BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RISULTATI SERIE B/ Classifica aggiornata: Pettinari non si ferma, il Pescara sì (4^ giornata)

Risultati Serie B: classifica aggiornata, diretta gol live score della quarta giornata del campionato cadetto. Il turno si chiude sabato in vista del primo infrasettimanale della stagione

Risultati Serie B, 4^ giornata (Foto LaPresse) Risultati Serie B, 4^ giornata (Foto LaPresse)

La gara Salernitana-Pescara è terminata col risultato di 2-2 che per il Delfino di Zdenek Zeman è stato quasi come una sconfitta. Gli abruzzesi infatti erano andati in doppio vantaggio anche grazie a una bella rete di Stefano Pettinari che a differenza della sua squadra non ha assolutamente intenzione di fermarsi. L'attaccante ha siglato il suo settimo gol in appena quattro partite giocate, dimostrando di essere uno dei potenziali vincitori della classifica marcatori. La gara era stata sbloccata da un gol di Capone dopo venticinque minuti, mentre il raddoppio di Pettinari è arrivato al settantaduesimo. Nel finale si è risvegliata la Salernitana padrone di casa. Al gol di Sprocati è arrivato il pareggio allo scadere di Minala. La partita è stata sicuramente tra le più belle del pomeriggio e ha regalato grandi emozioni. Staremo a vedere se le due squadre continueranno a giocare un campionato di alto livello come si sospetta dopo una splendida partenza. (agg. di Matteo Fantozzi)

I RISULTATI DEL POMERIGGIO

Sono finite le partite nella quarta giornata di Serie B 2017-2018: ci avviamo al turno infrasettimanale con tre squadre al comando della classifica, pronte a scavare un solco importante. Il Perugia ha il miglior attacco del torneo: schianta il Parma per 3-0 trovando la grande giornata di Christian Buonaiuto, che realizza un gol più bello dell’altro e porta la sua squadra al primo posto, con un gioco corale interessante e il senso del gol del giovane Han Kwang-Song. Troviamo poi il Frosinone, che rimonta il Bari grazie alla rete del suo veterano Paolo Sammarco: per i galletti situazione pessima, dopo il 3-0 al Cesena sono arrivate tre sconfitte consecutive e adesso Fabio Grosso rischia, così come Giovanni Stroppa che non riesce a confermare la vittoria sul Palermo subendo gol nel finale (con Markowski). Ad ogni modo, la terza squadra in testa alla classifica di Serie B è il Carpi: gli emiliani dopo il triplo 1-0 si fermano a Cremona, ma questo è comunque un bel punto perchè la Cremonese è squadra che si sta dimostrando ostica e con tanta qualità nel settore offensivo. La prima delle inseguitrici è l’Empoli, che ha davanti un grande tandem: Alfredo Donnarumma e Francesco Caputo (5 gol per lui) affondano anche l’Ascoli - il terzo gol è di Nikola Ninkovic - e, ancora imbattuto, l’Empoli sale a quota 8 punti lasciando i marchigiani a 3, appena sopra la zona retrocessione. Risale la classifica la Virtus Entella, che supera in scioltezza una Ternana brutta e indolente (prima sconfitta per Sandro Pochesci); passo avanti per il Novara che allo scadere vince contro il Cittadella (segna Francesco Di Mariano) e regala la prima vittoria alla sua squadra. Pareggio importantissimo della Salernitana che rimonta un doppio svantaggio contro il Pescara: prima Sprocati, poi Minala sotto porta e la squadra di Zdenek Zeman manca una vittoria che sarebbe stata importante. Primo punto anche per la Pro Vercelli: i piemontesi pareggiano a Brescia. (agg. di Claudio Franceschini) RISULTATI E CLASSIFICA SERIE B

