BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Austria Vienna Milan (risultato finale 1-5) info streaming video e tv: uragano rossonero!

Diretta Austria Vienna Milan: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita di Europa League in programma giovedì 14 settembre 2017

Diretta Austria Vienna-Milan, LaPresseDiretta Austria Vienna-Milan, LaPresse

DIRETTA AUSTRIA VIENNA-MILAN (RISULTATO FINALE 1-5): URAGANO ROSSONERO

Austria Vienna-Milan termina con il risultato di 5-1 in favore dei rossoneri per effetto delle reti messe a segno da Calhanoglu, André Silva, autore di una tripletta, e Suso. Per i padroni di casa inutile il gol di Borkovic. Il Diavolo inaugura il suo ritorno in Europa con una netta e convincente vittoria in Europa League su un avversario di caratura inferiore. In ogni caso, gli uomini di Montella hanno dimostrato di essere un gruppo competitivo e ben diverso da quello ammirato domenica scorsa allo stadio Olimpico contro la Lazio. Decisivo, tra gli altri fattori, il cambio di modulo, che è passato dal 4-3-3 al 3-5-2. (agg. Giuliani Federico)

DIRETTA AUSTRIA VIENNA-MILAN (RISULTATO LIVE 1-5): CINQUINA DI SUSO

Il risultato live di Austria Vienna-Milan è di 5-1 in favore dei rossoneri. I padroni di casa avevano riaperto il match con il colpo di testa di Borkovic, ma il Diavolo ha subito risposto con la quinta rete della serata. Autore del gol Suso, entrato in campo al 62’ al posto di Kalinic. Lo spagnolo ha trafitto Hadzikic con un tiro da lontano deviato dalla schiena di un avversario. Intanto Montella ha speso altri due cambi: Bonaventura al posto di Kessie, ammonito nel primo tempo, e Musacchio per Romagnoli, non ancora al top della forma. La gara scorre liscia e in discesa verso il 90’. Il Milan pensa già al prossimo impegno di campionato contro l’Udinese. (agg. Giuliani Federico)

DIRETTA AUSTRIA VIENNA-MILAN (RISULTATO LIVE 1-4): TRIPLETTA DI SILVA

Quando siamo al 56’ di gioco il risultato live di Austria Vienna-Milan è di 4-1 in favore dei rossoneri. I padroni di casa accorciano le distanze con il gol messo a segno al 47’ da Borkovic, entrato a fine primo tempo per sostituire l’infortunato Westermann. Dagli sviluppi di un corner, il capitano Holzhauser pennella un traversone morbido nel cuore dell’area milanista. Zapata viene bruciato da Borkovic, che di testa fa secco Donnarumma. L’Austria Vienna è rientrato bene in campo, e lo dimostra anche la conclusione di Lee al 46’ disinnescata a fatica dall’estremo difensore rossonero. La risposta del Milan sta tutta in un siluro di Calhanoglu: il turco prova il gran tiro da fuori che esce di un soffio. Al 56’ ecco il poker del Diavolo. Kessie serve un filtrante al bacio per lo scatto di André Silva, che in area non ha problemi a battere per la terza volta il povero Hadzikic. (agg. Giuliani Federico)

DIRETTA AUSTRIA VIENNA-MILAN (RISULTATO LIVE 0-3): FINE PRIMO TEMPO

Il primo tempo di Austria Vienna-Milan va in archivio con il risultato di 3-0 per effetto delle reti messe a segno da Calhanoglu e André Silva, quest'ultimo autore di una doppietta. I rossoneri rispondono alla grande dopo il ko di campionato, e in meno di 45’ annichiliscono il povero club austriaco. L’uragano milanista parte con il gran gol di Calhanoglu, che batte Hadzikic con un gran destro carico di effetto. Poco dopo il turco serve ad André Silva il pallone del 2-0. Stesso copione avviene al 19’, quando è ancora l’ex Leverkusen a servire su un piatto d’argento il colpo del 3-0 al portoghese, ancora una volta infallibile sotto porta. Uragano Milan e partita ormai in cassaforte a meno di clamorosi colpi di scena. (agg. Giuliani Federico)

