BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta / Tirreno Adriatico 2018 2^ tappa: vince Kittel! Bevin nuovo leader (Camaiore Follonica)

Diretta Tirreno Adriatico 2018 2^ tappa streaming video e tv: orario e percorso della Camaiore Follonica di 172 km, frazione adatta ai velocisti (oggi)

Diretta Tirreno Adriatico 2018: oggi attesa una volata (LaPresse)Diretta Tirreno Adriatico 2018: oggi attesa una volata (LaPresse)

Marcel Kittel ha vinto in volata la seconda tappa Camaiore-Follonica della Tirreno Adriatico 2018. Uno sprint davvero autorevole per il velocista tedesco della La fuga dei tre attaccanti da lontano è terminata a circa 12 km dall’arrivo, poi è cominciato il consueto avvicinamento alla volata, purtroppo caratterizzato anche da una caduta nel corso dell’ultimo giro del circuito attorno a Follonica. Nessuno dei velocisti di spicco è comunque rimasto coinvolto e così lo sprint si è disputato nel migliore dei modi: Kittel è forse stato lanciato un pochino in anticipo del treno della Katusha, ma è comunque riuscito a resistere e ciò dà ancora più valore al suo sprint, che fra l’altro spazza via anche tutte le critiche relative a un complicato inizio di stagione. Secondo Peter Sagan, poi un eccellente terzo posto per Giacomo Nizzolo davanti a Michal Kwiatkowski, in un ordine d’arrivo che dunque mescola velocisti puri e uomini da classiche. Fra gli italiani segnaliamo anche il sesto posto di Jakub Mareczko e il decimo di Simone Consonni. In classifica generale l’australiano Patrick Bevin della Bmc, oggi quinto, balza al comando grazie alla somma dei piazzamenti pur con lo stesso tempo del compagno di squadra Damiano Caruso. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL GRUPPO RECUPERA

Come facilmente prevedibile, sta drasticamente mutando il quadro della situazione nella seconda tappa Camaiore-Follonica della Tirreno Adriatico 2018. Innanzitutto va segnalato che adesso la fuga è composta solamente da tre corridori, cioè Guy Sagiv (Israel Cycling Academy), Alexander Foliforov (Gazprom-Rusvelo) e Jacopo Mosca (Wilier-SelleItalia), che ha vinto il traguardo volante. Dunque Nicola Bagioli (Nippo-Fantini) non fa più parte della testa della corsa, anche se questa sera avrà la soddisfazione di indossare la maglia verde che spetta al primo della classifica scalatori, avendo vinto il primo Gpm di questa Tirreno Adriatico. Il destino anche degli altri tre attaccanti appare però ormai segnato, perché il gruppo ha decisamente cambiato ritmo: il ritardo dalla testa della corsa si aggira intorno ai due minuti, che il gruppo non avrà certo difficoltà a colmare nei 45 km che ancora mancano all'arrivo. Da segnalare anche qualche problema tecnico per alcuni big, come le forature di Froome e Majka, ma anche in questo caso nulla di particolare: siamo ancora lontani da Follonica, non rischiano di rimanere staccati dal gruppo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

BAGIOLI IN VERDE

Quando sono stati percorsi circa 80 km della seconda tappa Camaiore-Follonica della Tirreno Adriatico 2018, che è dunque giunta circa a metà del proprio percorso, prosegue la fuga a quattro di Guy Sagiv (Israel Cycling Academy), Alexander Foliforov (Gazprom-Rusvelo), Nicola Bagioli (Nippo-Fantini) e Jacopo Mosca (Wilier-SelleItalia). Non ci sono grosse novità rispetto all’aggiornamento precedente: il gruppo lascia fare, tanto che il margine di vantaggio dei quattro coraggiosi attaccanti è salito fino a circa sette minuti. Doveroso ricordare che l’unico Gpm di giornata è stato vinto da Bagioli, che di conseguenza domani indosserà la maglia verde che spetta al primo della classifica scalatori, che alla Tirreno Adriatico è verde come lo era storicamente anche al Giro d’Italia, passato di recente alla maglia azzurra per esigenze di sponsorizzazione. Naturalmente a breve ci attendiamo che il gruppo inizi ad accelerare per andare a riprendere i fuggitivi e giocarsi allo sprint il successo di tappa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SUBITO FUGA

Immediatamente dopo la partenza della seconda tappa Camaiore-Follonica della Tirreno Adriatico 2018, è subito scattata la fuga, animata dalle quattro squadre Professional che sono state invitate a partecipare a questa Tirreno Adriatico e in tal modo onorano la propria presenza e la scelta di Rcs Sport. Infuga dunque troviamo Guy Sagiv (Israel Cycling Academy), Alexander Foliforov (Gazprom-Rusvelo), Nicola Bagioli (Nippo-Fantini) e Jacopo Mosca (Wilier-SelleItalia). I quattro si sono avvantaggiati sulle rampe dell’unica difficoltà proposta dalla tappa di oggi, il Gpm di Montemagno. Il gruppo per il momento lascia fare e il vantaggio supera ormai i cinque minuti: d’altronde da qui al traguardo di Follonica sarà tutta pianura e di conseguenza per la Bmc del leader Damiano Caruso e soprattutto per le squadre dei velocisti ci sarà tutto il tempo per ricucire questo strappo e prepararsi al quasi inevitabile arrivo allo sprint a ranghi compatti. Doverosi comunque i complimenti a questi quattro ragazzi che stanno animando la tappa senza dubbio più facile di questa edizione della Corsa dei Due Mari. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA TIRRENO ADRIATICO 2018

L’appuntamento in diretta tv con la seconda tappa della Tirreno Adriatico 2018 sarà a partire dalle ore 13.00 su Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando) e poi dalle ore 15.15 in chiaro per tutti su Rai Tre, naturalmente canale numero 3. Di conseguenza la diretta streaming video sarà garantita tramite il sito e l’applicazione di Rai Play gratuitamente per tutti. Per gli abbonati però è da segnalare anche la diretta tv a partire dalle ore 13.30 su Eurosport 2 e di conseguenza lo streaming garantito da Eurosport Player e pure da Sky Go e Premium Play, essendo i canali di Eurosport visibili su entrambe le piattaforme.

