BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Catanzaro Lecce (risultato finale 1-3) streaming video Sportube: Liverani mette il turbo al Lecce!

Diretta Catanzaro-Lecce: info streaming video Sportube, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita in programma per la 5^ giornata di Serie C

Diretta Catanzaro-Lecce, LaPresseDiretta Catanzaro-Lecce, LaPresse

DIRETTA CATANZARO LECCE (RISULTATO FINALE 1-3): RETE DELLA BANDIERA DI LUKANOVIC AL 92°

Altro cambio nel Catanzaro: fuori Anastasi, dentro Lukanovic. Il Catanzaro ci prova. Palla in verticale per Puntoriere: traiettoria troppo lunga, l'azione sfuma. I calabresi non mollano cercando ancora il gol. Tiro-cross di Kanis sul quale si avventa Letizia che non ci arriva di pochissimo. Terzo cambio nel Lecce: fuori Armellino, dentro Megelaitis. Al 91esimo ottima chance per i padroni di casa. A tu per tu con Perrucchini la punta ospite, Lukanovic, si fa parare la conclusione. Un minuto dopo però Lukanovic si fa perdonare siglando il gol della bandiera. Azione insistita dei padroni di casa con Letizia che calcia in porta, sulla respinta del portiere si avventa Lukanovic che segna per i suoi. Vittoria per il Lecce.

GESTIONE SICURA DA PARTE DEL LECCE

Pallone delizioso di Lepore verso l'area piccola, Caturano si tuffa ma manca l'impatto con la sfera. Primo cambio per mister Liverani: fuori Mancosu, dentro Costa Ferreira. Tsonev ci prova da fuori area con un tiro potente ma leggermente impreciso. Al 70esimo si mette nuovamente in mostra Cosenza. Questa volta in fase difensiva. Il centrale giallorosso con un grande intervento ferma Anastasi lanciato a rete. Cambio nel Catanzaro: fuori Falcone, dentro Kanis. Poco dopo entra anche Marchetti al posto di Sirri tra le fila calabresi. Al 75esimo ci riprova Caturano. L'attaccante degli ospiti va al tiro dai 25 metri chiamando alla parata in tuffo Nordi. Secondo cambio nel Lecce: fuori Torromino, dentro Pacilli.

INIZIO SECONDO TEMPO

Subito un doppio cambio per mister Erra: fuori Onescu e Nicoletti, dentro Puntoriere e Maita. Al 48esimo arriva la prima chance del secondo tempo. Spighi serve in verticale Puntoriere che entra in area dalla destra e prova a servire a rimorchio qualcuno, ma nessuno arriva all'appuntamento col pallone e l'azione sfuma. Il Lecce risponde subito. Torromino semina il panico nella difesa di casa poi serve Tsonev sul secondo palo che, solissimo, spara sull'esterno della rete. Controrisposta del Catanzaro. Letizia si gira in area e serve l'accorrente Benedetti che calcia, ma la conclusione viene sporcata dalla difesa avversaria. Occasione anche per Anastasi poco dopo. Da posizione ravvicinata il centravanti spara alto di testa su cross da corner. Ammonito Perrucchini nel frattempo per perdita di tempo. Al 57esimo i padroni di casa ci riprovano. Maita effettua una giravolta e scarica il tiro con il sinistro dal limite. Conclusione che finisce di poco larga alla sinistra di Perrucchini.

RETE DI COSENZA AL 45°

Falcone prova ad andare in verticale, ma il suggerimento è fuori misura. Il Catanzaro insiste. Lancio lungo di Letizia a premiare la corsa di Falcone, poi palla dentro ma Drudi libera. Al 36esimo il Lecce si ripresenta in attacco. Ribaltamento di fronte, contropiede ospite. La sfera arriva a Torromino al limite che calcia: palla deviata in corner. Il cross che segue dalla bandierina viene però intercettato da Anastasi. Nel finale del primo tempo arriva il tris dei salentini. Torromino ruba un pallone sulla sinsitra e calcia in porta da posizione defilata trovando la respinta di Nordi: la palla arriva a Cosenza che da pochi passi mette in rete facilmente. Lecce totalmente padrone del gioco e del risultato. Intervallo.

