BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni / Atalanta Everton: i ballottaggi. Diretta tv, orario, notizie live (Europa League)

Probabili formazioni Atalanta Everton: diretta tv, orario, le notizie live sugli schieramenti delle due squadre che si affrontano nella prima giornata del girone E in Europa League 2017-2018

Probabili formazioni Atalanta Everton (Foto LaPresse)Probabili formazioni Atalanta Everton (Foto LaPresse)

Quali dubbi per Atalanta Everton? Gian Piero Gasperini ha sostanzialmente fatto la sua squadra, anche se in difesa potrebbe nuovamente dare campo a José Luis Palomino preservando così Mattia Caldara per il campionato. E’ a centrocampo che il tecnico piemontese deve prendere le decisioni principali: in mezzo Bryan Cristante contende una maglia a Marteen De Roon rispetto al quale garantirebbe sicuramente maggiore qualità in fase di impostazione, mentre sulla corsia sinistra Robin Gosens è in ballottaggio con Timothy Castagne, anche se domenica hanno giocato entrambi (uno a destra, l’altro a sinistra) e questa situazione potrebbe essere riproposta se a rimanere fuori fosse ancora Hans Hateboer. Nell’Everton invece il reparto offensivo è tutto in divenire: in caso di assenza di Wayne Rooney, Ronald Koeman potrebbe affidarsi ancora a Davy Klaassen mandando il belga Kevin Mirallas a giocare sulla destra. A prescindere da questo tra Dominic Calvert-Lewin, Gylfi Sigurdsson e Sandro Ramirez giocheranno soltanto in due, che potrebbero essere ridotti solo a uno se, come già detto, l’allenatore olandese decidesse di lanciare titolare il diciannovenne croato Nikola Vlasic che ha già avuto spazio in campionato, giocando 10 minuti contro il Tottenham. (agg. di Claudio Franceschini)

LA STAFFETTA

Sarà ancora staffetta offensiva in Atalanta Everton? Domenica contro il Sassuolo Gian Piero Gasperini ha lanciato dal primo minuto Andreas Cornelius: il ventiquattrenne arrivato dal Copenaghen ha già messo insieme 107 minuti in Serie A e ha trovato anche il primo gol nella sua avventura con la Dea, realizzando la rete del pareggio contro i neroverdi. Il gol che ha dato i primi punti in campionato all’Atalanta è stato di Andrea Petagna: si può dire che Gasperini abbia dunque azzeccato le sue mosse, sia quella di inizio partita che la sostituzione nel secondo tempo. Petagna e Cornelius sono due attaccanti piuttosto simili: entrambi fanno del fisico la loro arma migliore, non hanno tantissimi gol nei piedi (il danese ne ha realizzati comunque 21 nelle 49 partite della scorsa stagione) ma sono bravi a proteggere palla e far salire la squadra. Se parliamo di gioco di sponda e apertura degli spazi, Petagna oggi non ha rivali e in questo senso è fondamentale per scatenare la fantasia del Papu Gomez; Cornelius gioca più dentro l’area di rigore. Soluzioni diverse: per la prima in Europa League l’attaccante cresciuto nelle giovanili del Milan dovrebbe partire titolare, nel secondo tempo dunque potremmo aspettarci il danese in campo, magari proprio al fianco dello stesso Petagna. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ASSENTI

In Atalanta Everton è soprattutto Ronald Koeman a dover fare i conti con le assenze: se la Dea infatti arriva alla partita di Europa League con la defezione di Leonardo Spinazzola, infortunatosi in nazionale, i Toffees si presentano a Reggio Emilia senza quattro giocatori. In particolare sono tre le assenze pesanti: intanto quella del trequartista Ross Barkley, da molti indicato come una grande stella nel futuro a breve termine del calcio inglese. Infortunato alla coscia, salterà quasi tutto il girone di Europa League; tornerà addirittura a fine marzo-inizio aprile Seamus Coleman, di fatto il terzino destro titolare che si era addirittura spezzato la gamba in nazionale, e dunque avrà bisogno di un anno - se non di più - per tornare a giocare. Out per la partita contro l’Atalanta anche il difensore centrale Ramiro Funes Mori, mentre Yannick Bolasie sta recuperando dalla rottura del legamento crociato rimediata nella stagione scorsa e non lo vedremo in campo prima del 2018, a meno che non riesca a effettuare un recupero lampo (difficilmente però Koeman deciderà di rischiarlo in una stagione fredda e con campi pesanti). Sulla carta manca anche Shani Tarashaj, ventiduenne svizzero che lo scorso maggio - giocava nell’Eintracht Francoforte - si è lacerato il menisco e in questo momento non fa nemmeno parte della rosa dell’Everton. (agg. di Claudio Franceschini)

IL CASO ROONEY

Atalanta Everton rappresenta soprattutto la grande attesa dei tifosi orobici per Wayne Rooney, un calciatore che ha scritto la storia recente non solo in Inghilterra; tuttavia il numero 10, tornato all’ovile dopo 13 anni di Manchester United, potrebbe non essere in campo per la sfida di Europa League. Il motivo? La moglie Coleen: secondo la stampa infatti Rooney, sorpreso ubriaco alla guida, sarebbe stato in compagnia di un’altra donna. Se pure la moglie ha smentito su Twitter la notizia sarebbe fondata, e dunque Coleen avrebbe chiesto al marito di prendersi una pausa dall’Everton (meglio: ha chiesto alla società di dargli un periodo di congedo) per provare a ricostruire un matrimonio che sarebbe forse già finito, se non che ci sono di mezzo quattro figli. Ultimatum di lei, ultimatum di lui: pare infatti che Rooney, notizia di una settimana fa, avrebbe detto a Coleen che potrebbe effettivamente dare un taglio all’alcool se lei riuscisse a non andare così tanto spesso in vacanza. Insomma, clima non esattamente perfetto a casa Rooney; il punto che riguarda Atalanta Everton è che se Ronald Koeman accettasse davvero la richiesta della moglie il suo numero 10 potrebbe rimanere fuori per alcune partite, tra cui appunto quella del Mapei Stadium contro la Dea (agg. di Claudio Franceschini)

