BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Olanda Germania (risultato finale 3-0) streaming video Italia 1: crollo tedesco!

Diretta Olanda Germania, streaming video e tv Italia 1: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la terza giornata nella Lega A della Nations League

Diretta Olanda Germania, Nations League Lega A (Foto LaPresse)Diretta Olanda Germania, Nations League Lega A (Foto LaPresse)

DIRETTA OLANDA GERMANIA (RISULTATO FINALE 3-0): CROLLO TEDESCO

La Germania di Joachim Low esce con le ossa rotte da Amsterdam contro un Olanda ispiratissima. La formazione allenata da Koeman, dopo un avvio in salita, sfodera il suo volto migliore e trova il vantaggio attorno al ventottesimo del primo tempo con un gol di Van Djik. Il raddoppio arriva nella parte finale del secondo tempo, con Depay che riceve palla da Promes e deposita alle spalle del portiere avversario con una giocata di precisione all'ottantaseiesimo minuto. Le emozioni non finiscono qui perchè l'Olanda non è ancora sazia. Così al novantaduesimo ci pensa Wjinaldum ad infilare all'angolino sinistro al termine di una bella azione personale. Tris secco per l'Olanda, crolla la Germania. (Aggiornamento di Jacopo D'Antuono)

OLANDESI IN VANTAGGIO

Siamo nel corso del secondo tempo di Olanda Germania, col risultato sempre fermo sull'uno a zero in favore della formazione di casa. Gli uomini guidati da Koeman sono passati in vantaggio grazie ad una giocata di Van Dijk, che approfitta di una disattenzione di Neuer in uscita. Padroni di casa che dopo un avvio piuttosto attento e prudente hanno alzato l'intensità, creando diversi grattacapi alla Germania con un pimpante Depay. Tedeschi che si sono resi pericolosi nella primissima parte del match, prima con Muller e poi con Werner. E' stata brava l'Olanda a sfruttare le sue occasioni. Gara comunque ancora aperta e tutta da vivere ad Amsterdam. (Aggiornamento di Jacopo D'Antuono)

EQUILIBRIO 

Si gioca da circa quindici minuti tra Olanda Germania col risultato ancora inchiodato sullo zero a zero. Buon impatto alla gara dei tedeschi, che fin da subito provano a fare la partita gestendo il pallone. Il pubblico ci casa si fa sentire, ma sono ancora gli ospiti a tener palla e ad attaccare questa volta con una giocata di Boateng, il quale però non riesce a servire come vorrebbe Muller. All'undicesimo prova a rispondere l'Olanda in ripartenza, la retroguardia tedesca però non si lascia sorprendere e sventa il potenziale pericolo. Al quarto d'ora bello scambio Werner-Kroos, col primo che tenta la conclusione senza trovare però lo specchio della porta. Ritmi piacevoli, ma ancora nessun gol. (Aggiornamento di Jacopo D'Antuono)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Olanda Germania finalmente comincia: come abbiamo accennato in precedenza, queste due nazionali si trovano in un momento piuttosto particolare. Certamente vincere la Nations League porterebbe prestigio e punti per il ranking, ma nei piani delle due federazioni c’è innanzitutto la ricostruzione o il miglioramento dei rispettivi progetti. Una nazionale come la Germania non può lasciar passare senza colpo ferire la prima eliminazione di sempre al primo turno di un Mondiale, per di più da campione del mondo in carica; l’Olanda ha avuto un periodo buio anche dopo la grande cavalcata degli anni Settanta, e per l’appunto aveva saputo rialzare la testa al punto da vincere gli Europei e, nello stesso anno, portare il Psv Eindhoven a trionfare in Coppa dei Campioni. Ora dunque vedremo quale sarà lo stato dei lavori delle due squadre: prima però ci mettiamo comodi, leggiamo le formazioni ufficiali e stiamo a vedere come andranno le cose, dando la parola al campo dove Olanda Germania sta per prendere il via! OLANDA (4-3-3): Cillessen; Dumfries, de Ligt, van Dijk, Blind; de Roon, de Jong, Wijnaldum; Bergwein, Depay, Babel. Allenatore: Koeman. GERMANIA (4-1-4-1): Neuer; Hector, Hummels, Boateng, Ginter; Kimmich; Werner, Kroos, Emre Can, Muller; Uth. Allenatore: Low. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Olanda Germania verrà trasmessa in diretta tv sui canali Mediaset: nello specifico questa partita va in onda su Italia 1, ed è dunque disponibile in chiaro per tutti. Inoltre, in assenza di un televisore sarà comunque possibile assistere alla sfida della Johan Cruijff Arena in diretta streaming video, senza costi aggiuntivi e potendo usufruire di dispositivi mobili quali PC, tablet e smartphone andando a visitare il sito MediasetPlay, sul quale poi bisognerà selezionare il canale di riferimento.

