BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni / Besiktas Bayern Monaco: il vice Neuer. Quote, ultime novità live (Champions League)

Probabili formazioni Besiktas Bayern Monaco: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre. Possibile l'ampio turnover da parte di entrambe vista l'andata

Probabili formazioni Besiktsas Bayern Monaco, Champions League (Foto LaPresse)Probabili formazioni Besiktsas Bayern Monaco, Champions League (Foto LaPresse)

Nelle probabili formazioni di Besiktas Bayern Monaco abbiamo visto che Sven Ulreich sarà ancora schierato tra i pali della porta tedesca: l’estremo difensore ci sta prendendo gusto, ma chiaramente in casa dei campioni di Germania si rimane in ansia per il titolarissimo che non gioca da settembre, ha rinviato il ritorno in campo che sarebbe dovuto avvenire a gennaio e giusto ieri ha fatto sapere che non sa ancora quando potrà rientrare - forse per la finale di Champions League, questa l’ipotesi nemmeno troppo certa. Insomma: Neuer rischia di saltare il Mondiale nel quale la sua nazionale difenderà il titolo vinto in Brasile, e intanto allora Ulreich - 30 anni il prossimo agosto - si è trovato inaspettatamente al centro delle cronache e grande protagonista stagionale. Si tratta comunque di un portiere abituato a giocare tanto: in Baviera si è trasferito nel 2015 e qui ha messo insieme un totale di 42 partite - ma erano 10 prima di questa stagione - ma negli otto anni precedenti era stato il titolare dello Stoccarda (220 partite) salvo un paio di stagioni in cui gli era stato preferito il veterano Jens Lehmann. Ulreich è arrivato con lo Stoccarda campione di Germania, e dunque non ha fatto in tempo a festeggiare; i titoli (5) li ha vinti tutti con il Bayern ma anche in Coppa ha visto il campo con il contagocce (due apparizioni totali prima di quest’anno). Se i bavaresi dovessero arrivare in finale di Champions League potrebbe toccare a lui, se non altro nel corso di tutti questi mesi il portiere di riserva è riuscito a trovare quella continuità che non trovava da due anni e arriverebbe pronto al grande appuntamento anche se forse i tifosi della squadra sperano che Neuer sia eventualmente recuperato per quella serata. (agg. di Claudio Franceschini)

ATTENZIONE A MEDEL

Scegliamo Gary Medel come protagonista di Besiktas Bayern Monaco: abbiamo già detto che nelle probabili formazioni della partita di Champions League il cileno potrebbe essere impiegato sia come centrocampista centrale, quello che di fatto è il suo ruolo naturale, oppure in difesa come spesso e volentieri ha giocato nella sua nazionale ma anche nell’Inter. La cessione estiva per 2,5 milioni di euro ha fatto scalpore: non tanto per la bassa valutazione, quanto perchè nei tre anni in cui ha giocato con la maglia nerazzurra (109 presenze e un gol) è stato uno dei giocatori più performanti in una squadra che ha faticato parecchio per mantenere un livello accettabile. Un vero e proprio mastino, che non è riuscito a giocare quanto avrebbe voluto in un contesto di livello internazionale: a oggi Medel ha messo insieme appena 35 presenze nelle coppe europee, e quelle con il Besiktas sono le prime in Champions League. Tuttavia, si è tolto belle soddisfazioni: 108 partite con la Roja con la quale ha vinto per due volte consecutive la Coppa America (da protagonista: in entrambi i casi è entrato nella Top 11 del torneo), nel 2008 i tifosi dell’Universidad Catolica lo hanno eletto calciatore dell’anno ma lo è stato nella stessa stagione di tutto il Cile, e sempre nel magico 2008 è stato inserito nella squadra ideale di Copa Libertadores, per poi entrare in quella del Sudamerica l’anno seguente. Ad agosto festeggerà i 31 anni: lo vedremo ancora giocare in Champions League? (agg. di Claudio Franceschini)