INTERVALLO

Intervallo nelle partite di Serie B: al momento Carpi e Perugia proseguono la loro corsa in testa alla classifica. Gli emiliani pareggiano a Cremona: gol lampo di Andrea Brighenti, poi però il Carpi ha trovato la risposta con il solito Jerry Mbakogu e dopo 45 minuti viene ripreso dal Perugia, che sta battendo il Parma grazie al quinto gol in campionato del giovane nordcoreano Han Kwang-Song, che continua a stupire come la squadra di Federico Giunti. Spettacolo ad Avellino, dove Frosinone e Bari sono sul 2-2: i ciociari passano con un clamoroso autogol di Mattia Cassani ma rimontano in poco tempo con la doppietta di Riccardo Improta (la seconda rete arriva su calcio di rigore), appena dopo però la papera la commette il portiere Micai e per Daniel Ciofani è un gioco da ragazzi infilare il gol del pareggio. Vince anche l’Empoli: bel gol di Alfredo Donnarumma per superare l’Ascoli, per adesso il Foggia sarebbe alla prima vittoria della sua stagione grazie a Francesco Nicastro, a segno nel finale del primo tempo. Vantaggio esterno del Pescara a Salerno: decide per il momento Christian Capone. Pareggio per 1-1 tra Virtus Entella e Ternana, ancora senza reti la partita di Novara tra i padroni di casa e il Cittadella. Adesso i secondi tempi, per scoprire quello che succederà e come cambierà la classifica del campionato cadetto. (agg. di Claudio Franceschini) 

INIZIANO LE PARTITE

Stanno prendendo il via le partite della quarta giornata di Serie B 2017-2018: stiamo dunque per vivere un altro intenso pomeriggio di calcio nel campionato cadetto, che è già iniziato all’insegna delle emozioni. Al momento dobbiamo registrare il fatto che le tre squadre retrocesse dalla Serie A stanno facendo bene ma non benissimo: in totale hanno raccolto appena tre vittorie, con cinque pareggi e una sconfitta. Palermo ed Empoli, che hanno pareggiato 3-3 nella sfida diretta, non hanno ancora perso ma devono decisamente registrare qualcosa (i rosanero in attacco, i toscani in difesa); il Pescara di Zdenek Zeman è quello che ci aspettavamo, una squadra cioè capace di grandi goleade (5-1 al Foggia nella prima giornata) ma di imbarcate improvvise (2-4 a Perugia la settimana seguente), e infatti ha il miglior attacco e la seconda peggior difesa del campionato. Saranno queste tre squadre a conquistare la promozione in Serie A? Raramente chi scende sale subito, e nelle ultime stagioni di Serie B non è mai successo; ad ogni modo siamo pronti a vivere le nove partite della quarta giornata, vedremo quali saranno i risultati che matureranno dai vari campi e come cambierà la classifica del campionato cadetto, che tornerà subito con il turno infrasettimanale. (agg. di Claudio Franceschini)

MACCHINA DA GOL GRIGIOROSSA

Se Perugia e Pescara hanno il miglior attacco della Serie B 2017-2018, dai risultati delle prime tre giornate è emersa con grande splendore anche la Cremonese: a differenza delle due squadre di cui sopra, i grigiorossi partivano in sordina essendo tornati nel campionato cadetto dopo tanti anni e avendo come obiettivo principale la salvezza. Dopo tre turni invece la Cremonese ha 8 punti e contempla la possibilità di andare in testa alla classifica: merito di un allenatore competente come Attilio Tesser, che ha già centrato una promozione in Serie A da neopromosso (con il Novara) e dunque sa come si fa. Merito anche di una squadra a trazione anteriore e di una rosa nella quale ogni giocatore è importante: dopo la sconfitta di Parma arrivata all’esordio, la Cremonese si è rifatta battendo Avellino e Pro Vercelli segnando 7 gol. I marcatori? Cinque diversi? Benjamin Mokulu Tembe è l’unico a quota 2 reti, poi troviamo Gaetano Castrovilli, Simone Pesce, Andrea Brighenti e Michele Cavion (il primo gol stagionale è stato un’autorete), e non va dimenticato che in panchina ci sono due attaccanti come l’esperto Paulinho (lo ricorderete a Livorno) e Stefano Scappini, già protagonista in Lega Pro con questa maglia e, l’anno prima, con quella del Pontedera. Potenzialmente la Cremonese è una macchina da gol: potrebbe davvero esserci il materiale giusto per un’immediata promozione in Serie A. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PERSONAGGIO DEL GIORNO

