BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI/ Atalanta Napoli: Freuler al top. Quote, le ultime novità live (Serie A 21^ giornata)

Probabili formazioni Atalanta Napoli: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre che si affrontano nella ventunesima giornatan del campionato di Serie A

Probabili formazioni Atalanta Napoli, Serie A 21^ giornata (Foto LaPresse)Probabili formazioni Atalanta Napoli, Serie A 21^ giornata (Foto LaPresse)

Quali saranno i protagonisti in Atalanta Napoli? Tanti nomi nella potenziale lista ovviamente, ma guardando in casa della Dea scegliamo Remo Freuler: quando è arrivato nel gennaio 2016 era considerato una riserva e poco altro, ma già con l’addio di Roberto Gagliardini lo svizzero si è ritagliato un ruolo da grande protagonista nella squadra di Gian Piero Gasperini. La partenza estiva di Franck Kessie lo ha ulteriormente innalzato a elemento determinante: Freuler garantisce entrambe le fasi del gioco ed è bravissimo a inserirsi in zona gol, un centrocampista completo che sta facendo le fortune degli orobici. Come caratteristiche gli è simile Allan: arrivato nel 2015, il brasiliano ex Udinese in breve tempo è diventato un giocatore fondamentale nello scacchiere di Maurizio Sarri. Con lui in campo c’è forse meno profondità, ma le sue doti di incontrista e di pressatore sono innegabili, in più Allan è cresciuto esponenzialmente anche nella qualità delle giocate offensive, capace di strappi palla al piede davvero importanti. Nella corsa allo scudetto i partenopei non possono prescindere dalle sue qualità: la sensazione è che da qui a maggio lo vedremo quasi sempre in campo, soprattutto nelle partite di cartello, e che si riposerà prevalentemente in Europa League. (agg. di Claudio Franceschini)

CALDARA VS MERTENS

Il duello più interessante in Atalanta Napoli è sicuramente quello che oppone Mattia Caldara a Dries Mertens. Il difensore centrale della Dea ha recentemente parlato ai microfoni di Sky Sport rivelando di non essersi pentito per la scelta di rimanere alla Dea un altro anno: “Voglio arrivare alla Juventus il più pronto possibile”, ha detto, ed effettivamente anche questo campionato lo sta consacrando. Tre gol, mentre un anno fa erano stati 7: un difensore goleador che però è anche e soprattutto un leader nella fase di non possesso, mostrando già ottime doti nel saper guidare una retroguardia. Lo scorso anno al San Paolo ha realizzato una meravigliosa doppietta; spera ora di ripetersi ma il suo primo compito sarà quello di frenare un Mertens che proprio contro l’Atalanta, in Coppa Italia, è tornato a segnare dopo un digiuno durato tre mesi. Il belga in campionato è fermo dal 29 ottobre: sono 10 i gol nella sua Serie A ma da qualche tempo ha perso fiducia e brillantezza, e adesso deve provare a ritrovarsi. Il Napoli punta sulle sue reti per andare a caccia dello scudetto: perdere il contributo del folletto belga proprio nel momento decisivo in cui staccare la concorrenza potrebbe essere potenzialmente deleterio per le aspirazioni dei partenopei, ma il colpo di testa realizzato in Coppa Italia potrebbe definitivamente averlo sbloccato. (agg. di Claudio Franceschini)

DE ROON OUT

Osserviamo adesso nelle probabili formazioni di Atalanta Napoli chi non potrà prendere parte all’interessante partita in programma a Bergamo all’ora di pranzo. Va detto che per fortuna gli assenti saranno pochi, sostanzialmente uno per i nerazzurri e due per i partenopei. L’infermeria di Gian Piero Gasperini è vuota e l’unico indisponibile è lo squalificato De Roon, a causa dell’espulsione rimediata (forse con eccessiva severità) dal centrocampista dell’Atalanta il giorno dell’Epifania a Roma, dopo avere comunque validamente contribuito con un gol al colpaccio nerazzurro all’Olimpico. Anche per il Napoli non ci sono nomi nuovi: Maurizio Sarri deve semplicemente fare i conti con le ormai classiche assenze dei due lungodegenti Ghoulam e Milik. Per entrambi sembrano esserci buone notizie sui tempi di recupero, ma bisognerà pazientare ancora qualche settimana per averli a disposizione, forse Ghoulam anche più velocemente di quanto si prevedeva inizialmente mentre per milil dopo un doppio infortunio la massima cautela è d’obbligo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DEA ''BESTIA NERA'' DEGLI AZZURRI

Atalanta Napoli è la prima partita in programma nella ventunesima giornata di Serie A 2017-2018: si gioca alle ore 12:30 di domenica 21 gennaio presso l’Atleti Azzurri d’Italia. Contando anche la Coppa Italia, il Napoli ha perso tre delle ultime quattro partite giocate contro la Dea: tutti confronti tra Gian Piero Gasperini e Maurizio Sarri, dunque possiamo ben dire che il tecnico piemontese è una sorta di nemesi per il toscano. I partenopei però tornano dalla sosta con il primo posto in classifica e, sentendo davvero vicino l’obiettivo scudetto, hanno motivazioni extra che potrebbero permettere di loro di espugnare lo stadio di Bergamo; l’Atalanta non ha la minima intenzione di stare a guardare perchè va a caccia di un posto in Europa League. A tale proposito, da marzo in avanti le due squadre potrebbero incrociarsi anche in campo internazionale; andiamo allora a vedere quali sono i dubbi e le certezze dei due allenatori a poche ore dal calcio d’inizio, analizzando in maniera dettagliata le probabili formazioni di Atalanta Napoli.

