BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI / Juventus Torino: l'ex della serata. Quote, ultime novità live (Coppa Italia)

Probabili formazioni Juventus Torino: quote e ultime live su moduli e titolari per il derby della Mole di Coppa Italia per i quarti (oggi 3 gennaio 2018)

Probabili formazioni Juventus Torino (Foto LaPresse)Probabili formazioni Juventus Torino (Foto LaPresse)

Tomas Rincon spicca nelle probabili formazioni del derby Juventus Torino in quanto è un ex, ruolo mai facile nelle stracittadine ad ogni latitudine. In questo caso bisogna dire che non si è trattato certo di un trasferimento clamoroso, perché il centrocampista venezuelano ha vissuto appena sei mesi con la maglia della Juventus, dal gennaio al giugno 2017, raccogliendo comunque un buon numero di presenze (19 in partite ufficiali) e contribuendo così allo scudetto e alla Coppa Italia vinti nella passata stagione dai bianconeri di Massimiliano Allegri. Rincon era comunque un rincalzo e così di comunque accordo con la società è stato deciso il suo trasferimento in prestito ma senza cambiare città, dunque ai cugini del Torino. Con i granata ha trovato la gioia del gol nella partita vinta contro la Lazio, una rarità per un giocatore che ha scarso feeling con la rete. La Coppa Italia però gli ispira grandi ricordi, perché fu titolare nella finale dello scorso anno: adesso invece Rincon proverà a interrompere il cammino dei suoi ex compagni di squadra. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA SFIDA DEI 'FALSI 9'

Avrete notato che Paulo Dybala e M’Baye Niang sono nelle probabili formazioni di Juventus Torino i possibili ‘numeri 9’ di bianconeri e granata per questo atteso derby di Coppa Italia. Naturalmente nessuno dei due è un centravanti di ruolo, ma potrebbero ricoprire l’incarico di cosiddetto ‘falso 9’ (come adesso va di moda dire), sia pure per motivi diversi. In casa Juventus sarebbe semplice turnover: Gonzalo Higuain difficilmente verrà schierato titolare in Coppa Italia ed allora ecco la Joya pronto a sfruttare anche questa sera il morale che è tornato alto dopo la doppietta di sabato sera in campionato sul campo del Verona, considerato che pure Mario Mandzukic potrebbe rifiatare. Il Torino non avrebbe invece certamente dovuto fare calcoli, perché il derby di Coppa Italia avrebbe la priorità anche sul campionato: qui il problema deriva dagli infortuni, che mettono fuori causa due pezzi da novanta come Belotti e Ljajic ma pure un talento come Edera, ecco dunque che Niang fra i rimanenti attaccanti a disposizione di Sinisa Mihajlovic è quello che potrebbe essere più facilmente adattato in posizione centrale. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DYBALA TITOLARE

Paulo Dybala sarà titolare in Juventus Torino: nelle probabili formazioni del derby di Coppa Italia leggiamo il nome dell’argentino, che negli ultimi tempi era stato messo in discussione da Massimiliano Allegri. Questo, almeno secondo le squadre che l’allenatore bianconero aveva mandato in campo: per due volte la Joya ha guardato dalla panchina, salvo avere un totale di 29 minuti nelle partite contro Inter e Bologna. Un provvedimento preso per sopperire a un periodo poco brillante (quattro partite di campionato e una di Champions League senza segnare) ma anche, probabilmente, per rasserenare il ragazzo sul quale pendono tante voci di calciomercato. Il provvedimento ha dato i suoi frutti: al rientro da titolare Dybala ha risolto la difficile partita di Verona con una doppietta in cinque minuti. Allegri è stato anche fortunato: quando l’argentino ha infilato in porta l’assist di Lichtsteiner stava per toglierlo dal campo. Sia come sia, ancora una volta le panchine “punitive” hanno funzionato: l’allenatore della Juventus non si era fatto scrupoli nel lasciar fuori Gonzalo Higuain dalle partite contro Torino e Olympiacos. Il Pipita ha risposto con un gol contro i greci, in campionato ha timbrato subito il cartellino (contro l’Atalanta) e tra ottobre e nel giro di 38 giorni ha segnato 6 gol in cinque partite di Serie A, tra cui la doppietta di San Siro contro il Milan e la rete decisiva sul campo del Napoli. In mezzo a questa serie è arrivato anche il gol allo Sporting Lisbona, decisivo per la qualificazione agli ottavi di Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DERBY DI MARCHISIO

Nelle probabili formazioni di Juventus Torino fra i bianconeri va spesa qualche parola in più per Claudio Marchisio, il più torinese della Juventus. Per il ‘principino’ bianconero il derby richiama alla mente tante sfide fin dai tempi delle giovanili, ma adesso è soprattutto l’attualità ad avere una grande importanza, perché sappiamo che Marchisio ormai da tempo non è più un titolare nel centrocampo della Juventus, dove le gerarchie sono cambiate anche a causa dei troppi problemi fisici accusati dal numero 8. L’esempio perfetto arriva dalla Nazionale, dove negli ultimi due anni Claudio Marchisio ha collezionato una sola presenza in amichevole, appunto a causa dei troppi stop e del ridotto minutaggio con la Juventus. Marchisio sa che per Massimiliano Allegri in questo momento i titolari sono altri, ecco perché un derby di Coppa Italia può avere per lui un valore speciale in questo momento, e non soltanto perché affrontare i granata gli faccia sempre un certo effetto… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