DIRETTA AUSTRIA VIENNA-MILAN (RISULTATO LIVE 0-3): DOPPIETTA DI SILVA

Il risultato di Austria Vienna-Milan è di 3-0 in favore dei rossoneri per effetto del gol di Calhanoglu e della doppietta di André Silva. I due giocatori appena citati sono fin qui i protagonisti assoluti del match, in quanto sono entrati in tutte e tre le azioni che hanno portato in gol il Diavolo. Calhanoglu ha aperto le marcature con un gran destro carico di effetto, poi ha servito ad André Silva l’assist per il raddoppio. Al 19’ il copione non cambia: è sempre Calhanoglu a imbeccare il portoghese con un passaggio perfetto a tagliare in due l’intera difesa austriaca. L’ex attaccante del Porto entra in area di rigore e fredda Hadzikic da distanza ravvicinata. L’Austria Vienna non si è quasi mai fatto vivo dalle parti di Donnarumma, fatta eccezione per un tentativo di Monschein dagli sviluppi di un calcio di punizione. La deviazione del bomber dei locali su una punizione di Holzhauser viene ben deviata in corner dal portiere milanista. (agg. Giuliani Federico)

DIRETTA AUSTRIA VIENNA-MILAN (RISULTATO LIVE 0-2): GOL DI CALHANOGLU E SILVA

Quando siamo al 10’ di gioco il risultato di Austria Vienna-Milan è di 2-0 in favore dei rossoneri. Ottimo l’inizio degli uomini di Montella, subito padroni del campo. Il migliore in campo è fin qui Calhanoglu, pericoloso al 3’ con un destro al volo su traversone di Abate. Decisiva la parata di Hadzikic a salvare in corner. L’ex Bayer Leverkusen torna protagonista al 6’, quando sblocca il punteggio con un gol fantastico. L’Austria Vienna sbaglia in fase di uscita, favorendo la ripartenza milanista. Kalinic appoggia a Calhanoglu, che lascia partire un destro carico di effetto che si infila nell’angolino alto alle spalle dell’incolpevole portiere avversario. I padroni di casa subiscono il colpo, e da un errore madornale di Mohammed nasce il raddoppio del Milan. Calhanoglu recupera un gran pallone e serve ad André Silva l’assist per il 2-0. Difesa dell’Austria Vienna disastrosa. (agg. Giuliani Federico)

FORMAZIONI UFFICIALI, SI PARTE

La sfida tra Austria Vienna e Milan sta per cominciare e vedrà il confronto in panchina tra Thorsten Fink e Vincenzo Montella. Thorstern Fink, nato a Dortmund nel 1967, guida l'Austria Vienna dal 2015. Ha iniziato la carriera nel Salisburgo come vice. Legato da un contratto triennale in 105 partite ha una media punti di 1,75. Il modulo base utilizzato è il 4-2-3-1, schieramento che bada soprattutto ad offendere. L'allenatore campano Vincenzo Montella, nato a Pomigliano D'Arco nel 1974, è approdato al Milan nella scorsa stagione. Dopo aver guidato Roma, Fiorentina e Sampdoria, è arrivata la grande occasione con una big. L'ultimo mercato del Milan è stato molto importante infatti la compagine rossonera punta decisamente ad un piazzamento in Champions League. Il modulo base di Montella è il 4-3-3 che presto potrebbe lasciare spazio al 3-5-2. Sfida affascinante tra due allenatori con esperienze importanti. Resta la differenza tecnica tra le due compagini davvero notevole che fa pendere i favori verso il Milan. Ora ecco le formazioni ufficiali della partita. AUSTRIA VIENNA (4-3-3): A disposizione: 32 Pentz, 2 Gluhakovic, 23 De Paula, 24 Borkovic, 25 T. Salamon, 7 Tajouri, 9 Friesenbichler. Allenatore: Thorsten Fink MILAN (3-5-2): 99 G. Donnarumma; 17 C. Zapata, 19 Bonucci, 13 A. Romagnoli; 20 Abate, 79 Kessie, 21 Lucas Biglia, 10 Calhanoglu, 31 Antonelli; 9 André Silva, 7 Kalinic. A disposizione: 30 Storari, 2 Calabria, 22 Musacchio, 18 Montolivo, 5 Bonaventura, 8 Suso, 63 Cutrone. Allenatore: Vincenzo Montella

AUSTRIA VIENNA MILAN, DIRETTA LIVE

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA PARTITA DI EUROPA LEAGUE

Austria Vienna-Milan, giovedì 14 settembre 2017 alle ore 19.00, si potrà seguire in diretta tv solo con un abbonamento Sky sui canali 201 e 251 del satellite (Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD) e in diretta streaming video via internet sul sito skygo.sky.it. 

