BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA / Porto Besiktas (risultato finale 1-3) streaming video e tv: Cinica vittoria dei turchi

Diretta Porto-Besiktas: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita in programma per la 1^ giornata di Champions League

Diretta Porto-Besiktas, LaPresse Diretta Porto-Besiktas, LaPresse

DIRETTA PORTO BESIKTAS (RISULTATO FINALE 1-3): CINICA VITTORIA DEI TURCHI

E' terminata da pochi minuti la partita tra Porto e Besiktas sul punteggio di 1 a 3, una vittoria meritata anche se sono stati i padroni di casa a fare il gioco in campo in pratica per tutti i 95 minuti di gioco.  La gara si sblocca subito al 13' quando su un bel cross di Quaresma, Tosic nel tentativo di anticipare Talisca, ha insaccato nella propria rete con un colpo di testa in tuffo. I portoghesi però non si arrendono e riescono a riequilibrare al 20' sugli sviluppi di un calcio d'angolo sul quale Marega ha segnato anticipando tutti all'altezza del primo palo. Passano pochi minuti e al 28' gli ospiti riescono nuovamente a passare in vantaggio grazie ad un botta dalla distanza tentata da Cenk Tosun che però ha sorpreso nettamente Casillas, apparso tutt'altro che incolpevole nell'occasione. Il Porto ha attaccato a testa sfiorando il gol in più occasioni con Soares e Brahimi fino all'86' quando Baberl, dopo aver scambiato in area di rigore col neo-entrato Negredo, è riuscito a segnare con un rasoterra di prima intenzione che non ha lasciato scampo a Casillas. Così dopo tre minuti di recupero si è chiuso quest'incontro che regala tre fondamentali putni al Besiktas che inizia al meglio questa fase a gironi che invece vede la squadra di Sergio Coincecao già in difficoltà.

 

SOARES SPRECA LA POSSIBILITA' DI PAREGGIARE

Siamo ormai giunti al 65' della sfida tra Porto e Besiktas ed il punteggio è ancora sull'1 a 2. La ripresa si è aperta senza sostituzioni, i due allenatori hanno pertanto deciso di dar fiducia ai ventidue protagonisti che hanno dato vita ad un vibrante primo tempo. I portoghesi provano subito ad attaccare sfiorando il pareggio già al 54' quando un tiro di Danilo si è trasformato in un assist per Brahimi che ha provato a deviare la traiettoria verso la porta trovando però la pronta parata di Fabricio. I turchi però hanno reagito subito al 55' sugli sviluppi di un calcio d'angolo che ha permesso a Tosun di colpire con la testa all'altezza del secondo palo, l'attaccante ha messo però sulla parte esterna della rete. La partita ora è equilibrata vista la volontà del Porto di riequilibrare il risultato che concede qualche spazio agli ospiti che stanno provando comunque a ripartire non appena possibile. al 61' è stato poi bravissimo Brahimi a liberare in area di rigore in posizione defilata Soares che, dopo esser scattato ottimamente sul filo del fuorigioco, ha sprecato tutto facendosi parare il tiro da Fabrizio in disperata uscita. Al 64' è stato poi Marcado a sfiorare il gol con un colpo di testa su calcio d'angolo che Talisca ha allontanato dalla linea di porta.