OLANDA GERMANIA, STREAMING VIDEO SU MEDIASET.IT

I BOMBER

Studiando i convocati di Olanda Germania, andiamo alla scoperta dei potenziali bomber parlando ovviamente delle cifre realizzative tra i convocati per la partita di Nations League. L’Olanda ha cambiato molto: ha scelto di non affidarsi per esempio a un Klaas-Jan Huntelaar che pure continua a segnare con la maglia dell’Ajax, ha dato l’addio a Wesley Sneijder e allora il realizzatore principe oggi rimane Memphis Depay, autore di 11 gol nelle sue 40 apparizioni con gli orange. Ha segnato 8 gol Ryan Babel ma nessun altro raggiunge la doppia cifra, segno questo soprattutto di una rivoluzione profonda voluta da Ronald Koeman ma già iniziata con i suoi predecessori. Nella Germania, per il momento il record di 71 reti di Miroslav Klose è al sicuro: Thomas Muller, che di fatto è quello che lo insidia da più vicino all’interno dell’attuale gruppo a disposizione di Joachim Loew, ha realizzato 38 gol in 96 partite, ma dopo l’avvio sprint e i grandi numeri nelle prime due edizioni dei Mondiali si è leggermente fermato. La Germania ha poi perso le prestazioni di Mesut Ozil (23 gol) e Mario Gomez (31); Marco Reus ha segnato 10 volte, forse senza gli infortuni il suo bottino sarebbe migliore ma non certo a livello di quello di Klose. (agg. di Claudio Franceschini)

LO STADIO

La Johan Cruijff Arena ospita Olanda Germania: lo stadio da quasi 55 mila posti a sedere porta il nome del celebre calciatore e allenatore, finalista Mondiale nel 1974 e capace di portare l’Ajax sul tetto d’Europa. Cruijff è morto due anni fa; nel 2005, alla scomparsa di Rinus Michels, ci fu una richiesta all’amministrazione comunale perchè il nome di Amsterdam Arena fosse cambiato per intitolare l’impianto al compianto allenatore e Commissario Tecnico. Dopo il rifiuto, non è inusuale che durante le partite interne dei Lancieri compaia uno striscione che recita “Rinus Michels Stadion”; qui per dieci anni hanno giocato anche gli Amsterdam Admirals di football americano, mentre nel 2000 l’Italia ha colto la grande vittoria nella semifinale degli Europei 2000 proprio contro l’Olanda, una partita epica con gli orange che sbagliarono due rigori già nei tempi regolamentari e Francesco Totti che beffò Van Der Sar con il cucchiaio. Nel 1998 la Juventus di Marcello Lippi ha perso all’Amsterdam Arena la finale di Champions League contro il Real Madrid; nel 2013 il Chelsea di Rafa Benitez ha battuto il Benfica nell’ultimo atto di Europa League, portando a casa il trofeo. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Nella fitta storia di Olanda Germania sono rimasti celebri due episodi su tutti: la finale del Mondiale 1974, con i rigori di Johan Neskeens (dopo un minuto in cui i tedeschi non videro mai il pallone) e Paul Breitner e il gol decisivo di Gerd Muller, ha fatto scuola per il calcio totale dell’Arancia Meccanica di Rinuls Michels e quel Johan Cruijff cui è dedicato lo stadio nel quale si gioca oggi. Se vogliamo quella sconfitta rappresenta anche la sfortuna olandese, perchè questa nazionale ha perso anche la finale di quattro anni dopo e quella del 2010, entrambe ai tempi supplementari. Il secondo episodio riguarda non tanto la semifinale degli Europei 1988, ideale rivincita orange con le reti dell’attuale CT Ronald Koeman (su rigore) e Marco Van Basten - l’Olanda vinse poi quel titolo - quanto l’ottavo dei Mondiali 1990, disputato a San Siro e dunque sintesi estrema del duello tra il trio olandese del Milan e quello tedesco dell’Inter. Jurgen Klinsmann e Andreas Brehme timbrarono, nel finale il rigore di Koeman non servì ma l’episodio celebre fu quello dello sputo di Frank Rijkaard ai danni di Rudi Voeller, e dell’espulsione di entrambi dopo appena 22 minuti. Per il centrocampista rossonero, poco prima decisivo nella finale di Coppa dei Campioni, il Mondiale sarebbe finito lì. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Olanda Germania si gioca alle ore 20:45 di sabato 13 ottobre: alla Johan Cruijff Arena di Amsterdam questa partita è valida per la terza giornata nella Nations League 2018. Chiaramente siamo all’interno della Lega A, precisamente nel gruppo 1: comprende anche la Francia, che però riposa in questo turno e infatti ha già giocato un’amichevole contro l’Islanda. Le due nazionali che si affrontano questa sera hanno già disputato il loro incontro con i campioni del mondo: è andata meglio alla Germania che ha pareggiato in casa, mentre gli orange sono usciti sconfitti a Saint Denis. Dunque, adesso per entrambe si tratta di vincere per provare a rimettersi in corsa: per i tedeschi ci sarebbe la possibilità di agganciare la Francia a parità di partite e poi provare a giocarsi il tutto per tutto in terra transalpina, sapendo che comunque sarà difficile.

