BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA/ Catania Sicula Leonzio (risultato finale 3-2) streaming video e tv:Super rimonta etnea

Diretta Catania Sicula Leonzio: info streaming video sportube.tv, probabili formazioni, orario, risultato live della partita di Coppa Italia Serie C 2017.

Diretta Catania Sicula Leonzio (LaPresse) Diretta Catania Sicula Leonzio (LaPresse)

DIRETTA CATANIA SICULA LEONZIO (RISULTATO FINALE 3-2):

SUPER RIMONTA ETNEA

Si è concluso da pochissimi minuti l'incontro tra Catania e Sicula Leonzio sul punteggio di 3 a 2, incredibile rimonta effettuata dai padroni di casa che, dopo essersi trovato in svantaggio di due reti realizzate da Arcidiacono nel primo tempo e Bollino nella ripresa, sono riusciti a segnare ben tre reti nel giro di soli sette minuti: al 67' il neo-entrato Curiale ha appoggiato in rete a porta vuota dopo il delizioso assist di Russotto; al 72' eurogol di Pozzebon che, dopo i tanti tentativi della prima frazione di gioco ha segnato con uno stupendo tiro a giro che si è infiltato imparabilmente sotto l'incrocio dei pali ed infine al 74' la rete del vantaggio firmata da Russotto che sfruttando al meglio il millimetrico lancio verticale Lodi ha superato Narciso con un pregevole pallonetto da distanza ravvicinata. Gli ospiti frastornati dalla clamorosa rimontan non sono riusciti ad organizzare una reazione ed anzi hanno rischiato di capitolare ancora, nonostante le tante punte messe in campo da mister Lucarelli al 92' con Di Grazia che ha concluso un contropiede con un colpo di testa da distanza ravvicinata che è finito fuori di pochissimo. Il Catania vince così la prima gara di questa Coppa Italia di Lega Pro mandando in estasi il proprio pubblico.

INCREDIBILE RIMONTA CATANESE

Siamo ormai giunti al 80' ed il punteggio della sfida tra Catania e Sicula Leonzio è ora di 3 a 2. 
Al 65' gli ospiti sono riusciti a raddoppiare con un eurogol di Bollino che ha segnato con una bordata direttamente da calcio di punizione dell'attaccante che si è infilata imparabilmente sotto l'incrocio dei pali. La reazione dei padroni di casa non si è fatta attendere visto che al 67' sono riusciti ad accorciare le distanze sugli sviluppi di un calcio d'angolo: Aya da terra è riuscito a liberare Russotto che ha messo in mezzo un pallone che il neo-entrato Curiale ha dovuto solamente spingere in rete da due passi. Al 70' miracolo di Pisseri su Giuliano che aveva tentato un potente diagonale dal limite dell'area a conclusione di un'ottima azione personale che l'estremo difensore di casa ha deviato con un eccellente tuffo, sulla ribattuta si è poi avventato Arcidiacono che ha segnato però in posizione di fuorigioco. Dopo aver rischiato di capitolare i ragazzi di Lucarelli però riescono a ribaltare il punteggio nel giro di due minuti al 72' con una stupenda conclusione a giro dal limite dell'area di Pozzebon e al 74' con un altro bellissimo gol di Russotto che ha superato Narciso con uno stupendo pallonetto sfruttando al meglio il precisissimo lancio in verticale di Lodi. Incredibile al Cibali, il pubblico di casa è letteralmente in estasi, la rimonta dei propri beniamini ha infiammato lo stadio.

LA SBLOCCA ARCIDIACONO

Siamo ormai giunti al 40' della partita tra Catania e Sicula Leonzio ed il punteggio è ora di 0 a 1. A sbloccare il punteggio ci ha pensato Arcidiacono al 13' che ha sfruttato al meglio un'errato rinvio di Aya che ha allontanato verso il limite dell'area di rigore un cross di Bollino, il numero 7 ospite non si è fatto pregare ed ha segnato con un potente tiro che non ha lasciato scampo a Pisseri. La reazione dei padroni di casa è stata veemente: al 15' una punizione ottimamente calciata da Lodi è finita di poco sopra la traversa. Un minuto dopo gli etnei hanno poi hanno avuto la più ghiotta delle occasioni quando Russotto ha servito su un piatto d'argento a Pozzebon un pallone rasoterra ma l'attaccante ha incredibilmente messo fuori a porta ormai sguarnita. Ancora Pozzebon protagonista al 23' con un potente tiro che Narciso ha bloccato centralmente e poi al 31' l'attaccante ha sprecato mettendo fuori con un potente diagonale dal limite dell'area. Vedremo se la squadra di Lucarelli riuscirà ad agguantare il pareggio che per quanto visto finora sarebbe meritato.

