BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Arsenal Chelsea (risultato finale 2-2): Bellerin gela i Blues, il derby finisce pari!

Arsenal Chelsea, risultato finale 2-2: i Gunners meritano dominando a tratti, rischiano di perdere e in pieno recupero impattano nel derby di Londra con il gol di Hector Bellerin

Arsene Wenger, allenatore Arsenal - LaPresseArsene Wenger, allenatore Arsenal - LaPresse

DIRETTA ARSENAL CHELSEA (RISULTATO FINALE 2-2)

Arsenal Chelsea 2-2: poteva essere un grande colpo quello dei Blues, e invece i Gunners ritrovano l’insperato ma meritatissimo pareggio al 92’. Il derby di Londra lo stava decidendo Marcos Alonso, con tanto di Davide Zappacosta nel gol potenzialmente decisivo: entrato all’inizio del secondo tempo, l’esterno di Sora timbra l’assist che consente all’ex Fiorentina di prendersi la posta piena. Allo scoccare del minuto 84 arriva l’episodio: Zappacosta, lanciato in profondità, punta Maitland-Niles e lo salta andando via sul fondo, mette al centro un pallone basso e teso che Marcos Alonso impatta benissimo con il destro, rubando il tempo alla difesa e infilando Cech. Fino a quel momento l’Arsenal avrebbe sicuramente meritato la vittoria per la mole di gioco prodotta, ma il calcio è questo: il rigore causato dal fallo di Bellerin ha rimesso in partita il Chelsea - che subito dopo il pareggio ha avuto una bella occasione con Morata, scappato in velocità ma non in grado di inquadrare il bersaglio dopo essersi defilato sulla destra. Poeticamente, il pareggio lo ha realizzato proprio Hector Bellerin nel secondo dei quattro minuti di recupero: appena dopo traversa clamorosa di Zappacosta, finisce pari e così il Chelsea resta terzo in classifica mentre l’Arsenal è sesto, scavalcato anche dal Tottenham. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA ARSENAL CHELSEA (1-1): HAZARD RISPONDE A WILSHERE

Arsenal Chelsea 1-1: si mantiene bella la partita dell’Emirates e finalmente arriva anche il primo gol di serata, subito seguito dal secondo: il primo lo segnano i Gunners, che sono meritatamente in vantaggio. Il piano è sempre lo stesso: le due squadre vogliono vincere e all’inizio della frazione Petr Cech, uno dei grandi ex (l’altro è ovviamente Fabregas) deve parare sulla velenosa conclusione di Eden Hazard e sulla conseguente ribattuta di Marcos Alonso. Due minuti più tardi l’Arsenal risponde: bella azione tutta di prima con grande qualità, Lacazette viene liberato da un rimpallo ma Courtois è bravissimo a chiudergli lo specchio della porta. Antonio Conte, percependo il momento, manda in campo Zappacosta ma al 63’ l’Arsenal segna: da Ozil a Holding che di prima serve in mezzo, una deviazione accomoda il pallone per Jack Wilshere che non ci pensa due volte e con il sinistro fulmina Courtois trovando l’incrocio sul primo palo. Vantaggio come detto meritato, ma al 66' l'arbitro assegna un calcio di rigore a favore del Chelsea: intervento di Bellerin su Eden Hazard, lo stesso belga va sul dischetto e spiazza Cech per il pareggio. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO STREAMING VIDEO E TV, COME VEDERE LA PARTITA

La partitissima di Londra sarà visibile in diretta tv, ma come da copione, solo per gli abbonati a Sky. La tv satellitare di Murdoch si è infatti assicurata i diritti in Italia per la Premier League britannica, e trasmetterà anche la sfida di oggi. Per gustarvi il big match fra Wenger e Conte, potrete sintonizzarvi su Sky Sport 3, Sky Sport 1 o Sky Sport Mix dalle ore 20:45. In alternativa, vi ricordiamo l’applicazione dedicata, Sky Go, riservata anche in questo caso ai soli abbonati, per la diretta streaming attraverso il vostro personal computer, lo smartphone o il tablet.