QUOTE E PRONOSTICO

Si gioca a Bergamo, ma il Napoli è capolista e parte dunque favorito per questa partita di Serie A: lo dicono le quote dell’agenzia di scommesse Snai, una delle tante ad aver tracciato i pronostici sulla ventunesima giornata. Quota sul segno 1, che identifica la vittoria dell’Atalanta, che vale 3,60 contro il valore di 2,05 che viene dato alla vittoria del Napoli, per la quale dovrete giocare il segno 2. Il pareggio è identificato ovviamente dal segno X e vi permetterebbe di guadagnare 3,45 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA NAPOLI

LE SCELTE DI GASPERINI

Tutto invariato per l’Atalanta, che a centrocampo perde De Roon ma ha in Bryan Cristante il giocatore giusto per prenderne il posto: l’ex Milan torna titolare al centro della mediana e proverà sempre a guardare la porta avversaria, lasciando a Freuler il compito di fare da collante tra il centrocampo e la difesa. Linea consueta a tre comandata da Caldara, con Toloi favorito su Palomino e Andrea Masiello che sarà dall’altro lato del campo; in porta gioca Etrit Berisha. Le corsie laterali, vero e proprio propulsore nella squadra di Gasperini, dovrebbero essere coperte dai due titolari: dunque campo per Hateboer e Spinazzola, anche se a destra la sorpresa potrebbe essere rappresentata da un Castagne in forte crescita e anche in gol nella partita di Coppa Italia. Con Cristante spostato a centrocampo e la partenza di Kurtic (finito alla Spal), Ilicic è assoluto proprietario della zona di trequarti; lo sloveno tenderà ad allargarsi a destra per rientrare con il suo piede mancino e inquadrare la porta avversaria, e sarà in ogni caso il supporto ai due attaccanti. Petagna dovrebbe avere la meglio su Cornelius, ci sarà anche Alejandro Gomez che dopo il digiuno durato tre mesi ha segnato due gol ravvicinati, tra cui anche quello contro il Napoli nei quarti della coppa.

GLI 11 DI SARRI

Ottime notizie per Maurizio Sarri: sia Milik che Ghoulam hanno ricevuto l’idoneità per tornare ad allenarsi. Non lo fanno ancora in gruppo ma li abbiamo visti correre in campo: chiaramente non è questo il giorno giusto anche solo per una panchina ma il momento si sta avvicinando. Nel frattempo Mario Rui sarà sempre il terzino destro titolare, con Hysaj a destra e la coppia centrale formata da Raul Albiol e Koulibaly; in porta giocherà Pepe Reina. Il dubbio riguarda Hamsik: il capitano è stato colpito dall’influenza durante la settimana, a tutti gli effetti dovrebbe essere in campo ma in preallarme c’è Zielinski, che al contrario sarebbe in svantaggio rispetto ad Allan. Il playmaker davanti alla difesa sarà Jorginho; nel tridente offensivo nessuna novità, Sarri sperava di avere a disposizione Verdi ma il giocatore ha deciso di rimanere a Bologna e allora sulla corsia destra giocherà ancora una volta Callejon, con Lorenzo Insigne impiegato a sinistra. Ancora da capire se Inglese possa effettivamente raggiungere il Napoli con sei mesi di anticipo; sta di fatto che oggi l’unica prima punta disponibile (ed è anche adattato) è Mertens, che proprio contro l’Atalanta ha ritrovato il gol e adesso punta a sbloccarsi anche in campionato, perchè lo scudetto passa anche e soprattutto attraverso i suoi gol.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI ATALANTA: IL TABELLINO

ATALANTA (3-4-1-2): 1 E. Berisha; 3 Toloi, 13 Caldara, 5 A. Masiello; 33 Hateboer, 11 Freuler, 4 Cristante, 37 Spinazzola; 72 Ilicic; 29 Petagna, 10 A. Gomez

A disposizione: 91 Gollini, 31 F. Rossi, 28 G. Mancini, 6 Palomino, 21 Castagne, 32 Haas, Rizzo, 88 Schmidt, 9 Cornelius, 20 Vido, 7 Orsolini

Allenatore: Gian Piero Gasperini

Squalificati: De Roon

Indisponibili: -

 

NAPOLI (4-3-3): 25 Reina; 23 Hysaj, 33 Raul Albiol, 26 Koulibaly, 6 Mario Rui; 5 Allan, 8 Jorginho, 17 Hamsik; 7 Callejon, 14 Mertens, 24 L. Insigne

A disposizione: 22 Sepe, 1 Rafael C., 11 Maggio, 19 Ni. Maksimovic, 21 Chiriches, 20 Zielinski, 42 A. Diawara, 30 Rog, 37 Ounas, 15 Giaccherini

Allenatore: Maurizio Sarri

Squalificati: -

Indisponibili: Ghoulam, Milik

© Riproduzione Riservata.