BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta / Roma Atletico Madrid (risultato finale 0-0) streaming video-tv Canale 5: Alisson salva Di Francesco

Diretta Roma-Atletico Madrid: info streaming video-diretta tv Canale 5, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. Il match di Champions League si gioca martedì 12 settembre 2017

Diretta Roma-Atletico Madrid: qui Daniele De Rossi, 34 anni (LAPRESSE) Diretta Roma-Atletico Madrid: qui Daniele De Rossi, 34 anni (LAPRESSE)

ROMA-ATLETICO 0-0: DI FRANCESCO PARTE CON IL PUNTICINO

Roma e Atletico Madrid si dividono la posta nel primo match della fase a gironi di Champions: all'Olimpico è 0-0 tra giallorossi e Colchoneros, un pari firmato soprattutto nella ripresa dalle parate di Alisson! Prestazione da campione dell'estremo difensore brasiliano, decisivo in almeno 4/5 occasioni su altrettante palle gol nitide create dall'Atletico. Un bel modo per iniziare la stagione, come successore di Szczesny! Nonostante la sofferenza, nota positiva per Di Francesco è certamente il clean sheet, considerando anche l'occasione incredibile sprecata da Saul nel recupero: ennesima parata di Alisson sul colpo di testa del centrocampista spagnolo e poi errore pazzesco dell'ex capitano dell'U21 iberica, che spedisce sul palo un tap in piuttosto facile. Meglio per la Roma, meglio in particolare pensando all'importanza che potranno rivestire gli scontri diretti in ottica qualificazione. Sarà una corsa molto difficile nel girone, per i giallorossi, contro Atletico e Chelsea.

ROMA-ATLETICO MADRID, RIVIVI LA SFIDA NEL NOSTRO LIVE!

Siamo entrati nei minuti decisivi della partita all'Olimpico e regge - nonostante siano tornate a fioccare le palle gol - il punteggio di parità senza reti: la Roma però sta pagando la fatica e forse anche l'assenza di match nelle ultime settimane (dopo lo slittamento della gara contro la Samp), con Di Francesco obbligato a correre ai ripari ed inserire Fazio per Defrel, assestando la squadra con un 5-3-2 che la dice lunga sul momento di difficoltà romanista... Roma aggrappata in particolare al suo portiere, Alisson, insuperabile per il momento: dopo la grande uscita su Vietto segnalata prima, altro intervento fodamentale al minuto 64 su Correa, dentro per Vietto, per poi replicare a breve giro di posta su Carrasco, subentrato a Gabi. Per i padroni di casa al 76° spunto improvviso di Perotti, a contatto con Godin in area dei Colchoneros: proteste del pubblico, niente penalty per l'arbitro!

Roma-Atletico Madrid è ripartita senza cambi immediati di Di Francesco e Simeone, con un avvio di ripresa sulla falsariga di quello del primo tempo: ritmi più bassi, Roma concentrata sulla fase difensiva e Atletico a sbattare sulla muraglia giallorossa. Con chiusure sottolineate dagli applausi di Manolas e Bruno Peres. Tabellino ancora scarno dunque, dopo gli appunti continui che invece vi avevamo segnalato nel precedente aggiornamento. Solo un calcio d'angolo per la Roma, con colpo di testa alto di Dzeko, oltre a lunghi fraseggi a metà campo: attenzione però alle fiammate dell'Atletico, che proprio pochi istanti fa ha sfiorato il colpaccio con azione in verticale sull'asse Saul-Vietto. Decisiva l'uscita di Alisson, per preservare lo 0-0 e non far scappare in avanti gli ospiti!

Si è chiuso sullo 0-0 il primo tempo di Roma-Atletico all'Olimpico, ma che finale di frazione! Tanto ridotte erano state in precedenza le palle gol nitide quanto evidenti sono diventati i pericoli per i due portieri dal minuto 31 al duplice fischio di Mazic! In particolare un gran destro di Nainggolan, su schema da calcio piazzato, ha obbligato Oblak ad una parata decisiva e un po' fortunosa; sul ribaltamento di fronte, salvataggio sulla linea di porta in scivolata di Manolas su Koke, il quale aveva già superato con un tocco ravvicinato Alisson! Botta e risposta continuo poi con un altro intervento significativo dell'estremo difensore del Cholo Simeone su De Rossi, sugli sviluppi di un calcio d'angolo e poi un calcio di punizione dal limite conquistato da Saul ma calciato sulla barriera da Griezmann. Insomma, per quanto abbiamo visto in questo finale, ci aspettiamo una ripresa divertente e combattuta, con sfida più che incerta!

