BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Feyenoord Manchester City (risultato finale 0-4) streaming video e tv: Gli inglesi calano il poker

Diretta Feyenoord Manchester City info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la prima giornata della Champions League 2017-2018

Diretta Feyenoord Manchester City, Champions League (Foto LaPresse)Diretta Feyenoord Manchester City, Champions League (Foto LaPresse)

FEYENOORD-MANCHESTER CITY (RISULTATO FINALE 0-4): GLI INGLESI CALANO IL POKER IN OLANDA

E' terminata da pochissimi minuti la sfida tra Feyenoord e Manchester City sul punteggio di 0 a 4, un'ampia vittoria conquistata dagli inglesi che hanno controllato dal primo all'ultimo minuto il gioco in campo. La gara difatti è stata immediatamente sbloccata dalla squadra di Guardiola al 2' sugli sviluppi di un calcio d'angolo di David Silva sul quale Stones è riuscito a segnare con un gran stacco di testa: la palla però è entrata in rete dopo un clamoroso di Vilhena che appostato sulla linea di porta si è però incredibilmente fatto passare la sfera tra le gambe. Il raddoppio non si è fatto attendere ed è arrivato al 10' con una bella fuga di Walker sulla destra che ha messo un cross in mezzo sul quale si è avventato Aguero che ha segnato con un gran tiro di prima intenzione che si è infilato imparabilmente sotto la traversa. La reazione dei padroni di casa è tutta in un tentativo di Kramer al 21' che Ederson ha deviato in calcio d'angolo senza troppi patemi. Pochi minuti ed arriva anche il tris al 25' che nasce da una gran botta di Mendy da fuori area che ha costretto Jones ad una corta respinta sulla quale il più lesto ad arrivare è stato il velocissimo Gabriel Jesus che ha segnato a porta ormai sguarnita. Dopo aver segnato il terzo gol, il City ha nettamente abbassato il ritmo concentrandosi sul possesso palla e così in pratica non è successo più niente fino al 36' quando su un altro corner calciato questa volta da De Bruyne ancora Stones è riuscito a saltare più in alto di tutti e a segnare con un gran colpo di testa. Dopo il poker firmato al difensore, non abbiamo più assistito ad altre occasioni fino al triplice fischio finale che ha regalato una convincente vittoria esterna al Manchester City che sale così al comando del gruppo.

 

SEGNA ANCORA STONES

Siamo ormai giunti all'80 della sfida tra Feyenoord e Manchester City ed il punteggio è ora di 0 a 4. A segnare la quarta marcatura ci ha pensato ancora una volta il difensore Stones che al 63' ha segnato con gran colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo di De Bruyne. La squadra di Guardiola ha nettamente diminuito il ritmo, visto il vantaggio gli inglesi stanno cercando di risparmiare utili energie per la prossima gara anche se il tecnico ha deciso di effettuare tutti i cambi a propria disposizione nella speranza che le riserve potessero mettere in campo la voglia di emergere e conquistare un posto negli undici titolari.

SEGNA ANCHE GABRIEL JESUS


Si è concluso il primo tempo della sfida tra Feyenoord e Manchester City sul punteggio di 0 a 3. A calare il tris ci ha pensato Gabriel Jesus al 25' quando un potente tiro di Mendy dalla distanza ha costretto Jones ad una corta ribattuta che è finita tra i piedi del brasiliano che non si è fatto pregare ed ha ribadito nella porta ormai sguarnita il pallone da distanza ravvicinata. Dopo aver segnato anche il terzo gol, la squadra di Guardiola ha iniziato ad abbassare un pò il ritmo permettendo così ai padroni di casa di controllare meglio le sortite inglesi. Dopo aver trovato il terzo gol, gli ospiti hanno decisamente abbassato il ritmo limitandosi a mantenere il possesso del pallone ma senza affondare, vedremo se nella ripresa il Manchester si acconteterà del punteggio o proverà a segnare ancora.

AGUERO DOPO STONES

Allo Stadio de Kuip di Feyenoord i padroni di casa stanno giocando contro il Manchester City nella gara d'esordio del Gruppo F di Champions League e, quando sono trascorsi circa 20 minuti, il risultato è ancora fermo sullo 0 a 2. Gli inglesi iniziano subito fortissimo, sbloccando il risultato già al 2' sugli sviluppi di un calcio d'angolo di David Silva che Stones ha impattato con un imperioso colpo di testa che è finito in rete anche se Vilhena si trovava sulla traiettoria ma si è incredibilmente fatto passare la palla sotto le gambe. Lo svantaggio immediato ha dato ulteriore morale alla squadra di Guardiola che ha continuato ad attaccare fino al 10' quando Walker ha effettuato un bel cross dalla destra sul quale si è avventato Aguero che più veloce di tutti ha segnato con un bel tiro di destro di prima intenzione che non ha lasciato scampo all'estremo difensore di casa. Gli olandesi sono finalmente riusciti ad affacciarsi nell'area avversaria solamente al 20' con Kramer il cui tiro di sinistro da dentro l'area di rigore è stato deviato da Ederson in corner. 

