BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

RISULTATI SERIE B/ Classifica aggiornata e diretta gol livescore. L'Ascoli espugna Cesena (6^ giornata)

Risultati Serie B: classifica aggiornata e diretta gol live score delle partite che si giocano per la sesta giornata del torneo. Il Frosinone è la capolista solitaria davanti all'Empoli

Risultati Serie B, 6^ giornata (Foto LaPresse)Risultati Serie B, 6^ giornata (Foto LaPresse)

Colpo grosso dell’Ascoli: nel posticipo della sesta giornata di Serie B la formazione marchigiana si impone per 2-0 sul campo del Cesena, acuendo la crisi dei romagnoli che non riescono in alcun modo ad uscire dal momento difficile e cadono anche al Manuzzi. I gol che decidono la partita di domenica portano la firma di Ignacio Lores Varela e Enrico Baldini: i due esterni del tridente offensivo la vincono nel finale ed è una mazzata terribile per il Cesena, che aveva resistito fino all’84’ minuto e sognava di fare il grande colpo negli ultimi minuti. Invece la parte conclusiva del match del Manuzzi ha sorriso all’Ascoli, più pronto a cinico nello sfruttare l’occasione. A questo punto la panchina di Andrea Camplone scricchiola: dopo sei giornate il Cesena è penultimo con 4 punti, mentre l’Ascoli si riprende e, vincendo la seconda partita della sua stagione, sale a quota 6 punti abbandonando la zona che significa retrocessione diretta, rimanendo virtualmente nei playout ma raggiungendo altre quattro squadre (Brescia, Novara, Virtus Entella e Foggia). (agg. di Claudio Franceschini) RISULTATI E CLASSIFICA SERIE B

TRIPLICE FISCHIO 

E' arrivato il fischio finale su tutti i campi di Serie B, coi verdetti di questa sesta giornata di campionato. Tanti gol e soltanto due 0-0: le emozioni non sono mancate nel pomeriggio cadetto. Senza reti dunque le sfide tra Cremonese Pescara ed Entella Carpi. A Bari, i galletti strapazzano la Ternana con un nettissimo tre a zero. Due a due divertente tra Brescia Foggia, mentre il Cittadella batte di misura l'Empoli al Castellani. Successo esterno anche per l'Avellino, che ha piegato il Novara due a uno. Il Perugia supera il Frosinone uno a zero e vola in cima alla classifica. Giornata felice pure per la Salernitana, reduce dal due a zero sullo Spezia. Il Parma supera il Venezia fuori casa, con una vittoria per uno a zero. (agg. di Jacopo D'Antuono) 

INTERVALLO

Da alcuni minuti si sono conclusi tutti i primi tempi sui campi di Serie B. Andiamo a scoprire i risultati parziali di questa sesta giornata del campionato, in attesa della ripresa. Al Renato Curi di Perugia, i grifoni conducono uno a zero contro il Frosinone. Bella gara a Salerno, dove la Salernitana sta battendo lo Spezia per uno a zero. Novara sotto di due reti in casa contro l'Avellino di Walter Novellino, mentre a Venezia i lagunari stanno pareggiando zero a zero col Parma. Ci sono altri due pareggi a reti bianche da segnalare, ovvero Entella Carpi e Cremonese Pescara. Brescia avanti al Rigamonti col Foggia, doppietta barese al San Nicola tra Bari Ternana e vantaggio Cittadella, per uno a zero, ad Empoli. (agg. di Jacopo D'Antuono)

TUTTI IN CAMPO

Siamo pronti a vivere per intero le partite di Serie B, che stanno per cominciare. Il turno infrasettimanale ha fatto male soprattutto a Carpi e Perugia: le due squadre lo affrontavano da prime in classifica e ora si ritrovano al terzo posto, dopo aver perso la prima partita della stagione. Può starci il ko umbro a Palermo, anche se arrivato per mezzo di un rigore molto dubbio e con tante occasioni fallite dalla squadra di Federico Giunti; il Carpi invece aveva sbloccato la pratica Foggia, poi ha subito l’orgoglio dei pugliesi a caccia di una vittoria che, nel campionato cadetto, mancava da oltre 19 anni e hanno incassato tre gol, vale a dire il triplo di quelle subite nelle prime quattro partite. Un incidente di percorso che non inficia le ambizioni del Carpi, né quelle del Perugia: la stagione è lunghissima e gli ultimi anni ci hanno presentato squadre capaci di centrare la promozione (anche diretta) pur essendo partite decisamente male. Ora però è arrivato il momento di lasciar parlare il campo: le partite di Serie B per la quinta giornata stanno per cominciare e noi non vediamo l’ora di raccontarne l’esito, per scoprire anche come cambierà la classifica di un campionato che è già entusiasmante e assolutamente incerto. (agg. di Claudio Franceschini)