In questo inizio di campionato di Serie B 2017-2018 il personaggio sotto i riflettori è sicuramente Sandro Pochesci. Dopo la vittoria sul Cesena, la prima in stagione della sua Ternana, l’allenatore si è presentato alla stampa indossando la maglia ufficiale della squadra (“un omaggio ai tifosi”) ed è stata solo l’ultima delle sue uscite istrioniche. Alla vigilia del campionato aveva provocato i giornalisti affermando che avrebbe potuto disporre la Ternana con il 3-1-6 amando il gioco d’attacco, nei giorni scorsi ha rilanciato dicendo che, poichè la sua squadra gioca a due tocchi, uno come Zlatan Ibrahimovic farebbe probabilmente panchina (con tanto di esempio riguardante l’addio al Barcellona di Pep Guardiola, che appunto giocava a due tocchi). Al di là delle sparate, Pochesci è anche un allenatore capace: non saranno sei gli attaccanti in campo ma nelle prime tre uscite stagionali i rossoverdi hanno cambiato tre moduli e si sono sempre disposti a trazione interiore, praticando un calcio bello da vedere. I risultati? Due pareggi contro Empoli e Salernitana e la già citata vittoria interna, con 5 gol all’attivo (ma anche 4 al passivo). L’anno scorso la Ternana si era salvata all’ultima giornata: quest’anno Pochesci, che ha portato ai playoff di Lega Pro il ripescato Fondi, minaccia di fare molto meglio. (agg. di Claudio Franceschini)

CLIMA INFUOCATO AL CURI

Dal Renato Curi arriverà uno dei risultati più attesi nella quarta giornata di Serie B 2017-2018: il Perugia ospita il Parma in una partita tra due squadre che hanno ambizioni di promozione nel massimo campionato, che fino a pochi anni fa erano in Serie A e che hanno dunque una tradizione e un blasone da rispettare. Tra le due, a essere partito meglio è il Perugia ma la differenza è minima: gli umbri hanno vinto le prime due partite furoreggiando contro Virtus Entella e Pescara, poi hanno sfiorato il colpaccio a Cittadella ma si sono dovuti accontentare del pareggio. Anche il Parma ha vinto le prime due, poi si è arreso in casa al Brescia quando aveva la grande possibilità di volare a punteggio pieno in classifica. Due squadre che per il momento hanno mostrato caratteristiche diverse: il Perugia di Federico Giunti basa tanto sull’attacco che al momento, con 10 gol all’attivo, è il migliore della Serie B mentre il Parma di Roberto D’Aversa fa della solidità difensiva il suo punto di forza, se è vero che ha vinto due partite per 1-0. Sarà dunque un attacco già in doppia cifra contro una difesa che ha subito una sola rete: chi avrà la meglio? Per entrambe la ricompensa sarebbe un posto nelle zone più alte della classifica di Serie B. (agg. di Claudio Franceschini) 

LE PARTITE DEL SABATO

La Serie B 2017-2018, archiviati gli anticipi Venezia Spezia e Cesena Avellino, riparte sabato 16 settembre con le partite della quarta giornata: vivremo nove partite del campionato cadetto oggi pomeriggio (alle ore 15) perchè a metà della prossima settimana avremo il primo turno infrasettimanale della stagione. Nel dettaglio si giocano Brescia-Pro Vercelli, Cremonese-Carpi, Empoli-Ascoli, Foggia-Palermo, Frosinone-Bari, Novara-Cittadella, Perugia-Parma, Salernitana-Pescara e Virtus Entella-Ternana. 

