BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Video/ Lazio Milan (4-1): highlights e gol della partita. Le parole di Montella (Serie A 3^ giornata)

Video Lazio Milan (risultato finale 4-1): highlights e gol della partita allo stadio Olimpico. Tris di Ciro Immoibile, i biancocelesti dominano nella terza giornata di Serie A

Video Lazio Milan 4-1 (Foto LaPresse) Video Lazio Milan 4-1 (Foto LaPresse)

E’ un Vincenzo Montella comunque sereno quello che si è presentato ai microfoni di Sky Sport dopo il disastroso match contro la Lazio, chiusosi con il risultato di 4 a 1 per i biancocelesti. Ecco le sue parole: «E’ stata una domenica poco fortunata per quanto mi riguarda. Abbiamo avuto un inizio importante, eravamo padroni del campo. Quando loro hanno creato la prima palla gol noi abbiamo perso convinzione e loro invece hanno preso fiducia e noi abbiamo perso la padronanza. Dobbiamo fare di più nell’atteggiamento e nella reazione perché oggi è stata la prima vera grande difficoltà e non l’abbiamo superata, però ci può stare perché abbiamo tanti elementi nuovi. Dobbiamo lavorare e rimboccare le maniche, sapere dove abbiamo sbagliato, ed essere convinti che rimaniamo una buona squadra: abbiamo bisogno di giocare e conoscerci e crescere come squadra». Per vedere il video integrale dell’intervista di Montella, basta andare qui in basso. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

LE PAROLE DI IMMOBILE

E’ stato l’assoluto protagonista della sfida fra Lazio e Milan di ieri pomeriggio. Stiamo parlando ovviamente di Ciro Immobile, che con la sua tripletta ha steso i rossoneri e si è portato a casa la palla. A fine gara si è presentato così ai microfoni di Peppe Di Stefano, giornalista di Sky Sport, l'attaccante della nazionale: «Sono felice perché ho raggiunto la maturità, me lo sento dentro, sono sereno, lo ero anche dopo la partita della nazionale contro la Spagna perché sapevo che le qualità sarebbero venute fuori. Dopo la sfida contro la Spal e la vittoria in Supercoppa era difficile rialzarsi perché pensavano tutti che avremmo mollato, invece siamo andati a Verona e abbiamo vinto; oggi abbiamo affrontato una squadra fortissima, l’abbiamo messa sotto, non tutti riusciranno a fare quattro gol al Milan. Solo quattro squadre per la Champions? Continuate a parlarne, noi piano piano, a piccoli passi, ci arriveremo…». Qui sotto il video con le dichiarazioni integrali dell’attaccante della Lazio. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

IL COMMENTO DI BONUCCI

C’è stata una discussione al termine di Lazio-Milan fra il capitano rossonero Leonardo Bonucci, e il centravanti biancoceleste Ciro Immobile. Le telecamere hanno catturato i due che discutevano dopo il triplice fischio finale, con l’ex difensore della Juventus che andava a rimproverare il centravanti biancoceleste. Stando alla ricostruzione effettuata dalla redazione di Sky Sport, pare che il motivo della conversazione accesa (non si è trattata assolutamente di una lite), sia stato un tiro a centrocampo che lo stesso attaccante della Lazio e della nazionale avrebbe tentato nel finale, per provare a sorprendere Gigio Donnarumma, in quel momento fuori dai pali. Il portiere del Milan ha mandato a quel paese Immobile, facendo il chiaro gesto con il braccio, sentendosi forse preso in giro proprio per il tentativo, e Bonucci ha voluto chiarire proprio tale situazione. Di seguito il video con la chiacchierata fra i due. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

VIDEO LAZIO MILAN

Il 4-1 con cui la Lazio spazza via il Milan, ridimensionando per ora le ambizioni da Champions dei rossoneri, porta la firme di bomber Immobile e Luis Alberto ma soprattutto quella di Simone Inzaghi. Il valore aggiunto della squadra biancoceleste. Milan superiore per possesso palla (54-46%) e anche per tiri in porta (12 a 9) ma in balìa degli avversari nel momento chiave del match, nei minuti che sconvolgono la contesa, tra fine primo tempo ed inizio ripresa: da record il dato sui 4 gol subiti in 11 minuti, se si esclude il tempo di riposo... Milan specchio della sua mancanza di concretezza proprio attraverso queste statistiche, Lazio esattamente all'opposto: 10 tiri totali, di cui appunto 9 in porta e ben 7 portati da dentro l'area avversaria, 4 gol a referto. Con queste percentuali, vittoria assicurata! Tutto sommato vicino il dato sulle palle perse (30 Lazio e 36 Milan), anche se ad impressionare per i rossoneri, in negativo chiaramente, sono state le prove "molli" e tristi di Bonucci e Biglia. I due singoli peggiori di una squadra parsa spaesata. Nemmeno a dirlo, Ciro Immobile è il man of the match e con 5 tiri in porta e 5 occasioni create mette insieme il 50% di produzione totale di squadra; quello che allibisce è invece il dato sui palloni persi, che vede Milinkovic-Savic e Luis Alberto dietro la lavagna con 7 possessi regalati agli avversari. Proprio loro, due tra i migliori in campo in assoluto... Di certo non un particolare che abbia frenato l'impeto biancoceleste!

LE DICHIARAZIONI

Simone Inzaghi esprime così la sua soddisfazione dopo la partita: "Se giocheremo come oggi, da squadra e da gruppo compatto, potremo toglierci delle soddisfazioni. Ero davvero molto fiducioso perché avevo visto bene la squadra fin da venerdì: era tonica e ci credeva come me. Obiettivo Champions? Non ha senso dirlo ora. Quest'anno sarà più difficile dello scorso perché spenderemo tantissime energie fisiche e mentali tra campionato ed Europa League. Sappiamo di sfidare delle corazzate e che il livello si è alzato ma la nostra forza è l'umiltà. Immobile? Ho finito le parole per descriverlo, già l'anno scorso mi ha subito colpito per la disponibilità e ora è davvero uno dei leader della squadra perché se l'è meritato sul campo e con i fatti". Montella risponde così a 'Premium', accusando il colpo con stile: "È una brutta sconfitta, dalla quale emergono tante cose negative. Abbiamo iniziato la partita in maniera importante, poi però la prima palla gol della Lazio ha cambiato la partita a livello psicologico e dopo il loro vantaggio la squadra non ha avuto la reazione mentale che serviva. Abbiamo provato a riemergere singolarmente, sintomo che dobbiamo ancora compattarci e diventare una squadra: la Lazio è più avanti di noi da questo punto di vista, oggi ne abbiamo avuto la dimostrazione. Per una squadra nuova come la nostra gli alti e bassi ci stanno. Il risultato magari è anche severo per quanto visto in campo, ma è una sconfitta che ci riequilibrerà e che ci farà bene. Abbiamo a disposizione le prossime partite per rimetterci da subito in carreggiata".

© Riproduzione Riservata.