IL CONFRONTO

Frosinone e Empoli lotteranno per il primo posto in Serie B? Dopo cinque giornate di campionato è presto per dirlo, ma al momento la classifica parla chiaro: i ciociari e i toscani occupano le prime due posizioni della graduatoria, avendo scalzato Carpi e Perugia (entrambe sconfitte martedì) dalla vetta. Formazioni che hanno messo insieme numeri piuttosto simili: per il Frosinone 11 gol segnati  e 6 subiti, mentre l’Empoli ne ha rispettivamente 12 e 7. Sono due squadre che già alla vigilia del campionato erano ritenute tra le favorite: non poteva essere altrimenti vista la storia recente e, soprattutto, i giocatori che compongono la rosa. Nel Frosinone ci sono elementi che hanno già assaggiato la Serie A, da Paolo Sammarco ad Emanuele Terranova passando per il solito tandem offensivo formato da Daniel Ciofani e Federico Dionisi; a proposito di questo, l’Empoli schiera un duo d’attacco che è un lusso per la Serie B. Francesco Caputo e Alfredo Donnarumma: il primo ha già segnato 6 gol, il secondo si è fatto le ossa con due stagioni nella Salernitana al fianco di Massimo Coda, e cerca di ritrovare quelle sensazioni che lo avevano portato a segnare a raffica in Lega Pro, con la maglia del Teramo a fianco di Gianluca Lapadula. Basterà per la promozione diretta dell’Empoli ad un solo anno dalla retrocessione? Staremo a vedere… (agg. di Claudio Franceschini)

IL PRIMO GOL SUBITO

Con il gol subito dall’Avellino, il Venezia ha posto fine alla sua imbattibilità: nessuna squadra di Serie B ha più la difesa inviolata dopo cinque giornate di campionato. Il Venezia era l’unica squadra rimasta senza gol subiti: nelle prime due giornate aveva pareggiato per 0-0, poi aveva battuto il Bari (al San Nicola) senza incassare reti e quindi aveva centrato un altro pareggio a reti bianche. Per Pippo Inzaghi un grande avvio di stagione: ad Avellino, nell’anticipo del turno infrasettimanale, il Venezia è andato davvero vicino a chiudere la quinta partita consecutiva senza subire gol. In vantaggio a dieci minuti dal termine con il gol di Moreo, i lagunari stavano per fare il colpo grosso che li avrebbe portati a ridosso del primo posto in classifica, ma il pareggio di D’Angelo è invece arrivato al minuto 88. L’imbattibilità di Emil Audero è durata dunque 448 minuti: sarà contenta anche la Juventus, che dopo avergli fatto fare il terzo portiere lo ha mandato in Serie B per farsi le ossa. Audero sta rispondendo alla grande, per la felicità di Pippo Inzaghi che sogna la terza promozione consecutiva del Venezia (per lui sarebbe la seconda) e il  ritorno dei veneti in Serie A. (agg. di Claudio Franceschini)

CALO DUCALE

C’è una squadra che in questo campionato di Serie B sta decisamente calando nelle sue prestazioni e nei suoi risultati: il Parma, neopromosso dalla Lega Pro, si trova a giocare in un campionato che avrebbe dovuto disputare nel 2015-2016, quando invece era sceso in Serie D a causa del fallimento. Con una doppia promozione i ducali sono tornati nel campionato cadetto – che non disputano dal 2008-2009 – e adesso cercano il definitivo salto verso la Serie A; la squadra di Roberto D’Aversa era partita benissimo, vincendo le prime due partite (contro Cremonese e Novara) con un doppio 1-0 e portandosi dunque in testa alla classifica. Poi sono iniziati i problemi: sconfitta interna contro il Brescia, altro ko a Perugia (netto, 0-3) e infine, nel turno infrasettimanale, la caduta al Tardini contro il lanciato Empoli. Tre sconfitte consecutive per il Parma, la striscia negativa aperta più lunga in tutto il campionato di Serie B; chiaramente c’è ancora tempo per rimediare, ma forse alcuni giocatori devono ancora abituarsi a una realtà complessa e a un torneo molto lungo nel quale ogni squadra può rappresentare una minaccia. Oggi il Parma gioca sul campo del Venezia, avversaria lo scorso anno nel girone di Lega Pro: una vittoria consentirebbe ai gialloblu di ripartire alla grande. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROGRAMMA DELLE PARTITE

Archiviato il primo turno infrasettimanale della stagione, la Serie B 2017-2018 è pronta a tuffarsi nella sua sesta giornata: si gioca nel fine settimana ma, avendo avuto le partite lo scorso martedì, questa volta non sono previsti anticipi e il programma scatta alle ore 15 di sabato 23 settembre. Nel dettaglio si giocano Bari-Ternana, Brescia-Foggia, Cremonese-Pescara, Empoli-Cittadella, Novara-Avellino, Perugia-Frosinone, Salernitana-SpeziaVenezia-Parma e Virtus Entella-Carpi; domenica alle ore 17:30 primo posticipo con Cesena-Ascoli, chiusura con il Monday Night delle ore 20:30 che sarà Palermo-Pro Vercelli.

