BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Juventus-Tottenham (risultato finale 2-2) streaming video e tv: a Wembley servirà l’impresa

Diretta Juventus Tottenham: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita. Andata degli ottavi di Champions League all'Allianz Stadium

Diretta Juventus Tottenham, ottavi Champions League (Foto LaPresse)Diretta Juventus Tottenham, ottavi Champions League (Foto LaPresse)

Sette marzo. Segnatevi questa data, perché in quel giorno, dalle ore 20:45, la Juventus dovrà fare l’impresa. Il due a due di ieri nella sfida dell’Allianz Stadium contro il Tottenham, obbliga infatti la Vecchia Signora a vincere, o per lo meno a pareggiare con il 2 a 2 per i supplementari, o dal 3 a 3 in avanti se vuole passare il turno. Non sarà affatto facile contro gli Spurs, squadra che non è proprio registrata in difesa, ma che in attacco ha una potenza di fuoco da far invidia anche ai campioni d’Italia in carica. Kane lo conosciamo tutti, è un bomber micidiale, così come Eriksen, il trequartista della nazionale danese, che regala sempre grandi giocate. Cosa dire poi di Alli, altro giocatore che ieri ha messo in seria difficoltà la retroguardia bianconera. Insomma, la Juventus dovrà essere brava a non subire gol e nel contempo, a fare male alla difesa londinese per ottenere quindi la qualificazione al prossimo turno. E dire che lunedì Allegri lo aveva detto: «L’importante, sarà non subire gol…». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

DIRETTA JUVENTUS-TOTTENHAM (RISULTATO FINALE 2-2): KANE E HIGUAIN PROTAGONISTI

La gara Juventus Tottenham non ha sorriso ai bianconeri seppur questi fossero andati sul 2-0 dopo appena 9 minuti di gioco. La gara infatti è terminata col risultato finale di 2-2 con Gonzalo Higuain e Harry Kane che sono stati protagonisti assoluti. Il Pipita inizia il match come un sogno, siglando una splendida doppietta. Prima segna con un tiro al volo, servito dentro da Miralem Pjanic e bravo a girarla violentemente verso la porta difesa da Lloris. Il raddoppio invece arriva grazie a un calcio di rigore che si era procurato Federico Bernardeschi e che il Pipita non sbaglia. Il Tottenham reagisce con Kane che riesce prima a spaventare Gigi Buffon con un colpo di testa, poi salta il portiere avversario e sigla il 2-1. La Juventus invece aveva sfiorato la tripletta nel primo tempo con una giocata in contropiede insieme a Miralem Pjanic e poi sbagliando un calcio di rigore alla fine della gara. Kane nella ripresa è però sparito dal campo con Higuain che ha lottato tanto senza riuscire a segnare ancora. (agg. di Matteo Fantozzi)

TUTTO RINVIATO A WEMBLEY!

Termina in parità il primo atto della doppia sfida tra Juventus e Tottenham, all'Allianz Stadium le due squadre impattano 2-2: un risultato che fa sicuramente comodo agli Spurs che al ritorno in casa possono anche pareggiare 0-0 e 1-1 per passare il turno, i bianconeri invece saranno costretti a compiere l'impresa a Wembley, nella culla del calcio moderno. Nelle battute conclusive del match i padroni di casa attaccano con Douglas Costa che sfonda sulla fascia sinistra e rimette il pallone al centro dell'area di rigore, Vertonghen rischia l'autogol ma lo mette in calcio d'angolo salvando i suoi dal 2-3. Nei minuti che precedono il novantesimo e nel recupero gli uomini di Pochettino si accontentano di tenere palla in attesa del triplice fischio che arriva allo scadere del 92'. (agg. di Stefano Belli) JUVENTUS-TOTTENHAM, DIRETTA LIVE

