BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Video/ Tottenham-Juventus (1-2): highlights e gol. Chiellini: ci abbiamo sempre creduto (Champions League)

Video Tottenham Juventus (risultato finale 1-2): gli highlights e i gol, le azioni salienti e le dichiarazioni nella partita di Wembley espugnato dei bianconeri che si qualificano ai quarti.

Video Tottenham Juventus, Champions League (Foto LaPresse)Video Tottenham Juventus, Champions League (Foto LaPresse)

Giorgio Chiellini ha commentato Tottenham Juventus: ai microfoni di BT Sport il difensore toscano ha espresso tutta la sua felicità per la vittoria di Wembley, che ancora una volta spinge i bianconeri ai quarti di finale. “E’ stata una partita difficilissima, ma abbiamo sempre creduto di potercela fare” ha detto Chiellini, che ha ricordato i tanti giocatori di grande talento che giocano nel Tottenhem e ha sottolineato come “alla fine del primo tempo ci siamo imposti di rimanere calmi, sapevamo che le nostre occasioni sarebbero arrivate; si trattava solo di rimanere concentrati su ogni singolo aspetto del gioco”. Il difensore toscano ha anche ricordato come quattro anni fa l’esperienza della Juventus non fosse quella di oggi, ma che “partita dopo partita, anno dopo anno abbiamo migliorato, inserito giocatori in una competizione difficile come la Champions League”. Un ricordo ovviamente anche per Davide Astori: “Gli dedichiamo la vittoria, pensiamo a lui continuamente ma dobbiamo andare avanti”. Clicca qui per le dichiarazioni di Chiellini ai microfoni di BT Sport. (agg. di Claudio Franceschini)

IL VIDEO CON LE PAROLE DI ALLEGRI

Massimiliano Allegri ringrazia i propri giocatori al termine della vittoria della Juventus contro il Tottenham. Il Conte Max, parlando ai microfoni di JuventusTv al triplice fischio finale, ha ammesso: «Sono partite che rimangono nella storia, una bella soddisfazione, i ragazzi hanno regalato questa gioia alla società, ai tifosi, a me e a tutti, il merito è loro. Nel secondo tempo abbiamo giocato meglio tecnicamente, cosa che nel primo tempo non abbiamo fatto. Higuain ha fatto una bella partita, così come Dybala, ma come tutta la squadra, questa sera andare a dire chi è il migliore non é giusto nei confronti degli altri. Con i due cambi ho messo più qualità in campo, e la squadra ne ha tratto giovamento. Asamoah è uno dei più bravi che c’è, fortunatamente ce l’abbiamo noi alla Juventus». Clicca qui per le dichiarazioni integrali di Allegri ai microfoni di JuventusTv. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

IL VIDEO CON LE PAROLE DI HIGUAIN

E’ senza dubbio l’eroe della sfida fra Juventus e Tottenham. Stiamo parlando ovviamente di Gonzalo Higuain, ieri protagonista assoluto del match giocatosi nel mitico Wembley, stadio londinese famoso in tutto il mondo. Il Pipita è rimasto sornione per circa un’ora di gara, per poi scaraventare in rete l’unico pallone servitogli, e inventarsi quindi l’assist per Dybala. Una prestazione pressoché perfetta quella dell’ex attaccante del Napoli, che a fine gara, intervistato dai microfoni di Juventus Tv, ha ammesso: «Sono molto felice per la partita che abbiamo disputato, una grande soddisfazione, un’impresa a Wembley vincendo e qualificandoci. Sono un po’ stanco, ero fermo da quindici giorni, mi fa ancora un po’ male il piede ma nulla di grave». Higuain ha lasciato il rettangolo di gioco all’83esimo minuto, stremato dopo una prova fatta soprattutto di sacrificio. Una notte da vero campione quella vissuta del Pipita, di buon auspicio per il proseguo della stagione. Clicca qui per il video con le dichiarazioni integrazioni di Higuain ai microfoni di JuventusTv (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

