BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle Juventus Lazio / I voti della partita: Immobile il migliore in campo! (Supercoppa Italiana 2017)

Pagelle Juventus Lazio: i voti dei giocatori e della partita, quale finale della Supercoppa Italiana 2017, che si gioca oggi 13 agosto 2017 allo Stadio Olimpico.

Pagelle Juventus Lazio (LaPresse)Pagelle Juventus Lazio (LaPresse)

Le pagelle di Juventus Lazio danno grande soddisfazione ai biancocelesti. Il migliore in campo infatti è stato Ciro Immobile, che con la sua doppietta si è meritato un 8 pieno. Il finale convulso rischiava però di rovinare la gioia di Immobile e della Lazio, perché i due gol di Paulo Dybala in cinque minuti avevano ristabilito la parità, oltre ad essegnare un ottimo 7,5 come voto nella pagella dell'argentino, l'unico giocatore della Juventus ad elevarsi sopra la mediocrità. L'ultimo colpo di scenaarriva però con il gol del giovane Alessandro Murgia, voto 7 e soprattutto una sera che mai dimenticherà. Con lo stesso voto 7 in pagella troviamo anche Strakosha, Lucas Leiva e Luis Alberto: la Lazio si è sicuramente meritata la vittoria di questa Supercoppa Italiana. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I FLOP BIANCONERI

Vedendo i voti delle pagelle per la partita tra Juventus e Lazio, i peggiori della finale della Supercoppa Italiana 2017 sono proprio coloro che non ti aspetti. Numeri alla mano gi unici a rimediare un sonoro quattro (voto più basso ricevuto) sono stati i bianconeri Khedira e Mandzukic, ma nella lista potremmo anche ritrovare Gonzalo Higuain. IlPipita ha ricevuto appena un 4.5 in una sfida che doveva vederlo protagonista dopo la clamorosa esclusione della lista dei convocati per la nazionale argentina di Jorge Sampaoli. Per tutti e tre il giudizio è fatale e lapidaria: una prestazione davvero brutta, inaspettata, specialmente se la si compara a quanto fatto dai tre elementi della rosa di Massimiliano Allegri nella precedente stagione. Prestazione molli, affatto incisive, se non addirittura alcuni momenti di vuoto totale, dove il loro nome non veniva nemmeno citato: a ciliegina sulla torta anche il giallo rimediato da Manzdukic per proteste. (agg Michela Colombo)

I VOTI DELLA PARTITA

Al termine di una partita davvero pazzesca, in particolare per il suo finale, ecco le pagelle di Juventus-Lazio. La Lazio alza il primo trofeo della stagione 2017/18 superando la Juventus per 3-2! La Supercoppa Italiana è dunque biancoceleste, grazie al punto siglato nel recupero da Murgia, giovane centrocampista classe 1996 inserito da Inzaghi come terzo cambio. Una sfida segnata dalle doppiette di Immobile prima e Dybala poi, con una rimonta juventina rimasta però solo sulla carta, visto l'epilogo favorevole a Inzaghi e ai suoi. Un primo atto niente male, speriamo che il livello di emozioni rimanga questo per tutto l'anno!

VOTO JUVENTUS 5 – Non possono bastare i 5 minuti conclusivi e i lampi di Dybala, per cancellare il nulla precedente. L'allarme c'è e non va sottovalutato ma c'è anche tutta una stagione davanti, per dimenticare questi fantasmi e quelli di Cardiff... CLICCA QUI PER IL DETTAGLIO DEI VOTI DEI BIANCONERI

VOTO LAZIO 8 – Rischia tanto in avvio, tantissimo nel finale, ma nel complesso la prestazione – considerando anche gli assenti – è da applausi. Domina a lungo contro la Juventus e si merita una vittoria strappata con i denti nel recupero CLICCA QUI PER IL DETTAGLIO DEI VOTI DEI BIANCOCELESTI

VOTO SIG. MASSA (ARBITRO) 7 – Decisioni complicate, prese anche senza l'aiuto del VAR (ma perchè mai, tra l'altro?) che sarà invece presente da sabato prossimo in Serie A; buona prova, di personalità

