BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta / Venezia Spezia (risultato finale 0-0) streaming video e tv: pareggio senza reti

Diretta Venezia-Spezia: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita in programma per la 4^ giornata di Serie B

Diretta Venezia-Spezia, LaPresse Diretta Venezia-Spezia, LaPresse

DIRETTA VENEZIA-SPEZIA (RISULTATO FINALE 0-0): PAREGGIO SENZA RETI

Nessun vincitore tra Venezia e Spezia. Finisce zero a zero al termine di novanta minuti combattuti ed equilibrati, con le due squadre che si dividono la posta in palio. I lagunari restano imbattuti, senza aver incassato nemmeno una rete. Pareggio importante per la truppa allenata da Filippo Inzaghi, che è rimasto senza Bentivoglio per quasi venti minuti a causa dall'espulsione rimediata dal centrocampista nel finale. Lo Spezia conquista un punto tutto sommato prezioso, dando continuità alla vittoria ottenuta nel derby contro la Virtus Entella. Resta un po' di amaro in bocca per gli aquilotti, che hanno sciupato una ghiotta occasione con Granoche.  (aggiornamento Jacopo D'Antuono)

PADRONI DI CASA IN DIECI!

Circa settantacinque minuti sul cronometro e risultato inchiodato sullo zero a zero tra Venezia Spezia. Sul Penzo si abbatte una fitta pioggia, che non interferisce comunque sull'andamento del match. Attorno al sessantatreesimo grande giocata di Suciu sulla fascia sinistra: dribbling su un avversario, cross al centro dell'area e intervento di Terzi ad allontanare. Ad un quarto d'ora dal triplice fischio finale cambia la partita. Il Venezia rimane in dieci uomini per l'espulsione rimediata da Bentivoglio: il centrocampista commette una grave ingenuità, l'arbitro lo punisce col cartellino rosso. Vedremo se lo Spezia riuscirà a sfruttare la superiorità numerica in questo finale. (aggiornamento Jacopo D'Antuono)

SI RIPARTE

Sta per cominciare il secondo tempo di Venezia Spezia. La prima frazione di gioco si è conclusa sul risultato di zero a zero, dopo quarantacinque minuti ricchi di emozioni. Gara fin qui molto equilibrata, caratterizzata da tante occasioni da ambo le parti. Il match parte subito in maniera vibrante, ma gli squilli più pericolosi arrivano dalla mezzora in poi. Nel giro di pochi minuti, i padroni di casa si rendono pericolosi con Bentivoglio, mentre lo Spezia costringe Audero al miracolo con un tentativo di Okerere. Nel finale squillo di Vignali al volo e nel recupero il colpo di testa di Moreo che si spegne tra le braccia del portiere avversario. Tutto pronto per la ripresa, tra pochissimo si riparte.  (aggiornamento Jacopo D'Antuono)

GRANDE INTERVENTO DI AUDERO

Quando siamo  giunti oltre il quarantesimo minuto di Venezia Spezia, il risultato è ancora fermo sullo zero a zero. Stiamo assistendo ad una bella partita, tra due squadre che si stanno affrontando a viso aperto. Tante occasioni da gol in questa prima frazione di gioco. Al trentaduesimo, ci prova Bentivoglio per i lagunari con una conclusione dalla lunga distanza, sui cui Di Gennaro riesce ad opporsi. Poco dopo lo Spezia risponde con Okererke: il centravanti testa i riflessi di Audero, il quale dice no con un intervento importantissimo. Al minuto trentanove, Vignali colpisce al volo sul cross di Lopez e la sfera rotola sul fondo. I padroni di casa non stanno a guardare e sul traversone di Del Grosso sfiorano il vantaggio, con Zigoni che manca di un soffio l'impatto con il pallone. (aggiornamento Jacopo D'Antuono)

