BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE/ Lazio Dinamo Kiev (2-2): voti della partita. Inzaghi paga il periodo no (Europa League ottavi)

Pagelle Lazio Dinamo Kiev 2-2: i voti della partita dello stadio Olimpico. I biancocelesti impattano in casa nell'andata degli ottavi di Europa League, non bastano Immobile e Felipe Anderson

Pagelle Lazio Dinamo Kiev, Europa League (Foto LaPresse)Pagelle Lazio Dinamo Kiev, Europa League (Foto LaPresse)

Controllando le pagelle disegnate dalla redazione al termine della sfida di Europa League tra Lazio e Dinamo Kiev, vediamo bene che i voti dati ai due tecnici in campo all’Olimpico non sono poi così eccellenti. Partendo da colui che ha davvero fatto gli onori di casa, va detto che Simone Inzaghi ha meritato appena un sei: paga moltissimo il periodaccio no che stanno affrontando tutti i biancoceleste e senza dubbio anche la scelta tarda di portare la sua difesa a 4. Voto appena più alto quindi per l’allenatore della Dinamo Kiev Khatskevic che in pagella vede il 6.5. Il tecnico ha senza dubbio saputo coniugare avvedutezza tattica e il favore del fato per trovare un risultato pesante all’olimpico. Nulla di sbagliato senza dubbio nell’atteggiamento con il quale i suoi hanno affrontato questo match di Europa league. (agg Michela Colombo)

GIORNATA NO PER MILIKOVIC SAVIC

Molta amarezza in casa Lazio per come si è chiusa la sfida contro la Dinamo Kiev di ieri sera, andata degli ottavi di finale di Europa League. Allo stadio Olimpico, al triplice fischio finale, il risultato è stato di due reti a due, ma il bomber Ciro Immobile ha avuto l’occasione per chiudere la gara al 95esimo, quando ha colpito un clamoroso palo. Fra i giocatori della squadra di Simone Inzaghi che sono mancati all’appello, senza dubbio Milinkovic-Savic, di solito uno dei leader della compagine biancoceleste. Ieri il centrocampista offensivo ha svolto solamente il classico compitino, mandando in gol Felipe Anderson, e regalando la palla al bacio per Immobile di cui sopra. Per il resto, non si è praticamente mai visto. Una gara al limite della sufficienza, 6-, una serata da dimenticare per il nazionale serbo. A sua scusante, il fatto che il giocatore venisse da un lungo impiego, e nel pre-partita sembrava infatti destinato a partire dalla panchina, salvo poi ritrovarsi nell’undici titolare. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PAGELLE LAZIO DINAMO KIEV: I VOTI DELLA PARTITA

Lazio un po' sfortunata e un po' imprecisa, ne esce fuori un risultato tutt'altro che rassicurante in vista del ritorno a Kiev in questi ottavi di finale di Europa League. Per i biancocelesti solita brillante manovra offensiva, palo di Immobile clamoroso all'ultimo secondo, ma anche qualche sbavatura difensiva di troppo che è valsa agli ucraini il massimo risultato quasi con il minimo sforzo. Ora vediamo le pagelle finali della partita, con i voti e i giudizi a tutti i protagonisti scesi in campo allo stadio Olimpico. VOTO LAZIO 6.5 Va detto, ancora una volta si trova a meritare i tre punti senza ottenerli. Sfortunata nel finale, deve però rivedere cali di intensità che stanno diventando sin troppo frequenti, e che rischiano di vanificare il lavoro di una stagione intera. VOTO DINAMO KIEV 6.5 Campionessa di cinismo la formazione ucraina, era stata segnalata arcigna in difesa e impalpabile in attacco, è stato tutto il contrario per una Lazio troppo volte punta sul vivo. VOTO KRUZLIAK (ARBITRO, SLOVACCHIA) 6: Arbitra d'autorità, non essendo timido con i cartellini gialli. Alla fine le sue maniere rudi rendono la partita abbastanza tranquilla, a parte i nervi saltati nel finale a Garmash.

LAZIO DINAMO KIEV: I VOTI DEI BIANCOCELESTI

STRAKOSHA 6.5 Incolpevole sul gol, si conferma decisivo quando nel secondo tempo salva tutto su conclusione ravvicinata di Pivaric. Non può nulla sull'eurogol del 2-2.