RETE DI TORROMINO AL 14°

Catanzaro in campo con il 4-3-3. Tra i pali Nordi, linea difensiva composta da Zanini, Sirri, Riggio e Nicoletti. A centrocampo spazio a Onescu, Spighi e Sirri mentre in attacco troviamo Falcone, Anastasi e Letizia. Il Lecce del nuovo allenatore Liverani risponde con il 4-3-1-2. In porta Perucchini, fronte a lui Lepore, Cosenza, Drudi e Di Matteo. In mezzo al campo Mancosu, Arrigoni e Armellino. In zona offensiva trovano spazio Tsonev in supporto di Caturano e Torromino. A dirigere il match il sig. Nicolo' Cipriani della sezione di Empoli, coadiuvato dagli assistenti sigg. Claudio Cantiani di Venosa e Alessandro Lombardi di Castellammare di Stabia. La prima occasione del match arriva dopo 2 minuti. Letizia serve lo scatto di Falcone sull'out di destra, palla dentro per il colpo di testa in corsa del centravanti di casa. Palla che esce fuori di pochissimo. Risp

GOL DI LEPORE AL 5°

Catanzaro in campo con il 4-3-3. Tra i pali Nordi, linea difensiva composta da Zanini, Sirri, Riggio e Nicoletti. A centrocampo spazio a Onescu, Spighi e Sirri mentre in attacco troviamo Falcone, Anastasi e Letizia. Il Lecce del nuovo allenatore Liverani risponde con il 4-3-1-2. In porta Perucchini, fronte a lui Lepore, Cosenza, Drudi e Di Matteo. In mezzo al campo Mancosu, Arrigoni e Armellino. In zona offensiva trovano spazio Tsonev in supporto di Caturano e Torromino. A dirigere il match il sig. Nicolo' Cipriani della sezione di Empoli, coadiuvato dagli assistenti sigg. Claudio Cantiani di Venosa e Alessandro Lombardi di Castellammare di Stabia. La prima occasione del match arriva dopo 2 minuti. Letizia serve lo scatto di Falcone sull'out di destra, palla dentro per il colpo di testa in corsa del centravanti di casa. Palla che esce fuori di pochissimo. Risponde Tsonev. Conclusione potente di controbalzo per il trequartista del Lecce, ma Nordi si distende e manda in angolo. Al quinto si sblocca il risultato. Lepore si avventa su una palla ribattuta dalla difesa di casa sugli sviluppi di un corner e, dai 25 metri, calcia forte portando in vantaggio i salentini.

PRE-PARTITA

La sfida tra Catanzaro e Lecce è una delle più interessanti del girone C. L'attaccante del Catanzaro, Valerio Anastasi, ha rilasciato alcune dichiarazioni riprese dal portale ilgialloross.info: "Ho giocato una sola partita da titolare, perciò ho bisogno di mettere minuti nelle gambe per raggiungere la condizione idonea. Riconosco di non essere al 100%, ma voglio lavorare per arrivarci il prima possibile. Mi è sempre piaciuto giocare con una punta vicina, ma mi piace ricevere tanti cross, quindi bisogna trovare un equilibrio. Il Lecce, dal punto di vista delle individualità, è tra le squadre più forti, nonostante qualche problema di questo periodo. Noi veniamo da un buon risultato, per cui sarà una partita dura e dovremo fare una guerra". Marco Armellino, centrocampista del Lecce, ai microfoni del sito ufficiale giallorosso ha parlato delle dimissioni di mister Rizzo e del prossimo match contro il Catanzaro: “Sinceramente le dimissioni di mister Rizzo hanno avuto un effetto strano, però, ci siamo ripresi subito vincendo il confronto con il Rende. Ora è arrivato mister Liverani, un tecnico molto preparato, che lo scorso anno a Terni ha fatto un ottimo lavoro e credo che alla fine ci toglieremo delle soddisfazioni. A Lecce c’è tutto, è una città bellissima, noi dobbiamo solo lavorare e far crescere l’entusiasmo. Catanzaro? Troveremo un bell’ambiente, nel senso che per un calciatore è bello giocare al cospetto di un folto numero di spettatori". (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA DIRETTA CATANZARO LECCE