LE OCCASIONI

Il risultato è ancora fermo sullo 0 a 0 ma non sono mancate le occasioni in Venezia-Spezia. Un'incursione di Falzerano al 10' permette ai padroni di casa di guadagnare il primo calcio d'angolo: crossa Del Grosso dalla sinistra, ma Domizzi non riesce a indirizzare la palla nello specchio della porta con il suo colpo di testa. Al 12' allora ci prova Zigoni, che calcia verso la porta: così il Venezia ottiene il secondo corner, che però viene sprecato. Il Venezia fa la partita: costante il possesso palla, mentre lo Spezia ci prova al 17' con un cross di Messina, "ciccato" da Vignali. Al 18' una buona sortita dei padroni di casa: Zigoni serve Moreo, il quale però viene anticipato da Terzi. Fa sua la palla senza problemi Audero al 21', quando il tentativo degli ospiti si conclude con un cross sul primo palo di Vignali. Nulla di fatto pure al 22', quando Pessina conquista il primo corner per lo Spezia: Maggiore calcia corto per Pessina, che non riesce a sfruttare la chance. Al 25' invece il primo cambio: Juande si infortuna, al suo posto entra Bolzoni. (agg. di Silvana Palazzo)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Il Venezia affronta lo Spezia nell’anticipo che fra pochi minuti apre la 4^ giornata di Serie B, andiamo a vedere i numeri stagionali fino a questo momento per entrambe le formazioni. I veneti, neopromossa nel campionato cadetto, sono partiti abbastanza bene raccogliendo 5 punti nelle prime tre giornate, con soli due gol fatti ma una difesa eccellente (nessuno subito), mentre lo Spezia ha messo da parte 3 punti con uno score di due gol fatti e quattro subiti, dunque è la difesa a fare la differenza finora. Il Venezia in casa nella precedente gara se da un lato ha dato idea di grande solidità difensiva dall’altro ha palesato una difficoltà nel trovare la via della rete (è ancora a secco fra le mura amiche). Lo Spezia fino a questo momento non ha fatto bene in trasferta, cedendo per 2-0 sul campo del Palermo in una gara dove ha tirato otto volte, delle quali tre nello specchio. Eccovi dunque qui di seguito le formazioni ufficiali di Venezia-Spezia, poi la parola passa al campo! VENEZIA (3-5-2): Audero; Andelkovic, Domizzi, Modolo; Zampano, Bentivoglio, Suciu, Falzerano, Del Grosso; Moreo, Zigoni. Allenatore: Filippo Inzaghi. SPEZIA (3-5-2): Di Gennaro, De Col, Terzi, Ceccaroni; Vignali, Maggiore, Juande Pessina, Lopez; Okereke, Granoche. Allenatore: Fabio Gallo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I BOMBER

In avvicinamento all’anticipo Venezia-Spezia, che apre la quarta giornata di Serie B, vediamo quali sono i bomber delle due squadre. A dire il vero, quello di “bomber” è un concetto ancora molto relativo per entrambe le squadre: infatti, sia il Venezia sia lo Spezia finora hanno segnato appena due gol in campionato, tutti con marcatori diversi. Per il Venezia i marcatori sono stati Bentivoglio e Zigoni nella vittoria per 0-2 sul campo di Bari, unica occasione nella quale la squadra allenata da un ex bomber di spicco quale Filippo Inzaghi sia andata in gol fino a questo momento. Anche lo Spezia ha segnato entrambi i propri gol in una sola partita, la vittoria per 2-1 nel derby ligure contro l’Entella: in questo caso i marcatori sono stati Terzi e Marilungo, quest’ultimo tornato alla rete dopo un calvario lungo ben 15 mesi. Per parlare di bomber però è ancora presto… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I PROTAGONISTI

Quali saranno i protagonisti di Venezia Spezia? Nella formazione lagunare non possiamo non parlare di Gianmarco Zigoni: figlio d’arte, lo scorso anno ha trascinato la Spal in Serie A con 11 gol, bottino identico a quanto realizzato nella stagione in cui gli estensi avevano conquistato il campionato cadetto. E’ il valore aggiunto per il Venezia: non a caso ha lasciato il suo timbro a Bari la scorsa settimana, e si avvia a un’altra stagione da protagonista con il sogno di raggiungere in maniera costante la Serie A, per testarsi anche al massimo livello. Nello Spezia c’è Guido Marilungo, arrivato dall’Atalanta: anche lui si intende di promozioni, aveva trascinato in Serie A il Cesena di Pierpaolo Bisoli qualche anno fa. Costantemente bersagliato da infortuni, nella carriera non ha mai trovato la continuità giusta per emergere davvero; la Serie B può comunque rappresentare un orizzonte ideale per far vedere di avere ancora tante qualità e spingere lo Spezia verso l’obiettivo promozione, inseguito da diverso tempo ma mai nemmeno avvicinato in maniera sensibile. (agg. di Claudio Franceschini)

L'ARBITRO

La partita valida per la quarta giornata del campionato di Serie B tra il Venezia e lo Spezia sarà diretta, come abbiamo già scritto, dal signor Lorenzo Illuzzi della sezione arbitrale di Molfetta. Lo affiancheranno in questo compito gli assistenti di linea Imperiale e Capaldo ed il quarto uomo Zanonato. Illuzzi è nato a Modugno, in provincia di Bari, ed in questa stagione ha messo già da parte due presenze in competizioni ufficiali. La prima è arrivata in Coppa Italia all’inizio del mese di agosto, dirigendo la sfida Salernitana-Alessandria terminata sul 2-1 con cinque cartellini gialli sventolati. La seconda è arrivata nella prima tornata di Serie B nel match Pro Vercelli-Frosinone, terminato sullo 0-2 con l’arbitro Illuzzi che si è visto costretto ad assegnare un calcio di rigore. In carriera complessivamente il fischietto pugliese ha diretto 28 gare di Serie B, ma ancora nessuna in Serie A. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Venezia-Spezia, diretta dall'arbitro Lorenzo Illuzzi stasera, venerdì 15 settembre 2017 alle ore 19.00, sarà l'anticipo che aprirà ufficialmente il programma della quarta giornata del campionato di Serie B. Di fronte due realtà emergenti del nuovo campionato cadetto, che stanno vivendo entrambe una fase di assestamento che sta però portando frutti decisamente diversi.

