BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni / Austria Vienna Milan: ecco Kalinic. Diretta tv, orario, notizie live Europa League

Probabili formazioni Austria Vienna Milan: diretta tv, orario, le notizie live sulla partita che si gioca giovedì e vale per la prima giornata del girone D di Europa League 2017-2018

Probabili formazioni Austria Vienna Milan (Foto LaPresse) Probabili formazioni Austria Vienna Milan (Foto LaPresse)

Austria Vienna Milan rappresenta la prima volta in cui Nikola Kalinic fa parte della formazione titolare rossonera: l’attaccante croato si prende il centro dell’attacco, che dividerà con André Silva nel 3-5-2 messo in campo da Vincenzo Montella. Già impiegato in campionato, Kalinic è l’ultimo arrivato di casa Milan ma è anche il calciatore che il tecnico rossonero ha voluto da subito: la trattativa con la Fiorentina è stata lunga e Marco Fassone ha logicamente contemplato altri nomi per completare l’attacco, ma il croato aveva le idee chiare e la società con lui. Alla fine le cose si sono chiuse nel migliore dei modi: Kalinic è il nuovo attaccante del Milan ed è lui che, a rigor di logica, dovrebbe avere la maglia da titolare nelle partite più importanti. Questo ovviamente aprirà una sorta di ballottaggio tra Suso e André Silva, che si contenderanno l’altro posto nella linea a due; senza dimenticarsi di Fabio Borini, che rischia così di essere il giocatore più penalizzato dal cambio di modulo. A meno che ovviamente Montella non decida di alternare di volta in volta i diversi schemi: i giocatori sono tanti e aprono a svariate soluzioni, ma il tecnico saprà sicuramente come districarsi lungo il tortuoso percorso della stagione. (agg. di Claudio Franceschini)

IL VETERANO

Nelle probabili formazioni di Austria Vienna Milan c’è un volto che gli appassionati di calcio ricorderanno bene: Heiko Westermann, classe ’83, è il leader difensivo nella squadra di Thorsten Fink. Un giocatore che ha anche messo insieme 27 presenze con la Germania, pur senza arrivare a vincere il Mondiale; è stato invece finalista agli Europei 2008, pur senza mai giocare una singola partita. L’esperienza più gratificante per lui è stata quella con l’Amburgo, dove ha giocato per cinque stagioni (142 presenze) prima di un campionato nel Betis e uno da chioccia dei giovanissimi dell’Ajax, con cui ha raggiunto la finale di Europa League (che non ha giocato). Nelle coppe europee Westermann non gioca dal dicembre 2008: la sua ultima apparizione, con la maglia dello Schalke 04, è una sconfitta per 2-1 sul campo del Twente nella quale era stato impiegato per tutti i 90 minuti. Ci sono 12 partite in Champions League e 6 in Coppa Uefa per il difensore tedesco: un gol e un assist nella partita vinta 4-1 a Nicosia, contro l’Apoel, nel playoff di Coppa Uefa che aveva portato alla qualificazione al girone. (agg. di Claudio Franceschini)

LA DIFESA A 3

In Austria Vienna Milan torna la difesa a tre nella formazione rossonera: lo ha annunciato Vincenzo Montella che tornerà dunque a giocare con questo modulo, che si era già visto nei preliminari di Europa League. Dopo la batosta in casa della Lazio, tanti tifosi hanno accusato Leonardo Bonucci che è finito nell’occhio del ciclone; tra le giustificazioni alla sua magra figura tuttavia si è evidenziato il fatto che l’ex della Juventus sia decisamente più produttivo ed efficace nella linea a tre. Non a caso questo è il progetto di Montella per la stagione del Milan: non soltanto per la presenza di Bonucci, anche perchè lo stesso Alessio Romagnoli dà la sensazione di rendere al meglio se schierato con questo modulo. In questo caso dunque ci sarebbe un ballottaggio per il ruolo di terzo centrale: tornerebbe in forte gioco Cristian Zapata, che sembrava ai margini del progetto e invece può andare a contendere una maglia a Mateo Musacchio, certamente titolare quando il Milan si schiererà a quattro ma a rischio panchina con il modulo che Montella dovrebbe utilizzare domani sera. Sarà dunque il colombiano a essere titolare contro l’Austria Vienna? Staremo a vedere… (agg. di Claudio Franceschini)

L’ABBONDANZA IN MEZZO

Austria Vienna Milan nel segno dei dubbi per Vincenzo Montella: nelle formazioni per questa partita il tecnico rossonero ha abbondanza in mezzo al campo, cosa che ovviamente si verificherà per tutta la stagione. Con la squadra disposta secondo il 3-5-2, al fianco del regista designato Lucas Biglia ci sono cinque opzioni per due maglie: volendo escludere formalmente Montolivo e Locatelli, che però possono agevolmente giocare come interni, il ballottaggio riguarda Franck Kessie, Hakan Calhanoglu e Giacomo Bonaventura. Di questi però il turco e l’ex dell’Atalanta non formano una coppia perfetta, visto che entrambi sono interni propositivi e abituati a giostrare negli spazi lasciati aperti da compagni e avversari; Kessie d’altra parte rappresenta, pur non essendolo al 100%, l’unico incontrista nella rosa. Questo genera qualche problema di troppo a Montella, che di fatto sarà quasi sempre costretto a lasciare fuori uno tra Calhanoglu e Bonaventura. A meno che ovviamente non si cambi modulo passando al 4-3-3 visto in campionato e per tutta la scorsa stagione; qui però si aprirebbero altre questioni ancora più lunghe e complicate da approfondire. (agg. di Claudio Franceschini)

