BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pronostico Juventus Tottenham/ Champions League: il punto di Alessandro Birindelli (esclusiva)

Pronostico Juventus Tottenham, il punto in esclusiva di Alessandro Birindelli: l'ex difensore bianconero commenta i temi salienti della sfida di andata degli ottavi di Champions League

Pronostico Juventus Tottenham (Foto LaPresse)Pronostico Juventus Tottenham (Foto LaPresse)

Juventus Tottenham è la partita di andata degli ottavi di finale di Champions League: questa sera all'Allianz Stadium – calcio d'inizio alle ore 20:45 – bianconeri e Spurs si affrontano in una sfida fondamentale per il prosieguo della loro stagione. La formazione bianconera viene dal successo per 2-0 in quel di Firenze e da otto vittorie consecutive in Serie A, dove però il primo posto è ancora occupato dal Napoli; un solo gol subito nelle ultime 16 partite dalla squadra di Massimiliano Allegri, dato importante se si pensa che questa sera sarà soprattutto importante provare a non incassare reti (ovviamente vincendo). Il Tottenham è galvanizzato dalla vittoria contro l'Arsenal, la partita più sentita di tutte: gli Spurs si giocano un posto nella prossima Champions League con la possibilità magari di confermare la seconda piazza delle ultime due stagioni, e sono ancora in corsa in FA Cup. Forse la Juventus parte favorita, ma dovrà fare molta attenzione: se è vero che il sorteggio le ha evitato guai peggiori (Psg e Manchester City in particolar modo), è altrettanto vero che quella di Mauricio Pochettino è una squadra di grande talento, soprattutto nel suo reparto offensivo, e può mettere in grande difficoltà i campioni d'Italia. Per tracciare un pronostico sulla partita di Champions League, e per tracciare al meglio un punto su questa Juventus Tottenham, IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva l'ex difensore bianconero Alessandro Birindelli.

Che partita si aspetta? Una partita un po' particolare, e mi spiego: la Juventus è certamente superiore ma il Tottenham è una squadra imprevedibile. Si può dire che sia l'unica che, tra quelle rimaste in Champions League, non è catalogabile in schemi predefiniti: per questo la Juventus dovrà fare molta attenzione.

Come vede la Juventus in questo momento della stagione? E' in un momento straordinario, come è sempre capitato in passato: quando conta davvero, lo stato psico-fisico della squadra emerge nella sua totalità e si vede quanto vale il gruppo.

Pensa che sia uno svantaggio giocare il primo incontro in casa? No, perchè queste sono partite che si giocano sui 180 minuti e l'andata conta quanto il ritorno. Pensando poi alla trasferta di Wembley, l'ambiente potrebbe non essere un problema per la squadra di Allegri.

In ogni caso la Juventus è tornata a fondare le sue vittorie sulla difesa? In effetti la difesa della Juve sta dimostrando una solidità e una concretezza incredibili: sicuramente un grande merito della squadra.

Con Matuidi indisponibile, sarà Bentancur a giocare a centrocampo? Sceglierà Allegri, io posso solo dire che Matuidi è al momento l'unico giocatore insostituibile della Juventus. E' un grande recuperatore di palloni ma sa anche inserirsi con i tempi giusti, è in grado di dare tanto equilibrio alla formazione bianconera.

Come pensa che possa svolgersi questa partita? Io la vedo in questo modo: credo che al Tottenham possa andare bene lo 0-0 e che, tutto sommato, per Allegri il primo obiettivo sia quello di non subire gol. Dunque, penso soprattutto a una partita nella quale le due squadre cercheranno di mantenere l'equilibrio in campo.

Lo 0-0 interno però è un risultato rischioso per la Juventus, non crede? Penso di no: la Juventus ha sicuramente la possibilità di segnare un gol a Wembley e prendersi la qualificazione in trasferta.

Come arriva il Tottenham a questa partita? Ci arriva bene: è in buon momento, e poi ha appena vinto il derby contro l'Arsenal che per questa squadra è sempre una partita molto sentita. L'ultima vittoria può aver dato tanto in termini di fiducia e autostima.

Come crede che giocheranno gli Spurs? Il Tottenham è una squadra che ama fare la partita, non rinuncia a giocare; credo che anche a Torino si presenterà con questa idea.

Cosa pensa di Harry Kane, che sta producendo grandi numeri realizzativi? Si tratta di un grande attaccante, uno dei migliori in circolazione. Non è ancora il numero uno al mondo: per quello avrà bisogno di tempo, eventualmente.

Verrà mai a giocare in Italia? Speriamo, magari alla Juventus! (ride, NdR)

Il suo pronostico su Juventus Tottenham? E' difficile dirlo, ma penso che potrebbe davvero 0-0. In ogni caso credo che la Juventus passerà il turno; se non altro è quello che spero, da ex giocatore e tifoso bianconero.

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.