WALLACE 6 Ottimo primo tempo, poi inizia a soffrire un po': purtroppo non sembra essere nelle sue corde una partita giocata interamente con grande concentrazione.

NANI (DAL 39'ST) SV

DE VRIJ 6 Grande qualità del difensore olandese, che in occasione dei gol ucraini pecca un po' di senso della posizione, che pure di solito è la sua specialità.

RADU 6.5 E' probabilmente in una delle sue migliori stagioni in biancoceleste, è imperioso in alcuni anticipi e dimostra di possedere un'esperienza che non tutti gli elementi biancocelesti hanno.

BASTA 6.5 Gioca un primo tempo di grande generosità, con la sua spinta mette in difficoltà Pivaric e azzecca alcuni buoni cross. Nella ripresa cala progressivamente.

PATRIC (DAL 29'ST) 6 Prova un paio di discese, ma non ha il tempo di lasciare il segno.

MURGIA 6.5 Torna ai buoni livelli visti ad inizio stagione, è senza dubbio uno dei giovani interessanti del calcio italiano, ma deve crescere un po' in personalità. Ha tempo.

PAROLO (DAL 29'ST) Dà il massimo col poco tempo a disposizione che ha.

LUCAS LEIVA 6 Non la sua miglior partita, l'impressione è che si limiti al minimo indispensabile forse anche per gestire le energie in un periodo così intenso.

S. MILINKOVIC-SAVIC 6 L'assist a Milinkovic-Savic vale il prezzo del biglietto, ma il serbo non gioca una partita memorabile, trovando grandi difficoltà in fase offensiva.

J. LUKAKU 5.5 Le prova tutte per incidere come vorrebbe sulla sinistra, ma non ha il passo dei tempi migliori e soprattutto la giusta precisione nella gestione del pallone.

FELIPE ANDERSON 7.5 Un gol e un assist, stavolta davvero non gli si può chiedere di più, sta crescendo di condizione e questa per la Lazio è a prescindere una grande notizia.

IMMOBILE 7 Niente da fare, quando viene chiamato in causa non tradisce mai. Ennesimo gol da manuale dell'attaccante, non viene servito come spesso vorrebbe. Il palo finale è clamoroso e indice della sfortuna laziale nel periodo.

ALL. S. INZAGHI 6 E' davvero un periodo no, la sua squadra tra Milan, Juventus e Dinamo avrebbe meritato molto di più. Ma la difesa lo tradisce un po' in un momento in cui avrebbe avuto bisogno di ben altre certezze, partita giocata troppo a intermittenza dai suoi.

LAZIO DINAMO KIEV: I VOTI DEGLI UCRAINI

BOYKO 6 Non può far nulla sui gol subiti, un po' stucchevole in occasione delle perdite di tempo finali.

KEDZIORA 6.5 Convince la sua prestazione sulla destra, vince nettamente il duello con Lukaku.

BURDA 5.5. Alla fine si fa infilare da Immobile, è combattivo ma un po' lento.

KADAR 6.5 Non disdegna l'usare le maniere forti, riesce comunque a neutralizzare pericoli importanti.

PIVARIC 5.5 Partita giocata tra grandi difficoltà, nella ripresa riesce a salire un po' di tono.

SHAPARENKO 6 Giovane e rampante, fa una buona impressione lottando in mezzo al campo.

JUNIOR MORAES (DAL 22'ST) 7 Realizza un eurogol dimostrando perché viene considerato il gioiello offensivo della squadra.

BUYALSKIY 6.5 Partita un po' opaca nel primo tempo, prende il controllo del centrocampo nella ripresa.

TSYGANKOV 7 Inventa un gol beffardo, ha sicuramente numeri importanti e seppur a tratti lo dimostra in questa difficile trasferta romana.

GARMASH 5 Si era ben distinto, poi si fa ammonire (diffidato) e perde la testa con l'espulsione nel finale. MOROZYUK 6 Partita di grande disciplina tattica, seppur senza acuti particolari.

BESEDIN 6.5 Scelto a sorpresa come punta titolare in luogo di Junior Moraes, gioca la partita giusta e lavora molto per la squadra: decisivo nell'azione dello 0-1.