Abbiamo scollinato la mezzora di gioco in questo debutto casalingo della Roma nella Champions League 2017/18 e non si sblocca la contesa: giallorossi quasi completamente assorbiti dal lavoro difensivo, con spazi "otturati" per non lasciare opportunità al pericolo pubblico numero 1, Griezmann. Impresa che per il momento è vittoriosa, visto che l'Atletico trova il tiro solo dalla distanza ed in tentativi di Vietto e Koke non impensieriscono Alisson. Ma d'altro canto la Roma è molto poco pericolosa in attacco, con una conclusione tentata da Defrel a metà frazione - un mancino sul fondo pur da buona posizione - e null'altro a referto... Produzione magra, anche se con il passare dei minuti sembra aumentare la consapevolezza giallorossa e con i primi calci d'angolo conquistati dai padroni di casa sono arrivate anche le prime mischie in area con conseguenti episodi da replay. Ad esempio un tocco di mano di Vietto, sfuggito ai più, che poteva costare il penalty all'Atletico. Poco fa invece mancino inventato dal nulla da parte di Griezmann, un serprente in area di rigore: sinistro fuori di poco del francese!

Roma-Atletico Madrid è iniziata con un brivido freddissimo per il debuttante in Champions, Di Francesco: palo esterno al primo tiro in porta degli spagnoli, con Saul, lasciato colpevolmente solo al limite dell'area giallorossa! Nel complesso però sfida equilibrata, pur con l'Atletico a fare la partita, tenendo palla con personalità a metà campo e sulla trequarti avversaria. Quello che manca alla Roma, in questo momento, visto il baricentro un po' troppo basso e la completa assenza di preoccupazioni per la difesa di Oblak, finora spettatore. Ci ha provato dopo un'azione confusa solo Perotti, dai 25 metri, con un destro rimasto nelle intenzioni, vista la muraglia gialla (Atletico in seconda maglia) a chiudere ogni spazio. Si muove tanto Koke, per quanto concerne l'attacco dei Colchoneros: bravo Manolas a chiuderlo, all'ingresso in area, al minuto 8, impedendo così all'Atletico di diventare nuovamente pungente. Si resta sullo 0-0 all'Olimpico dopo l'avvio, la Roma deve ancora "carburare"...

-

Eccoci al via di Roma Atletico Madrid: per Eusebio Di Francesco si tratta dell'esordio assoluto in Champions League, lo scorso anno il tecnico giallorosso ha potuto farsi le ossa in Europa League con il Sassuolo, venendo eliminato alla fase a gironi ma accumulando un bagaglio di esperienza che gli potrà tornare certamente utile; da calciatore si è messo in evidenza con le maglie di Piacenza, Roma, Ancona e Perugia; da allenatore ha compiuto il definitivo salto di qualità sulla panchina del Sassuolo, che ha condotto più volte alla salvezza portandolo fino all'Europa, ora lo attende la sfida più grande e importante, non far rimpiangere Spalletti. Diego Simeone non ha bisogno di presentazioni, da calciatore è stato il simbolo dell'Inter e soprattutto della Lazio scudettata del 2000, e da allenatore non è stato certamente da meno, facendo benissimo sulle panchine di Catania e River Plate, ma è con l'Atletico Madrid che ha conseguito i maggiori successi, scippando una Liga alle corazzate Barcellona e Real Madrid, oltre a disputare due finali di Champions League, entrambe perse contro i Blancos. Nelle formazioni ufficiali c’è Bruno Peres a destra, con Juan Jesus confermato al centro e poche altre sorprese; nell’Atletico Madrid Vietto al fianco di Griezmann in avanti. ROMA (4-3-3): 1 Alisson; 25 Bruno Peres, 44 Manolas, 5 Juan Jesus, 11 Kolarov; 4 Nainggolan, 16 De Rossi, 6 Strootman; 23 Defrel, 9 Dzeko, 8 Perotti. A disposizione: 28 Skorupski, 24 Florenzi, 20 Fazio, 7 Lo. Pellegrini, 21 Gonalons, 17 Cengiz Under, 92 El Shaarawy. Allenatore: Eusebio Di Francesco ATLETICO MADRID (4-4-2): 13 Oblak; 20 Juanfran, 15 Savic, 2 Godin, 3 Filipe Luis; 6 Koke, 5 Thomas, 14 Gabi, 8 Saul Niguez; 7 Griezmann, 17 Vietto. A disposizione: 1 Moyà, 24 J. Gimenez, 19 L. Hernandez, 11 A. Correa, 10 Ferreira-Carrasco, 22 Gaitan, 9 Fernando Torres. Allenatore: Diego Simeone

