BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Roma, Di Francesco/ "El Shaarawy e Pellegrini ci saranno", poi sulla Juventus...

Roma, Di Francesco: il tecnico giallorosso invita il calcio italiano a prendere spunto da una Juventus ieri sera protagonista di una vera e propria impresa a Wembley in Champions League.

Roma, Di Francesco - La PresseRoma, Di Francesco - La Presse

Erano diversi i giocatori in dubbio per la gara Roma Torino, ma nella conferenza stampa della vigilia è stato Eusebio Di Francesco a chiarire diverse situazioni. Il tecnico giallorosso ha specificato: "Stephan El Shaarawy è un calciatore che ha avuto un periodo particolare. Si sta allenando bene e domani potrebbe essere della partita. Se la sta giocando con Diego Perotti ed è in ballottaggio con lui. Potrebbe anche giocare dall'inizio. Lorenzo Pellegrini ha recuperato e sarà a disposizione domani. Per quanto riguarda invece la difesa abbiamo concesso troppo ultimamente con il Napoli abbiamo ribattuto colpo su colpo per fortuna ora segniamo anche con continuità. Posso concedere di più dietro, ma voglio fare molto davanti". Di Francesco ha colpito tutti parlando molto bene della Juventus, eleggendola a squadra simbolo dalla quale bisogna prendere esempio per riuscire a fare il massimo in campo. (agg. di Matteo Fantozzi)

"RIMPIANTO COPPA ITALIA"

La Roma è pronta per tornare in campo, domani sera infatti è già tempo di Serie A con l'anticipo dello Stadio Olimpico dove arriverà il Torino di Walter Mazzarri. In conferenza stampa alla vigilia del match ha parlato il tecnico giallorosso Eusebio Di Francesco, che ha sottolineato di avere un rimpianto: "In Coppa Italia ho cambiato un po' troppo, ma la partita è stata fatta bene. Abbiamo preso due gol su palla inattiva, il cambiare troppo però non ci ha di certo avvantaggiato e sono pentito per questo. Ci saranno dei cambiamenti domani, ma forse solo gli squalificati non lo so. Ora c'è la rifinitura e vediamo come andrà". Di certo Eusebio Di Francesco ha capito a chi volersi ispirare le sue parole nei confronti della Juventus, reduce di una vera e propria impresa a Wembley contro il Tottenham. Una squadra dalla quale per Di Francesco si dovrebbe cercare di prendere esempio per la cattiveria e la voglia mostrata in campo. (agg. di Matteo Fantozzi)

"SCHICK TITOLARE"

Eusebio Di Francesco è sicuramente molto carico per la sfida Roma-Torino che si gioca domani. C'è voglia di trovare continuità e di ottenere un risultato importante. Il tecnico giallorosso ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara da disputare allo Stadio Olimpico contro i granata. Sulla formazione il tecnico spiega: "Patrik Schick sarà titolare. Gregoire Defrel ha dei problemi e non lo convocherò, spero possa essere in campo per lo Shakhtar Donetsk". Parlando di Daniele De Rossi si riapre il discorso della tragedia di Davide Astori: "Daniele era molto giù, perché era legato a Davide. Dal punto di vista fisico però è a posto e dovrebbe giocare dall'inizio. Non sto pensando alla Champions League, ve lo assicuro". Ora è il momento di scendere in campo per cercare di arrivare a un risultato molto importante, con la qualificazione alla prossima Champions League che diventa in questo momento determinante.

"JUVENTUS DA ESEMPIO"

L'impresa della Juventus a Wembley non può non scuotere il calcio italiano che deve prendere esempio dalla mentalità della squadra di Massimiliano Allegri. Nella conferenza stampa della vigilia della gara contro il Torino ha parlato il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco. Questi ha sottolineato: "Pensiamo a domani, sento troppo parlare della gara contro lo Shakhtar Donetsk. La Juventus ha una mentalità importante, sono duri a morire. Spero che questa sia trasmessa a questa gara con la cattiveria giusta". Un match contro un Torino che ha fatto un grande passo in avanti con il cambio della guida tecnica: "Non tanto dal punto di vista del gioco, ma il 4-3-3 di Mazzarri è più attento in difesa. Prima erano più aggressivi, ma ora più equilibrati. Walter Mazzarri è un amico, sono cresciuto con lui ma per ora non ho grandi ricordi delle sfide". Ora c'è da capire chi scenderà in campo in una sfida che i giallorossi devono vincere dopo la splendida gara di una settimana fa contro il Napoli.

© Riproduzione Riservata.