BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Video/ Barcellona Juventus (3-0): highlights e gol della partita. Parla Pjanic (Champions League girone D)

Video Barcellona Juventus (risultato finale 3-0): gli highlights e i gol, le azioni salienti della partita giocata al Camp Nou per la prima giornata del girone D in Champions League

Video Barcellona Juventus, Champions League (LaPresse)Video Barcellona Juventus, Champions League (LaPresse)

Al termine della sconfitta contro il Barcellona da parte della Juventus, si è presentato ai microfoni di Mediaset Premium il centrocampista bianconero Miralem Pjanic. L’ex Roma, ha ammesso gli errori della squadra, senza però mostrarsi sfiduciato in vista del futuro, conscio che la squadra risponderà: «Siamo in grado di ottenere dei risultati importanti, vedrete che alla fine la squadra risponderà come ha sempre fatto. Stasera bisognava fare meglio, abbiamo perso contro una grande squadra e ci servirà da lezione. Avevamo anche tanti assenti… L’importante è che la squadra impari dai suoi errori, come quelli che abbiamo fatto oggi. Ci voleva più aggressività davanti alla porta e forse avremmo potuto fare uno o due gol in più. Questo ci servirà sicuramente per le prossime partite». Di seguito il video con le parole di Pjanic.

LA PROVA MOSTRUOSA DI MESSI

Fra i protagonisti indiscussi della sfida fra il Barcellona e la Juventus di ieri sera, vi è senza dubbio Lionel Messi. Il gioiello argentino, che con la nazionale non riesce proprio a pungere, quando indossa la casacca blaugrana si traveste da Superman, e anche ieri, per sfortuna dei bianconeri, lo ha dimostrato. La Pulce si è acceso in particolare al termine della prima frazione di gioco, dopo che di fatto la Juventus aveva dominato la partita: un contropiede dei suoi, uno-due fulmineo con Luis Suarez, e sinistro chirurgico che si infila nell’angolino basso della porta, con Buffon che non prova neanche a buttarsi. Nella seconda frazione di gara il sudamericano è addirittura strabordante. Prima colpisce un palo con un tiro dalla media distanza, poi dopo inserimento in area sulla destra, mette in mezzo una palla insidiosa che arriva sui piedi di Rakitic, che realizza il due a zero catalano. Infine, la rete del tre a zero, una sorta di fotocopia del primo gol con un sinistro preciso che batte un disarmato Buffon. Di seguito il video con la prestazione ai raggi-x dell’argentino.

LE PAROLE DI ALLEGRI

Al termine della partita fra Barcellona e Juventus, vinta dai blaugrana con il risultato di tre reti a zero, ha parlato l’allenatore dei bianconeri, Massimiliano Allegri. Queste le dichiarazioni del tecnico juventino ai microfoni di Mediaset: «I ragazzi han fatto un bel primo tempo, e quando giochi queste partite devi essere più bravo a sfruttare le occasioni. Ne abbiamo avute diverse, ma al primo tempo dove ci siamo distratti… loro hanno quel giocatore lì che cambia le partite. Nel secondo tempo non abbiamo avuto la forza di segnare con Dybala e queste partite le devi tenere vive perché loro a campo aperto diventano devastanti e lì abbiamo sbagliato. Queste gare vanno giocate con testa, non possiamo pensare di giocare all’arma bianca. Abbiamo preso tre gol su tre ripartenze e abbiamo sbagliato molto tecnicamente il secondo tempo». Per l’intervista integrale di Allegri, il video qui in basso.

 

IL VIDEO DI BARCELLONA-JUVENTUS 3-0: GOL E HIGHLIGHTS

Dalle statistiche emerge il cinismo del Barcellona che, a differenza della Juventus, ha saputo trasformare in oro le occasioni create nell'arco dei novanta minuti di gioco. I bianconeri hanno inquadrato la porta in 6 frangenti ma senza spaventare realmente Ter Stegen che ha sempre trovato il modo di cavarsela e solamente una volta ha dovuto ringraziare un compagno, per la precisione Piqué, per la collaborazione; 5 tiri in porta per i blaugrana che invece sono andati a segno 3 volte, in campo aperto Messi e Rakitic sono stati spietati e non hanno fatto sconti alla retroguardia bianconera che sembra una copia sbiadita di quella ammirata fino a pochi mesi fa. Emblematico, inoltre, il dato sul possesso palla: Guardiola, Villanova, Martino, Luis Enrique, Valverde, gli allenatori possono cambiare ma non il sistema di gioco, come dimostra il 61% di possesso palla con la Juventus che raramente ha preso l'iniziativa. Certamente non è stato un inizio incoraggiante per la squadra di Allegri che dopo la disfatta nella finale di Cardiff aveva bisogno sicuramente di un risultato positivo, e invece è arrivata una sconfitta la cui modalità ricorda molto quella contro il Real Madrid: primo tempo decente, ripresa da incubo. In ogni caso, tra due settimane all'Allianz Stadium contro l'Olympiakos deve arrivare la reazione per non compromettere subito le chance di passare il turno e qualificarsi per gli ottavi di Champions League. Ora la classifica del gruppo D vede Barcellona e Sporting Lisbona a 3 punti che hanno staccato i bianconeri e l'Olympiakos, sarà dunque fondamentale ritrovare la vittoria in Europa per rimettersi in carreggiata.

CLICCA QUI PER I VIDEO HIGHLIGHTS DI BARCELLONA-JUVENTUS (3-0)

LE DICHIARAZIONI

Al termine della gara il centrocampista della Juventus, Miralem Pjanic, è stato immediatamente raggiunto dall'inviato di Premium Sport: "Alla fine del primo tempo abbiamo preso gol in maniera ingenua, una disattenzione grave visto che mancavano pochi secondi all'intervallo e andarci in parità sarebbe stato importante. Peccato perché a inizio gara eravamo pienamente in partita, dovevamo essere soltanto più cattivi sotto porta. Il Barcellona quando si trova in vantaggio dà il meglio di sè, questa sconfitta ci servirà da lezione per le prossime gare, ora pensiamo ad andare avanti. Siamo soltanto all'inizio, secondo me le critiche a inizio stagione sono eccessive, vedrete che la squadra risponderà come ha sempre fatto, oggi abbiamo perso contro una grandissima squadra e ci può stare, non facciamo drammi, l'importante è imparare dagli errori commessi, ci è mancata l'aggressività in fase offensiva, e le assenze di Mandzukic e Cuadrado non ci hanno aiutato".

Ai microfoni di Premium Sport l'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, prova ad analizzare la sconfitta: "I ragazzi si sono comportati bene nel primo tempo, quando giochi queste gare devi essere più bravo degli altri a sfruttare le occasioni che ti capitano, noi non lo abbiamo fatto mentre gli avversari alla prima palla gol l'hanno trasformata in oro. Sullo 0-1 non siamo riusciti a rimanere lucidi e a restare in partita, in campo aperto il Barcellona è devastante e abbiamo gestito davvero male la seconda frazione di gioco. Queste partite bisogna giocarle con la testa, i tre gol subìti sono nati sugli sviluppi di ripartenze dopo aver perso palloni in maniera ingenua, purtroppo gli errori ci sono costati caro, ed è normale che quando concedi campo a Messi lui ti castighi. Ora pensiamo a fare i primi tre punti contro l'Olympiakos".

CLICCA QUI PER I VIDEO HIGHLIGHTS DI BARCELLONA-JUVENTUS (3-0)

© Riproduzione Riservata.