DIRETTA ARSENAL CHELSEA (0-0): INTERVALLO

Arsenal Chelsea va all’intervallo sul risultato di 0-0: abbiamo assistito a un primo tempo davvero bello, anche se le grandi occasioni di fatto sono state racchiuse nella prima parte che abbiamo raccontato in precedenza. Il Chelsea era partito meglio, ma con il passare dei minuti è venuto fuori l’Arsenal: dopo che Petr Cech ha parato, alzando in angolo, un tiro di Tiemoue Bakayoko che si era inserito molto bene senza palla, i Gunners hanno preso il comando delle operazioni e hanno iniziato a macinare gioco, recuperando palla nella trequarti difensiva e poi ripartendo con qualità. Alla squadra di Arsène Wenger è però mancato il killer instinct: solo al 39’ Mesut Ozil si è girato al limite e ha provato il sinistro a incrociare, mancando di poco il bersaglio. Un Arsenal che deve essere più concreto: l’ultimo passaggio è sempre il grande limite di questa squadra, che comunque sta mettendo in difficoltà un Chelsea che non riesce a uscire con pericolosità e quindi si fa schiacciare. Un possibile break lo avrebbe potuto creare Fabregas al 45', ma sull'assist al bacio di Hazard ha aperto troppo il piattone non inquadrando lo specchio. Ci attende ora un secondo tempo ricco di emozioni, sperando che il ritmo sia lo stesso della prima frazione e che magari questa volta arrivino anche i gol. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA ARSENAL CHELSEA (0-0): PALO DI SANCHEZ!

Arsenal Chelsea è ancora sul risultato di 0-0 ma la partita si scalda subito: non sono passati nemmeno tre minuti che Eden Hazard tenta l’incursione in area di rigore ma trova la deviazione della difesa dei Gunners. Il Chelsea tiene fede al rendimento esterno e parte meglio: l’Arsenal di fatto si vede, nel primo quarto d’ora, soltanto con una punizione di Alexis Sanchez che viene deviata dalla barriera. Nel giro di un minuto invece Alvaro Morata ha due ottime occasioni: sulla seconda è bravo Cech a uscire tempestivamente sul cross basso di Victor Moses, sulla prima però lo spagnolo si divora un gol già fatto quando si presenta a tu per tu con il portiere avversario, imbeccato da un tracciante di Bakayoko dalla sua trequarti, e manda a lato. Sembra essere il preludio al gol, invece è l’Arsenal che trova la risposta: quasi dal nulla Alexis Sanchez calcia dal cuore dell’area di rigore e Courtois sfiora quel tanto che basta per mandare il pallone sul palo interno, da qui ad attraversare tutta la porta ballando sulla riga e dunque sull’altro palo, senza mai entrare. Tre fiammate nel giro di due minuti: all’Emirates si stanno affrontando due squadre che non pensano ad altro che alla vittoria, e il risultato è questo spettacolo al quale stiamo assistendo. Siamo solo all’inizio: chissà come procederanno le cose… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA ARSENAL CHELSEA (0-0): FORMAZIONI UFFICIALI!

Arsenal-Chelsea sta per cominciare: è una sfida che si è giocata nella storia del calcio inglese 85 volte, con un bilancio quasi in parità, sono infatti 34 i successi dei Gunners, con 26 del Chelsea e i restanti 25 match terminati pari. I londinesi di Wenger sono anche quelli che hanno segnato di più, visto che sono 122 le reti dei cannonieri di Londra, contro le 106 dei Blues. E’ passato poco meno di un anno dall’ultima vittoria del Chelsea nei confronti dei cugini, e precisamente dalla vittoria per tre a uno allo Stamford Bridge dello scorso 4 febbraio 2017, 24esimo turno della Premier. La sfida dell’andata è invece finita a reti bianche, zero a zero, ma Chelsea e Arsenal si sono incontrate anche in un’altra occasione in questa stagione, precisamente in occasione della Community Shield dello scorso 6 agosto, con successo dei Gunners per 5 a 2, ma solo dopo i calci di rigore. Una vittoria che è andata tra l’altro a bissare il successo sempre della squadra di Wenger contro il Chelsea nella finale della FA Cup, vinta dai padroni di casa per due reti a uno. Insomma, Conte ha un conto in sospeso con i cugini. Ora ci siamo: ecco le formazioni ufficiali della partita, finalmente si gioca! ARSENAL (3-4-2-1): 33 P. Cech; 21 Chambers, 20 Mustafi, 16 Holding; 24 Bellerin, 29 G. Xhaka, 10 Wilshere, 30 Maitland-Niles; 11 Ozil, 7 A. Sanchez; 9 Lacazette. Allenatore: Arsène Wenger CHELSEA (3-5-1-1): 13 Courtois; 28 Azpilicueta, 27 Christensen, 24 G. Cahill; 15 Moses, 4 Fabregas, 7 Kante, 14 T. Bakayoko, 3 Marcos Alonso; 10 E. Hazard; 9 Morata. Allenatore: Antonio Conte

