BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

INTER, SPALLETTI: "RAFINHA E CANCELO ORA NO" / "Icardi? Conta la sua volontà. Su Nainggolan..."

Inter, Spalletti: il tecnico nerazzurro parla del rinnovo come cosa ormai fatta e svela che per vincere lo Scudetto ci vuole qualche innesto anche se il fairplay finanziario...

Inter, Spalletti - La PresseInter, Spalletti - La Presse

Ieri Luciano Spalletti ha tenuto alla Pinetina la conferenza stampa di fine stagione e il tecnico dell’Inter ha trattato numerosi argomenti. Non potevano mancare gli accenni al calciomercato e il tecnico di Certaldo è stato chiaro: “Joao Cancelo e Rafinha ora non si possono riscattare, vedremo in un secondo momento: funziona così. Sennò si spende e si spande con battute e risate, ma questa non è la realtà”, sottolineando le problematiche legate al FPF. Tiene banco anche il futuro di Mauro Icardi: “Imprescindibile per il futuro? In questo momento è difficile dirlo. Tenere un calciatore che non vuole restare è complicato, anche se questo non è il suo caso. Dipende tutto dal mercato, da tutto ciò che capita a un professionista che vuole fare esperienze diverse. Certo, senza calciatori importanti diventa complicato fare bene, a meno che non ne arrivano di più forti”. Infine, una battuta su due obiettivi nerazzurri: “Barella è un buon calciatore. Nainggolan… anche!”. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

"INGRESSO IN CHAMPIONS IMPORTANTISSIMO"

Il ritorno in Champions League dopo sei anni è stato l'obiettivo raggiunto al primo anno all'Inter da Luciano Spalletti. Il tecnico a Rai Sport ha sottolineato: "Questo ingresso in Champions League per l'Inter è importantissimo anche e soprattutto perché non era scontato. Sono rimaste fuori squadre davvero molto importanti che l'anno scorso erano sopra l'Inter di molti punti. Abbiamo visto le loro qualità nell'ultimo confronto dove la Lazio avrebbe meritato di rimanere dentro". Il tecnico toscano è molto obiettivo e umile, ma sa che ora la piazza gli chiederà qualcosa di più e soprattutto che la prossima stagione la squadra nerazzurra dovrà sostenere anche il doppio appuntamento e per questo sarà importante fare qualcosa in più sul calciomercato. Spalletti spiega: "Bisogna fare un calciomercato che rispetti quelle che sono le regole attuali nel calcio. Deve diventare normale farne uso".

RINNOVO COSA FATTA?

Luciano Spalletti ha trasformato in pochi minuti quella che sarebbe stata una stagione fallimentare nel più grande successo nerazzurro degli ultimi sei anni. L'Inter è tornata in Champions League infatti dopo sei stagioni e ora si pensa al calciomercato per poter puntare ancora più in alto. Il primo tassello è blindare il tecnico che ha permesso di tornare a vivere notti europee di un certo livello, Spalletti così a RaiSport: "Io sto bene all'Inter e la società vuole offrirmi un nuovo contratto. Quindi i problemi non esistono". Una notizia che ci fa capire come l'intenzione sia quella di continuare ancora per molto insieme. Luciano Spalletti però avrà la prossima stagione di fare ancora meglio di quanto fatto fino a questo momento cercando di regalare dei risultati che fino a quest'anno in molti potevano solo sognare. Vincere lo Scudetto sarà molto difficile, ma l'Inter ha riacquistato credibilità e dovrà per forza iscriversi quanto meno alla corsa per questo.

© Riproduzione Riservata.