BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CLASSIFICA GIRO D'ITALIA 2018 / Froome maglia rosa sicura, Lopez sul podio! (20^ tappa, oggi)

Classifica Giro d'Italia 2018, la maglia rosa e le altre graduatorie: Chris Froome resta leader, oggi l’ultimo tappone ha stabilito il podio con Lopez terzo (20^ tappa)

Classifica Giro d'Italia 2018: Chris Froome è la maglia rosa (LaPresse)Classifica Giro d'Italia 2018: Chris Froome è la maglia rosa (LaPresse)

Chris Froome ha vinto il Giro d’Italia 2018: il verdetto arriverà domani, ma la classifica è ormai definitiva e domani a Roma nessuno - salvo imprevisti - potrà togliere la maglia rosa al capitano del Team Sky. Anche oggi a Cervinia qualcosa è cambiato nella classifica generale e in particolare per quanto riguarda la composizione del podio: infatti è saltato Thibaut Pinot, l’ultima vittima di un durissimo Giro d’Italia ad eliminazione, così il terzo posto è stato conquistato da Miguel Angel Lopez, il colombiano della Astana che così raccoglie anche questo piazzamento di grandissimo prestigio oltre alla maglia bianca. Nulla è cambiato invece per quanto riguarda la lotta più importante, quella per la vittoria: Tom Dumoulin ha tentato diversi attacchi, che però non hanno mai messo in difficoltà Froome, il quale anzi nel finale lo ha distaccato di una manciata di secondi. Nulla di particolarmente significativo, ma per gli annali il ritardo dell’olandese dal britannico passa da 40 a 46 secondi. Quanto agli italiani, Domenico Pozzovivo risale al quinto posto e Davide Formolo al decimo: entrambi buoni protagonisti oggi essendo arrivati nel gruppetto maglia rosa, hanno comunque approfittato soprattutto del crollo di Pinot. Qualche notizia infine anche sulle altre graduatorie: Chris Froome si prende anche la maglia azzurra della classifica Gpm che vede splendido secondo Giulio Ciccone, mentre Elia Viviani ha di fatto blindato la maglia ciclamino entrando nella fuga iniziale e vincendo entrambi i traguardi volanti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA AGGIORNATA DEL GIRO D'ITALIA 2018

L'ASSALTO AL PODIO

Thibaut Pinot ieri è risalito al terzo posto nella classifica del Giro d’Italia 2018. Il francese, capitano della Groupama-FDJ, è dunque ad un passo dal podio, che oggi dovrà difendere dagli attacchi di Miguel Angel Lopez e Richard Carapaz: se riuscisse a conservare una posizione fra i primi tre, Pinot riscriverebbe la storia dei ciclisti francesi al Giro d’Italia. Storia che a dire il vero è stata spesso gloriosa, in particolare grazie ai successi di Jacques Anquetil, Bernard Hinault e Laurent Fignon. La vittoria proprio di Fignon nel 1989 è però ancora oggi l’ultima - e d’altronde i francesi non vincono da ancora più tempo il Tour, conquistato per l’ultima volta da Hinault nel 1989. L’anno successivo, 1990, ci fu il secondo posto di Charly Mottet in un Giro d’Italia comunque dominato da Gianni Bugno, in maglia rosa dal primo all’ultimo giorno e vincitore con 6’33” di vantaggio sul transalpino. Da allora sono passati ben 28 anni e incredibilmente più nessun francese è salito sul podio al Giro, anche se nel 2011 la squalifica di Alberto Contador per il caso doping a dire il vero relativo al Tour precedente, oltre a dare la vittoria a Michele Scarponi, promosse John Gadret dal quarto al terzo posto. Adesso però Pinot ha l’occasione di salire a pieno titolo sul podio: la saprà sfruttare? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FROOME MAGLIA ROSA, MA ANCHE AZZURRA

Il trionfo di Chris Froome, che ha rivoluzionato la classifica del Giro d’Italia 2018, ha fatto sentire i propri effetti anche per quanto riguarda la maglia azzurra. Infatti il capitano del Team Sky è balzato al comando anche della classifica dei Gpm: Froome è passato per primo al Colle delle Finestre che essendo pure la Cima Coppi gli ha portato 45 punti, poi al Sestriere (Gpm di terza categoria, 7 punti) e naturalmente infine sul traguardo in cima allo Jafferau, altri 35 punti per il Gpm di prima categoria. Partendo da una base di 36 punti, ecco che adesso Froome è al comando dell’affascinante graduatoria degli scalatori con ben 123 punti, precedendo Simon Yates che logicamente è rimasto fermo a quota 91, oggi indosserà la maglia azzurra perché Froome naturalmente avrà la maglia rosa da mettere ma difficilmente potrebbe impensierire il connazionale. Terzo Thibaut Pinot con 70 punti, poi Richard Carapaz a 65 e quinto Giulio Ciccone a quota 52 punti. Oggi però ci saranno da affrontare tre Gpm tutti di prima categoria, che assegnano 35 punti ciascuno: di conseguenza in palio c’è un massimo teorico di 105 punti che permette ancora a molti corridori di essere almeno formalmente in corsa per l’ambita maglia azzurra. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FROOME BALZA AL COMANDO