LE STATISTICHE

Austria Vienna e Milan incrociano le loro strade per la prima volta in Europa. L'Austria Vienna segna e subisce molto, 4 le reti fatte e 3 subite nella fase di qualificazione. I tiri medi a partita sono 14 mentre quelli nello specchio della porta 23. La compagine austriaca tende a cadere spesso nella trappola del fuorigioco arma in cui Montella è molto bravo ad utilizzare a suo favore. Passiamo ora ad analizzare le statistiche dei rossoneri. Vincenzo Montella fa del possesso palla la sua arma preferita con una media del 60,3%. Spicca inoltre la precisione nei passaggi, 88,3%. I tiri a partita sono 17,3 mentre i contrasti 12,3. Sorprende invece il dato dei dribbling provati a match, 5,7. La differenza tra le due squadre è notevole e il Milan non dovrebbe avere problemi nel portare a casa il risultato. Le statistiche sono tutte a favore della compagine rossonera reduce da una brutta sconfitta in campionato. La voglia di riscatto può solo fare bene alla compagine guidata da Vincenzo Montella.

I TESTA A TESTA

Il Milan esordirà questa sera in Europa League. Il club allenato da Vincenzo Montella volerà in terra straniera per sfidare l’Austria Vienna a partire dalle ore 19:00 di oggi. Quella fra le due compagini in oggetto è un vero e proprio inedito, visto che, come testimoniato dalle statistiche, le due squadre non si sono mai sfidate in incontri ufficiali e di conseguenza si tratta della prima volta in competizioni internazionali Uefa. La tradizione del Milan contro squadre austriache è decisamente positiva, visto che i rossoneri hanno perso solo una volta in nove match, vincendone sei e pareggiandone due. L’unica capitolazione risale a esattamente 60 anni fa, l’ottobre del 1957, con sconfitta contro il Rapid di Vienna in Coppa dei Campioni per cinque a due. Situazione opposta in casa Austria, che ha vinto una sola partita delle dodici disputate contro squadre italiane, perdendone sei e pareggiandone cinque. Il successo è arrivato nel 1983 contro l’Inter, vittoria per due a uno in Coppa Uefa.

L'ARBITRO

Austria Vienna Milan sarà diretta dall'arbitro olandese - di origine turche - Serdar Gozubuyuk, fischietto classe 1985, 32 anni da compiere il prossimo mese di ottobre. In totale ha diretto 292 partite, fra cui 138 di Eredivisie, il campionato olandese, 7 gare di qualificazioni all’Europa League, 3 di Europa League, 3 di qualificazioni alla Champions e 3 delle nazionali per le qualificazioni ai mondiali. Gozubuyuk sarà assistito dai suoi due connazionali Davie Goossens e Bas van Dongen, mentre il quarto uomo sarà Jan Vries, con gli addizionali di porta che invece saranno Dennis Higler e Jeroen Manschot. L’ultima partita diretta da Gozubuyuk, la gara di Eredivisie Ajax-Zwolle, vinta dai Lancieri per tre reti a zero dello scorso 9 settembre, in cui ha distribuito tre gialli e assegnato un rigore.

SI GIOCA ALLE ORE 19

Austria Vienna Milan, che sarà diretta dall'arbitro olandese Serdar Gozubuyuk, si gioca giovedì 14 settembre 2017 alle ore 19.00 e sarà la sfida che segnerà l'esordio della squadra rossonera nella fase a gironi di Europa League 2017-2018. Dopo tre anni di assenza dalle competizioni europee, il Milan è tornato questa estate sulla ribalta continentale superando agevolmente i turni preliminari.