 

ARCIDIACONO SFIORA IL VANTAGGIO

Allo stadio Massimino di Catania i padroni di casa stanno affrontando la Sicula Leonzio nella sfida valida per la prima giornata di Coppa Italia della Lega Pro e, quando sono trascorsi circa 10 minuti di gioco, il punteggio è ancora fermo sullo 0 a 0. Esordio stagionale per le duce compagini che è stato posticipato di una settimana a via delle pessimi condizioni del Cibali sette giorni orsono. Gara sentitissima per l'allenatore degli ospiti Pino Rigoli che è il grande ex della sfida visto che il mister l'anno passato era stato esonerato dalla società etnea dopo venticinque giornate. Ottimo avvio degli ospiti che già al 1' hanno sfiorato il vantaggio con una bella azione personale di Bollino che è riuscito a sfondare sulla destra e a mettere al centro un pallone rasoterra che Arcidiacono a porta spalancata non è riuscito a spingere in rete per una questione di centimetri. I padroni di casa hanno poi preso in mano il pallino del gioco senza però riuscire a creare grossi pericoli e anzi sono stati ancora gli ospiti con una fulminea ripartenza di Ferreira che dopo aver sradicato il pallone a Lodi ha calciato dalla distanza mettendo fuori di non molto.

FORMAZIONI UFFICIALI

Per la nuova stagione il Catania ha scelto Cristiano Lucarelli come nuovo allenatore; nel match odierno di Coppa Italia Serie C, la squadra rossazzurra si troverà di fronte un fresco ex ovvero Pino Rigoli, ingaggiato dalla Sicula Leonzio per l’avventura in Serie C. Rigoli ha allenato il Catania nella stagione scorsa, ma i risultati ottenuti non sono stati soddisfacenti e a febbraio è arrivato l’esonero per il tecnico, che ha però subito trovato una nuova sfida da cui ripartire. 53 anni per Pino Rigoli e 41 per il suo successore Cristiano Lucarelli, ex attaccante capace di realizzare oltre 200 gol in carriera. Nato a Livorno e rimasto sempre attaccato alla sua città, Lucarelli si è distinto proprio con la casacca amaranto indossata dal 2003 al 2007 e poi nella stagione 2009-2010. Nel 2004-2005, l’ex centravanti vinse la classifica marcatori assieme ad Alberto Gilardino del Parma, segnando 24 gol e precedenti bomber del calibro di Vincenzo Montella, Luca Toni, Andriy Schevchenko, Zlatan Ibrahimovic e Adriano. Come allenatore il livornese ha cominciato dagli Allievi Nazionali del Parma, nell’annata 2012-2013, guidando poi le prime squadre di Perugia, Viareggio, Pistoiese, Tuttocuoio e Messina. (aggiornamento di Carlo Necchi)

FORMAZIONI UFFICIALI

CATANIA (3-5-2) – Pisseri; Aya, Tedeschi, Marchese; Semenzato, Caccetta, Lodi, Mazzarani, Djordjevic; Anastasi, Curiale. All. Lucarelli

SICULA LEONZIO (4-3-3) – Narciso; De Rossi, Camilleri, Gianola, Squillace; Marano, Cozza, Gammone; Bollino, Ferreira, Arcidiacono. All. Rigoli ARBITRO: Pasciuta della sezione di Agrigento

DOVE VEDERLA IN INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV

Ricordiamo in attesa di poter dare la parola al campo che la partita tra Catania e Sicula Leonzio non sarà visibile in diretta tv, ma  tutti gli appassionati potranno seguire la partita di Coppa Italia serie C in diretta streaming video collegandosi al sito ufficiale Lega Pro Channel sul portale sportube.tv, a cui però sarà necessario iscriversi. 