LA SITUAZIONE

Entrando nella quarta giornata della Serie B, il Carpi è l’unica squadra ancora a punteggio pieno: avvio folgorante della squadra emiliana che, per di più, sta mostrando una praticità assoluta avendo vinto sempre per 1-0. Da vedere cosa succederà quando la difesa perderà la sua imbattibilità; problemi che in questo momento non ha il Perugia, visto che il Grifone ha il miglior attacco del torneo (insieme al Pescara) e pur avendo incassato 4 gol naviga in zona promozione diretta, sicuro dei propri mezzi. Imbattuto anche il Frosinone, altra squadra che segna poco; così anche Palermo, Empoli e Ternana con gli umbri che rappresentano forse la grande sorpresa di questo avvio di stagione. A caccia della prima vittoria tante squadre: non può più sbagliare la Pro Vercelli che rischia seriamente di staccarsi dal gruppo e fare un campionato tutto di rincorsa. 

I BIG MATCH

Possiamo individuare due possibili big match in questo quarto turno di Serie B: sicuramente uno è quello del Curi, dove il Perugia partito fortissimo cercherà di tornare alla vittoria sfidando il Parma di Roberto D’Aversa, che ha vinto le prime due partite per 1-0 ma la scorsa domenica è stato ripagato con la stessa moneta, perdendo al Tardini contro il Brescia. Abbiamo poi la partita dello stadio Zini: la Cremonese ha due vittorie e una sconfitta e ha iniziato davvero bene la sua stagione da neopromossa, ma oggi riceve il Carpi capolista e sarà già un’impresa segnargli un gol. Dovesse vincere anche oggi effettuerebbe l’aggancio, che potrebbe anche significare primo posto in classifica; Perugia e Frosinone permettendo, con i ciociari che ospitano un Bari partito alla grande ma già in netto calo.

 

RISULTATI SERIE B 2017-2018, 4^ GIORNATA

Sabato 16 settembre

RISULTATO FINALE Brescia-Pro Vercelli 0-0

RISULTATO FINALE Cremonese-Carpi 1-1 - 1' A. Brighenti (Cr), 34' Mbakogu (Ca)

RISULTATO FINALE Empoli-Ascoli 3-0 - 37' Al. Donnarumma, 50' Caputo, 85' Ninkovic

RISULTATO FINALE Foggia-Palermo 1-1 - 42' Nicastro (F), 80' Murawski (P)

RISULTATO FINALE Frosinone-Bari 3-2 - 6' aut. Cassani (F), 15' Improta (B), 29' rig. Improta (B), 31'. D. Ciofani (F), 71' Sammarco (F)

RISULTATO FINALE Novara-Cittadella 1-0 - 94' Di Mariano

RISULTATO FINALE Perugia-Parma 3-0 - 18' Han, 51' Buonaiuto, 67' Buonaiuto

RISULTATO FINALE Salernitana-Pescara 2-2 - 25' Capone (P), 72' S. Pettinari (P), 78' Sprocati (S), 90' Minala (S)

RISULTATO FINALE Virtus Entella-Ternana 3-1 - 3' Eramo (V), 29' Montalto (T), 55' Luppi (V), 60' aut. Gasparetto (V)

 

CLASSIFICA SERIE B 2017-2018

Perugia, Carpi, Frosinone 10

Empoli 8

Cremonese 7

Avellino, Palermo, Parma, Novara 6

Pescara, Venezia, Brescia, Ternana 5

Cittadella, Virtus Entella 4

Bari, Ascoli, Spezia, Salernitana 3

Foggia 2

Cesena, Pro Vercelli 1

Pro Vercelli 0

© Riproduzione Riservata.