BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018/ Cerimonia di chiusura streaming video e tv: trionfo Fontana

Diretta Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018: la cerimonia di chiusura, info streaming video e tv. Cala il sipario sui Giochi in Corea del Sud: Carolina Kostner guiderà l'Italia nello stadio

Diretta Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018: la cerimonia di chiusura (Foto LaPresse)Diretta Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018: la cerimonia di chiusura (Foto LaPresse)

Ci sono stati momenti emozionanti durante la cerimonia di chiusura alle Olimpiadi invernali 2018 di Pyeongchang anche per la nostra Italia. Arianna Fontana è stata letteralmente portata in trionfo con le sue tre medaglie al collo e gli altri italiani che hanno deciso di prenderla sulle spalle e portarla in alto tra i tanti applausi, meritati, dei presenti. Sulle tribune c'erano anche il Presidente della Corea del Sud insieme a sua moglie e vicino loro Ivanka Trump che sfoggiava un vestito con i colori del team Usa. Sicuramente l'Italia è stata protagonista di questa Olimpiade anche se si potevano portare a casa più medaglie, ma quelle ottenute hanno tutte regalato grandi emozioni. Al grande spazio dato a Carolina Kostner, alfiere azzurro tra i portabandiera, si unisce quindi il viaggio in trionfo di Arianna Fontana che è stata di certo la stella più luminosa di una manifestazione che ha regalato più sorrisi che dispiaceri. Passo in avanti importante per il movimento sportivo azzurro che quest'estate non parteciperà però al Mondiale di calcio. (agg. di Matteo Fantozzi)

ECCO LA KOSTNER

Siamo ormai entrati nel vivo della cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali 2018: spettacoli, musica e luci si stanno susseguendo all’interno dello Stadio Olimpico di Pyeongchang. Ad aprire la cerimonia ufficiale, che saluta l’appuntamento a cinque cerchi in corea del sud un nuovo momento di spettacolo a cui ha fatto seguito la sfilata degli atleti, che sono entrati in scena tutti insieme senza alcuna distinzione. A tenere alto il vessillo del tricolore è stata l’immensa Carolina Kostner, che ha quindi vestito il prestigioso ruolo di porta bandiera dell’Italia da Arianna Fontana. Chiusa la sfidata degli atleti poi un nuovo intermezzo musicale ha portato gli spettatoti verso la premiazione ufficiale delle ultime gare che si sono svolte in questi ultimi giorni delle Olimpiadi invernali 2018. Riflettori puntati di Marit Bjoergen che con la medaglia d'oro nella mass start dello sci di fondo femminile, diventa l’atleta più medagliata nella storia delle Olimpiadi invernali.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA CERIMONIA

La cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali 2018 sarà trasmessa in diretta tv sui canali della televisione di stato, in particolare su Rai Sport e Rai Sport +; avrete a disposizione anche il sito www.raiplay.it per seguire l’evento in diretta streaming video, su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo anche la diretta televisiva su Eurosport, accessibile dal satellite o dal digitale terrestre; anche in questo caso diretta streaming video disponibile, pagando una quota per abbonarsi alla piattaforma Eurosport Player oppure, se in possesso di un abbonamento al satellite, con il dispositivo Sky Go.

CERIMONIA CHIUSURA OLIMPIADI 2018, DIRETTA STREAMING SU RAIPLAY

SI COMINCIA

Sta per avere inizio la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali 2018: tra poco quindi si darà appuntamento al prossimo appuntamento con i cinque cerchi, ovvero Pechino 2022. La città cinese è stata infatti prescelta dal comitato organizzativo del CIO nella sessione plenaria dello scorso luglio 2015 a Kuala Lumpur e sarà la prima città nella storia ad aver ospitato sia l’evento estivo (2008) che quello in vernale. Dopo quindi l’esperienza di Pyeongchang, le Olimpiadi invernali rimarranno in Asia, mentre ricordiamo che già in Giappone c’è grande attesa per la versione estiva del prossimo 2020. Il programma di Pechino 2022 è ovviamente già stabilito: saranno 15 le discipline presenti e 102 i titoli in palio proprio come a Pyeongchang 2018. Le novità però potrebbe davvero essere all’ordine del giorno e non pare improbabile l’ingresso di qualche nuovo sport almeno a titolo dimostrativo. Ma prima di guardare alla prossima edizione cinese, torniamo in Corea del sud per gustarci la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali 2018. (ag Michela Colombo)