GLI "EX ITALIANI" IN CAMPO

Sono tantissimi i calciatori che, militanti fra le fila di Arsenal e Chelsea, vantano un passato in Serie A. Iniziamo dai Gunners, dove troviamo l’ottimo centrale di difesa Mustafi, che ha giocato nella Sampdoria per una stagione e mezzo, precisamente fra il gennaio del 2012 e l’estate del 2014. Come dimenticarsi poi del Nino Maravilla Alexis Sanchez, che è stato lanciato nel calcio che conta dall’Udinese, scoperto addirittura più di dieci anni fa, nel gennaio del 2007, quando giocava nel Cobreloa, prima di essere ceduto al Barcellona nell’estate 2011. Non mancano gli ex anche fra le fila del Chelsea, a cominciare dall’allenatore, Antonio Conte, nonché da Zappacosta, preso dal Torino durante il calciomercato estivo del 2017. In attacco c’è invece Alvaro Morata, che ha indossato la maglia della Juventus fra l’estate del 2014 e quella del 2016. Rudiger, altro acquisto estivo, ha giocato nella Roma dal 2015, mentre Marcos Alonso è stato preso dalla Fiorentina nell’estate del 2013, poi ceduto definitivamente ai londinesi tre anni dopo.

I BOMBER ALL'EMIRATES

Sfida affascinante quella in programma all’Emirates Stadium, sfida di bomber. Sono infatti diversi i calciatori di Arsenal e Chelsea che stanno segnando gol a raffica, come ad esempio l’attaccante della nazionale francese Lacazette, numero 9, e punta titolare della compagine allenata da Arsene Wenger, che fino ad oggi ha trovato la via del gol in otto diverse occasioni (con l’aggiunta di quattro assist). Segue a ruota l’ex attaccante del Barcellona, Alexis Sanchez, con sette gol all’attivo, mentre a quota quattro troviamo il nazionale tedesco campione del mondo Mesut Ozil, e un altro centravanti della Francia, Giroud, oggi però assente perché infortunato. Infine, fra i goleador dei Gunners, anche Aaron Ramsey, altro assente. Nel Chelsea spiccano le reti di Alvaro Morata, che ha trovato la gioia del gol per dieci volte su diciotto apparizioni. Molto bene anche Eden Hazard e Marcos Alonso, entrambi a quota cinque, mentre Pedro e Willian chiudono questa classifica speciale rispettivamente con uno score di 4 e 3 marcature.

LA SITUAZIONE

Arsenal e Chelsea sono due squadre che puntano ad entrare nelle prime quattro posizioni della classifica, anche perché la vittoria del campionato, a meno di clamorosi colpi di scena, andrà al Manchester City, con i cugini dello United che molto probabilmente si piazzeranno subito dietro. I Gunners stanno vivendo la solita stagione altalenante, in linea con il rendimento degli ultimi anni. La squadra di Wenger è infatti attualmente in quinta posizione, a quota 38 punti, e la distanza dal quarto posto, presieduto dal Liverpool, inizia a farsi importante, visto che i Reds sono a quota 44. Meglio il Chelsea, che invece è terzo assoluto con 45 lunghezze, a due di distanza dalla squadra di José Mourinho. Arsenal reduce dal pareggio per uno a uno in trasferta contro il West Bromwich Albion, mentre i Blues hanno vinto allo Stamford Bridge contro lo Stoke City per 5 a 0. In totale sono 14 i successi dei campioni in carica, con tre pareggi e quattro capitolazioni, mentre l’Arsenal ha vinto undici volte, con cinque pari e altrettante sconfitte. Infine, per quanto riguarda i gol fatti e subiti, 39 a 14 per il Chelsea, e 38 a 26 per i cannonieri di Londra.