VIDEO TOTTENHAM-JUVENTUS 2-1: HIGHLIGHTS E GOL

La Juventus si conferma una squadra cinica e spietata, la notizia è che ha imparato a farlo anche in Europa: sabato scorso è arrivata in extremis una vittoria importantissima in chiave scudetto grazie al gol di Dybala che ha consentito ai bianconeri di battere la Lazio al 93' dopo che in precedenza non avevano quasi mai tirato in porta. A Wembley la vecchia Signora ha tirato in porta solamente 3 volte, eppure sono arrivati 2 gol, quelli di Higuain e Dybala, che hanno consentito alla compagine di Allegri di eliminare il Tottenham dalla Champions League dopo aver rischiato a loro volta di essere sbattuti fuori dagli Spurs che dopo il 2-2 dell'andata si erano portati in vantaggio grazie alla conclusione vincente di Son. Proprio quando si stava profilando all'orizzonte un'altra uscita agli ottavi dopo quella di due anni fa contro il Bayern Monaco, la Juventus ha saputo sfruttare le vulnerabilità degli uomini di Pochettino che vantano un reparto offensivo invidiabile ma non possono dire lo stesso per quello difensivo. E nel calcio, storicamente, nel lungo periodo vince chi incassa meno gol, non chi ne segna di più (altrimenti a quest'ora la favorita per lo scudetto sarebbe la Lazio che ha il miglior attacco della Serie A). Il Tottenham, inoltre, diventa la prima squadra inglese a uscire di scena in Champions League, sfuma la possibilità di vedere cinque club di Oltremanica ai quarti e in quel caso le possibiità di assistere ai derby si sarebbero moltiplicate; potrebbe fargli compagnia il Chelsea cha allo Stamford Bridge non è andato oltre l'1-1 contro il Barcellona e ora al Camp Nou Conte rischia davvero grosso. Questa gara rappresentava una sorta di prova del nove per l'arbitro polacco Szymon Marciniak che però non ha concesso un rigore solare alla Juve per il fallo di Vertonghen su Douglas Costa e nel finale non ha fischiato il fuorigioco a Kane nell'azione che si è conclusa con il pallone che si stampa sul palo e poi rimbalza sulla linea di porta. Difficilmente lo rivedremo arbitrare a così alti livelli per il resto della stagione, e forse per lui si sono anche chiuse le porte per i mondiali in Russia.

LE DICHIARAZIONI

Le parole di Andrea Barzagli ai microfoni di Premium Sport subito dopo la fine del match: "Siam capaci di tutto, tipo giocare 50 minuti malissimo e poi ribaltare la partita con due giocate vincenti. Abbiamo dimostrato di saper soffrire e quand'è così poi la fortuna si mette dalla tua parte, come in occasione del palo colpito da Kane. Nell'intervallo abbiamo cercato di aggiustare le cose che non andavano nel primo tempo, non siamo rientrati in campo con la giusta determinazione ma poi abbiamo finalmente carburato. Siamo riusciti a passare contro una squadra molto forte, dobbiamo essere orgogliosi di noi, siamo tosti e abbiamo ben poco da invidiare alle altre corazzate d'Europa".

Le dichiarazioni di Giorgio Chiellini, difensore della Juventus: "È stata una partita difficile ma ce lo aspettavamo. Nel primo tempo dopo aver avuto grandi difficoltà era inevitabile prendere un gol da una squadra forte come il Tottenham, noi ci abbiamo sempre creduto anche sullo 0-1 rimanendo lucidi per tutti i novanta minuti. Sapevamo di dover sfruttare le occasioni per passare il turno e lo abbiamo fatto alla perfezione giocando da squadra dall'inizio alla fine. Senza nulla togliere agli Spurs, meritiamo la qualificazione agli quarti".

L'analisi di Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus: "Complimenti ai ragazzi per il bel risultato raggiunto, vincere a Wembley non era semplice, soprattutto per come si era messa la partita, invece i giocatori hanno avuto la pazienza di aspettare il momento giusto per lasciare il segno. Considerando anche il match dell'andata direi che meritiamo a pieno titolo la qualificazione. Nel primo tempo abbiamo sofferto soprattutto sui palloni persi da noi, non a caso il gol lo abbiamo preso su un nostro errore in disimpegno. Anche sullo 0-1 non ci siamo disuniti e nella ripresa siamo riusciti a pescare il jolly con Higuain e Dybala".

Gonzalo Higuain, l'autore del primo dei due gol che hanno consentito alla Juve di qualificarsi ai quarti: "Il Tottenham è una squadra temibile che dà sempre il massimo quando scende in campo. Abbiamo sfruttato nel migliore dei modi il punto debole degli Spurs, la difesa, e li abbiamo trafitti. Sono orgoglioso di questa squadra e in particolare dello staff medico che mi ha rimesso in piedi per farmi giocare stasera. Ringrazio anche la mia compagna per avermi supportato e sopportato in questi giorni".

La parola passa ai vinti, le dichiarazioni di Christian Eriksen, centrocampista del Tottenham"Abbiamo cominciato molto bene, all'intervallo potevamo essere avanti almeno di due gol. Nella ripresa siamo rientrati in campo con troppa fiducia nei nostri mezzi e siamo stati puntualmente puniti. I progetti non cambiano nonostante l'eliminazione, ai gironi siamo arrivati primi davanti a Real Madrid e Borussia Dortmund, a conferma che siamo una squadra di assoluta qualità. Ora ci concentreremo sulla Premier League per arrivare tra le prime quattro e tornare in Champions, oltre a puntare sulla FA Cup".

TOTTENHAM JUVENTUS, GOL E HIGHLIGHTS: IL VIDEO DELLA PARTITA

© Riproduzione Riservata.