IL MIGLIORE IN CAMPO

Una vittoria spettacolare e inaspettata della Lazio che beffa la Juventus e porta a casa la Supercoppa italiana 2017. Le nostre pagelle vogliono incoronare il protagonista di questa sfida che in pochi menzioneranno. E non si tratta di federico Murgia che al 94' ha segnato il gol vittoria ma l'allenatore Simone Inzaghi. Schivo, sempre silenzioso, dimenticato pure dalle chiacchiere del gossip nostrano, l'Inzaghino dei poveri ancora una volta regala una grande lezione tattica. S'inventa un 4-5-1 tutta grinta e ripartenze, orchestrato da un sapiente ed efficace Lucas Leiva. Inzaghi annulla Pjanic a metà campo e imbriglia Dybala in una sorta di gabbia. I suoi esterni fanno il resto: bravi nelle chiusure e letali nel ribaltamento del gioco. Sfiniti a 15 minuti dalla fine toglie Batsa e Lulic (nervoso come sempre) e inserisce Lukaku (autore dell'assit per il gol vittoria) e il neo acquisto Marusic. Una Lazio che siamo sicuri si ritaglierà un ruolo importante nel campionato che sta per cominciare. (INZAGHI, VOTO 10)

JUVENTUS-LAZIO: LE PAGELLE DEI BIANCONERI

BUFFON 6: Para il parabile, sia nel primo che nel secondo tempo. Si trasforma anche in attaccante, nel pazzo finale. Ma anche questa coppa gli scivola via dai guantoni
BARZAGLI 5: La fotografia della sua partita è lo stacco di Immobile sul 2-0, che lo sovrasta. Non un bel modo per ripartire, mettiamola così
CHIELLINI 5,5: Leggermente meglio dei compagni di reparto ma non sufficiente, se la cava spesso solo di esperienza e fisico
BENATIA 5: Balla pericolosamente sulle scorribande di Immobile, la sua partita finisce dopo il 2-0 del bomber laziale, che lui osserva da spettatore
A. SANDRO 6: Uno dei pochi a non sfigurare tra le fila bianconere, provoca i principali pericoli per la Lazio e si conquista il rigore del 2-2 momentaneo
KHEDIRA 4: Prestazione terribile, troppo brutto per essere vero
PJANIC 5: Manca la sua regia alla Juve, troppo timido e schiacciato dalla pressione alta della Lazio il bosniaco
MANDZUKIC 4: Anche per lui una prova da non credere, visto lo standard dimostrato l'anno scorso. Non si vede mai e si fa anche ammonire per proteste
DYBALA 7,5: Le giocate finali valgono il prezzo del biglietto, per ogni intenditore di calcio. Se può fare questo in soli 5 minuti, quando troverà continuità saranno tuoni e fulmini
CUADRADO 5: Sfiora subito il gol, poi si perde in dribbling inutili e palle perse, regalate alla Lazio gratuitamente. Lascia il posto a Douglas Costa nel finale
HIGUAIN 4,5: Si ricorda una sola sponda verso Dybala in tutta la sua serata, da dimenticare così come per quasi tutti i compagni
DE SCIGLIO 5: L'affondo decisivo di Lukaku, al 93°, è responsabilità sua. Brutto esordio ufficiale
D. COSTA 6: Si dimostra molto pericoloso con i suoi inserimenti sulla destra, un'arma da studiare bene per Allegri, per capire come impiegarla al meglio
BERNARDESCHI 5: Il suo approccio invece è troppo timido, non indovina una giocata e non trova la posizione giusta in campo

ALLEGRI 5: Assiste preoccupato alla prova insufficiente dei suoi, cercando di cambiare le cose e aggrappandosi al talento di Dybala, fino alla fine. Ma non basta