ERIKSEN AGGUANTA I BIANCONERI

A dieci minuti dal novantesimo è di nuovo parità all'Allianz Stadium di Torino con la Juventus che si è fatta raggiungere dal Tottenham, ora il parziale è di 2-2. I bianconeri si rendono nuovamente pericolosi al 57' con Bernardeschi che non trova il tris per l'opposizione di Lloris che devia il pallone in calcio d'angolo, sugli sviluppi del tiro dalla bandierina Mandzukic schiaccia di testa consegnando praticamente la sfera al portiere della nazionale francese. L'attaccante croato continua a stringere i denti e rimane in campo, anche perché nel frattempo è Khedira ad alzare bandiera bianca, al suo posto entra Bentancur ma se non altro Allegri può rimanere con il 4-2-3-1. Tuttavia gli ospiti al 72' pareggiano i conti grazie alla punizione di Eriksen, pallone sotto la barriera e Buffon che prende gol sul suo palo. Tutto da rifare per la vecchia Signora, e pesa ancora di più l'errore dal dischetto di Higuain che avrebbe mandato le squadre al riposo sul 3 a 1 per la Juve, a Wembley passerebbe il Tottenham anche facendo 0-0 oppure 1-1. Al 77' conclusione di Bernardeschi sporcata da Vertonghen, Lloris non si fa sorprendere. (agg. di Stefano Belli) 

PROBLEMI FISICI PER MANDZUKIC!

All'Allianz Stadium di Torino è ricominciato dopo l'intervallo il match valido per l'andata degli ottavi di Champions League 2017-18 tra Juventus e Tottenham, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio vede la formazione di Allegri sempre avanti per 2 a 1. A inizio ripresa l'arbitro Brych ammonisce Aurier autore di un fallo su Alex Sandro, cartellino giallo pesante per il terzino francese che era diffidato e salterà il match di ritorno, anche se a giudicare dal rendimento di stasera non dovrebbe essere certo un dramma per Pochettino. Qualche problema fisico invece per Mandzukic che accusa un fastidio all'anca, il croato tiene duro e prova a rimanere in campo, anche perché in panchina non ci sono alternative di ruolo, se Mario non dovesse farcela Allegri dovrebbe cambiare modulo e sistema di gioco con tutte le conseguenze del caso.  (agg. di Stefano Belli) 

KANE ACCORCIA, HIGUAIN SBAGLIA!

Juventus e Tottenham vanno al riposo sul punteggio di 2 a 1 in favore della formazione di Allegri. Nell'ultimo quarto d'ora gli uomini di Pochettino alzano decisamente il baricentro, i bianconeri non riescono più a distendersi e dopo l'ennesimo tentativo gli Spurs accorciano le distanze con l'uomo più atteso, Harry Kane, che al 35' batte Buffon e rimette in carreggiata i suoi. In ogni caso un gol importantissimo perché se finisse così a Wembley basterebbe un 1-0 al Tottenham per accedere ai quarti di Champions League. Dopo i primi 10 minuti da incubo gli ospiti stanno reagendo da grande squadra, dando parecchio filo da torcere ai campioni d'Italia che stasera hanno trovato pane per i loro denti, era da tempo che non vedevamo una squadra verticalizzare così bene nella metà campo della Juve. Prima dell'intervallo Higuain potrebbe ristabilire le distanze con un altro calcio di rigore concesso da Brych per il fallo di Aurier su Douglas Costa all'interno dell'area, ma stavolta l'argentino scheggia la traversa che salva gli Spurs dall'1-3. (agg. di Stefano Belli) 

BUFFON SALVA SU KANE

Alla mezz'ora del primo tempo il punteggio di Juventus-Tottenham vede la formazione di Allegri avanti per 2 a 0. In questa fase del match i bianconeri pensano a gestire la situazione e a non concedere spazi agli Spurs che protestano per un mancato rigore ai danni di Kane, l'arbitro Brych non ha ritenuto ci fossero gli estremi per concedere il penalty. Al netto di qualche sbavatura i padroni di casa se la cavano piuttosto bene, anche stasera sarà molto difficile segnare alla Vecchia Signora, soprattutto adesso che si trova avanti di due gol e può permettersi di curare in modo maniacale la fase difensiva per poi ripartire eventualmente in contropiede. Solamente al 26' gli Spurs creano la prima vera palla gol con l'incornata di Kane (su cross di Eriksen) respinta da Buffon, sul prosieguo dell'azione Chiellini anticipa l'attaccante inglese impedendogli di trovare il tap-in. Su una ripartenza la Juve sfiora il tris ancora con Higuain che stavolta angola troppo il sinistro graziando Lloris. (agg. di Stefano Belli) 

DOPPIETTA DI HIGUAIN!