Catanzaro-Lecce sarà visibile solamente in diretta streaming video sul portale sportube.tv che offre la visione ai propri clienti previo pagamento di una tariffa (2,90 € per la partita singola, 29,90 € per tutti gli incontri di una singola squadra), niente diretta tv sui canali nazionali dato che Sportitalia e RaiSport hanno i diritti solamente per trasmettere l'anticipo del venerdì sera e il posticipo del lunedì sera.

I BOMBER

Quella tra Catanzaro e Lecce si annuncia come una delle partite più accese di questa quinta giornata del campioanto di Serie C anche a suo di gol: la graduatoria del girone C vede infatti le due squadre appaiate nei gradini più alti a 7 punti. Parlando di bomber va però detto che la compagine siciliana finora ha messo a bilancio 5 reti, ma nessun bomber  si è finora messo in luce in maniera netta. Uno solo l’autore di una doppietta ovvero Cunzi, mentre le altre tre reti sono state firmate da latri tre giocatori ovvero Benedetti, Falcone e Letizia. Sono stati invece appena quattro le reti finora messe a statistica dalla formazione del Lecce, ogi ospite. Anche qui troviamo un giallorosso autore di una doppietta ovvero Di Piazza con  gli altri gol equamente distribuiti. Sono stati finora solo Mancosu e  Torromino a riuscire a graffiare: che il gol della vittoria oggi arrivi proprio da loro? (agg Michela Colombo)

LE STATISTICHE

Sfida accesissima quella tra Catanzaro e Lecce: la quinta giornata di Serie C vede infatti in campo l’una contro l’altra due formazioni appaiate a quota 7 punti e in lotta per il secondo gradino per la classifica del girone C. Andando ad analizzare i numeri va detto che i calabresi sono partiti forte, con due vittorie in quattro partite, e hanno segnato cinque reti subendone tre. Dopo due over con goal il Catanzaro ha realizzato due under con no goal.  A confronto ricordiamo che il Lecce ha vinto la sua seconda partita contro il Rende nel turno precedente di campionato e ora ha uno score di quattro gol fatti e cinque subiti. I salentini hanno realizzato in due occasioni il punteggio under, e nelle altre due sono stati protagonisti di altrettanti over, segno di una difesa piuttosto altalenante. (agg Michela Colombo)

TESTA A TESTA

Catanzaro Lecce si avvicina: la formazione di casa vuole far bene contro una diretta concorrente per i playoff nel sempre combattuto girone C della Serie C. Da dimenticare le ultime stagioni sia a Catanzaro sia a Lecce, ecco perché entrambe le formazioni hanno deciso di cambiare molto in sede di calciomercato. Il Catanzaro guarda alla serie B attraverso anche i playoff, così come il Lecce che a dire il vero vuole provare a vincere il campionato per evitare il lunghissimo cammino degli spareggi, che assegneranno una sola promozione. Sono tre le vittorie del Lecce negli ultimi cinque precedenti fra le due compagini, una quella del Catanzaro ed un solo pareggio, l’analisi dei testa a testa farebbe di conseguenza pendere la bilancia verso i giallorossi salentini. Sarà perciò una gara che potrà dire molto sul futuro di entrambe le formazioni nel corso della stagione: un match da non perdere. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Catanzaro-Lecce, diretta dal signor Cipriani di Empoli, è una partita valida per la quinta giornata di Serie C girone C, il calcio d'inizio è previsto per le ore 20.30 di sabato 23 settembre 2017 presso lo stadio Nicola Ceravolo. Attualmente entrambe le squadre si trovano a 7 punti in classifica e hanno quindi la possibilità di consolidare la propria posizione ai piani alti della graduatoria.

