BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Classifica marcatori Serie A/ Capocannoniere: il sesto gol di Destro (26^ giornata)

Classifica marcatori Serie A, capocannoniere: Immobile resiste e allunga in vetta. Ecco i bomber del torneo quando siamo alla 26^ giornata di campionato: Destro centra il sesto gol

Classifica marcatori Serie A - LaPresse: Ciro ImmobileClassifica marcatori Serie A - LaPresse: Ciro Immobile

A parte l’Inter con Mauro Icardi, le squadre in campo negli anticipi che si sono giocati sabato non sono certo protagoniste nella classifica marcatori di Serie A. Fra Bologna, Genoa e Benevento il giocatore meglio piazzato fra i bomber è Simone Verdi del Bologna con 6 gol al proprio attivo in una stagione che avrebbe anche potuto portarlo al Napoli, prima del ‘gran rifiuto’ che è stato una delle principali notizie della sessione invernale di calciomercato. Verdi però non ha giocato ieri, ancora a causa dell’infortunio che lo ha messo fuori causa proprio nella partita giocata contro il Napoli al San Paolo pochi giorni dopo il trasferimento sfumato. Il nome di riferimento per l’attacco felsineo è diventato quello di Mattia Destro: l'attaccante marchigiano, peraltro un ex della sfida (come Rodrigo Palacio, anche lui fuori dai giochi) non ha deluso le aspettative e ha segnato il gol del vantaggio del Bologna, timbrando poi anche l'assist per il raddoppio di César Falletti. Con la rete messa a segno sabato, Destro è dunque salito a quota 6 nella classifica marcatori della Serie A: è ancora lontano dagli 11 gol che ha realizzato nello scorso campionato, sempre con la maglia del Bologna. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA SQUADRA DI RIFERIMENTO

La Lazio è sicuramente la squadra di riferimento nella classifica marcatori di Serie A. Questo è merito innanzitutto del capocannoniere Ciro Immobile, isolato in vetta con 22 gol e un buon margine di vantaggio su tutti gli inseguitori, ma ecco pure Luis Alberto e Sergej Milinkovic-Savic che sono stati capaci di segnare 7 gol a testa. Il totale dei tre migliori marcatori della Lazio è dunque di 36 reti segnate, un numero decisamente notevole per il collettivo a disposizione di Simone Inzaghi, che fra l’altro a breve potrebbe essere scavalcato proprio da Immobile nella classifica marcatori della Lazio di tutti i tempi. L’unica squadra che per il momento regge il confronto con la Lazio è la Juventus che ha a quota 14 gol sia Gonzalo Higuain sia Paulo Dybala e poi a quota 6 gol Sami Khedira: il totale però fa 34 e naturalmente con Higuain e Dybala è normale che i bianconeri siano molto prolifici. La grande efficacia in zona gol della Lazio è invece il segreto di una stagione più positiva del previsto per i biancocelesti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI ARGENTINI

L’altra nazione di riferimento nella classifica marcatori di Serie A è certamente l’Argentina, che può contare su un tris d’assi come Mauro Icardi, Paulo Dybala e Gonzalo Higuain. Tutti loro hanno vissuto una stagione fatta di alti e bassi notevoli: Dybala fenomenale nella primissima parte di stagione, poi decisamente più umano e alle prese anche di un infortunio che lo ha frenato nelle ultime settimane; Higuain invece è cresciuto quando Dybala si è fermato e adesso sembra essere in vista un nuovo scambio di ruoli, con il Pipita che si è infortunato nel derby che ha invece segnato il ritorno in campo della Joya. Il rendimento di Icardi invece è stato più lineare e decisamente ottimo fino all’inizio di dicembre, ma poi la crisi della squadra nerazzurra ha coinvolto anche il capitano e numero 9. La sfida fra gli attaccanti argentini è interessante anche in ottica Nazionale, in particolare per quanto riguarda Higuain e Icardi (Dybala ha naturalmente altre caratteristiche), che potrebbero giocarsi un posto in squadra ai Mondiali 2018. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I MIGLIORI ITALIANI

