BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI / Roma Verona: Florenzi torna titolare. Quote, le ultime novità live

Probabili formazioni Roma Verona: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre che si affrontano nella quarta giornata del campionato di Serie A 2017-2018

Probabili formazioni Roma Verona, Serie A (Foto LaPresse)Probabili formazioni Roma Verona, Serie A (Foto LaPresse)

Recuperi importanti per Eusebio Di Francesco e Pecchia in Roma-Verona. Poche le assenze in casa giallorossa con Di Francesco che dovrà rinunciare ai soli Nura ed Emerson Palmieri. Quest’ultimo, infatti, ha lavorato ancora a parte e difficilmente potrà essere recuperato. Buone notizie, invece, sul fronte Patrik Schick e Rick Karsdorp. Entrambi, dopo lo stop forzato, si sono allenati con il gruppo e potrebbero trovare spazio in panchina. Di Francesco può sorridere anche per Alessandro Florenzi: il calciatore è totalmente recuperato e, dopo le prime uscite in cui è rimasto in panchina, contro il Verona, potrebbe scendere in campo da titolare al posto di Bruno Peres, non in perfette condizioni fisiche. A centrocampo, potrebbero riposare De Rossi e Strootman per lasciare spazio a Gonalons e Pellegrini. In attacco, invece, Perotti dovrebbe partire dalla panchina lasciando il posto ad El Shaarawy. Il Verona deve rinunciare a Bianchetti, Zuculini F., Fares, Cerci mentre Souprayen è tornato in gruppo. Importante il recupero di Ferrari che tornerà ad agire sulla fascia sinistra mentre Romulo si sposterà nel tridente. (agg Stella Di Benedetto)

IL DUELLO GONALONS-BESSA

All’Olimpico, in occasione della partita tra Roma e Verona, se le indiscrezioni sulle probabili formazioni della sfida venissero confermate, vedremmo in campo il duello in regia offensiva un duello molto interessante tra i giallorosso Gonalons e il gialloblu Bessa. Il primo, francese è uno dei colpi di mercato estivi della dirigenza Monchi e scenderebbe in campo questa sera da esordiente in campionato e titolare dal primo minuto: posto al centro del reparto centrale l’ex Lione avrebbe il compito di coordinare il gioco della Roma prendendo così il posto di De Rossi, collocandosi alle spalle di Dzeko prima punta. Il secondo è Daniel bessa che secondo le intenzioni di Bessa dovrebbe posizionarsi sulla trequarti del 4-2-3-1alle spalle di Pazzini prima punta, con il compito di gestire il gioco in maniera aggressiva. Bessa, nato in Brasile ma con passaporto italiano è un centrale classe 1993, è arrivato dagli scaligeri nel gennaio 2017 e finora è riuscito a mettere a bilancio tre presenze in campionato per un totale di 270 minuti giocati e oltre a un assist vincente servito a Pazzini nella partita contro il Napoli. (agg. di Michela Colombo)

I MIGLIORI

In attesa di vedere le scelte definitive dei tecnici per le formazioni di Roma  e Verona, vediamo quali sono i migliori elementi presenti nelle rose delle rispettive squadre protagoniste nel quarto turno del campionato di Serie A. In casa giallorossa Eusebio Di Francesco si affiderà certamente alla qualità offensiva di Dzeko, e alle straordinarie doti tecniche e fisiche della mezzala Nainggolan: il bosniaco però finora ha firmato appena una rete, ma quanto fatto nella precedente stagione non fa temere i fan. In difesa l'unico che dà certezze è il greco Manolas, mentre in porta sarà confermato Alisson, che finora ha incassato in campionato 3 gol, con una sola partita chiusa a rete intatta. L'Hellas Verona conta sui gol di Pazzini, finora autore dell'unica rete degli scaligeri, e sulle incursioni a rimorchio di Bessa, tra i miglioro a centrocampo con tre tiri e 7 attacchi messi a bilancio.. In difesa ci sarà certamente l'uruguagio Caceres, mentre in porta dovrebbe essere confermato Nicolas, nonostante le pessime prestazioni recenti. (agg. di Michela Colombo)

I PROTAGONISTI

Protagonista obbligato nella partita tra Roma e Verona, attesa oggi è senza dubbio il francese Maxime Gonalons, alla corte giallorossa di Eusebio Di Francesco  da questa estate dal Lione e ancora in attesa di una vera consacrazione. Per il francese il momento è giunto e nel 4-3-3 il tecnico della Roma gli consegnerà le chiavi della cabina di regia del gioco capitolino, da esordiente fin dal primo minuto, lasciando De Rossi a riposo. Per la rosa di Fabio Pecchia, focus invece sul grande ex Daniele Verde, arrivato in prestito stagionale al Verona dopo una passato nelle giovanili giallorossi, da cui è spesso fuggito per vestire altre maglie tra cadetteria e Serie A. Finora Verde ha messo a bilancio per la stagione 2017-2018 4 presenze di cui 3 nel campionato di Serie A: in Coppa però l’attaccante ha messo a bilancio due reti personali  in appena 45 minuti di gioco (agg. di Michela Colombo)

LA SFIDA DELL'OLIMPICO

Roma Verona è l’anticipo serale nella quarta giornata di Serie A 2017-2018: si gioca alle ore 20:45 di sabato 16 settembre allo stadio Olimpico. Roma che in campionato è ferma da due settimane, causa del rinvio della partita contro la Sampdoria; una vittoria e una sconfitta finora per i giallorossi, decisamente peggio sta facendo il Verona che, fermo al gol messo a segno alla prima giornata, non ha ancora vinto e la scorsa domenica ha incassato cinque gol dalla Fiorentina a domicilio, complicando così la sua situazione. Andiamo subito a vedere in che modo le due squadre potrebbero disporsi sul terreno di gioco, analizzando nel dettaglio le probabili formazioni di Roma Verona.