LA SITUAZIONE

I rossoneri sono stati dominatori del mercato spendendo oltre duecento milioni di euro e rivoluzionando la squadra, con acquisti di spessore come Bonucci dalla Juventus, Biglia dalla Lazio, Calhanoglu dal Bayer Leverkusen, Kalinic dalla Fiorentina e André Silva dal Porto, solo per citarne alcuni. Dopo un'estate fatta di sei vittorie in altrettanti impegni ufficiali, la squadra di Montella ha avuto però un crollo alla ripresa della Serie A, incassando quattro gol sul campo della Lazio, trascinata dallo scatenato bomber della Nazionale Ciro Immobile. Un ko che ha dimostrato come la squadra debba lavorare ancora molto per trovare la giusta compattezza. In questo match dall'altra parte ci sarà un'Austria Vienna reduce da un pari col punteggio di due a due nella Bundesliga austriaca, in casa contro il Wolfsberger. Dopo essere partita nel nuovo campionato con due sconfitte consecutive, l'Austria Vienna si è risollevata con undici punti in cinque partite, ma è ancora lontana sette lunghezze dalla capolista Sturm Graz.

PROBABILI FORMAZIONI

All'Ernst Happel Stadion, meglio conosciuto anche come il Prater di Vienna, scenderanno in campo queste probabili formazioni. Padroni di casa dell'Austria Vienna schierati con Hadzikic in porta, Klein schierato in posizione di terzino destro e Martschinko in posizione di terzino sinistro, mentre in difesa i centrali saranno il ghanese Kadiri Mohammed e il tedesco Westermann. Holzhauser giocherà come vertice arretrato davanti alla difesa, alle spalle degli altri due centrali sulla mediana che saranno Prokop e il sudcoreano Jin-Hyun Lee. Il libico Tajouri e il brasiliano Pires saranno gli esterni di fascia a centrocampo rispettivamente sulla destra e sulla sinistra, mentre Friesenbichler sarà confermato nel ruolo di unica punta.

Risponderà il Milan con quello che dovrebbe essere l'esordio tra i rossoneri della difesa a tre, con Bonucci, Romagnoli e l'argentino Musacchio davanti a Gigio Donnarumma. A centrocampo spazio ad Abate sulla corsia laterale di destra e allo svizzero Rodriguez sul lato mancino del campo, mentre l'altro argentino Lucas Biglia nella zona centrale di centrocampo sarà affiancato da Jack Bonaventura e dall'ivoriano Kessie. In attacco, spazio al tandem composto dal croato Kalinic e dal portoghese André Silva.  

LA CHIAVE TATTICA

L'allenatore dell'Austria Vienna, il tedesco Fink, come modulo tattico dovrebbe optare per un 4-1-4-1 molto compatto, mentre Vincenzo Montella nel Milan dovrebbe decidere per una variazione con il 3-5-2 per ritrovare compattezza e stabilità dopo il rovescio capitolino. Entrambe le squadre hanno superato due turni preliminari per arrivare ai nastri di partenza della fase a gironi di Europa League. L'Austria Vienna ha battuto prima i ciprioti dell'AEL Limassol e poi i croati dell'Osijek, il Milan ha avuto la meglio nel terzo turno preliminare sui romeni dell'Universitatea Craiova e nei play off sui macedoni dello Shkendija. Le due squadre si confrontano in Europa per la prima volta: l'Austria Vienna nella scorsa stagione ha affrontato la Roma nella fase a gironi di Europa League, mentre il Milan non affronta ufficialmente una squadra austriaca dal 1994, dal doppio confronto nella fase a gironi di Champions League contro il Salisburgo.

QUOTE E SCOMMESSE

Pur giocando in trasferta, il Milan è nettamente favorito sugli avversari dai bookmaker, per il maggior tasso tecnico del quale è considerato dotato. Vittoria rossonera quotata 1.50 da William Hill che moltiplica invece per 7.00 l'investimento sull'eventuale affermazione interna. Il pareggio viene invece quotato 4.50 da Bwin.

© Riproduzione Riservata.