BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Karamoh / Video, il nerazzurro insulta la Juventus sui social: Zazzaroni senza parole punzecchia l'Inter

Yann Karamoh, video: il nerazzurro insulta la Juventus sui social e i tifosi insorgono chiedono pene severe da parte dell'Inter. Subito le scuse del ex Caen.

Yann Karamoh (LaPresse)Yann Karamoh (LaPresse)

Il video del calciatore dell'inter Yann Karamoh su Instagram ha alzato un polverone. Il francese attacca senza motivo la Juventus e il pubblico si fa sentire, anche se alcuni cercano di far notare i precedenti neanche troppo lontani. Il giornalista Ivan Zazzaroni su Twitter ha espresso la sua opinione, punzecchiando l'Inter: "Ma è Karamoh quello che su Instagram canta "Juve di m***a"? Complimenti vivissimi! Saranno felici anche Zhang e Antonello? I giocatori certi simpatici motivetti li lascino ai tifosi. Di cavolate di questo genere ne facciamo francamente a meno: i più giovani sono portati al karaoke", clicca qui per il tweet e i commenti dei follower. Sarà molto interessante cercare di capire quale provvedimento prenderà l'Inter che al momento non si è pronunciata su questo spiacevole episodio che ha visto coinvolto un suo tesserato. Di certo il tutto non sarà piaciuto nemmeno alla Juventus che però al momento ha deciso di non parlare minimamente della situazione. (agg. di Matteo Fantozzi)

IL PRECEDENTE DOUGLAS COSTA

Le pronte scuse di Yann Karamoh basteranno per evitargli una punizione? Possibile, anche se l’Inter potrebbe decidere se non altro di appioppare una multa all’esterno francese. La notizia della gaffe dell’esterno nerazzurro è arrivata anche in Francia; i tifosi bianconeri ovviamente sono stati pronti a far notare la frase incriminata del loro “avversario” e, come sempre succede in questi casi, i paragoni non si sono sprecati. Qualcuno infatti ha ricordato il polverone che si era sollevato riguardo la Instagram story di Douglas Costa: in occasione della parata per lo scudetto, l’esterno brasiliano aveva pubblicato la foto di un tifoso che teneva tra le mani una maglietta azzurra con la scritta “Napoli m***a”. Lo stesso messaggio, la stessa antisportività: al di là di come si concluderà la vicenda di Karamoh (dal punto di vista di eventuali decisioni dell’Inter), messaggi che da parte di professionisti non vorremmo mai vedere. (agg. di Claudio Franceschini)

LA GAFFE DI KARAMOH

Yann Karamoh torna a far parla di sè e di certo non nel modo migliore: il giocatore dell’Inter infatti si è reso protagonista di fatto ben grave in queste ore sui proprio profilo di Instagram. Durante una instagram storied infatti l’ex Caen si è messo a canticchiare stile karaoke, insultando nel contempo pesantemente la Juventus: “Juve M…” la frase incrimanata con un puntinato che è facilmente comprensibile. Il tutto mentre i suoi follower lo incitavano e gli davano corda:  una figuraccia ben disonorevole che chiaramente non è andata giù e non solo ai tifosi juventini. La “caduta di stile” (anche se di certo tale termine non spiga sufficientemente la gravità di quanto accaduto) di Karamoh ha visto proprio il giocatore dell’Inter mentre era in vacanza con un amico: forse il troppo sole ha dato la testa al francese che ora rischia grosso.

LE CONSEGUENZE, LE POLEMICHE E LE SCUSE

I cori contro la Juventus di Karamoh di certo non sono passati inosservati e di certo non lo saranno anche in casa Inter, visto che la società potrebbe presto prendere provvedimenti. L’ipotesi più probabile è l'imposizione di una multa salatissima, che però potrebbe calmare solo in parte la tifoseria bianconera, che cheide invece una punizione esemplare. Dopo tutto il clima  tra i fan della Vecchia Signora è ben teso specie dopo l'episodio dei cori razzisti di cui si sono resi protagonisti la giovanile Under 15 pochi giorni fa contro i coetanei del Napoli. Intanto Karamoh si è affrettato a porgere delle scuse ufficiali al club torinese: sempre in una instagram storie il nerazzurro ha scritto un messaggio dove si legge “Chiedo scusa alla Juventus, ho ripetuto una frase per errore. Forza INTER”. I tifosi in ogni caso sono insorti e sui social la polemica infuria ancora. 

 

© Riproduzione Riservata.