SI COMINCIA

Pochissimi minuti alla partenza della seconda tappa Camaiore-Follonica della Tirreno Adriatico 2018, una delle due occasioni che la Corsa dei Due Mari riserverà ai velocisti, i quali faranno bene a mettersi subito in mostra dal momento che poi li attenderà un trittico di frazioni decisamente dure (Trevi, Sarnano-Sassotetto e Filottrano) prima di tornare a giocarsi un probabile sprint lunedì a Fano. Se il valore della Tirreno Adriatico è altissimo ormai da moltissimi anni, è chiaro che per i velocisti i due sprint di questi giorni saranno soprattutto delle prove per la volata più attesa della prima parte della stagione, quella che sabato 17 marzo dovrebbe andare in scena al termine della Milano Sanremo, la Classicissima di primavera. Ecco perché sarà molto interessante seguire oggi tutto il lavoro delle squadre dei velocisti: adesso però la parola passa alla strada, la seconda tappa sta finalmente per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I FAVORITI PER OGGI

Come abbiamo visto, la seconda tappa Camaiore-Follonica della Tirreno Adriatico 2018 dovrebbe essere riservata ai velocisti. Uno dei più attesi purtroppo è già tornato a casa: Mark Cavendish a causa della caduta è finito fuori tempo massimo. Fra gli altri nomi più attesi, Marcel Kittel sembra ancora indietro come condizione, dunque il nome di spicco sarà inevitabilmente quello di Fernando Gaviria che attendiamo ancora una volta grande protagonista sulle strade italiane dopo il trionfale Giro dell’anno scorso. Tra gli altri velocisti, il rivale principale potrebbe essere l’australiano Caleb Ewan, ma naturalmente non va mai escluso un certo Peter Sagan, non uno sprinter puro ma tante volte in grado di battere i velocisti anche in arrivi a ranghi compatti. Per quanto riguarda gli italiani, i velocisti di punta saranno Jakub Marezcko, Sacha Modolo, Giacomo Nizzolo e Sonny Colbrelli, che possiamo definire outsider per quella che dovrebbe essere una volata sicura. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE TAPPA

La Tirreno Adriatico 2018 ci propone oggi la sua seconda tappa Camaiore-Follonica di 172 km. La prima frazione in linea della Corsa dei Due Mari, dopo la cronosquadre di ieri, si svolgerà per intero in Toscana toccando le province di Lucca, Pisa, Livorno e Grosseto: la partenza avrà luogo da Camaiore alle ore 12.15, mentre l’arrivo è previsto a Follonica fra le ore 16.00 e le 16.30. Sarà quasi certamente un’occasione da non fallire per i tanti velocisti di spicco presenti a questa Tirreno Adriatico, su tutti Fernando Gaviria, Marcel Kittel, Caleb Ewan e Michael Matthews, anche se Mark Cavendish purtroppo ieri è caduto: il percorso infatti sarà quasi completamente pianeggiante e gli sprinter non vorranno lasciarsi sfuggire l’occasione di cogliere una vittoria di prestigio, anche in avvicinamento alla Milano-Sanremo di sabato prossimo, obiettivo naturalmente fondamentale per i velocisti nella prima parte della stagione.

CAMAIORE FOLLONICA: 2^ TAPPA TIRRENO ADRIATICO 2018

Come abbiamo già accennato, il percorso della Camaiore Follonica sarà quasi completamente pianeggiante, dunque nella località d’arrivo è prevedibile un arrivo con volata di gruppo a ranghi compatti. Osservando l’altimetria, si può osservare che l’unica difficoltà arriverà subito dopo la partenza da Camaiore, quando la strada comincerà immediatamente a salire per raggiungere dopo 4,6 km il Gran Premio della Montagna di Montemagno. Sarà un modo per accendere subito la battaglia, visto che questo sarà l’unico Gpm della giornata e di conseguenza chi passerà per primo a Montemagno vestirà la maglia di migliore scalatore al termine della tappa. Breve falsopiano fino a pittore, poi discesa verso Massarosa: saranno passati appena 12 km, ne mancheranno dunque 160 all’arrivo di Follonica e di fatto le difficoltà altimetriche saranno già finite. Ci resta da segnalare il rifornimento che sarà collocato ai km 80-83, i due traguardi volanti che la corsa invece affronterà a Donoratico (km 112,3) e poi in occasione del primo passaggio da Follonica (km 147) ed infine il circuito finale di 8,3 km, che sarà da ripetere per tre volte. Strade completamente pianeggianti, il punto più delicato sarà probabilmente una rotonda, da affrontare comunque quando al traguardo mancheranno ancora 3 km.

© Riproduzione Riservata.