BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Pordenone-Lecce (risultato finale 3-2) streaming video e tv: incredibile vittoria dei ramarri!

Diretta Pordenone Lecce: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita per il 3^turno di Coppa Italia 2017.

Diretta Pordenone Lecce (LaPresse)Diretta Pordenone Lecce (LaPresse)

DIRETTA PORDENONE-LECCE (RISULTATO FINALE 3-2): INCREDIBILE VITTORIA DEI RAMARRI

Clamoroso al Bottecchia, come direbbe il buon Sandro Ciotti se fosse ancora tra noi: incredibile impresa del Pordenone che batte in rimonta il Lecce per 3 a 2 dopo essersi trovato sotto di due gol all'inizio del secondo tempo. Nelle battute conclusive del match gli ospiti, dopo aver sfiorato il terzo gol all'84' con Torromino che non trova la via della rete solamente per l'opposizione provvidenziale di Perilli, capitolano definitivamente all'87' quando Parodi con un colpo di testa fa esplodere il Bottecchia, ramarri avanti e nel recupero gli uomini di Colucci pensano solamente a difendere un risultato assolutamente insperato fino a qualche decina di minuti fa. Gli uomini di Rizzo alzano bandiera bianca dopo aver gestito male le forze spendendo troppe energie nella prima parte di gara rimanendo a corto di benzina nel momento in cui contava di più tenere i nervi saldi. Nel prossimo turno il Pordenone incontrerà la vincente di Cagliari-Palermo (ancora in corso con la formazione di Rastelli avanti 1 a 0). (agg. di Stefano Belli) CLICCA QUI PER LA DIRETTA DEI RISULTATI DI COPPA ITALIA

CLAMOROSA RIMONTA DEI PADRONI DI CASA

Pordenone-Lecce 2-2 quando mancano dieci minuti al novantesimo. Nonostante il doppio vantaggio dei lupi salentini la partita al Bottecchia non è ancora chiusa, i padroni di casa non stanno lasciando nulla di intentato per accorciare le distanze con Burrai e Pietribiasi che cercano più volte la porta difesa da Perucchini, fase di sofferenza per gli uomini di Rizzo costretti ad abbassare il baricentro per poter coprire tutti gli spazi nella propria metà campo e concedere meno occasioni possibili agli avversari che non avendo più nulla da perdere danno l'assedio alla trequarti del Lecce. Al 70' viene anche annullato un gol ai ramarri per l'offside di Pietribiasi che aveva insaccato il pallone in rete alle spalle di Perrucchini. Il Pordenone riuscirà comunque a riaprire la contesa con Raffini che buca la difesa dei lupi e deposita il pallone in rete per l'1-2, successivamente anche Torromino si vede annullare la rete del 3 a 1 per una presunta posizione di fuorigioco, gli uomini di Colucci ringraziano il direttore di gara per la decisione e pareggiano i conti all'80' con un calcio di rigore provocato da Marino che atterra Misuraca all'interno dell'area e trasformato impeccabilmente da Burrai, si avvicina dunque lo spettro dei supplementari. (agg. di Stefano Belli) 

DOPPIETTA PERSONALE PER DI PIAZZA

Allo stadio Bottecchia è ricominciato dopo l'intervallo il match valido per il terzo turno preliminare di Coppa Italia 2017-18 tra Pordenone e Lecce, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio è nuovamente cambiato, ora la formazione di Rizzo conduce per 2 a 0. Il raddoppio degli ospiti arriva praticamente subito, a inizio ripresa: al 47' Mancosu con un lancio chirurgico innesca Di Piazza che batte per la seconda volta Perilli e realizza la sua doppietta personale. Uno scenario da incubo per i padroni di casa ma ci vuole ben altro per scalfire lo spirito degli uomini di Colucci che al 52' hanno l'opportunità di dimezzare subito lo svantaggio con Perucchini compie un autentico miracolo sul destro micidiale di Misuraca, sessanta secondi più tardi l'estremo difensore dei lupi salentini si ripete su Burrai, la porta del Lecce stasera sembra inviolabile. (agg. di Stefano Belli) 

I LUPI VICINI AL RADDOPPIO IN CONTROPIEDE

Il primo tempo di Pordenone-Lecce si è concluso sul punteggio di 1 a 0 in favore della formazione allenata da Rizzo. Sotto di un gol i padroni di casa non si sono certo demoralizzati riorganizzandosi in mezzo al campo con l'obiettivo di ristabilire la parità sul terreno di gioco. Intorno al 20' i ramarri attaccano con Lulli che non riuscendo a penetrare all'interno dell'area di rigore va al tiro col destro dalla distanza, la palla termina sul fondo e Perucchini tra i pali può tirare un sospiro di sollievo. Gli uomini di Colucci dimostrano di essere comunque pienamente in partita, gli ospiti non possono dormire sonni tranquilli nella loro metà campo ma in contropiede sfiorano il raddoppio con Caturano che al 32' si presenta davanti a Perilli scivolando però al momento di liberare la conclusione, passano altri sei minuti e i lupi salentini si rendono nuovamente pericolosi con Torromino che apre per Ciancio, il suo cross non viene intercettato da Di Piazza e Caturano solamente per l'ottima copertura di Stefani che spazza via il pallone dalla propria trequarti. Al termine dei due minuti di recupero il direttore di gara (l'arbitro Chiffi della sezione di Padova) manda tutti al riposo, tra un quarto d'ora circa la ripresa del gioco. (agg. di Stefano Belli) 

DI PIAZZA PORTA AVANTI GLI OSPITI!