RISULTATI E PRECEDENTI

La Francia è ancora la grande favorita per vincere questo girone di Nations League, ma questo non significa che Olanda e Germania abbiano alzato bandiera bianca; se proprio vogliamo fare un discorso generale ma che riguarda entrambe, possiamo dire che in questo momento la priorità non è forse quella di vincere a tutti i costi il torneo, quanto di confermarsi nella Lega A e continuare la ricostruzione. Olanda e Germania infatti arrivano da periodi poco brillanti: gli orange hanno fallito la qualificazione agli ultimi due grandi tornei, i tedeschi invece con l’eliminazione al primo turno dei Mondiali hanno dimostrato che il nuovo progetto di Joachim Loew non è decollato, che il gruppo va probabilmente svecchiato e che bisogna anche trovare giocatori che siano in grado di tornare a fare la differenza. Non sarà facile, ma il percorso di crescita delle due nazionali passa anche da questo girone di Nations League, e in particolar modo da questa partita della Johan Cruijff Arena.

PROBABILI FORMAZIONI OLANDA GERMANIA

La Germania dovrebbe disporsi con il 4-3-3: all’ultimo i forfait di Rudiger e Havertz hanno portato alla convocazione di Emre Can, che comunque dovrebbe essere in panchina. Titolari in mezzo al campo Goretzka, Rudy e Kroos o almeno queste sono le sensazioni; nel tridente offensivo invece spazio a Werner da prima punta con il supporto di Reus e Leroy Sané, Thomas Muller potrebbe giocare in caso di 4-2-3-1. In difesa la coppia Hummels-Jerome Boateng con Kimmich e Hector sugli esterni. L’Olanda gioca a tre: davanti a Cillessen agiscono De Vrij, Van Dijk e De Ligt mentre sugli esterni, in linea con i centrocampisti, potremmo vedere all’opera Hateboer e uno tra Aké e Babel. Strootman sarà titolare in mezzo al campo, dove sono in tanti a giocarsi la seconda maglia: Van de Beek e Frankie De Jong quelli con le maggiori possibilità. A suporto di Depay ci saranno Promes e Wijnaldum

QUOTE E PRONOSTICO

Per l’agenzia di scommesse Snai che ha tracciato il pronostico sulla partita, la Germania è la favorita nonostante il fattore campo avverso: vale 2,05 la quota posta sul segno 2 che identifica la vittoria della nazionale tedesca, mentre per quanto riguarda il successo dell’Olanda dovrete giocare il segno 1 e il vostro guadagno sarebbe di 3,35 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul tavolo. L’eventualità del pareggio, regolata come al solito dal segno X, con questo bookmaker ha un valore pari a 3,45 volte la puntata.

© Riproduzione Riservata.