JUVENTUS-LAZIO: LE PAGELLE DEI BIANCOCELESTI

STRAKOSHA 7: Fondamentale in avvio di partita, dando di fatto l'abbrivio per la cavalcata biancoceleste dopo la parata su Cuadrado. Incolpevole sui gol di Dybala
WALLACE 6: Favorito dalla brutta prestazione della Juve e dei suoi attaccanti, non soffre molto, finale convulso a parte
DE VRIJ 6,5: Tra i migliori in senso assoluto, giocare con o senza di lui è come passare dal giorno alla notte, per Inzaghi
RADU 6,5: Tiene bene per 80 minuti poi cede ai crampi ma deve rimanere in campo e soffre terribilmente
BASTA 6: Ha i suoi bei problemi sulle accelerate di Alex Sandro ma tutto sommato se la cava e sfiora anche il gol, fermato da Buffon
L. LEIVA 7: La sua importanza e la sua esperienza sono evidenti, tanto più quando esce per crampi e la Juve riprende nel giro di pochi minuti il punteggio. Acquisto di livello
LULIC 6,5: Prezioso tatticamente ma troppo nervoso, tanto che sembra dovuta a quello la sostituzione di Inzaghi nel finale. Buon match
PAROLO 6,5: Intelligente, con e senza palla, decisivo negli equilibri del centrocampo
L. ALBERTO 7: Non è una sorpresa assoluta, perchè anche nel finale della scorsa stagione era emerso il suo talento e la sua bravura. Ma che partita sforna, in questa Supercoppa!
MILINKOVIC-SAVIC 6,5: A trequarti o in mediana, lo trovi sempre. Fisicamente devastante, può essere l'annata della consacrazione
IMMOBILE 8: Doppietta da trascinatore vero, Murgia gli toglie la scena con il gol decisivo ma è lui il migliore in campo in assoluto
LUKAKU 6,5: Ha la forza mentale di produrre un'azione personale strepitosa dopo il 2-2 di Dybala e regalare a Murgia l'assist per il 3-2. Decisivo
MARUSIC 5: Debutto da mani nei capelli, entra quando la Juve inizia a recuperare e regala a Allegri il rigore del 2-2 atterrando malamente Alex Sandro. Per sua fortuna non incide, ma che brividi...
MURGIA 7: Che dire, l'uomo della partita! Entra, la Lazio sembra naufragare e invece ecco il suo destro all'ultimo respiro, che fa esplodere l'Olimpico laziale. Non dimentcherà mai questa serata

S. INZAGHI 8: Passa dall'orgoglio per una partita dominata contro la Juventus alla disperazione per l'ennesima beffa all'orizzonte, all'estasi per il trionfo al 93°. Senza Keita, Biglia e Felipe Anderson... Bravo, poco da aggiungere

JUVENTUS-LAZIO: I VOTI DEL PRIMO TEMPO

Eccoci puntuali con le pagelle di Juventus e Lazio dopo i primi 45 minuti. Dopo un primo tempo a tratti sorprendente e nel complesso molto divertente, Lazio in vantaggio per 1-0 sulla Juventus, nella finale della Supercoppa Italiana. Decide fin qui il gol di Immobile (voto 7), su rigore, al minuto 32; penalty conquistato dallo stesso bomber biancoceleste, steso in uscita da Buffon (voto 6), dopo una palla persa dal centrocampo juventino. Andamento del match piuttosto irregolare, con avvio tutto a tinte bianconere e miracolo di Strakosha (voto 7) su Cuadrado (voto 5,5) dopo soli 3 minuti. Poi la crescita progressiva della Lazio, meritevole per quanto creato e per la voglia dimostrata del vantaggio parziale. Ben inserito a centrocampo l'unico neo-acquisto, Lucas Leiva (voto 6,5); creativo e pericoloso a trequarti Luis Alberto (voto 6,5); dominante in difesa de Vrij (voto 6,5), che non ha fatto toccare palla ad Higuain (voto 5), un fantasma per il momento così come Mandzukic (voto 5). Ci aspettiamo una ripresa con cambio di rotta ispirato da Allegri ma non sarà un'impresa facile per la Juve!

VOTO JUVENTUS 5 Avvio fragoroso, gol sfiorato e poi... il nulla. La squadra dopo 10 minuti arrembanti perde la bussola, perde possessi nella propria metà campo, perde quasi l'identità da Juve. Allegri preoccupato

MIGLIORE JUVENTUS BUFFON VOTO 6 – E' vero che stende Immobile e provoca il rigore, così come è vero che non aveva scelta nell'occasione... Poi è fondamentale con una doppia parata che salva i suoi nel momento di massima sofferenza

PEGGIORE JUVENTUS MANDZUKIC VOTO 5 – Lui e Khedira sono irriconoscibili, da mani nei capelli. Inutile nel gioco di squadra

VOTO LAZIO 7 – Trema terribilmente in avvio, poi riesce a rialzarsi e carburare, meritando il vantaggio. L'impresa sarà mantenere questa intensità fino alla fine

MIGLIORE LAZIO IMMOBILE VOTO 7 – Si procura e segna il rigore che decide fino a questo momento la partita. Tiene in ansia tutta la difesa avversaria

PEGGIORE LAZIO BASTA VOTO 5,5 – Da matita rossa l'errore in marcatura su Alex Sandro, che per poco non porta all'1-0 juventino. Poi potrebbe fare meglio nell'uno contro uno con Buffon, dall'altra parte del campo, per arrivare al 2-0 (Luca Brivio)

© Riproduzione Riservata.