PROVE DI FUGA

Il Frosinone tenta l’allungo: potrebbe essere un segno del destino il gol che Terranova ha segnato a tempo quasi scaduto sul campo dell’Ascoli. Anche con il pareggio i ciociari sarebbero stati comunque in testa, ma in questo modo staccano anche l’Empoli che insegue a due punti; la squadra di Moreno Longo prosegue dunque la sua cavalcata da imbattuta e avendo trovato altre certezze. E’ ovviamente presto per dire se sia la volta buona per allungare sulla concorrenza, anche perché il calendario odierno propone la difficilissima trasferta di Perugia; tuttavia il Frosinone gioca ad alto livello da qualche anno e, dopo la delusione della stagione passata, vuole riprendersi la promozione. Dovesse superare anche l’esame Curi, sarebbe un’altra prova di come la seconda salita in Serie A nel giro di quattro anni possa diventare realtà senza passare dai playoff.

FRENATE E ACCELERATE

Due delle squadre retrocesse dall’ultima Serie A hanno vissuto momenti diversi nel turno infrasettimanale. Il Palermo, fermo a una sola vittoria in quattro partite, ha battuto la capolista Perugia con un rigore di Ilija Nestorovski, massima punizione molto discussa ma comunque decisiva per portarsi a quota 9 punti in classifica, a ridosso della zona per la promozione diretta; il Pescara invece ospitava la Virtus Entella e, dopo essersi portato agevolmente sul 2-0, nel giro di 5 minuti si è fatto rimontare e ha finito per pareggiare, andando così a 6 punti e perdendo un’altra occasione. Zdenek Zeman è fermo alla vittoria di inizio stagione contro il Foggia; soprattutto è la seconda volta in pochi giorni che la sua squadra non riesce a gestire due gol di vantaggio, di fatto sono 4 punti persi e questo potrebbe diventare un problema per una squadra che, come tutte quelle allenate dal boemo, stenta ancora a trovare il suo equilibrio. Sono 14 i gol fatti e 12 quelli incassati: al momento però le lacune della difesa stanno pesando molto più della potenza di fuoco dell’attacco, e a lungo andare la promozione rischia di allontanarsi.

IN CRISI

Il Cesena non ha la peggior difesa del campionato, ma sicuramente è una delle squadre che in questo avvio di stagione stanno faticando di più a trovare la quadra: la formazione allenata da Andrea Camplone è ferma a 4 punti in classifica e, sotto di sé, ha solo Ascoli e Pro Vercelli. Si prospetta un campionato di sofferenza, soprattutto perché il rendimento esterno non decolla ed è anzi da retrocessione: i romagnoli avevano esordito in questo campionato di Serie B incassando tre gol sul campo del Bari, mentre nel turno infrasettimanale ne hanno incassati addirittura 4 dal Cittadella (tre nel solo primo tempo) in una partita che non ha mai avuto storia. I giocatori per provare a sovvertire la situazione ci sono, ma al momento Camplone non riesce a tirar fuori il potenziale del suo reparto offensivo: il Cesena ha segnato appena 3 gol in cinque giornate, troppo pochi al momento per pensare di fare un altro tipo di campionato. Tuttavia la stagione è lunga, ed eventualmente ci sarà tutto il tempo per riprendere la marcia.

 

RISULTATI SERIE B 2017-2018, 5^ GIORNATA

Sabato 23 settembre

ore 15:00 Bari-Ternana 3-0 (Cisse 11', 56' Improta 20' B)

ore 15:00 Brescia-Foggia 2-2 (Caracciolo 39' B, Floriano 47' F, Chiricò 67' F, Bisoli 72' B)

ore 15:00 Cremonese-Pescara 0-0

ore 15:00 Empoli-Cittadella 0-1 (Litteri 8' C)

ore 15:00 Novara-Avellino 1-2 (Ardemagni 13', 29' A, Maniero 89' N)

ore 15:00 Perugia-Frosinone 1-0 (Di Carmine 23' P)

ore 15:00 Salernitana-Spezia 1-0 (Rodriguez 18', 67' SL)

ore 15:00 Venezia-Parma 0-1 (Di Cesare 55' P)

ore 15:00 Virtus Entella-Carpi 0-0

Domenica 24 settembre

ore 17:30 Cesena-Ascoli 0-2 (Lores Varela 84', Baldini 88')

Lunedì 25 settembre

ore 20:30 Palermo-Pro Vercelli

 

CLASSIFICA SERIE B 2017-2018

Frosinone 13

Perugia 13

Empoli 11

Carpi 11

Cittadella 10

Avellino 10

Parma 9

Palermo 9

Bari 9

Cremonese 8

Venezia 7

Spezia 7

Pescara 7

Salernitana 7

Novara 6 

Brescia 6

Virtus Entella 6

Ascoli 6

Foggia 6

Ternana 5

Cesena 4

Ascoli 3

Pro Vercelli 2

* una partita in meno

© Riproduzione Riservata.