ALL. KHATSKEVICH 6.5 Non era facile per la Dinamo Kiev fare risultato a Roma, ci riesce con un pizzico di fortuna ma anche grazie alla grande applicazione tattica impartita dal suo allenatore.

LAZIO DINAMO KIEV: IL PRIMO TEMPO

Le pagelle della prima frazione di gioco di Lazio-Dinamo Kiev: Strakosha (voto 6) non viene mai chiamato in causa dagli attaccanti della Dinamo. Molto attento De Vrij (6.5) alla stregua del compagno di reparto, Radu (6.5), che dimostrano come la scelta di Simone Inzaghi di affidarsi ai titolari sia stata giusta. Convince anche Wallace (7) attento in difesa e soprattutto nelle proiezioni offensive, primo tempo di personalità del brasiliano. Dusan Basta (6.5) è uno dei più attivi a destra, nonostante qualche imprecisione Murgia (6) non manca di generosità e gioca molti palloni. E' sempre un baluardo della linea mediana Lucas Leiva (6.5), mentre a Milinkovic-Savic (6) manca il guizzo giusto in chiave offensiva, così come a un Felipe Anderson (6) comunque in partita e capace di offrire un buon contributo non solo a livello tecnico ma anche agonistico. Lukaku (6) sulla sinistra ci mette sempre il cuore ma non sempre la precisione, per Immobile (6) rimpianto per essere stato anticipato su un pallone che aspettava solo di essere spinto in rete. Nella Dinamo Kiev il portiere Boyko (6) non subisce tiri nello specchio pur soffrendo su un paio di situazioni. Kedziora (6.5) è molto attento sulla destra, mentre la coppia di difensori centrali composta da Burda (6) e Kadar (6) è blindatissima nonostante i tentativi di sfondamento di Milinkovic-Savic e Felipe Anderson. A sinistra Pivaric (5.5) si fa ammonire e soffre un po' l'esuberanza di Basta. Shaparenko (6) è attento come play di centrocampo, qualche errore di misura di troppo per Buyalskiy. In avanti i guizzi di Tsygankov (6.5) tengono viva la Dinamo in attacco, Garmash (6) ci mette spesso la gamba ma è un po' troppo irruento e impreciso, Morozyuk (6) ha i numeri per far bene ma viene seguito poco alla stregua dell'unica punta, Bedesin (6), che quando la Dinamo si distende prova comunque a lavorare bene da centro-boa.

I VOTI DEL PRIMO TEMPO

VOTO LAZIO 6 Attenta a non prendere un gol che potrebbe compromettere la partita di ritorno, la squadra di Inzaghi stavolta fa poco in avanti e colleziona il quinto tempo consecutivo senza segnare. Boyko è rimasto sostanzialmente inoperoso. MIGLIORE LAZIO WALLACE VOTO 7 Il brasiliano viene da un momento difficile ma sta crescendo. Oltre alla prestazione difensiva, stavolta piace la maniera con la quale palla al piede sale e cerca anche di inventare un grande assist per Milinkovic-Savic. PEGGIORE LAZIO MILINKOVIC-SAVIC VOTO 6 Vuoi o non vuoi il serbo è sempre nel cuore dell'azione, ma stavolta incide poco, la sua fisicità non fa breccia tra gli ucraini e spreca un paio di palloni non da lui, interessanti ma giocati in malo modo. VOTO DINAMO KIEV 6.5 La formazione ucraina per ora fa la partita che doveva fare, attenta e ordinata, capace di accorciare bene le distanze in difesa e a centrocampo e ogni tanto anche di ripartire efficacemente, pur puntando soprattutto al contenimento. MIGLIORE DINAMO KIEV KEDZIORA VOTO 6.5 Gioca un'ottima partita sul lato destro del campo, Lukaku non trova gli spazi per passare e spesso raddoppia su Milinkovic-Savic, creando al serbo non pochi grattacapi. PEGGIORE DINAMO KIEV PIVARIC VOTO 5.5 E' l'unico nel pacchetto difensivo degli ucraini che dimostra di soffrire un po', sicuramente non disdegna di andare per le spicce e per questo si fa anche ammonire. Basta si rivela per lui un brutto cliente.

© Riproduzione Riservata.