LE PROBABILI FORMAZIONI DI ATALANTA EVERTON

Atalanta Everton rappresenta il grande esordio della Dea nell’Europa League 2017-2018: alle ore 19 di giovedì 14 settembre al Mapei Stadium di Reggio Emilia - dove l'Atalanta giocherà le sue partite internazionali - arrivano i Toffees di Wayne Rooney per una sfida a suo modo epocale, contro una squadra storica che ha vinto trofei internazionali - anche se ormai tanti anni fa - e che può tranquillamente puntare a fare strada nel torneo. Per l’Atalanta l’obiettivo principale è quello di superare il girone: da lì in avanti si vedrà quello che la sorte darà in dono. Andiamo quindi a vedere come le due squadre potrebbero essere disposte in campo, studiando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Atalanta Everton.

COME VEDERE IN DIRETTA TV LA PARTITA DI EUROPA LEAGUE

Atalanta Everton è una partita che, come tutte quelle di Europa League, sarà trasmessa in diretta tv dalla televisione satellitare a pagamento: gli abbonati potranno dunque seguirla su Sky Sport 3 o Sky Calcio 2 - in questo secondo caso bisognerà avere l’abbonamento al pacchetto Calcio.

ATALANTA: LE SCELTE DI GASPERINI

Gian Piero Gasperini pensa alla formazione tipo per affrontare la prima in Europa: lo schema sarà l’ormai fidato 3-4-2-1, e il turnover in campionato ha già fatto capire quali dovrebbero essere i piani per la gara di giovedì. In porta ci sarà Etrit Berisha; difesa con Rafa Toloi e Andrea Masiello a supporto di Caldara, anche se in questo caso a giocare al centro dello schieramento potrebbe essere nuovamente Palomino. A centrocampo Remo Freuler dovrebbe tornare in campo per fare coppia con De Roon, che dovrebbe essere confermato a differenza di Cristante; a destra giocherà quasi certamente Hateboer, dall’altra parte spazio a Gosens che è ancora in ballottaggio con Castagne ma dovrebbe avere la meglio. Davanti, ragionevolmente, tornerà Petagna: match winner contro il Sassuolo, sarà lui il riferimento avanzato con Alejandro Gomez che gli girerà attorno nel ruolo di prima punta, l’altro trequartista invece dovrebbe tornare a essere Kurtic che mantiene un passo di vantaggio nel testa a testa sloveno con Ilicic (che non ha giocato benissimo la partita di campionato della scorsa domenica).

EVERTON: LE SCELTE DI KOEMAN

Anche Ronald Koeman potrebbe e dovrebbe cambiare rispetto alla netta sconfitta interna contro il Tottenham, ma il tecnico olandese deve fare i conti con qualche infortunio di troppo; da valutare la posizione di Wayne Rooney, che questa sera potrebbe partire dalla panchina lasciando spazio a Mirallas oppure, come probabile, tornare al suo ruolo naturale di prima punta al posto di Sandro Ramirez. Alle spalle dell’ex capitano dell’Inghilterra dovremmo vedere Vlasic; a sinistra è ballottaggio tra Gylfi Sigurdsson e Calvert-Lewin, con il secondo che appare favorito. Nella cerniera mediana quasi certamente ci sarà Tom Davies, che farà coppia con uno tra Schneiderlin e Gueye; in difesa pronti a tornare i due centrali Holgate e, soprattutto, Jagielka che è il capitano deI Toffees. Sulle corsie laterali possibile conferma per Cuco Martina a destra e uno dei giocatori storici di questa squadra, Leighton Baines che vuole riconquistare un posto in nazionale per i mondiali e che sabato ha vestito la fascia di capitano. In porta possibile alternanza con l’ex Roma Stekelenburg che potrebbe prendere il posto di Pickford. 

 

IL TABELLINO

ATALANTA (3-4-1-2): 1 E. Berisha; 3 Toloi, 13 Caldara, 5 A. Masiello; 33 Hateboer, 15 De Roon, 11 Freuler, 8 Gosens; 27 Kurtic; 29 Petagna, 10 A. Gomez

A disposizione: 91 Gollini, 6 Palomino, 21 Castagne, 4 Cristante, 72 Ilicic, 9 Cornelius, 20 Vido

Allenatore: Gian Piero Gasperini

Squalificati: -

Indisponibili: Spinazzola

 

EVERTON (4-2-3-1): 22 Stekelenburg; 15 Martina, 6 Jagielka, 30 Holgate, 3 Baines; 17 Gueye, 26 T. Davies; 11 Mirallas, 27 Vlasic, 29 Calvert-Lewin; 10 Rooney

A disposizione: 1 Pickford, 5 A. Williams, 4 M. Keane, 2 Schneiderlin, 20 Klaassen, 18 G. Sigurdsson, 9 Sandro Ramirez

Allenatore: Ronald Koeman

Squalificati: -

Indisponibili: S. Coleman, Funes Mori, Barkley, Bolasie

© Riproduzione Riservata.