Allo stadio Bottecchia è cominciata la sfida valida per il 3^ turno preliminare di Coppa Italia 2017-2018 tra Pordenone e Lecce, quando sono trascorsi venti minuti dal fischio d'inizio il punteggio vede la formazione salentina avanti per 1 a 0. Al 7' gli ospiti sbloccano la contesa e passano in vantaggio con Di Piazza che riceve palla da Arrigoni e si presenta davanti al portiere avversario Perilli che non riesce a opporsi, la sfera si deposita in rete e gonfia la rete. Gara in salita per i padroni di casa che adesso devono annullare lo svantaggio, e il prima possibile, dunque nei prossimi minuti vedremo gli uomini di Colucci riversarsi nella metà campo avversaria con l'undici di Rizzo che avrà il compito di rintuzzare gli assalti e ripartire eventualmente in contropiede. (agg. di Stefano Belli) 

SI COMINCIA!

Manca ormai poco al fischio d’inizio della partita di Coppa Italia tra Pordenone e Lecce e in campo questa sera e in casa dei nervi potrebbe anche esserci il volto nuovo della compagine giallorossa ovvero Di Piazza, che ha già avuto modo di conquistare i fan grazie alla bella doppietta realizzata a Vercelli nella precedente sfida di Coppa. Proprio qualche giorno fa il giocatore del Lecce aveva dichiaro: “entrare in grippo già formato non è semplice, ma ci tengo a ringraziare i compagni, sono tutti bravissimi ragazzi. A Vercelli, oltre alle reti ho avuto anche altre occasioni, sono contato di stare bene fisicamente. In una squadra che vuole vincere è normale che si sia concorrenza, e va bene cosi. Tutti assieme possiamo fare delle belle cose e toglierci grandi soddisfazioni: a prescindere dell’avversario dobbiamo sempre far vedere che il Lecce c’è”. (aggiornamento di Michela Colombo)

INFO STREAMING VIDEO E TV, COME VEDERE LòA PARTITA

Ricordiamo che per Pordenone-Lecce non è prevista né la  diretta tv né diretta streaming video: gli aggiornamenti sulla partita si potranno seguire sul sito della Lega, legaseriea.it, che organizza la Tim Cup, così come sui portali ufficiali dei due club.

PROBABILI FORMAZIONI E MODULI

Le probabili formazioni del match: il Pordenone affronterà la sua terza sfida di Tim Cup con Perilli tra i pali, Formiconi in posizione di terzino destro e De Agostini in posizione di terzino sinistro, mentre Stefani e Parodi giocheranno al centro della retroguardia. Terzetto titolare di centrocampo composto da Misuraca, Burrai e Buratto, mentre Silvestro, vista l'assenza di Martignago per squalifica, si muoverà da trequartista al fianco di Sain-Maza, a sostegno di Gerardi confermato come unica punta di ruolo. Risponderà il Lecce con Perucchini a difesa della porta, Ciancio sull'out difensivo di destra e Di Matteo sull'out difensivo di sinistra, mentre Cosenza e Marino si muoveranno al centro della difesa.

A centrocampo Costa Ferreira, Arrigoni e Mancosu partiranno dal primo minuto, nel tridente offensivo ci sarà invece spazio per Lepore, Di Piazza (mattatore nel match di Vercelli) e Torromino. Confermati i moduli già visti in questa Tim Cup per entrambi gli allenatori. Il Pordenone giocherà con lo schema ad 'albero di Natale' studiato da Leo Colucci, che ha raccolto la pesante eredità di Bruno Tedino sulla panchina dei ramarri. 4-3-3 confermato anche per Rizzo, che proverà a riuscire dove gli altri allenatori negli ultimi cinque anni hanno fallito: riportare il Lecce in Serie B.

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Pordenone Lecce, diretta dall’arbitro Daniele Chiffi, è la partita in programma oggi sabato 12 agosto alle ore 20.30 e valida per il terzo turno preliminare della Coppa Italia 2017-2018. Questa sera si troveranno di fronte due squadre del campionato di Serie C che si sono messe alle spalle già due turni nella competizione realizzando due belle imprese, eliminando domenica scorsa due formazioni di categoria superiore. Il Pordenone, iniziando bene in casa nel primo turno battendo una squadra di Serie D, il Matelica, ed è poi riuscito a giocare un brutto scherzo al Venezia di Pippo Inzaghi neopromosso in Serie B. I ramarri hanno vinto due a uno in trasferta grazie alle reti di Martignago (poi espulso nel finale) e di Burrai, confermando di voler anche quest'anno recitare un ruolo da protagonista nel campionato di Serie C. 