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA DI CHAMPIONS LEAGUE

La partita di Champions League tra Roma e Atletico Madrid sarà trasmessa in chiaro da Mediaset su Canale 5: telecronaca dalle ore 20:45; diretta anche in streaming video sul sito internet ufficiale www.mediaset.it, alla sezione ‘Dirette’ (previa registrazione). Gli abbonati a Mediaset Premium potranno seguire Roma-Atletico Madrid in diretta tv anche su Premium Calcio 1, canale numero 382 del digitale terrestre disponibile anche in alta definizione (HD) al numero 388; sempre per i clienti Premium possibilità di seguire la sfida in diretta streaming video tramite l’applicazione PremiumPlay, disponibile per pc, tablet e smartphone. 

I PRECEDENTI

L'unico precedente tra Roma e Atletico Madrid risale ai quarti di Coppa UEFA 1999, all'epoca i colchoneros passarono il turno battendo i giallorossi (con il punteggio di 2 a 1) sia all'andata che al ritorno, quindi i giallorossi andranno a caccia della loro prima vittoria contro il club madrileno. Dopo un anno di assenza la Roma torna in Champions League direttamente dalla porta principale dei gironi grazie al secondo posto ottenuto in Serie A nell'ultima stagione quando venne eliminata dai playoff dal Porto e dal Lione agli ottavi di Europa League, rimanendo dunque a bocca asciutta in Europa. Per l'Atletico la Champions è diventata una manifestazione stregata dopo le due finali perse in tre anni sempre a vantaggio degli "amati" cugini del Real, ma i colchoneros hanno comunque carattere da vendere e saranno clienti scomodissimi per i giallorossi per la loro tenacia e la grande esperienza in campo internazionale, essendo ormai diventati degli habituée del torneo.

LE STATISTICHE

Le statistiche sulla prima parte di stagione vissuta fin qui da Roma e Atletico Madrid, che questa sera si affrontano in Champions League, ci danno un bilancio a luci e ombre per le due squadre. La Roma in campionato ha giocato due sole partite a causa del rinvio del match di Marassi, il bilancio è di una vittoria e una sconfitta, anche se dal punto di vista del gioco ha forse convinto più con l’Inter che con l’Atalanta. Due gol segnati contro tre subiti, la differenza reti negativa (-1) non è un viatico molto positivo per i giallorossi di Eusebio Di Francesco contro una squadra storicamente solida come l’Atletico. Anche la squadra di Diego Pablo Simeone però non ha vissuto un inizio di Liga esaltante, con una vittoria e due pareggi in tre partite e già 4 punti di ritardo dalla vetta. I gol segnati sono 7, quelli subiti 3: per l’attacco il bilancio è positivo, la difesa invece subisce più del solito e di questo dovrà cercare di approfittare la Roma. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L'ARBITRO

Roma Atletico Madrid sarà come detto diretta dal serbo Milorad Mazic. I suoi assistenti saranno Milovan Ristic e Dalibor Djurdjevic mentre il quarto uomo sarà Nemanja Petrovic e gli addizionali Nenad Djokic e Danilo Grujic. I giallorossi dovranno stare molto attenti a questo fischietto serbo nato a Vrbas il 23 marzo del 1973. E' sicuramente un direttore di gara molto puntiglioso e che tira fuori spesso cartellini, per questo la partita in questione rischia di vedere le due squadre terminare al fischio finale in meno di undici calciatori. Mazic è arbitro internazionale dal gennaio del 2009 e già nel maggio ha lavorato agli Europei Under 17, dimostrando di essere molto preciso e intelligente nella gestione della partita. E' stato selezionato per i Mondiali del 2014 in Brasile. Nella stessa stagione è stato quarto nella finale di Europa League giocata allo Juventus Stadium di Torino, Siviglia-Benfica. Al Mondiale arrivarono però dei problemi perché nella gara Argentina-Iran non assegnò un rigore agli iraniani per un fallo di Zabaleta su Dejagah invertendo anche il fallo laterale se proprio il terzino avesse toccato il pallone. Fece tutto il campo poi per reinserire la bandierina del calcio d'angolo sfilata da Sergio Aguero in un gesto di stizza senza ammonirlo nemmeno. La federazione dell'Iran protestò vivacemente e Mazic non diresse più gare nel Mondiale. Staremo a vedere come si comporterà stasera. (agg. di Matteo Fantozzi)