FORMAZIONI UFFICIALI! SI COMINCIA!

Sta per iniziare Feyenoord Manchester City. Giovanni van Bronckhorst è nato a Rotterdam il 5 febbraio 1975 ed è stato un rispettabilissimo difensore che ha militato proprio nel Feyenoord (dove ha cominciato e finito la carriera di calciatore), nel Rangers, nell'Arsenal e nel Barcellona con il quale ha vinto la Champions League nel 2006. Nel 2015 ha cominciato la sua avventura da allenatore nel club olandese facendole rivincere il titolo per la prima volta dopo 18 anni, un traguardo che lo colloca tra le leggende viventi del Feyenoord con i tifosi che lo hanno eletto a idolo indiscusso. Ora però arriva la parte più difficile, confermarsi non solo in Eredivisie ma dimostrare di poter competere anche in Europa con le corazzate più attrezzate del Vecchio Continente. Josep Guardiola, a parte la parentesi italiana con Brescia e Roma, ha vestito solamente la maglia del Barcellona di cui era uno dei pilastri, ma la consacrazione definitiva l'ha ottenuta da allenatore del blaugrana, è stato lui a importare il tiki-taka che ha rivoluzionato lo stile di gioco a partire dal 2009. L'esperienza tedesca al Bayern Monaco gli ha fruttato tre Bundesliga ma nessuna Champions League (che comunque ha già vinto col Barcellona), lo scorso anno al Manchester City ha mancato sia l'obiettivo del titolo nazionale che quello continentale. FEYENOORD (4-3-3): 25 B. Jones; 4 St. Juste, 33 Botteghin, 6 Van der Heijden, 18 Nelom; 21 Amrabat, 8 El Ahmadi, 10 Vilhena; 19 Berghuis, 29 M. Kramer, 7 Boetius. Allenatore: Giovanni Van Bronckhorst MANCHESTER CITY (4-1-4-1): 31 Ederson; 2 Walker, 5 Stones, 30 Otamendi, 22 B. Mendy; 25 Fernandinho; 21 David Silva, 10 Aguero, 17 De Bruyne, 20 Bernardo Silva; 33 Gabriel Jesus. Allenatore: Josep Guardiola (agg. di Stefano Belli)

I TESTA A TESTA

Sfida inedita quella tra Feyenoord e Manchester City, che in passato non si sono mai incrociati in Europa. Si tratta di un gradito ritorno per la squadra olandese che mancava dai gironi di Champions League dal lontano 2002, dopo 15 anni di attesa il club di Rotterdam torna a far parte dell'elite d'Europa, l'ultima vittoria in Champions risale al 31 ottobre 2001 quando il Feyenoord vinse per 2 a 1 contro lo Spartak Mosca. Nonostante l'arrivo di Pep Guardiola non c'è stato l'atteso salto di qualità in campo internazionale, il Manchester City non è andato infatti oltre gli ottavi di finale, eliminati in malo modo dal Monaco, ora i Citizens cercano il riscatto sperando che questa sia la volta buona anche se sembra mancare ancora qualcosa per poter competere alla pari con le altre big del continente. Il terzo posto nell'ultima Premier League gli ha consentito di accedere direttamente ai gironi e saltando così la lotteria degli spareggi. (agg Stefano Belli)

LE STATISTICHE

Eccovi adesso alcuni dati statistici per inquadrare la partita tra Feyenoord e Manchester City, che si affronteranno questa sera nella prima giornata di Champions League. I campioni d’Olanda in carica sono attesi da una sfida difficile, ma bisogna dire che anche il nuovo campionato di Eredivisie è cominciato molto bene per il Feyenoord, che ha raccolto quattro vittorie in altrettante partite giocate finora, con un bilancio di ben 12 reti segnate a fronte dei 3 gol subiti, dunque la differenza reti è un ottimo + 9. Molto bene anche il Manchester City di Pep Guardiola, che nelle prime quattro giornate di Premier League ha raccolto 10 punti, frutto di tre vittorie e un pareggio. Inevitabilmente la differenza reti è ampiamente positiva (+ 8), grazie a ben 10 reti segnate dal City, a fronte degli appena 2 gol subiti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L'ARBITRO