TOSUN RIPORTA IN VANTAGGIO I TURCHI


All'Estadio Do Dragao di Porto i padroni di casa stanno affrontando il Besiktas nella sfida valida per la prima giornata del Gruppo G e, quando sono stati giocati circa 30 minuti, il risultato è di 1 a 2.  Il vantaggio ospite è nato da uno stupendo cross di Quaresma che dalla destra ha messo in area un pallone teso che Talisca è riuscito a deviare in rete con un bel colpo di testa in tuffo da distanza ravvicinata. I padroni di casa hanno subito reagito riuscendo a trovare il pareggio al 20' quando sugli sviluppi di un calcio d'angolo di Hutchinson Marega ha anticipato tutti all'altezza del primo palo riuscendo a segnare con un bel colpo di testa. I turchi però non si sono arresi e sono riusciti a trovare nuovamente il vantaggio al 28' quando Cenk Tosun ha calciato con grande potenza dalla trequarti sorprendendo Casillas che non è sembrato esente da colpe nell'occasione. I campioni di Portogallo sono naturalmente i grandi favoriti in questa gara che potrebbe regalare molte emozioni vista la propensione offensiva degli ospiti.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Porto Besiktas avrà inizio fra pochi minuti e i due allenatori hanno già effettuato le proprie scelte in merito alle formazioni ufficiali. Sergio Conceicao è una vecchia conoscenza del calcio italiano, oltre che ovviamente portoghese. Centrocampista esterno di tutto rispetto, Conceicao vestì la maglia di Lazio, Inter e Parma e Standard Liegi oltre che quella del Porto che ora allena da pochi mesi e con la quale ha la possibilità di mettersi in luce anche come tecnico. Classe 1974, dal 2011 è tornato in patria per allenare facendo la gavetta tra tra Braga, Vitoria Guimaraes e Nantes. Senol Gunes è sicuramente al pari di Fatih Terim uno dei più esperti tecnici turchi, nato nel 1952, da calciatore è stato un'autentica bandiera del Trabzonspor dove ha militato fino al 1987 e che ha allenato per ben quattro volte. È stato anche il ct della nazionale turca prima di approdare al Bursaspor e infine al Besiktas che ha riportato ai vertici del calcio turco facendola tornare in Champions League da dove mancava da diversi anni. Adesso però eccovi le formazioni ufficiali di Porto-Besiktas, poi parola al campo! PORTO (4-4-2): 1 Casillas; 21 Ricardo, 28 Felipe, 5 Marcano, 13 Telles; 17 Corona, 10 Torres, 22 Danilo, 8 Brahimi; 11 Marega, 29 Soares. Allenatore: Sergio Conceicao. BESIKTAS (4-2-3-1): 1 Fabri; 3 Adriano, 5 Pepe, 6 Tosic, 88 Erkin; 13 Hutchinson, 10 Ozyakup; 7 Quaresma, 94 Talisca, 8 Babel; 23 Tosun. Allenatore: Senol Gunes. (Aggiornamento di Stefano Belli)

TESTA A TESTA

Risultano quattro precedenti tra Porto e Besiktas, il bilancio è a favore del club lusitano con tre vittorie e un pareggio, nessun successo invece per la squadra turca che sia nel 2007 che nel 2010 (in entrambi i casi nella fase a gironi di Champions League) non è riuscita a togliersi la soddisfazione di battere i portoghesi. Ora il Besiktas ha la possibilità di fare un dispetto al Porto nel doppio confronto in programma nei prossi mesi. Per il settimo anno consecutivo il Porto è uno dei 32 protagonisti della group stage, nel caso del Besiktas si tratta della seconda partecipazione di fila, dodici mesi fa i turchi giocarono un brutto scherzo al Napoli espugnando il San Paolo e poi costringendo i partenopei al pari tra le mura amiche della Vodafone Arena. La scorsa edizione il Porto arrivò agli ottavi dove venne poi eliminata dalla Juventus a caccia del triplete. (agg Stefano Belli)

LE STATISTICHE

In vista di Porto Besiktas, partita che questa sera si disputa per la Champions League, analizziamo alcuni numeri sull’inizio della stagione delle due squadre nei rispettivi campionati del Portogallo e di Turchia. Per il Porto finora tutto alla grande: cinque partite disputate e altrettante vittorie ottenute nella Primeira Liga, ben 12 gol segnati e nessuno subito, dunque una notevolissima differenza reti (+ 12) e una difesa praticamente perfetta. Un ruolino praticamente perfetto per presentarsi al via della Champions League e affrontare il Besiktas. In Turchia invece le giornate disputate sono solamente tre: per i campioni in carica ci sono state due vittorie e un pareggio, con sei gol fatti e tre subiti. Differenza reti + 3, numeri moeno eslatanti rispetto a quelli di un Porto praticamente perfetto: sfida non facile per il Besiktas al Do Dragao. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L'ARBITRO

