BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Petretta al Napoli?/ Calciomercato gennaio: Giuntoli pensa al terzino del Basilea

Petretta al Napoli? Calciomercato news: il ds Cristiano Giuntoli è sulle tracce del talento di proprietà Basilea, il classe 1997 può essere l'alternativa di Ghoulam

Raoul Petretta (Facebook)Raoul Petretta (Facebook)

Raoul Petretta al Napoli? Nome nuovo per la difesa di Maurizio Sarri, con la dirigenza partenopea al lavoro in vista della prossima stagione. Infatti, ci sono anche i partenopei sulle tracce del laterale difensivo di proprietà Basilea, tra le rivelazioni stagionali della Swiss Super League. Nato il 24 marzo 1997 a Rheinfelden, il terzino sinistro ha il doppio passaporto tedesco-italiano ed è cresciuto nel settore giovanile del club rossoblu. Quest’anno il terzino è stato promosso in prima squadra e il tecnico gli ha dato fiducia, riservandogli molto spazio: otto presenze in campionato, cinque presenze in Champions League, 5 presenze in Promotion League e due presenze in Coppa Svizzera. Tre gli assist in totale e c’è anche un gol, siglato il 17 ottobre 2017 nella sfida vinta 0-4 contro il Lugano. Una crescita esponenziale che gli ha garantito anche la convocazione nella nazionale italiana Under 21, con il commissario tecnico Luigi Di Biagio suo grande estimatore.

RAOUL PETRETTA AL NAPOLI?

Raoul Petretta lo scorso 16 febbraio 2017 ha messo nero su bianco il suo primo contratto da professionista con il Basilea: accordo fino al 30 giugno 2018, con il club svizzero che ha dimostrato di voler puntare su di lui per lungo tempo. O almeno finchè un top club europeo non tenterà di assicurarsi le sue prestazioni. E quel momento potrebbe arrivare presto secondo quanto riporta l’edizione odierna di Tuttosport: il Napoli infatti è pronto a lanciare l’assalto per Petretta al termine della stagione. Il direttore sportivo partenopeo Cristiano Giuntoli, assistito dal suo team di osservatori, ha monitorato il calciatore negli ultimi mesi ed è pronto ad avviare i contatti con la squadra elvetica. Venti presenze, un gol e tre assist, grandi abilità in fase avanzata e buona tenuta difensiva: un mix ideale per il calcio italiano secondo la dirigenza azzurra, che intravede nel gioiello ventenne l’erede ideale di Faouzi Ghoulam.

© Riproduzione Riservata.