amichevoli rappresentano buone occasioni per dimostrare a mister Inzaghi di poter essere utili alla causa. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Oggi si gioca Lazio-Rappresentativa Cadore, seconda partita amichevole nel precampionato della squadra capitolina. Il calcio d’inizio del match è in programma per le ore 17:00 ad Auronzo di Cadore (Belluno), sede ormai storica del ritiro per la Lazio. Dopo la prima uscita di mercoledì, bagnata dalla goleada per 16-0 contro l’Auronzo, ecco un’altra sfida contro valligiani locali, stavolta una rappresentativa formata attingendo giocatori da varie formazioni della zona. Insomma, si tratterà di un altro test poco indicativo, utile soprattutto per mettere minuti nelle gambe e per testare sul campo gli schemi di Simone Inzaghi, chiamato alla conferma dopo gli ottimi risultati della scorsa stagione, che ha riportato la Lazio in Europa League.

Di sicuro Inzaghi sperava di lavorare in un ambiente più tranquillo: neppure le splendide montagne delle Dolomiti hanno protetto la sua Lazio da troppi casi delicati, da quelli di calciomercato - su tutti Lucas Biglia - a quelli creati dagli stessi giocatori, con particolare riferimento alla rissa fra Felipe Anderson e Hoedt nel corso della partitella dell’allenamento di giovedì. Un intervento a gomito alto del difensore olandese sul brasiliano ha causato la vendetta di Felipe Anderson nella azione successiva, con inevitabile parapiglia a seguire. Non il modo migliore per preparare una stagione nella quale la Lazio sarà attesa dal non facile compito di confermarsi all’ottimo livello raggiunto nello scorso campionato.

Quanto alla probabile formazione, come punto di riferimento vi ricordiamo quali erano stati gli undici che avevano disputato dal primo minuto la partita di mercoledì, anche se è chiaro che ci sarà spazio per tutti e qualcosa potrebbe cambiare: in ogni caso, contro l’Auronzo erano partiti dall’inizio Vargic; Bastos, Wallace, Radu; Basta, Milinkovic, Luis Alberto, Crecco, Patric; Keita, Felipe Anderson. L’amichevole precampionato Lazio-Rappresentativa Cadore sarà trasmessa in diretta tv dal canale tematico biancoceleste Lazio Style Channel, visibile solo per gli abbonati al numero 233 del bouquet satellitare Sky. Quanto alla diretta streaming video, bisogna invece ricordare che Lazio Style Channel non fa parte del pacchetto di Sky Go.

© Riproduzione Riservata.