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

La sfida fra Arsenal e Chelsea sarà il piatto forte della ventiduesima giornata della Premier League, primo appuntamento dell’anno 2018 con il fantastico calcio inglese, che terminerà proprio questa sera con la partitissima dell’Emirates Stadium. Un derby di Londra fra due delle formazioni storicamente più forti del torneo britannico, che siamo certi, regalerà grande spettacolo. Andiamo a vedere insieme le probabili formazioni dell’incontro, con uno sguardo alle informazioni per la diretta streaming e alle quote per le scommesse.

PROBABILI FORMAZIONI ARSENAL-CHELSEA

Non è decisamente vuota l’infermeria di casa Arsenal, visto che al suo interno troviamo il lungodegente Santi Cazorla, il cui ritorno in campo è a tutt’oggi sconosciuto, nonché il bomber Giroud, il centrocampista centrale Ramsey, e il terzino sinistro Monreal. Per la delicata sfida interna contro il Chelsea, coach Wenger dovrebbe quindi puntare su un 3-4-2-1 con il solito Lacazette schierato nel ruolo di punta centrale, mentre la coppia Alexis Sanchez e Iwobi galleggerà fra le linee, a dare manforte davanti al transalpino di cui sopra. A centrocampo, soliti mastini Xhaka e Wilshire schierati a schermo della difesa, con Bellerin a destra, e Kolasinac a sinistra, ad allargare il gioco offensivo. Infine la difesa, dove in mezzo ci sarà Mertesacker, con capitan Koscielny interno di sinistra e Mustafi a destra, quest’ultimo, ormai completamente ripresosi dopo l’infortunio delle scorse settimane. In porta, l’ex Cech. Situazione più rosea in casa Chelsea, visto che Conte, per la trasferta all’Emirates, dovrà fare a meno del solo David Luiz, infortunatosi al ginocchio. Il tecnico salentino dovrebbe mandare in campo l’undici che lo scorso 30 dicembre ha asfaltato lo Stoke City, con qualche piccola variante, quindi spazio ad un 3-4-2-1 con Alvaro Morata prima punta, supportato dai due trequartisti Eden Hazard e Pedro, con Willian che si riaccomoda quindi in panca. A centrocampo, sulla linea dei mediani, sicuro di un posto Kanté, mentre l’altra mattonella se la giocano Fabregas e Bakayoko, con il primo in leggero vantaggio. Sui due esterni, invece, Moses largo a destra, con l’ex Fiorentina, Alonso, schierato invece sulla fascia mancina. Infine la difesa, dove Azpilicueta dovrebbe schierarsi in mezzo, con l’ex Roma Rudiger a destra, e il capitano Gary Cahill, interno di sinistra. In porta, come sempre, il gioiello belga Courtois.

QUOTE E PRONOSTICO

L’incertezza è la parola d’ordine nella sfida di oggi di Londra fra Arsenal e Chelsea. Secondo la Snai, infatti, non c’è una vera e propria favorita per la gara dell’Emirates Stadium, visto che il segno 1 è quota 2.75, ma la vittoria della compagine allenata da Conte paga 2.55 volte la nostra puntata. Il segno X, il pareggio, è invece dato a 3.35, mentre l’under e l’over 2.5 pagano rispettivamente 2.10 e 1.65. Infine, per chi volesse puntare sulle opzioni gol e nogol, ovvero, che entrambe le squadre segnino almeno una rete, o che una delle due chiuda con la porta inviolata, sappiate che le quote sono pari a 1.50 e 2.40.

© Riproduzione Riservata.