LA VECCHIA GUARDIA

Se le probabili formazioni di Besiktas Bayern Monaco saranno confermate, questa sera in campo vedremo dal primo minuto Arjen Robben e Franck Ribéry: due giocatori della vecchia guardia torneranno a essere titolari in una squadra che ovviamente, per limiti di età, non possono più accettare di essere titolari. Robben gioca nel Bayern dal 2009, trasferitosi dal Real Madrid: non aveva mai raggiunto la finale di Champions League nei blancos, lo ha fatto per la prima volta alla prima occasione in Baviera, pur perdendola contro l’Inter e tornando a vivere l’incubo due anni più tardi quando, per di più, ha sbagliato un rigore decisivo contro il Chelsea. Ribéry era già protagonista nel Bayern dal 2007, dopo il grande Mondiale di Germania (finalista con la Francia) e dopo gli anni nell’Olympique Marsiglia; esterni offensivi di grande qualità, insieme hanno vinto a ripetizione la Bundesliga e i vari titoli nazionali e nel 2013 finalmente, con Jupp Heynckes in panchina, hanno messo in bacheca la tanto agognata Champions League strappata al Borussia Dortmund. Robben ha firmato il gol decisivo ad un passo dai tempi supplementari; oggi sono ancora qui, e nelle prossime fasi del torneo Heynckes, che ben li conosce, potrebbe affidarsi a loro per dare la caccia a un altro titolo continentale. (agg. di Claudio Franceschini)

L'ULTIMO BALLO?

Pepe (35 anni), Adriano (33 anni), Alvaro Negredo (32 anni): nelle probabili formazioni di Besiktas Bayern Monaco spiccano questi tre grandi veterani, le cui bacheche sono piene di successi e che potrebbero però essere arrivati all’ultima partita di Champions League. Pepe ha vinto tre volte il trofeo con il Barcellona e lo ha fatto quasi sempre da grande protagonista (in più ha vinto gli Europei con il Portogallo), Adriano ha trionfato due volte con il Barcellona ma ha anche vinto in due occasioni la Coppa Uefa con il Siviglia, Negredo è l’unico a non avere trionfi internazionali a livello di club ma si è tolto la soddisfazione di laurearsi campione d’Europa con la Spagna (era tra i convocati nella spedizione in Polonia e Ucraina del 2012). Eppure, come detto, potrebbe essere l’ultimo ballo: questo perchè il Besiktas non è assolutamente sicuro di partecipare alla prossima Champions League. Al momento è secondo nel campionato turco, con tre punti da recuperare al Galatasaray; dovesse rimanere in questa posizione dovrebbe giocare il playoff con il rischio di non arrivare alla fase a gironi. Se Pepe, Adriano e Negredo rimarranno con il bianconero della squadra di Istanbul, vista la loro età le possibilità di tornare a giocare la competizione si ridurrebbero; naturalmente in estate potrebbero verificare altre destinazioni, tre calciatori con la loro esperienza potrebbero decisamente fare comodo a tante squadre. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOTIZIE

Besiktas Bayern Monaco, valida per il ritorno degli ottavi di finale della Champions League 2017-2018, si gioca alle ore 18:00 (italiane) di mercoledì 14 marzo; è di fatto una formalità per i tedeschi, che viaggiano a marce spedite verso la qualificazione dopo aver vinto per 5-0 la partita di andata. Una rimonta dei turchi appare francamente impossibile: dovrebbero vincere almeno 6-0 per ottenere il passo per i quarti, e dovrebbero farlo contro una squadra che nelle ultime stagioni di Champions League hanno mostrato una grande costanza, e che nel paragone di qualità ed esperienza tra le due rose sono nettamente superiori. Per cui, è possibile che dopo l’esito della sfida di tre settimane fa entrambi gli allenatori diano vita al turnover; andiamo però a vedere se effettivamente potrebbe essere questo il quadro delle scelte per la sfida del Vodafone Park, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Besiktas Bayern Monaco.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote per Besiktas Bayern Monaco, quasi incredibilmente, non sono così clamorosamente sbilanciate verso gli ospiti come ci si sarebbe potuti aspettare: certo i bavaresi restano favoriti, ma per esempio la Snai ci dice che il segno 2 per la loro vittoria vale 1,55 mentre il segno 1, che indica il successo casalingo del Beskitas, ha un valore di 5,50. Visto anche il 5-0 dell’andata, ci saremmo aspettati altri valori sinceramente, ma questo è quanto; il segno X identifica come sempre la possibilità del pareggio, in questo caso il vostro guadagno sulla partita di Champions League sarebbe di 4,50 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto.