All'Allianz Stadium di Torino l'arbitro tedesco Brych ha dato il via alle ostilità tra Juventus  Tottenham che si affrontano nell'andata degli ottavi di Champions League 2017-18, al decimo minuto del primo tempo la situazione vede i bianconeri avanti per 2 a 0. Sul terreno di gioco l'equilibrio dura appena un minuto, Bernardeschi si procura un calcio di punizione che Pjanic trasforma in oro: il bosniaco pesca Higuain che emerge dalla mischia e partendo sul filo del fuorigioco colpisce il pallone col destro non lasciando scampo a Lloris. Un gol importantissimo per i padroni di casa che riescono a rompere immediatamente il ghiaccio, Spurs costretti a inseguire e che provano a reagire, Eriksen su imbeccata di Alli non riesce però a inquadrare lo specchio. Al 5' Douglas Costa inventa per Mandzukic che si invola verso la rete ma viene fermato in fuorigioco, la vecchia Signora è partita con il piede giusto e al 9' Bernardeschi si procura un calcio di rigore che Higuain trasforma perfettamente. La squadra di Pochettino è già sotto di due gol, per gli Spurs si fa davvero dura. (agg. di Stefano Belli) 

FORMAZIONI UFFICIALI!

Sta per avere inizio la sfida tra Juventus e Tottenham: le formazioni ufficiali stanno quindi per fare il loro ingresso in campo per questa partita di Champions League all’Allianz Arena. In attesa del fischio d’inizio andiamo quindi ora a mettere a confronto qualche statistica interessante realizzata dai due club nella prima parte di questa edizione della competizione europea. Partendo dai padroni di casa ecco che vale la pena di ricordare che la Juventus finora ha messo a segno appena 7 reti, incassandone però ben 5: a ciò si aggiunge per i bianconeri anche 86 tiri ma di questi sono andati a target solo 35 e ben 25 sono stati bloccati dalla difesa avversaria. Segnaliamo infine per la Vecchia signora anche 2991 passaggi riusciti sui 3411 tentati, per una percentuale di efficacia di ben il 88%. Sempre interessanti anche le statistiche rimediate dal Tottenham nella fase a gironi della Champions League: qui gli Spurs hanno segnato ben 14 gol, subendone appena 4 (circa 0.6 per match quindi): a ciò poi vengono aggiunti anche 85 tiri totali di cui 36 verso la porta avversaria, oltre che 36 corner a favore e 21 cross completati sui 89 totali. Ecco ora le formazioni ufficiali: Allegri torna all’antico e schiera il 4-2-3-1, rinunciando a un mediano e aggiungendo la qualità di Bernardeschi sulla linea delle mezzepunte. Sorpresa nel Tottenham: non c’è Son Heung-Min, il titolare sulle mezzali è Lamela (da vedere se a destra o a sinistra). JUVENTUS (4-2-3-1): 1 Buffon; 2 De Sciglio, 4 Benatia, 3 Chiellini, 12 Alex Sandro; 6 Khedira, 5 Pjanic; 11 Douglas Costa, 33 Bernardeschi, 17 Mandzukic; 9 Higuain. A disposizione:23 Szczesny, 24 Rugani, 22 Asamoah, 8 Marchisio, 30 Bentancur, 27 Sturaro, 37 Muratore. Allenatore: Massimiliano Allegri TOTTENHAM (4-2-3-1): 1 Lloris; 24 Aurier, 6 D. Sanchez, 5 Vertonghen, 33 B. Davies; 19 M. Dembélé, 15 E. Dier; 11 Lamela, 20 Dele Alli, 23 Eriksen; 10 Kane. A disposizione: 22 Gazzaniga, 2 Trippier, 3 D. Rose, 17 M. Sissoko, 12 Wanyama, 27 Lucas Moura, 7 Son Heung-MinAllenatore: Mauricio Pochettino (agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Juventus Tottenham sarà un’esclusiva in diretta tv per i soli abbonati al digitale terrestre a pagamento, come tutte le partite dei bianconeri in Champions League: appuntamento dunque sui canali Premium Sport e Premium Sport HD, con possibilità come sempre della diretta streaming video attivando, senza costi aggiuntivi, l'applicazione Premium Play su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Per chi volesse essere informato anche sul risultato dell’altra partita (quella di Basilea) sarà a disposizione il programma Diretta Champions League, che su Premium Calcio 1 e Premium Calcio 1 HD manda in onda, in tempo reale, le fasi salienti e i gol delle due gare che si giocano in contemporanea nella prima giornata dedicata agli ottavi di finale.