Roma-Atletico Madrid, diretta dall'arbitro Milorad Mazic, si gioca martedì 12 settembre 2017 allo stadio Olimpico: il calcio d’inizio è fissato per le ore 20:45. Per i giallorossi allenati da Eusebio Di Francesco si tratta dell’esordio nella Champions League 2017-2018, raggiunta grazie al secondo posto nell’ultimo campionato. Gli spagnoli dell’Atletico Madrid invece si sono classificati terzi nella scorsa edizione della Liga.

LA SITUAZIONE

Per Eusebio Di Francesco si tratta del debutto in Champions League da allenatore. Per la fase a gironi 2017-2018, la sua Roma non è stata particolarmente fortunata: oltre agli spagnoli dell’Atletico Madrid, l’urna di Nyon ha accoppiato ai giallorossi i campioni d’Inghilterra del Chelsea, allenati dall’ex ct azzurro Antonio Conte, e gli azeri del Qarabag che sulla carta si presentano come la Cenerentola del gruppo C. Per la Roma l’obiettivo è classificarsi nei primi due posti del raggruppamento, che garantiranno l’accesso agli ottavi di finale; la terza posizione invece assegnerà lo scivolamento nei sedicesimi di Europa League, mentre il quarto ed ultimo posto vorrà dire eliminazione dalle coppe. Finalista in 2 delle ultime 4 edizioni della Champions League (e in entrambi i casi sconfitto dai concittadini del Real), l’Atletico Madrid non ha potuto operare liberamente nel mercato estivo, a causa dei provvedimenti applicati dall’UEFA. I Colchoneros non sono comunque rimasti come le mani in mano, prelevando dal Siviglia l’esterno classe 1989 Vitolo, pagato 36 milioni di euro e parcheggiato al Las Palmas in attesa del tesseramento che avverrà a gennaio. In inverno potrebbe inoltre tornare Diego Costa, attaccante esploso proprio al Vicente Calderon (36 gol nel 2013-2014) ed entrato in rotta di collisione con il Chelsea.

PROBABILI FORMAZIONI

Per la Roma indisponibili due terzini: il brasiliano Emerson Palmieri e il giovane nigeriano Nura. Contro l’Atletico Madrid mister Di Francesco dovrebbe proporre il prediletto 4-3-3 con Alison Becker in porta, Manolas e Fazio al centro della difesa, Bruno Peres e Kolarov terzini. Chiavi del centrocampo affidate a capitan De Rossi, che sarà fiancheggiato dalle mezzali Strootman e Nainggolan; nel tridente d’attacco invece spazio a El Shaarawy e Perotti ai fianchi di Dzeko. I Colchoneros di Diego Simeone dovrebbero rispondere con l’ormai collaudatissimo 4-4-2: tra i pali Oblak, davanti a lui i difensori centrali Godin e José Gimenez mentre Juanfran (a destra) e Filipe Luis (sinistra) saranno gli esterni bassi. A metacarpo Koke e Gabi, sulle fasce Saul Niguel e Ferreira-Carrasco e davanti il tandem composto da Griezmann e dall’argentino Vietto.

QUOTE E SCOMMESSE: IL PRONOSTICO SULLA PARTITA

Le agenzie di scommesse prevedono equilibrio per il match dello stadio Olimpico. Facendo riferimento alle valutazioni SNAI troviamo a quota 2,65 il segno 1 per la vittoria della Roma, a 3,15 il segno X per il pareggio e 2,75 il segno 2 per il successo esterno dell’Atletico Madrid. Giallorossi che quindi partono leggermente favoriti. Opzione Under quotata 1,60, Over a 2,20, Gol 1,87 e NoGol 1,83.

© Riproduzione Riservata.