INFO E ORARIO DELL'EVENTO

Le Olimpiadi invernali 2018 sono terminate: alle ore 12:00 italiane - le 20:00 locali - inizierà la tradizionale cerimonia di chiusura. Gli atleti sfileranno nuovamente all’interno dello stadio per salutare definitivamente Pyeongchang e questa edizione dei Giochi, dando idealmente appuntamento - come sarà ufficializzato nel corso dell’evento - a quattro anni a partire da oggi, quando Pechino 2022 aprirà le sue porte sulle nuove Olimpiadi. Va detto che questa cerimonia sarà “ridotta”: tanti atleti infatti hanno già lasciato il villaggio olimpico per dedicarsi alle prossime gare, in particolare gli sciatori il cui calendario è particolarmente fitto. Questo toglierà ben poco alla magia e allo spettacolo che vedremo: ancora una volta le varie nazioni sfileranno all’interno dello stadio in ordine alfabetico. Sarà una festa per chi è rimasto; l’Italia, ricordiamo, avrà come portabandiera Carolina Kostner, che ha ricevuto il testimone da Arianna Fontana, la quale aveva invece guidato la delegazione azzurra due settimane fa. Come sempre accade, quando termina un evento del genere un po’ di tristezza e nostalgia permane; i tanti atleti però custodiranno questi ricordi come preziosi. Qualcuno tornerà tra quattro anni, per altri è stata l’ultima Olimpiade; tutti però saranno accomunati nella festa di questa sera.

IL BILANCIO DELL’ITALIA

L’Italia torna a casa con 10 medaglie: la nostra spedizione è in linea con quanto previsto dal presidente del Coni Giovanni Malagò, che si aspettava la doppia cifra. Così è stato, anche se per il rotto della cuffia: dobbiamo dire che sostanzialmente sono arrivate le medaglie che ci aspettavamo (al netto del metallo), con qualche delusione di troppo ma anche grandi soddisfazioni. Il biathlon per esempio ci ha regalato lo straordinario bronzo di Dominik Windisch e quello della staffetta mista; nel pattinaggio di velocità è stato straordinario Nicola Tumolero nel portare a casa il gradino più basso del podio. I tre ori sono tutti femminili: quello di Sofia Goggia nella discesa libera, quello di Michela Moioli nello snowboard cross e quello di Arianna Fontana nei 500 metri dello short track. La nostra portabandiera alla cerimonia di apertura ha battuto due importanti record: non solo è diventata la più medagliata di sempre nello short track (ha vinto anche l’argento nella staffetta e il bronzo nei 1000 metri), ma a livello nazionale ha raggiunto e superato Manuela Di Centa per i podi raggiunti alle Olimpiadi invernali. E’ lei il volto di questi Giochi, ma chiaramente non vanno dimenticati tutti gli altri: soprattutto Federica Brignone che ha vinto il bronzo nello slalom gigante, e poi lo strepitoso argento di Federico Pellegrino nello sprint del fondo.

Siamo ormai entrati nel vivo della cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali 2018: spettacoli, musica e luci si stanno susseguendo all’interno dello Stadio Olimpico di Pyeongchang. Ad aprire la cerimonia ufficiale, che saluta l’appuntamento a cinque cerchi in corea del sud un nuovo momento di spettacolo a cui ha fatto seguito la sfilata degli atleti, che sono entrati in scena tutti insieme senza alcuna distinzione. A tenere alto il vessillo del tricolore è stata l’immensa Carolina Kostner, che ha quindi vestito il prestigioso ruolo di porta bandiera dell’Italia da Arianna Fontana. Chiusa la sfidata degli atleti poi un nuovo intermezzo musicale ha portato gli spettatoti verso la premiazione ufficiale delle ultime gare che si sono svolte in questi ultimi giorni delle Olimpiadi invernali 2018. Riflettori puntati di Marit Bjoergen che con la medaglia d'oro nella mass start dello sci di fondo femminile, diventa l’atleta più medagliata nella storia delle Olimpiadi invernali.

© Riproduzione Riservata.