BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Vuelta 2017 Streaming video e tv: vince Trentin (Escaldes-Tarragona 4^ tappa)

Diretta Vuelta 2017 info streaming video e tv 4^ tappa, percorso: frazione adatta ai velocisti, arrivo allo sprint? (Escaldes Engordany-Tarragona, oggi)

Diretta Vuelta (LaPresse - immagine di repertorio): oggi attesa volataDiretta Vuelta (LaPresse - immagine di repertorio): oggi attesa volata

Grandissima vittoria in volata alla Vuelta di Spagna di ciclismo per Matteo Trentin. E' stato strepitoso a mettere il turbo nel finale dopo che era stato staccato a lungo dal gruppo di testa. Questi è stato perfetto al QuickStep, bravvissimo a saltare negli ultimi cento metri un Lobato che aveva anche anticipato lo stprint. E' stata sicuramente una 4^ frazione emozionante e che ci ha regalato una vittoria per un azzurro. La tappa in questione non cambia nulla nella classifica generale della Vuelta con Chris Froome che rimane la maglia rossa. Sicuramente però è stata una bella soddisfazione per Matteo Trentin che oltre a vincere ha acquisito anche consapevolezza e la prova per dare una svolta alla sua Vuelta, cercando di risalire in classifica. Staremo a vedere se la gara di oggi rimarrà un episodio oppure se sancirà per lui l'inizio di un periodo fatto di successi e soddisfazioni. (agg. di Matteo Fantozzi)

ROSSETTO E RUBIO TENGONO TESTA

Continua la fuga del gruppo davanti durante la 4^ frazione della Vuelta. In testa sono in cinque e tra questi possiamo contare anche Rossetto e Rubio rispettivamente con Cofidis e Caja Rurai. Insieme a loro ci sono Le Bon di Fdj, Osorio di Manzana e Schultz anche lui come Rubio di Caja Rurai. Sarà un finale di corsa avvincente con la possibilità di vedere momenti di grande spettacolo. Staremo a vedere chi riuscirà ad avere il risultato migliore. Tra i fattori da mettere in conto c'è anche il vento che sta complicando la salita ai protagonisti anche perché si muove in maniera contraria rispetto a come questi stanno lanciando l'ultima scalpinata. I velocisti intanto tallonano gli uomini in fuga anche se il margine può essere considerato abbastanza importante. Sarà interessante capire chi da qui alla fine riuscirà a portare a casa un successo importante e che potrà dare un nuovo assetto anche alla classifica della Vuelta. (agg. di Matteo Fantozzi)

CINQUE IN FUGA

Prosegue pur su ritmi altissimi la corsa nella 4^ frazione della Vuelta che oggi perorerà i ciclisti da Esclades a Tarragona, sotto un solo davvero caldo  che sta mettendo in difficoltà anche i corridori più esperti (37.5° la temperatura appena registrata). Mancano infatti ancora 120 km al traguardo finale e poco è cambiata nell’ultima diretta di gara con davanti il solito gruppetto di battistrada che ora sperò registra un diarco rispetto al gruppo maglia rossa di poco meno di 7minuti. In testa quindi troviamo ancora Johan Le Bon (FDJ), Juan Felipe Osorio (Manzana), Diego Rubio (Caja Rural), Nick Schultz (Caja Rural) e Stephane Rossetto (Cofidis): alle loro spalle invece nel drappello di inseguimento sono diversi i team che  si alternando alla guida. Uae emirates, Aqua Blue sport, Sky e Quick Step stanno al momento tenendo le file del gruppo maglia rossa, ma difficilmente succederà qualcosa prima di vedere il Gpm di Alto de Belltall. (agg michela colombo)

STREAMING VIDEO, ORARIO E DIRETTA TV

La Vuelta 2017 viene trasmessa in diretta tv su Eurosport, canale tematico europeo disponibile sia nel pacchetto satellitare di Sky sia in quello digitale terrestre di Mediaset Premium. In diretta streaming videol'appuntamento sarà dunque con i servizi offerti ai rispettivi abbonati da Sky Go, Premium Play ed Eurosport Player. Per quanto riguarda questa quarta tappa Escaldes Engordany-Tarragona, il collegamento sarà dalle ore 15.00 per seguire tutte le fasi più significative della frazione odierna, mentre al termine della tappa ci sarà la rubrica Vuelta Extra per approfondimenti e commenti. Informazioni importanti sulla corsa spagnola saranno disponibili anche sui social network: su Facebook la pagina ufficiale è Vuelta a España, mentre l'account ufficiale Twitter è @lavuelta.

IN FUGA AL VIA

Partenza importante per la 4^ tappa della Vuelta di Spagna 2017: al via di Esclades sotto un sole cocente sono iniziati subito i primi attacchi con un gruppo di 4 uomini in fuga già al 5^ km del tracciato. Osorio, Rubio, Schultz e Rossetto sono partiti quindi subito molto bene con un margine però di appena 14 secondi: il quartetto vien quindi subito messo nel mirino del corridore di Johan Le Bon Della Fdj che però non riesce subito a rispondere ai battistrada che invece pedala spediti in avanti, a cui comunque si accorperà più avanti. A una quarantina di km precorsi nella prima ora della 4^ frazione la situazione della corsa vede ancora in avanti in quintetto formato da Rossetto, Osorio, Le Bon, Rubio e Schultz, mentre è salito fino a 5’25” il ritardo con il gruppo inseguitore. (agg Michela Colombo)