Un altro tappone dopo il giorno che ha sconvolto la classifica del Giro d’Italia 2018: la maglia rosa oggi sarà sulle spalle di Chris Froome, premio più che meritato per l’impresa da leggenda portata a termine ieri dal capitano del Team Sky nel giorno di Colle delle Finestre e Jafferau. Oggi verso Cervinia ci attendono altri tre Gpm di prima categoria, tre salite molto lunghe che potrebbero presentare il conto a chi ieri avesse finito le energie - non facciamo nomi, tutti hanno speso tantissimo e fare calcoli sarebbe pericoloso. Di certo però il duello per la vittoria del Giro d’Italia numero 101 sembra essere ristretto a Froome e Tom Dumoulin, il secondo in classifica generale che lo insegue con un ritardo di 40”. Per l’olandese è già un Giro da incorniciare: con 25 km a cronometro in meno e il doppio degli arrivi in salita, Dumoulin ha dimostrato di essere un grande campione non solo delle prove contro il tempo, ma riuscirà a ribaltare la situazione spodestando il vincitore di quattro Tour de France? Per Froome invece siamo ad un passo dalla leggenda: vincere un Giro d’Italia in questo modo e nonostante diverse avversità lo farebbe definitivamente entrare nell’olimpo.

CLASSIFICA GIRO D’ITALIA: IL DUELLO E LA LOTTA PER IL PODIO

Se il duello per la vittoria di questo Giro d’Italia 2018 sembra ristretto a Chris Froome e Tom Dumoulin, c’è da seguire anche la lotta per il podio, che adesso vede al terzo posto Thibaut Pinot con 4’17” di ritardo dalla nuova maglia rosa. Il francese è la perfetta dimostrazione del fatto che la teoria serve a poco in questo finale di Giro: fra la cronometro e Pratonevoso aveva incassato due delusioni, sembrava in calando e destinato al massimo al quinto posto, adesso invece sarebbe sul podio, sempre che a Cervinia non cambi ancora tutto. Alle sue spalle ecco la coppia sudamericana formata da Miguel Angel Lopez e Richard Carapaz: per entrambi c’è il sogno del primo podio in un grande giro, vedremo se sapranno sfruttare le loro qualità da scalatori. Sesto posto invece per Domenico Pozzovivo, che ieri ha vissuto una giornata difficilissima ma oggi ha ancora la possibilità di provare a lasciare il segno. L’altro italiano da seguire è Davide Formolo, risalito all’undicesimo posto, che proverà dunque ad entrare fra i primi dieci della classifica.

LE ALTRE GRADUATORIE

Parlando delle altre classifiche del Giro d’Italia, partiamo dalla maglia bianca perché di fatto ne abbiamo già parlato: i due grandi rivali per la classifica dei giovani sono infatti Miguel Angel Lopez e Richard Carapaz, separati da appena 47” dopo che l’ecuadoriano ieri nel finale ha trovato l’acuto per chiudere il tappone al secondo posto, rosicchiando secondi al colombiano. La giornata da leggenda di Chris Froome è stata invece coronata dalla conquista pure della maglia azzurra della classifica Gpm, come è giusto che sia per chi è passato per primo su Colle delle Finestre, Sestriere e all’arrivo sullo Jafferau: secondo è Simon Yates, che di conseguenza indosserà la maglia dal momento che Froome ne avrà da indossare una ancora più preziosa, minuscola consolazione per il mattatore di gran parte del Giro d’Italia che ieri ha vissuto una giornata che purtroppo non dimenticherà mai. Per quanto riguarda la classifica a punti invece la notizia è che i velocisti sono sopravvissuti alla mostruosa fatica di ieri: dunque Elia Viviani è sempre più vicino alla maglia ciclamino, da sigillare domani a Roma dopo avere superato oggi un’altra giornata da tregenda.

CLASSIFICA GENERALE GIRO D’ITALIA 2018

1 Chris Froome (Gbr) in 86h11'50"

2 Tom Dumoulin (Ned) +46"

3 Miguel Angel Lopez (Col) +4'57"

4 Richard Carapaz (Ecu) +5'44"

5 Domenico Pozzovivo (Ita) +8'03"

6 Pello Bilbao (Spa) +11'50"

7 Patrick Konrad (Aut) + 13'01"

8 George Bennett (Nzl) + 13'17"

9 Sam Oomen (Ola) + 14'18"

10 Davide Formolo (Ita) +15'16"

© Riproduzione Riservata.