BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

NICCOLÒ PIRLO, chi è?/ Il figlio di Andrea: e se non volesse fare il calciatore?

Niccolò Pirlo, chi è? Il figlio di Andrea Pirlo entra in campo nella ''Notte del Maestro". Emozioni indescrivibili per uno dei più grandi calciatori della storia italiana all'addio.

Niccolò Pirlo, chi è?Niccolò Pirlo, chi è?

Andrea Pirlo lascia il calcio e a sostituirlo nella Notte del Maestro è l'unico che poteva farlo, suo figlio Niccolò Pirlo. Una decisione molto particolare che ha suscitato emozione in tutto il mondo del pallone e sicuramente si è rivelata la migliore possibile da prendere. Subito si è parlato per lui di un possibile futuro da calciatore professionista, ma il ragazzo non ha mai rivelato quello che farà da grande. Non è da escludere però che possa prendere totalmente una strada diversa e decidere di assecondare una delle sue grandi passioni che non per forza devono essere legate a quelle del padre. Certo però vedere un giovanissimo ragazzo in campo con la maglia numero 21 e con sulle spalle scritto Pirlo ha creato grande commozione. Niccolò Pirlo rimane comunque ancora molto giovane e ha davanti a sé tutta la vita per prendere la sua decisione con calma, anche se il pubblico ovviamente spera molto presto di vedere un nuovo Pirlo giostrare in cabina di regia. (agg. di Matteo Fantozzi)

UN FUTURO DA CALCIATORE PROFESSIONISTA?

Tra i momenti più emozionanti della Notte del Maestro c'è stato sicuramente il momento del cambio di Andrea Pirlo che ha sancito l'addio al calcio giocato dell'indimenticabile numero 21 dela nazionale. Al suo posto è entrato in campo Niccolò Pirlo, suo figlio, che nonostante sia molto giovane sembra aver impressionato bene nei pochi minuti che gli sono stati concessi. La domanda che ora è lecito farsi riguarda il futuro del ragazzo, con il pubblico che si chiede se sarà pronto in futuro a diventare un calciatore professionista proprio come il padre. Difficile capirlo oggi, anche perché di certo un nome così gli peserà e non poco sulle spalle anche se ovviamente proprio per lo stesso motivo il ragazzo avrà la possibilità di farsi notare fin da subito con tutte le telecamere che saranno puntate su di lui se deciderà di provare a fare sul serio nel calcio giocato. (agg. di Matteo Fantozzi)

IL MAESTRO: "TECNICO E POCO GRINTOSO COME ME"

Il passaggio di consegne ideale tra Andrea e Niccolò Pirlo è andato in scena ieri a San Siro. E sono già in tanti ad essere incuriositi dal percorso che il figlio del Maestro potrà svolgere nel mondo del calcio. Ieri al momento della sostituzione col papà tutti gli occhi dei tifosi allo stadio erano per lui, ma da ormai diversi mesi si parla molto bene di questo classe 2003 dai piedi buoni. E quando nei mesi scorsi si parlò di un interessamento della Juventus, come riporta La Gazzetta dello Sport, furono rievocate le parole che lo stesso Andrea Pirlo spese tempo addietro rispetto alle qualità del figlio:"Io, quando guardo un ragazzino vedo come stoppa e passa la palla. Si capisce subito: se sa stoppare e passare, è bravo. E Nicolò mi somiglia tanto, è tecnico e poco grintoso e si diverte a giocare a calcio, che è la cosa più importante". (agg. di Dario D'Angelo)

IL "BRAVO" DI SHEVA

Nella notte dell'addio del Maestro Andrea Pirlo nasce la speranza che un allievo ne raccolga un giorno l'eredità. E chi meglio di Niccolò Pirlo, il figlio dell'ormai ex calciatore di Inter, Milan e Juventus, può sperare di ripercorrere le orme paterne? Del resto nella partita di San Siro il giovane Niccolò ha dimostrato quanto meno di avere una grande personalità per i suoi 15 anni: passaggi smarcanti, inserimenti, tentativi di drbbling e tiro (questo un po' da rivedere) e perfino un colpo di testa stampatosi sulla traversa, un fondamentale quest'ultimo in cui il papà ha sempre difettato. A riprova del fatto che Niccolò ha sorpreso tutti positivamente, anche l'attestato di stima e soprattutto di affetto di Andriy Shevchenko, che tante emozioni ha condiviso con Pirlo senior. L'ex attaccante del Milan, a fine partita ha abbracciato il ragazzo dicendogli:"Sei stato bravo". (agg. di Dario D'Angelo)

LA POLEMICA COL NAPOLI

In realtà all'inizio di questo mese il figlio di Andrea Pirlo è salito alla ribalta per una polemica con i tifosi del Napoli. Nel bel mezzo del duello Scudetto tra le due squadre, il figlio del "Maestro" ha riportato sul suo profilo Instagram una frase offensiva: "Abbiamo un sogno nel cuore. #napolim***a“, il che ha provocato reazioni molto dure da parte dell'ambiente partenopeo. Anche perché della frase, pubblicta su una storia di Instagram, è stato fatto uno screenshot che è costato le proteste e a sua volte gli insulti dei tifosi azzurri. Niccolò Pirlo è un tifoso juventino e, classe 2003, gioca con la maglia numero 8 con la società dilettantisica del Pecetto. Ma in molti sono pronti a scommettere che la Juventus sia pronta a mettere le mani su di lui per lanciarlo nel proprio settore giovanile. (agg. di Fabio Belli)

LA PRIMA VOLTA A SAN SIRO

Andrea Pirlo ha iniziato una relazione con Valentina Baldini dalla quale nel luglio scorso ha avuto due gemelli, Leonardo e Tommaso. Alla "Notte del Maestro", sua partita d'addio al calcio tra tanti amici, però in campo è sceso solo Niccolò. Quest'ultimo infatti era l'unico in grado di scendere in campo visto che ha raggiunto i 15 anni, rispetto alla sorella e ai due gemellini ancora troppo piccoli per giocare. Niccolò Pirlo ovviamente non ha avuto molte possibilità di giocare il pallone, ma per lui è stato bellissimo salutare il padre per l'ultima volta sceso in campo in una partita sebbene amichevole aperta al pubblico che conta. Un ricordo che rimarrà per sempre nella mente sia di Andrea Pirlo che del figlio Niccolò, un'emozione che lo stesso ex-calciatore ha voluto far vivere al ragazzo. La chiusura della carriera è arrivata con una nota dolce che ha commosso stavolta davvero tutti.

IN CAMPO NELLA NOTTE DEL MAESTRO

La notte del maestro ha regalato grandissime emozioni, Andrea Pirlo ha dato l'addio al calcio giocato in mezzo a tantissimi calciatori che hanno segnato la sua storia da protagonista con le maglie di Juventus, Milan e Nazionale azzurra. Tra i momenti più emozionati c'è stato l'ingresso nel finale in campo di Niccolò Pirlo, figlio dell'ex numero 21. Il ragazzo ha avuto quindi la grandissima emozione di calcare un palcoscenico prestigioso e prendere il posto proprio del padre vestendo la stessa maglia numero 21 con il nome Pirlo sopra la maglia. Il ragazzo è nato dalla relazione tra lo stesso Andrea Pirlo e Deborah Roversi. Nato nel 2003 ha oggi quindici anni ed è il suo primogenito. Pirlo è stato sposato con Deborah Roversi dal 2001 al 2014 e da lei ha avuto anche un altro figlio, una femminuccia dal nome Angela nata nel 2006. Un matrimonio che però purtroppo poi è finito.

© Riproduzione Riservata.