L'inglese Anthony Taylor sarà l'arbitro della gara Porto-Besiktas. Insieme a lui ci saranno gli assistenti Gary Beswick e Adam Nunn, mentre il quarto uomo sarà Constantine Hatzidakis. Gli addizionali saranno Craig Pawson e Jonathan Moss. La gara di Oporto viene diretta quindi da un arbitro molto giovane, l'inglese è nato a Manchester il 20 ottobre del 1978. Il suo esordio in Premier League arriva nel 2010 quando a trentadue anni dirige la gara Fulham-Portsmouth. A livello internazionale fa il suo esordio nel 2013 quando dirige in Europa League la gara Slask Wroclaw-Club Brugge. L'estate scorsa è stato tra gli arbitri designati per quanto riguarda gli Europei nella squadra di Mark Clattenburg suo connazionale di certo più famoso. Taylor è di certo un arbitro giovane e di grande e sicuro avvenire. Staremo a vedere come si comporterà stasera. (agg. di Matteo Fantozzi)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Porto-Besiktas, che sarà diretta dall'arbitro inglese Anthony Taylor, è in programma mercoledì 13 settembre 2017 all'Estadio do Dragao, il calcio d'inizio è fissato per le ore 20.45, le due squadre fanno parte del gruppo G di Champions League 2017-2018. Nella scorsa edizione della Coppa dalle Grandi Orecchie la formazione portoghese è uscita di scena agli ottavi di finale, eliminata dalla Juventus: per quest'anno l'obiettivo più grande sarebbero quello di arrivare tra le prime 8, cioè ai quarti di finale, e per farlo la dirigenza lusitana ha deciso di affidare la guida tecnica della squadra a Sergio Conceicao che ha cominciato la sua nuova avventura nel migliore dei modi vincendo le prime quattro di gare di campionato contro Estoril, Tondela, Moreirense e Braga, candidandosi tra le principali pretendenti al titolo assieme alle onnipresenti Benfica e Sporting CP.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Per quanto riguarda le informazioni televisive, appuntamento su Premium Calcio 6, canale 387 del digitale terrestre, per la diretta tv esclusiva di Porto-Besiktasdiretta streaming video disponibile su Premium Play che si può attivare senza costi aggiuntivi su dispositivi mobili come tablet e smarthpone. 

IL CONTESTO

Almeno in patria la squadra di Senol Gunes non perde un colpo, da qualche anno il Besiktas è ritornato ai vertici del calcio turco e anche quest'anno sembra intenzionato a riconfemarsi campione nonostante il Galatasary venga dato in netta ripresa dopo la preoccupante flessione dell'ultimo biennio. Nell'ultima edizione della Champions League il Besiktas uscì di scena in maniera clamorosa perdendo pesantemente sul campo della Dinamo Kiev già eliminata, in Europa League la compagine turca arrivò fino ai quarti quando venne eliminata dal Lione. Ora fa parte del gruppo G assieme a Monaco, Porto e Lipsia, un quartetto che può riservare parecchie sorprese e il Besiktas dovrà essere abile a sfruttare qualunque occasione gli si dovesse presentare davanti.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Sergio Conceicao intende proporre il suo offensivo 4-1-3-2 anche in Champions League, in porta ci sarà l'espertissimo Casillas che al Porto sta vivendo una sorta di seconda giovinezza; Marcano e Felipe i due centrali di difesa con i terzani Telles e Maxi Pereira che scaleranno verso la linea mediana in fase offensiva per dare una mano a Hector Herrera; Brahimi, Torres e Corona formeranno la linea di trequartisti che si posizioneranno dietro alle due punte Aboubakar (grande ex della serata) e Marega.

Senol Gunes disporrà i suoi undici seguendo lo schema 4-2-3-1: tra i pali come al solito ci sarà Fabri, l'ex-blancos Pepe e Tosic si posizioneranno al centro della difesa, la retroguardia del Besiktas sarà completata dagli esterni Erkin e Medel; Arslan e Ozyakup i due centrocampisti che prenderanno posizione nella linea mediana, dietro ai trequartisti Talisca, Babel e Quaresma; in attacco l'unica punta dovrebbe essere l'ex-centravanti del Valencia, Alvaro Negredo.

QUOTE E SCOMMESSE

Il Porto gode dei favori del pronostico tra le mura amiche del Dragao, l'1 dei lusitani su Bet365 è quotato a 1,57 contro il 4,00 di Unibet per il pareggio e il 6,25 di Betclic per la vittoria esterna dei turchi. PaddyPower propone una vincita di 2,05 volte la posta in palio per l'Over e di 1,72 per l'Under, mentre Betclic offre una quota di 8,00 per il risultato esatto di 2-1 in favore della formazione allenata da Sergio Conceicao. 

© Riproduzione Riservata.