Anche per il Lecce l'esordio è stato in casa contro una formazione di Serie D agevolmente battuta, il Ciliverghe Mazzano. E' arrivata però in esterna la seconda vittoria, allo stadio Silvio Piola di Vercelli, coi giallorossi che sono passati in Piemonte grazie alla doppietta di Di Piazza. Pordenone e Lecce puntano sicuramente a vivere una stagione da protagonisti in Serie C, a caccia della promozione nella cadetteria, e questa Coppa Italia sta sicuramente confermando la qualità delle due rose.

I VOLTI NUOVI

Nel precedente match di Coppa Italia, vinto 1-2 a Venezia, il Pordenone ha schierato 4 nuovi acquisti nella formazione titolare a cominciare dal portiere Simone Perilli, arrivato dalla Reggiana. In difesa invece mister Colucci ha scelto il terzino Giovanni Formiconi, ex Bassano Virtus e il giovane centrale scuola Juventus Giulio Parodi, classe 1997. Nel pacchetto offensivo invece sono partiti dal 1’ lo spagnolo Miguel Maza, acquistato dal Foggia e il centravanti Federico Gerardi, ex della Feralpisalò. Invece il Lecce di Roberto Rizzo ha affrontato la Pro Vercelli con una formazione base quasi tutta reduce dalla passata stagione. Due le eccezioni: il difensore centrale Antonio Marino (29 anni), che è stato prelevato dal Modena e l’attaccante Matteo Di Piazza, arrivato dai corregionali del Foggia e già protagonista con la doppietta decisiva al Silvio Piola. Vedremo se contro il Pordenone sarà schierato dall’inizio anche il top scorer dell’annata scorsa, Salvatore Caturano, che nel turno precedente è subentrato dalla panchina. (aggiornamento di Carlo Necchi)

GLI ALLENATORI

Sulla panchina del Pordenone, che oggi affronta il Lecce per il terzo turno di Coppa Italia, si è seduto da poche settimane Leonardo Colucci. Il quale ha raccolto la difficile eredità di Bruno Tedino, capace nelle ultime due stagioni di portare i Ramarri alle semifinali dei playoff. Nato a Cerignola (provincia di Foggia) il 29 dicembre 1972, Colucci è un ex centrocampista di talento che in carriera ha giocato anche in Serie A con Hellas Verona, Bologna e Cagliari. Appese le scarpette al chiodo, Colucci ha cominciato ad allenare come vice di Marco Giampaolo a Cesena; poi è passato al settore giovanile del Bologna guidando prima gli Allievi Nazionali e poi la formazione Primavera; l’anno scorso la sua prima esperienza da capo allenatore sulla panchina della Reggiana, ma dopo un buon inizio Colucci è stato esonerato a gennaio. Il Lecce invece ha confermato Roberto Rizzo che lo scorso aprile era subentrato a Pasquale Padalino. Nato proprio a Lecce (San Cesario) nel 1961 e cresciuto calcisticamente in giallorosso, Rizzo è stato un centrocampista attivo tra il 1980 ed il 1994. Dopo gli esordi e una stagione in prestito a Cosenza, Rizzo è tornato a Lecce giocando al Via del Mare dal 1982 al 1986 e poi anche da allenatore, prima con la squadra Primavera (dal 2002-2006 conquistando 2 scudetti, 2 Coppe Italia e 2 Supercoppe di categoria) e poi come vice di Luigi De Canio nella stagione 2010-2011. (aggiornamento di Carlo Necchi)

L'ARBITRO: CURIOSITA'

La partita di Coppa Italia tra Pordenone e Lecce verrà diretta dal fischietto della sezione di Padova Daniele Chiffi, oggi in campo con i due assistenti Scatragli e Pagliardini oltre che con Zanonato, in qualità di quarto uomo selezionato. Il fischietto selezionato per questo match di coppa Italia scenderà oggi in campo per la prima direzione della stagione, ma in generale sarà la sua 128 della carriera, dove fino a oggi si contano anche 6 presenze totali di Coppa Italia: nel torneo Chiffi ha messo a bilancio 10 cartellini gialli, un roso e n solo calcio di rigore concesso. Facendo conto di dati più ampi va ricordato che il fischietto di Padova ha già avuto modo di incontrare il Lecce, oggi ospite in appena tre occasioni, avendo concesso ai giallorossi in tutto 5 cartellini gialli: nessun precedente invece a bilancio tra Chiffi e il Pordenone e la partito i oggi sarà quindi una prima assoluta.

QUOTE E PRONOSTICI PER LE SCOMMESSE

Quote equilibratissime in una sfida che in ogni caso promuoverà al quarto turno ad eliminazione diretta di Coppa Italia, quindi con molte squadre di Serie A in gioco, una formazione di terza serie. Logico che entrambe le squadre vogliano cogliere la chance, col Pordenone leggermente favorito dal fattore campo. I bookmaker con Bet365 quotano 2.63 la vittoria dei ramarri, mentre Paddy Power moltiplica per 3.00 quanto investito sull'eventuale pareggio e Unibet quota 2.90 il successo esterno dei salentini.

© Riproduzione Riservata.