PROBABILI FORMAZIONI BESIKTAS BAYERN MONACO

LE SCELTE DI GUNES

Lo abbiamo già detto: è possibile un ampio turnover, anche se sicuramente tra le due squadre è il Besiktas quella che vuole maggiormente tenere fede al risultato, dovendo anche mostrare un po’ di orgoglio e volendo abbandonare la Champions League a testa alta. La rosa poi non è sicuramente così allungata come quella del Bayern, e di conseguenza le eventuali scelte di Senol Gunes non potranno essere troppo diverse; sicuramente cambierà l’assetto difensivo vista la squalifica di Vida, Gary Medel può andare ad affiancare Pepe e questo porterebbe a inserire Arslan al centro del campo insieme a capitan Hutchinson, mentre Gokhan Gonul e uno tra Caner Erkin e Adriano (che all’andata avevano giocato a destra) saranno i terzini. In pota potrebbe essere confermato Fabri, ma Tolga Zengin scalpita; nel reparto offensivo invece è possibile la staffetta tutta orange tra Lens (che va verso una maglia da titolare) e Babel, in posizione di trequartista centrale si prepara Ozyakup (con Talisca verosimilmente in panchina), a destra la possibile conferma di Quaresma. Nel ruolo di prima punta giocherà invece Negredo, un altro dei veterani di questa squadra.

GLI 11 DI HEYNCKES

Sarà davvero molto interessante valutare quello che Jupp Heynckes vorrà fare per la partita di questa sera: con tutta la rosa a disposizione (manca solo Neuer) e un risultato archiviato in casa, il tecnico del Bayern Monaco dovrebbe far giocare le sue seconde linee o comunque chi all’andata non era sceso in campo dal primo minuto. Sarà una squadra interessante: Sule e Rudy ad esempio rappresentano la nuova guardia del Bayern, insieme a Sandro Wagner che però ha 30 anni e difficilmente sarà l’attaccante titolare per la prossima stagione. Comunque tutti e tre dovrebbero essere in campo mercoledì, con l’appoggio eventuale di Thiago Alcantara che partirà in posizione di mediano di costruzione; sugli esterni invece si potrebbero rivedere i giocatori della vecchia guardia, vale a dire Robben e Ribery che, una volta insostituibili, ovviamente adesso devono accettare di giocare meno del solito. In posizione di trequartista ci sono dei dubbi, ma Thomas Muller potrebbe avere la meglio sull’acciaccato James Rodriguez; Jerome Boateng se la gioca con Hummels per la difesa, sugli esterni possibile l’inserimento di Rafinha a destra con Alaba confermato a sinistra.

PROBABILI FORMAZIONI BESIKTAS BAYERN MONACO: IL TABELLINO

BESIKTAS (4-2-3-1): 1 Fabri; 77 Gokhan Gonul, 12 Medel, 5 Pepe, 3 Adriano; 13 Hutchinson, 18 Arslan; 7 Quaresma, 10 Ozyakup, 17 Lens; 9 Negredo

A disposizione: 29 Tolga Zengin, 6 Tosic, 88 Caner Erkin, 20 Uysal, 94 Talisca, 8 Babel, 30 Vagner Love

Allenatore: Senol Gunes

Squalificati: Vida

Indisponibili: -

 

BAYERN MONACO (4-2-3-1): 26 Ulreich; 13 Rafinha, 4 Sule, 17 J. Boateng, 27 Alaba; 19 Rudy, 6 Thiago Alcantara; 10 Robben, 25 T. Muller, 7 Ribéry; 2 Wagner

A disposizione: 22 Starke, 32 Kimmich, 5 Hummels, 24 Tolisso, 23 Vidal, 11 James Rodriguez, 9 Lewandowski

Allenatore: Jupp Heynckes

Squalificati: -

Indisponibili: Neuer

© Riproduzione Riservata.