I BOMBER

Andiamo ora a mettere sotto la lente di ingrandimento i bomber più attesi in campo per la sfida tra Juventus e Tottenham, match della Champions League che avrà inizio tra poche ore. Considerando solo le statistiche registrate in questa edizione della competizione europea ci accorgiamo che in casa bianconera il punto di riferimento rimane Gonzalo Higuain con 2 gol firmati, gli stessi di Mario Mandzukic. In generale però il capocannoniere della squadra di Massimiliano Allegri, almeno nel campionato italiano rimane Paulo Dybala (infortunato) con ben 14 reti, le stesse del Pipita. Per la rosa di Pochettino, quando si parla di bomber, sia in Champions League che nel campionato inglese il nome è solo quello di Harry Kane. L’attaccante inglese ha firmato infatti ben 23 gol in Premier League e 6 in Champions, diventando quindi capocannoniere assoluto degli Spurs. Per i numeri che fanno riferimento al rendimento in Europa poi dobbiamo ricordate anche le 3 reti firmate per il club inglese dal sudcoreano Heung Min Song che in campionato ha invece segnato 8 gol. (agg Michela Colombo)

I PRECEDENTI

Per la sfida di Champions League Juventus Tottehnam, curiosamente lo storico non ci fornisce alcun dato utile: secondo le statistiche della Uefa quindi pare proprio che la partita di oggi all'Allianz Stadium risulti inedita. Alla vigilia del fischio d'inizio pare però interessante a confrontare i testa a testa rimediati dai due club con formazioni della stessa nazionalità dell'avversario, visto che sia per la Juventus come per il Tottenham la lista di precedenti in questo senso è ben ampia. Partendo dai bianconeri padroni di casa ecco che la Juventus ha registrato come avversari formazioni inglesi in competizioni Uefa in ben 44 occasioni, registrando come contendenti club come il Liverpool ( tra cui la vittoria della Coppa dei campioni 1984-1985), Manchester United, Manchester City, Arsenal, Chelsea e Newcastle. Sono invece 15 i testa a testa registrati dal Tottenham con club italiani, tra cui Milan, Inter, Udinese e Lazio. (agg Michela Colombo)

L'ARBITRO

La sfida di Champions League tra Juventus e Tottehham verrà diretta dall’arbitro Felix Brych, scelto per questo match per la Champions League all'Allianz Stadium. Il fischietto tedesco, volto tra l’altro ben noto, scenderà questa sera in campo all’Allianz in terra piemontese con i due assistenti Mark Brosch e Stefan Lupp, mentre per il ruolo di quarto uomo è stato selezionato il tedesco Marks Hacker. Per il big match della Vecchia Signora è stato scelto un direttore di gara di grande esperienza: Brych è arbitro Fifa dal lontano 2007 e quest’anno, solo per la Champions League ha diretto 3 incontri in totale. Per la competizione 2017-2018 a bilancio per il direttore di gara quindi ecco 17 cartellini gialli e 1 rosso distribuiti, oltre che 2 calci di rigore concessi. Andando ora a controllare lo storico dello stesso fischietto tedesco, notiamo che nella sua lunga carriera, Brych ha incontrato la Juventus in ben 4 occasioni sul continente per un totale di due successi (contro Porto e Manchester City) e due sconfitte (con Real Madrid e Atletico Madrid). Per il Tottenham lo storico del fischietto tedesco ci racconta invece di appena due precedenti, entrambi sfortunati per gli Spurs (con Udinese e Real Madrid). (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Juventus Tottenham, partita che sarà diretta dall’arbitro tedesco Felix Brych, si gioca alle ore 20:45 di martedì 13 febbraio: all’Allianz Stadium torna finalmente la Champions League 2017-2018, con l’andata degli ottavi di finale. In 180 minuti a partire da questa sera la Juventus si gioca una bella fetta di stagione: i bianconeri sono ancora in corsa su tre fronti, ma è chiaro che l’Europa sia quello che interessa maggiormente. Sicuramente i tifosi chiedono a gran voce che la squadra riesca finalmente a vincere quella coppa che sfugge da 22 anni; le due finali nelle ultime tre stagioni hanno fatto venire l’acquolina in bocca, ma l’obiettivo resta estremamente difficile. Soprattutto perchè il Tottenham è avversario da prendere con le pinze: sta disputando un ottimo campionato in Premier League e grazie alla presenza in panchina di Mauricio Pochettino è cresciuto tantissimo negli ultimi anni, giocandosi per esempio il titolo nazionale in almeno due occasioni. Gli Spurs sono ora chiamati al salto di qualità internazionale: chiaramente la Juventus spera che non sia questo l’anno giusto, ma sarà davvero un incrocio difficile e poco pronosticabile alla vigilia.