Nella classifica marcatori di Serie A tutto sommato i bomber italiani stanno facendo una figura più che positiva: al comando c’è logicamente il capocannoniere Ciro Immobile con 22 gol e speranze di lottare anche per la Scarpa d’Oro, terzo posto per un eccellente Fabio Quagliarella che a 35 anni sta vivendo la stagione migliore della carriera avendo già messo a segno la bellezza di 17 reti con la maglia della Sampdoria. Questi sono i nostri migliori bomber, che occupano due terzi del podio virtuale: certo, alle loro spalle la situazione non è altrettanto ottimale, perché poi bisogna scendere a quota 8 gol, dove troviamo Roberto Inglese. Il giudizio sull’attaccante del Chievo resta ottimo, considerando pure che ha dovuto di recente saltare alcune partite per infortunio: proprio da Inglese passano le speranze del Chievo di raggiungere una tranquilla salvezza, come sempre negli ultimi anni. A quota 7 gol troviamo invece Kevin Lasagna dell’Udinese - che però è adesso fermo per infortunio - e lo straordinario Bryan Cristante, il centrocampista-goleador dell’Atalanta che sta vivendo la miglior stagione della carriera. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FUGA DECISIVA PER IMMOBILE?

La classifica marcatori di Serie A vede più solida la posizione di capocannoniere per Ciro Immobile dopo la doppietta che l’attaccante della Lazio lunedì sera ha rifilato al Verona, salendo a quota 22 gol in questo campionato nel quale finora Immobile ha accumulato 22 presenze. Il conto è facilissimo: media perfetta di un gol per partita, segnale inequivocabile di una stagione finora praticamente perfetta per l’attaccante biancoceleste. Addirittura Immobile è in questo momento uno dei più autorevoli candidati per la Scarpa d’Oro 2018, dove ha 44 punti come Mohamed Salah del Liverpool (22 gol moltiplicati per coefficiente 2 per entrambi), quasi aria di derby considerati i trascorsi alla Roma dell’egiziano, mentre in prima posizione ci sono con 46 punti (e dunque 23 gol segnati) Harry Kane del Tottenham ed Edinson Cavani del Paris Saint Germain, finora i due attaccanti migliori nei principali campionati europei, quelli che hanno il coefficiente più alto. Per Immobile dunque c’è anche il sogno della Scarpa d’Oro, che nella storia della Serie A hanno conquistato solamente Luca Toni e Francesco Totti.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: GLI INSEGUITORI

Ciro Immobile può anche approfittare dei problemi fisici degli inseguitori, a cominciare da Mauro Icardi che sarebbe il più pericoloso con 18 gol segnati, dei quali però solamente uno nell’anno solare 2018, tra l’altro il 5 gennaio contro la Fiorentina. Periodo dunque non facile sia per l’Inter a livello di squadra sia per il suo attaccante di riferimento ed è anche normale che le due cose vadano di pari passo. In casa Juventus invece Paulo Dybala e Gonzalo Higuain sembrano invece impegnati in una sorta di staffetta, in cui quando uno è al top l’altro ha qualche problema: con queste premesse è difficile puntare alla classifica marcatori. Il terzo posto fra i bomber in questo momento è per Fabio Quagliarella: il veterano attaccante della Sampdoria a quota 17 gol ha già stabilito il proprio record personale, chissà se riuscirà a lottare addirittura per il titolo di capocannoniere a 35 anni di età, che lo stabiese ha compiuto il 31 gennaio.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A 

23 gol: Ciro Immobile (Lazio) 

18 gol: Mauro Icardi (Inter) 

17 gol: Fabio Quagliarella (Sampdoria) 

15 gol: Dries Mertens (Napoli) 

14 gol: Paulo Dybala (Juventus), Gonzalo Higuain (Juventus) 

11 gol: Edin Dzeko (Roma)

9 gol: Iago Falque (Torino), Sergej Milinkovic-Savic (Lazio) 

8 gol: Roberto Inglese (Chievo), Duvan Zapata (Sampdoria)

7 gol: Kevin Lasagna (Udinese), Bryan Cristante (Atalanta), Josip Ilicic (Atalanta), Ivan Perisic (Inter), José Callejon (Napoli), Luis Alberto (Lazio), Giovanni Simeone (Fiorentina), Mirco Antenucci (Spal)

© Riproduzione Riservata.