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA PARTITA DI SERIE B

Venezia-Spezia, venerdì 15 settembre 2017 alle ore 19.00, si potrà seguire in diretta tv esclusiva da tutti gli abbonati Sky, che potranno collegarsi sul satellite sui canali Sky Super Calcio HD e Sky Calcio 2 HD (rispettivamente i numeri 206 e 252 del satellite) e potranno anche seguire il match via internet tramite la diretta streaming video sul sito skygo.sky.it.

LA SITUAZIONE

Considerando che si tratta di una neopromossa che si riaffaccia alla Serie B dopo dodici anni di assenza, per il Venezia l'impatto col nuovo campionato è stato molto buono: due pareggi a reti bianche contro la Salernitana in casa e contro il Cesena in trasferta, quindi il brillante successo su uno dei campi più difficili della cadetteria, quello del Bari, dove i lagunari sono passati con un secco due a zero fissato dalle reti di Bentivoglio su rigore e Zigoni. Lo Spezia ha avuto un approccio ben più problematico, con due sconfitte contro il Palermo in trasferta e contro il Carpi in casa. Un calendario certo non benevolo in avvio per gli spezzini, ma la squadra di Gallo ha dimostrato poca concretezza, ritrovata però nel fondamentale appuntamento, sempre disputato tra le mura amiche dello stadio Picco di La Spezia, contro la Virtus Entella nel derby ligure che ha visto i bianconeri prevalere grazie alla prodezza di Marilungo quasi allo scadere. Primi tre punti che regalano fiducia a una squadra che negli ultimi tre anni ha sempre partecipato ai play off per la Serie A, pur senza riuscire a centrare il grande salto che la società sogna da diverso tempo. Il Venezia parte in questo campionato innanzitutto con l'ambizione di riassestarsi in Serie B, ma l'inizio è stato sicuramente incoraggiante sotto tutti i punti di vista.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Allo stadio Penzo di Venezia scenderanno in campo queste probabili formazioni: lagunari padroni di casa in campo con Russo estremo difensore alle spalle di una difesa a tre composta da Zampano, Modolo e dallo sloveno Andelkovic. Del Grosso agirà come laterale di fascia destra e il romeno Suciu come laterale di fascia sinistra, con Bentivoglio e Domizzi schierati come centrali sulla mediana. Falzerano e Zigoni agiranno in posizione avanzata da trequartisti, supportando l'unica punta di ruolo, Moreo. Risponderà lo Spezia con Di Gennaro a difesa della porta e una linea difensiva a tre con Terzi, Vignali e Ceccaroni schierati titolari. Lo spagnolo Juande sarà affiancato da Maggiore e Pessina nella zona centrale di centrocampo, mentre De Col sarà l'esterno laterale destro e l'uruguaiano Walter Lopez il laterale mancino. L'altro uruguagio Granoche farà coppia con il nigeriano Okereke in attacco.

LA CHIAVE TATTICA

3-4-2-1 per il Venezia allenato da Pippo Inzaghi, 3-5-2 per lo Spezia di Fabio Gallo. Tatticamente due squadre interessanti e da seguire visto come i due allenatori, da emergenti provenienti dal campionato di Lega Pro, stanno approcciando alla realtà della Serie B. Il Venezia ha avuto sicuramente un impatto maggiormente positivo, unica squadra assieme al Carpi a non aver ancora subito gol in questo avvio di campionato. Le sofferenze dello Spezia sono state superate con la vittoria nel derby ligure contro l'Entella che ha sicuramente restituito entusiasmo anche ai tifosi. Da segnalare come le due squadre non si incontrino in impegni ufficiali da molto tempo: l'ultimo precedente a Venezia risale alla sfida di Coppa Italia del 25 agosto del 2002, in cui i lagunari hanno avuto la meglio con il punteggio di due a uno.

QUOTE E SCOMMESSE

Per quanto riguarda le valutazioni delle agenzie di scommesse, è il Venezia ad essere favorito in maniera abbastanza netta, anche alla luce della solidità espressa in questa fase iniziale del campionato. Per gli arancioneroverdi, vittoria casalinga quotata 2.15 da William Hill, mentre Bet365 propone a 3.10 la quota relativa all'eventuale pareggio e Bwin alza fino a 3.80 la quota per il successo esterno dello Spezia.

© Riproduzione Riservata.