La formazione allenata da Alessandro Erra è reduce dalla vittoria sul campo del Bisceglie, un 2 a 0 che porta le firme di Letizia e Cunzi e ha consentito alle aquile del sud di rimanere in zona play-off e nella parte sinistra della classifica; i lupi salentini, dopo aver silurato Roberto Rizzo a causa dello scarso rendimento, hanno deciso di affidare la guida tecnica della squadra a Fabio Liverani che pochi mesi fa in Serie B ha trascinato alla salvezza una Ternana che sembrava invece condannata alla retrocessione, con il traghettatore Maragliulo è arrivata comunque una vittoria di misura sul Rende che ha rilanciato il Lecce allontanandolo dalle sabbie mobili dei play-out. In casa il Catanzaro non ha ancora perso mentre il Lecce in trasferta ha ottenuto solamente un punto nelle due gare esterne finora disputate, il primo obiettivo di Liverani sarà dunque quello di conquistare i primi tre punti fuori casa.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Il Catanzaro di Erra potrebbe presentarsi sul terreno di gioco con la seguente formazione: in porta ci sarà Nardi che finora non ha saltato un minuto; in difesa i due terzini saranno Imperiale che occuperà la corsia di sinistra e Zanini che invece si sistemerà sulla fascia destra, entrambi affiancheranno i due centrali Sirri e Riggio; per il centrocampo è molto probabile l'impiego di Benedetti e Maita mentre l'ultimo posto a disposizione se lo contenderanno Marin e Spighi; per l'attacco Cunzi, già autore di due gol, è favorito per una maglia da titolare rispetto a Puntoriere, a completare il reparto offensivo dovrebbero essere le ali Kanis (che andrà a destra) e Falcone (che vedremo invece a sinistra). Il Lecce, nonostante il cambio di allenatore, dovrebbe scendere in campo con i soliti noti, tra i pali non mancherà quindi Perucchini; Drudi e Cosenza guideranno la difesa, coadiuvati dagli esterni Ciancio e Di Matteo; a centrocampo ci sarebbe dovuto essere Arrigoni che non sarà però a disposizione a causa di un infortunio al ginocchio, spazio dunque a Tsonv e Armellino, a questo punto è probabile che Costa Ferreira completerà il reparto mediano; Mancosu sarà il trequartista dietro alle due punte Caturano e Di Piazza, quest'ultimo già a segno sei volte nelle cinque gare in cui ha giocato, con una media impressionante di più di un gol a partita.

LA CHIAVE TATTICA

Catanzaro che si disporrà in campo secondo il modulo 4-3-3 che Erra utilizza con profitto da inizio stagion; per quanto riguarda il Lecce, Rizzo prima di essere silurato dalla dirigenza della società salentina utilizzerà il 4-2-3-1, probabilmente Liverani si affiderà al rombo 4-3-1-2 che a Terni aveva reso benissimo e con ogni probabilità potrebbe riproporlo con costanza anche nella sua nuova avventura a Lecce.

QUOTE E SCOMMESSE

Quote molto prudenti per quanto riguarda Catanzaro-Lecce, i bookmaker non si scoprono e propongono cifre davvero poco allettanti: su PaddyPower l'1 dei padrone di casa viene dato a 2,55, su WilliamHill l'X può fruttare una vincita che moltiplica per 3,10 la cifra giocata, Bet365 propone una quota di 2,63 per la vittoria esterna degli ospiti. Su Unibet la quota dell'Under (1,72) è più bassa rispetto all'Over (2,00) a conferma di come l'agenzia di scommesse on-line ritenga che questa non sarà una partita particolarmente ricca di gol. Infatti su Betclic il risultato esatto di 1-1 viene dato ad "appena" 5,75.

© Riproduzione Riservata.