La sfida Feyenoord-Manchester City sarà diretta dall'esperto arbitro polacco Szymon Marciniak. Gli assistenti saranno invece Pawel Sokolnicki e Tomasz Listkiewicz. Il quarto uomo sarà invece Radoslaw Siejka e gli addizionali saranno Pawel Raczowski e Tomasz Musial. Szymon Marciniak è nato a Plock il 7 gennaio del 1981. E' un arbitro giovane e dotato di grande personalità che negli ultimi anni ha dimostrato di essere tra i più bravi in Europa. Il suo debutto nella massima serie polacca arriva nel 2008. Viene nominato poi internazionale nel gennaio del 2011. Fa il suo esordio in Europa League l'anno dopo. E' stato selezionato lo scorso anno per gli Europei del 2016 e ha raggiunto nello stesso anno il grande obiettivo della semifinale di Europa League Shakhtar Donetsk-Siviglia. Sicuramente è un arbitro molto affidabile che per una partita così importante, come il debutto stagionale della squadra di Pep Guardiola in Champions, può fare bene. (agg. di Matteo Fantozzi)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Feyenoord-Manchester City, che sarà diretta dal polacco Szymon Marciniak e si gioca mercoledì 13 settembre alle ore 20.45, sarà l'altra sfida d'esordio nel girone di Champions League 2017-2018 che vede impegnato anche il Napoli, che esordirà in trasferta contro gli ucraini dello Shakhtar Donetsk. Quello di Rotterdam è un campo sempre caldo, ma va sottolineato come il City di Pep Guardiola arrivi all'appuntamento letteralmente con il vento in poppa, dopo il roboante cinque a zero rifilato in Premier League al Liverpool di Jurgen Klopp.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Feyenoord-Manchester City, mercoledì 13 settembre alle ore 20.45, sarà trasmessa in diretta tv esclusiva dal canale Premium Calcio 3 del digitale terrestre pay, per tutti gli abbonati Mediaset Premium che potranno anche seguire eventualmente la diretta streaming video via internet del match sul sito play.mediasetpremium.it.

IL CONTESTO

Una vera e propria prova di forza dei Citizens che hanno dato sfogo al loro grande potenziale offensivo con le doppiette di Gabriel Jesus e Leroy Sané e col gol del Kun Aguero che ha aperto le danze. Tre vittorie ed un pareggio finora per il Manchester City in campionato, con la squadra di Guardiola in testa alla Premier League a braccetto con i rivali di sempre dello United. Il Feyenoord dopo aver di nuovo trionfato in campionato l'anno scorso dopo una lunga attesa, ha iniziato la nuova stagione vincendo la Supercoppa d'Olanda e centrando quattro vittorie su quattro nella nuova Eredivisie, battendo in trasferta con uno spettacolare quattro a due l'Heracles Almelo nell'ultimo turno di campionato. In patria gli altri colossi storici del calcio olandese, l'Ajax e il PSV Eindhoven, stanno vivendo un momento di appannamento, per il Feyenoord può approfittarne, ma in Europa la formazione di Rotterdam sa bene come le difficoltà siano ben maggiori, in un girone che vede proprio il City ed il Napoli come favoriti d'obbligo per la qualificazione agli ottavi di finale della competizione.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Il Feyenoord scenderà in campo col portiere australiano Jones alle spalle dei due centrali di difesa St Juste e Van der Heijden, mentre Diks sarà impiegato in posizione di terzino destro e Nelom in posizione di terzino sinistro. El Ahmadi, talento marocchino di centrocampo, sarà affiancato a Toornstra e a Tony Vilhena, mentre nle tridente offensivo partiranno dal primo minuto il danese Nicolai Jorgensen, Berghius e Boetius. Risponderà il Manchester City col portiere brasiliano Ederson alle spalle della difesa a tre composta dal suo connazionale Danilo, da Stones e dall'argentino Otamendi. A centrocampo l'altro brasiliano Fernandinho sarà il perno centrale davanti alla difesa, alle spalle dello spagnolo David Silva e del belga De Bruyne. Kyle Walker, con Stones unico inglese nell'undici titolare, sarà chiamato a presidiare la fascia destra e il francese Benjamin Mendy la fascia sinistra, mentre in attacco ci sarà spazio per il bomber argentino Aguero e per il talento brasiliano Gabriel Jesus.

LA CHIAVE TATTICA

Il tecnico del Feyenoord, Giovanni Van Bronckhorst, articolato 3-1-4-2 per Pep Guardiola che sta finalmente modellando il City, dopo un anno di rodaggio, a sua immagine e somiglianza a livello tattico. Le due squadre non si sono mai trovate di fronte nella loro storia in un incontro europeo ufficiale, ma il Feyenoord ha giocato a Manchester nella fase a gironi dell'Europa League della scorsa stagione, perdendo quattro a zero all'Old Trafford dopo aver battuto in casa uno a zero i cugini del City, lo United di José Mourinho. Entrambe le formazioni si trovano direttamente nella fase a gironi di Champions League, il Feyenoord dopo essere tornato nella stagione scorsa sul trono d'Olanda, il Manchester City in virtù del terzo posto ottenuto nell'ultima Premier League inglese.

QUOTE E SCOMMESSE

Fattore campo avverso ma qualità della rosa che sbilancia nettamente le valutazioni delle agenzie di scommesse a favore del Manchester City, la cui vittoria a Rotterdam viene quotata 1.40 da Paddy Power, mentre Betclic offre a 4.70 la quota relativa al pareggio e Bet365 moltiplica per 9.00 quanto investito sul successo dei padroni di casa. 

© Riproduzione Riservata.