REBUS PORTIERE

Abbiamo detto che nelle probabili formazioni di Juventus Torino uno dei dubbi riguarda il portiere granata. In Coppa Italia finora per il Torino ha giocato Vanja Milinkovic-Savic, fratello del centrocampista della Lazio Sergej, che si è messo in mostra contro il Carpi sfiorando clamorosamente il gol su punizione nel quarto turno eliminatorio ma poi soprattutto contro la Roma agli ottavi, quando Milinkovic-Savic è stato uno dei protagonisti del colpaccio del Torino nella Capitale. Dunque il giovane serbo si meriterebbe la conferma fra i pali nella “sua” Coppa Italia, ma naturalmente l’importanza della posta in palio potrebbe far pendere la bilancia verso la grande esperienza di Salvatore Sirigu, che in carriera ha moltissime presenze nelle Coppe europee, soprattutto in Champions League con la maglia del Paris Saint Germain, oltre ad avere partecipato a due Europei e un Mondiale, sia pure quasi sempre da riserva di un certo Gigi Buffon. Ecco perché per una partita così importante come il derby della Mole con in palio la qualificazione potrebbe essere scelto Sirigu. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE ULTIME NOTIZIE

Juventus Torino è il derby della Mole che ci regalerà una serata di lusso con i quarti di Coppa Italia: all’Allianz Stadium si gioca alle ore 20.45 di questa sera, mercoledì 3 gennaio alle ore 20.45 per la sfida in partita secca che deciderà chi potrà accedere alla semifinale fra le due squadre del capoluogo piemontese. Tutto si giocherà questa sera, con eventuali supplementari e rigori in caso di necessità: la Juventus potrà contare sulla propria superiorità tecnica, mentre il Torino cercherà di mettere in campo maggiore voglia di vincere in una partita che per i granata potrebbe essere più importante. Andiamo subito a vedere i dubbi e le certezze nella mente dei due allenatori, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Juventus Torino.

QUOTE E PRONOSTICO

Se voleste puntare sul derby della Mole fra Juventus e Torino, l’agenzia di scommesse Snai indica nei bianconeri di Massimiliano Allegri i chiari favoriti dell’incontro. Andando a vedere le quote, infatti, si scopre che il segno 1 per la vittoria della Juventus pagherebbe 1,38 volte la posta in palio, mentre per il segno X che identifica il pareggio si sale a 4,75, fino a raggiungere quota 8,00 che è quella per il segno 2 che indica naturalmente un colpaccio esterno da parte del Torino.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS TORINO

I DUBBI DI ALLEGRI

Massimiliano Allegri dovrà scegliere fra il 4-2-3-1 e il 4-3-3, facendo certamente ricorso al turnover, tranne in porta dove continua ad esserci Szczesny, che si sta comunque meritando i galloni da titolare in assenza di Buffon. Quasi certamente rivedremo in campo Rugani, in coppia con Chiellini o Barzagli al centro della difesa, che invece dovrebbe vedere in campo Lichtsteiner e Asamoah come terzini. Recuperato Pjanic, bisogna però capire se Allegri lo schiererà titolare: in ogni caso dovrebbe essere titolare Marchisio, per il quale il derby ha un sapore speciale essendo cresciuto nel vivaio della Juventus, con tanti derby giovanili. Nel tridente offensivo dovrebbe esserci Douglas Costa e con lui potrebbero trovare spazio Dybala come prima punta, per far rifiatare Higuain, e infine Bernardeschi che si giocherà un’occasione importante per mettersi in luce.

LE SCELTE DI MIHAJLOVIC

Sinisa Mihajlovic dovrebbe presentare il suo miglior Torino, condizionato però dalle assenze che lasceranno il segno soprattutto in attacco: nel tridente solo Iago Falque è disponibile tra i teorici titolari; insieme allo spagnolo dovrebbero agire Niang come prima punta - anomala come Dybala – e uno tra Boyé e Berenguer, con favorito probabilmente il secondo. Belotti e Ljajic sono infatti ancora indisponibili, così come Edera. A centrocampo Baselli è recuperato e sarà schierato titolare, al suo fianco Acquah potrebbe essere favorito e dovrebbe esserci spazio anche per l’ex di turno Rincon. In difesa le certezze sono i terzini, De Silvestri a destra e Molinaro a sinistra, in mezzo potrebbe tornare titolare Burdisso per fare coppia con uno tra N’Koulou ed Emiliano Moretti. Infine, in porta attenzione al possibile ballottaggio fra l’estremo difensore di Coppa Vanja Milinkovic-Savic e Sirigu, che naturalmente in base all’importanza della partita potrebbe essere schierato titolare anche in Coppa Italia.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS TORINO: IL TABELLINO

JUVENTUS (4-3-3): 23 Szczesny; 26 Lichtsteiner, 15 Barzagli, 24 Rugani, 22 Asamoah; 8 Marchisio, 5 Pjanic, 27 Sturaro; 33 Bernardeschi, 10 Dybala, 11 Douglas Costa.

A disposizione: 16 Pinsoglio, 35 Loria, 4 Benatia, 3 Chiellini, 12 Alex Sandro, 6 Khedira, 30 Bentancur, 14 Matuidi, 17 Mandzukic, 9 Higuain.

Allenatore: Massimiliano Allegri.

Squalificati: -

Indisponibili: Buffon, De Sciglio, Howedes, Cuadrado.

TORINO (4-3-3): 32 V. Milinkovic-Savic; 29 De Silvestri, 13 Burdisso, 24 E. Moretti, 3 Molinaro; 8 Baselli, 88 Rincon, 6 Acquah; 14 Iago Falque, 11 Niang, 21 Berenguer.

A disposizione: 39 Sirigu, 1 Ichazo, 33 N’Koulou, 16 Gustafson, 5 Valdifiori, 22 Obi, 31 Boyé, 19 M. De Luca.

Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

Squalificati: -

Indisponibili: Ansaldi, Lyanco, Barreca, Bonifazi, Belotti, Ljajic, Edera.

© Riproduzione Riservata.