QUOTE E SCOMMESSE, I PRONOSTICI ROMA VERONA

Per Roma Verona, quarta giornata del campionato di Serie A 2017-2018, è stata quota dall’agenzia di scommesse Snai. Il segno 1 (vittoria Roma) vale 1,18; il pareggio (segno X) è quotato 7,50 mentre il segno 2 (vittoria Verona) vi permetterà di vincere 14,00 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

FORMAZIONI ROMA: TURNOVER PER DI FRANCESCO?

L’imminente turno infrasettimanale e l’impegno di Champions League lasciano intendere che Eusebio Di Francesco potrebbe dare spazio a chi finora ha giocato meno, sfruttando l’impegno casalingo che sulla carta è abbordabile. In difesa non dovrebbe cambiare nulla (anche se Florenzi scalpita per tornare a giocare) con Juan Jesus che farà sempre coppia con Manolas davanti ad Alisson, ma a centrocampo si prepara un doppio cambio: Lorenzo Pellegrini, già visto per uno spezzone martedì sera, potrebbe sostituire una delle due mezzali andandosi a piazzare come interno al fianco di Gonalons, destinato a far tirare il fiato a De Rossi che ovviamente non può giocare tutte le partite e ne approfitta in questi giorni fitti di impegni. Dunque uno tra Nainggolan e Strootman si può accomodare in panchina; nel tridente offensivo conferma per Defrel anche perchè Schick non è ancora al top, dall’altra parte possibile staffetta tra Diego Perotti ed El Shaarawy mentre come prima punta ci sarà Dzeko, a meno che Di Francesco non valuti la possibilità di accentrare Defrel e giocare con i due esterni di cui sopra contemporaneamente in campo.

FORMAZIONI VERONA: PROBLEMI PER PECCHIA

Fabio Pecchia non può ancora mandare in campo la squadra che avrebbe sperato. Al di là di come è finita la breve storia con Cassano, ci sono tanti infortunati nella rosa scaligera tra cui Alessio Cerci, senza il quale viene a mancare imprevedibilità offensiva. L’attacco poggia sulle spalle di Pazzini, che in questo stadio aveva segnato una doppietta importante per la sua Sampdoria e per la Roma (in negativo però): a supportarlo Verde e Valoti, da stabilire se esterni in un tridente classico o alle spalle della prima punta fluttuando tra le linee. A centrocampo in ogni caso ci sarà Buchel a comandare le operazioni, facendosi dare una mano dalla qualità di Bessa che nasce trequartista ma si è riconvertito in mezzala; dall’altra parte del campo agirà invece Bruno Zuculini. In difesa Pecchia deve fare ancora a meno di Bianchetti: in attesa del suo ritorno al centro dello schieramento ci saranno Alex Ferrari e l’ex Udinese Heurtaux, mentre le corsie laterali saranno presidiate da Martin Caceres e Romulo che prende il posto di Souprayen, lui pure ai box. In porta naturalmente gioca Nicolas.

IL TABELLINO

ROMA (4-3-3): 1 Alisson; 25 Bruno Peres, 44 Manolas, 5 Juan Jesus, 11 Kolarov; 7 Lo. Pellegrini, 21 Gonalons, 6 Strootman; 23 Defrel, 9 Dzeko, 8 Perotti

A disposizione: 28 Skorupski, 18 Lobont, 24 Florenzi, 26 Karsdorp, 20 Fazio, 15 Hector Moreno, 4 Nainggolan, 16 De Rossi, 30 Gerson, 17 Cengiz Under, 14 Schick, 92 El Shaarawy

Allenatore: Eusebio Di Francesco

Squalificati: -

Indisponibili: Emerson P.

 

VERONA (4-3-2-1): 1 Nicolas; 26 M. Caceres, 28 A. Ferrari, 75 Heurtaux, 2 Romulo; 5 B. Zuculini, 77 Buchel, 24 Bessa; 7 Verde, 27 Valoti; 11 Pazzini

A disposizione: 17 Silvestri, 40 F. Coppola, 12 Ant. Caracciolo, 8 Fossati, 20 Zaccagni, 4 Laner, 21 Lee Seung-Woo, 9 Kean

Allenatore: Fabio Pecchia

Squalificati: -

Indisponibili: Bianchetti, Souprayen, Brosco, F. Zuculini, Cerci, Felicioli

© Riproduzione Riservata.