LE PROBABILI FORMAZIONI DI AUSTRIA VIENNA MILAN

Austria Vienna Milan, alle ore 19 di giovedì 14 settembre, è il primo impegno dei rossoneri in Europa League 2017-2018: inserito nel girone D - ci sono anche Rijeka e Aek Atene - il Milan punta una coppa europea che nella sua storia non ha mai vinto (nemmeno quando si chiamava Coppa Uefa o Coppa delle Fiere) sapendo di avere la rosa e le possibilità di andare fino in fondo. Bisogna cancellare subito la batosta subita all’Olimpico contro la Lazio e prendersi una vittoria che sarebbe importante per iniziare nel migliore dei modi e non trasformare il girone in una lunga rincorsa alla qualificazione. Andiamo dunque a vedere come le due squadre potrebbero disporsi in campo giovedì sera, analizzando nel dettaglio le probabili formazioni di Austria Vienna-Milan.

COME VEDERE LA PARTITA DI EUROPA LEAGUE IN DIRETTA TV

Austria Vienna Milan è una partita che, come tutte quelle di Europa League, sarà trasmessa in diretta tv dalla televisione satellitare a pagamento: gli abbonati potranno dunque seguirla su Sky Sport 1, Sky Calcio 1 e Sky Calcio 4 - in questi ultimi due casi bisognerà avere l’abbonamento al pacchetto Calcio.

AUSTRIA VIENNA: LE SCELTE DI FINK

Thorsten Fink dispone il suo Austria Vienna con un 4-3-3 con una formazione che potrebbe ricalcare quella che in campionato ha pareggiato 2-2 contro il Wolfsberger. Davanti al portiere Hadzikic una coppia centrale formata da Westermann e Kadiri Mohammed, sulle fasce invece possibile conferma sia per Klein che per Martschinko; a centrocampo il capitano Holzhauser dovrebbe fungere ancora da perno davanti alla linea arretrata, sulle mezzali invece spazio al coreano Jin-Hyun Lee e a Prokop; in attacco potremmo vedere qualche novità, con la prima punta Monschein che potrebbe essere mandato in campo dal primo minuto ma deve vincere la concorrenza di Friesenbichler, ventitreenne che ha fatto esperienza nella seconda formazione del Benfica. Sulle corsie esterne dovrebbero esserci Tajouri e Felipe Pires, come già accaduto nella Bundesliga austriaca lo scorso sabato.

MILAN: I DUBBI DI MONTELLA

Il Milan sarà in campo con il 3-5-2, che si era già visto nei preliminari di Europa League: si preparano dei cambi per Vincenzo Montella, ma dovrebbero essere confermati sia Gigio Donnarumma che Bonucci. In difesa allora spazio ad Alessio Romagnoli che nella difesa a tre dovrebbe andare a nozze, ballottaggio Cristian Zapata-Musacchio per l’ultima maglia a disposizione. Sulle fasce sicuro del posto Ricardo Rodriguez con Andrea Conti che dovrebbe essere schierato esterno a destra nella posizione che già occupava con la maglia dell’Atalanta. In mezzo ci sarà ancora Lucas Biglia a fare da regista; ai suoi lati possibile che a giocare siano Calhanoglu e Bonaventura, anche se quest’ultimo potrebbe anche essere lasciato in panchina (è appena rientrato da un infortunio) favorendo così l’inserimento di Franck Kessie che è in vantaggio su Montolivo, schierato titolare in campionato. Davanti scatta l’ora di Nikola Kalinic: il croato sarà titolare per la prima volta con la maglia del Milan, al suo fianco il prescelto è André Silva che dunque prenderà il posto di Suso.

IL TABELLINO

AUSTRIA VIENNA (4-3-3): 31 Hadzikic; 17 Klein, 18 Westermann, 6 Kadiri Mohammed, 28 Martschinko; 21 Lee, 26 Holzhauser, 16 Prokop; 7 Tajouri, 9 Friesenbichler, 95 Felipe Pires

A disposizione: 32 Pentz, 2 Gluhakovic, 19 Blauensteiner, 24 Borkovic, 25 T. Salamon, 14 Monschein

Allenatore: Thorsten Fink

Squalificati: -

Indisponibili: Almer, Serbest, Demaku, Venuto

 

MILAN (3-5-2): 99 G. Donnarumma; 22 Musacchio, 19 Bonucci, 13 A. Romagnoli; 12 A. Conti, 79 Kessie, 21 Lucas Biglia, 10 Calhanoglu, 68 Ri. Rodriguez; 7 Kalinic, 9 André Silva

A disposizione: 30 Storari, 2 Calabria, 17 C. Zapata, 18 Montolivo, 5 Bonaventura, 8 Suso, 63 Cutrone

Allenatore: Vincenzo Montella

Squalificati: -

Indisponibili: -

© Riproduzione Riservata.