TUTTI IN STRADA

Sta per accendersi la 4^ tappa della Vuelta 2017: dopo il primo assaggio di montagna e che ha visto il meritatissimo trionfo dello Squalo Vincenzo Nibali, si torna oggi su terreni più tranquilli adatti alle ruote veloci. Le differenza altimetriche oggi infatti non saranno particolarmente importanti anche se nel tracciato spicca il Gpm di 3^ categoria del Alto de Belltall di 790 metri: non particolarmente impegnativa quindi anche se molto lunga e che anticipa il traguardò volante del Valls, dove saranno mesi in palio punti importanti per la maglia a punti dove è propor il nostro Vincenzo Nibali il leader della graduatoria. Anche oggi le difficoltà principali per i corridori arriveranno dal meteo: dopo il terribile vento che ha colpito la gara nella 2^ frazione oggi il cielo soleggiato e senza una nuvola metteranno a dure prova la tenuta dei singoli sotto alte temperature. Ma è già ora di dare il via alla gara, si parte! (agg Michela Colombo)

PARLA CONTADOR: NON MI ARRENDO MA..

 Tra i protagonisti forse mancati nella vuelta 2017, che si avvicina al via della 4^ tappa, è stato lo spagnolo Antonio Contador: al primo arrivo in salita infatti il corridore della Trek Segafredo pare abbia già perso il treno con la classifica per la maglia rossa, dato che è arrivato al traguardò con un ritardo di ben 2’ e 33secondi. Certo siamo solo all’inizio dell’edizione 2017 della Vuelta, ma con un tale gap sul Froome, leader della classifica, si può dire che i sogni di successo dello stesso Contador, sono come minimo compromessi. Lo stesso alfiere della Trek ieri aveva affermato: “Non so cosa mi sia successo, ma mi sentivo molto, molto debole. Anche quando andavamo ad un ritmo abbastanza tranquillo era difficile restare davanti. Già sulla Rabassa me ne ero accorto di non avere grandi sensazioni. Spero sia stata solo una giornata storta, magari dovuta alla mancanza di competizioni. In ogni caso, voglio godermi questa Vuelta sino alla fine. Non sono mai stato così tranquillo nella mia carriera e voglio godermela finché posso. Sicuramente voglio stare con i primi. Non ci sono riuscito oggi, ma ci proverò nei prossimi giorni. Non ho intenzione di abbandonare la corsa”.  (agg Michela Colombo)

MATTEO TRENTIN TRA I FAVORITI

Data la conformazione della 4^ tappa Vuelta va detto che il borsino dei favoriti vede in vantaggio i velocisti: nonostante l’altimetria infatti il percorso oggi prevede un solo Gpm di terza categoria, insidioso ma non a tal punto da mettere in crisi le rote velici. Spazio quindi nel pronostico dei vincitori la nostro Matteo Trentin della Quick Step Floors e a Sacha Modolo della Uae Emirates, che si sono già messi in mostra in queste prime tappe del giro spagnolo: con gli azzurri però la concorrenza sarà altissima, hanno infatti buone chance di mettersi in mostra anche Blyteh (sempre che non soffra l’altimetria) e Degenkolb, oltre che Nielsan e Van Asbroeck rispettivamente di Orica Scott e Cannodale.  Queste finora sono state anche le ruote veloci che si sono mostrate alla Vuelta 2017: chi quindi è ancora atteso all’exploit che potrebbe arrivare proprio oggi al traguardo di Tarragona? Probabilmente Jose Rojas della Movistar come Heller e Bystroem della Kartusha oltre a Lobato della Lotto Jumbo e magari Manzin e Hoeelgaard (Fdj). (agg Michela colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA TAPPA

La Vuelta 2017 oggi con la quarta tappa Escaldes Engordany-Tarragona di 198,2 km fornirà una nuova occasione ai velocisti dopo quella di domenica: occasione che gli sprinter non dovranno lasciarsi sfuggire, contando che in tutta la Vuelta ci saranno appena cinque tappe considerate pianeggianti e quindi saranno poche le possibilità di contendersi la vittoria in uno sprint di gruppo a ranghi compatti. Si partirà ancora da Andorra, ma dopo pochi chilometri si entrerà definitivamente in Spagna, che non verrà più abbandonata fino alla passerella di Madrid che chiuderà domenica 10 settembre questa Vuelta 2017. La partenza sarà alle ore 12.57 da Escaldes Engordany, mentre l’arrivo è atteso a Tarragona indicativamente fra le ore 17.30 e le 18.00.

IL PERCORSO DI OGGI

Il percorso sarà piuttosto agevole: come abbiamo già accennato, si tratterà di una delle poche tappe destinate ai velocisti nel contesto di una Vuelta che pure quest’anno, come da consolidata tradizione, sarà molto più favorevole agli scalatori e lascia agli sprinter poche occasioni per mettersi in mostra. Si parte da Andorra, quindi dal cuore dei Pirenei, ma ci saranno solamente pochi saliscendi, che inoltre diventeranno sempre più dolci pedalando verso la costa, dove sorge Tarragona, sede dell’arrivo. Solamente una delle salitelle che i corridori incontreranno sarà contrassegnata come Gran Premio della Montagna, per giunta di terza categoria: si tratta dell’Alto de Belltall (km 132), salita che misura ben 13 km ma con una pendenza media del 2,8%, praticamente impercettibile per dei ciclisti professionisti. Detto che lo sprint intermedio di giornata sarà collocato a Valls al km 167,7 della tappa, ci resta solo da osservare che il rettilineo d’arrivo sarà in leggera salita. Attenzione a chi lancerà troppo presto lo sprint, potrebbe pagare caro questo errore…

© Riproduzione Riservata.