IL CONTESTO

Intervistato da Juventus Tv, l’ex Spurs Gary Lineker ha presentato questa sfida come imprevedibile e davvero interessante; di fatto sarà così, perchè la Juventus (intesa come questo attuale gruppo) ha acquisito esperienza internazionale nelle ultime stagioni ma ha a che fare con una squadra che ha un reparto offensivo pazzesco, guidato da uno dei migliori attaccanti in circolazione e con una solidità che si fa migliore giorno dopo giorno. Se la Juventus è seconda in campionato ad un punto dal Napoli ed è in semifinale di Coppa Italia (avendo già vinto 1-0 fuori casa nella partita di andata), il Tottenham si gioca un altro accesso in Champions League e giocherà gli ottavi di FA Cup contro il Rochdale, avendo dunque ottime possibilità di fare strada. Non sarà solo attacco Spurs contro difesa Juventus: i bianconeri hanno il miglior reparto offensivo della Serie A, il Tottenham da par suo ha una difesa di ottimo livello e poi a centrocampo ci sono giocatori che potrebbero decidere. E’ davvero curioso che le due squadre non si siano mai incrociate a livello ufficiale; lo scorso agosto a Wembley gli inglesi vinsero piuttosto nettamente una partita amichevole, ma è davvero difficile prendere quell’episodio per tracciare una previsione.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS TOTTENHAM

Per la Juventus piove sul bagnato: si è fermato anche Barzagli, che si aggiunge alle assenze già note. Dunque, se c’era qualche dubbio sulla difesa adesso è risolto: Benatia e Chiellini agiranno in mezzo, con De Sciglio (più di Lichtsteiner) a destra e Alex Sandro a sinistra. Bentancur potrebbe essere il sostituto di Matuidi affiancando Khedira e Pjanic, ma Allegri potrebbe anche decidere di giocarsela con il vecchio 4-2-3-1, cioè destinando Douglas Costa o Bernardeschi alle spalle di Higuain e con Mandzukic largo a sinistra. In caso contrario, il brasiliano e l’ex della Fiorentina sono in competizione per una maglia come esterno destro, visto che Mandzukic non dovrebbe vedersi sfilare il posto. Nel Tottenham è quasi tutto certo, a parte forse il ruolo di terzino destro nel quale Aurier e Trippier sono in ballottaggio. Rosa al completo per Pochettino: in difesa Davinson Sanchez affiancherà Vertonghen con Danny Rose a sinistra, mediana composta da Eric Dier e Moussa Dembélé mentre a far paura, come già detto, è la linea offensiva nella quale Eriksen e Son Heung-Min partono larghi giocando a lato di Dele Alli, il trequartista che segna tanto e che soprattutto deve ispirare Harry Kane, pericolo numero uno. Lucas Moura e Lamela ci sono, ma andranno in panchina.

QUOTE E PRONOSTICO

Per l’agenzia di scommesse Snai, la Juventus parte favorita nell’andata degli ottavi: la quota che viene assegnata alla vittoria dei bianconeri vale 2,00 che è una quota relativamente “di conforto”. Il segno 2 identifica il successo esterno del Tottenham e ha un valore di 4,25: non stiamo parlando di una cifra alta, però c’è una certa differenza tra le possibilità delle due squadre ed è dunque chiaro che la speranza sia che i bookmaker abbiano fatto bene i loro conti. C’è anche la possibilità del segno X, che è quello che dovrete giocare qualora pensiate che la partita dell’Allianz Stadium terminerà con un pareggio: in questo caso il vostro guadagno sarebbe di 3,20 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto.

© Riproduzione Riservata.