ORARIO E RPESENTAZIONE DELLA PARTITA

Catania Sicula Leonzio diretta dall’arbitro Fabio Pasciuta è la partita in programma oggi domenica 13 agosto alle ore 20.30 presso lo stadio Angelo Massimino e valida per il primo turno della Coppa Italia di Serie C 2017-2018.  Un derby siciliano estremamente interessante che mette di fronte due realtà decisamente diverse: da una parte il rinnovato Catania di Cristiano Lucarelli, che dopo aver fatto bene a Messina l'anno scorso, a prescindere dalle disavventure societarie del club peloritano, resta ad allenare in Sicilia col Catania che per il terzo anno consecutivo si trova invischiato in terza serie, nella speranza di dare presto la scalata alla Serie B dopo le due stagioni precedenti contraddistinte da problemi e penalizzazioni. 

La Sicula Leonzio, che in panchina presenta proprio un ex Catania come Pino Rigoli, riparte tra i professionisti dopo un quindicennio d'assenza, quando l'ex Atletico Leonzio divenne Atletico Catania, dando vita con i rossoazzurri a quello che fu battezzato come il 'derby dell'Elefantino', in onore del simbolo della città di Catania. Ora il club mantiene le sue radici fisse nella cittadina di Lentini, dopo la vittoria nel campionato di Serie D nella passata stagione, ed affronterà la nuova Serie C con la salvezza come obiettivo primario da raggiungere, a prescindere da ciò che potrà arrivare strada facendo. Nel precampionato il Catania è reduce da un successo contro la Reggina, squadra contro la quale la Sicula Leonzio, sempre in amichevole, ha ottenuto un pareggio dopo aver perso nel test contro il Crotone.

PROBABILI FORMAZIONI E MODULI

Vediamo ora le probabili formazioni allo stadio Massimino di Catania. i Rossoazzurri padroni di casa dovrebbero scendere in campo schierati dal tecnico Cristiano Lucarelli con il 3-5-2: Pisseri giocherà a difesa della porta alle spalle della difesa a tre composta da Aya, Tedeschi e Marchese, mentre gli esterni laterali saranno Esposito sulla fascia destra e Semenzato sulla fascia sinistra, con Mazzarani, Lodi e Caccetta che saranno invece impiegati sulla mediana nella zona centrale del campo. In attacco faranno coppia nel tandem offensivo Anastasi e Russotto. La Sicula Leonzio risponderà con Narciso in porta, Giuliano schierato in posizione di terzino destro e Squillace in posizione di terzino sinistro, mentre Monteleone e Camilleri saranno i due difensori centrali. A centrocampo terzetto titolare composto da Marano, Russo e Cozza, in avanti nel tridente offensivo partiranno dal primo minuto Bollino, D'Amico e Ferriera. Pino Rigoli per la Sicula Leonzio opterà per un 4-3-3 come modulo di partenza.

CHI E' L'ARBITRO

Il derby siciliano, ovvero la partita di coppa tra Catania e Sicula Leonzio verrà diretta dal fischietto di Agrigento Fabio Pasciuta che in questa particolare occasione verrà coadiuvato nella direzione arbitrale da Lorenzo Poma di Trapani e Francesco Cortese di Palermo. Per Pasciuta la sfida di oggi si tratta di una prima stagionale ma non della competizione, avendo già diretto Messina-Vibonese nel primo turno della Coppa 2016-2017, finita per 2-0 per i biancoscudati e dove ha messo a bilancio solo due cartellini gialli. In tutto Pasciuta ha messo a  bilancio nella sua carriera 48 incontri per un totale di 215 ammonizioni  22 espulsioni commissionati di cui ben 15 per rosso diretto con 16 gol dal dischetto concessi. Nella sua carriera il direttore di gara non ha avuto modo di incontrare le formazioni oggi in campo, perciò sarà una vera prima assoluta per tutti. 

© Riproduzione Riservata.