BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Cerimonia d'apertura Mondiali 2018, Russia / Video: Mediaset si rifà dopo il flop della finale di Champions

Mondiali Russia 2018, cerimonia d'apertura streaming video e diretta tv: ecco il grande evento con cui si aprono i Mondiali purtroppo senza Italia (oggi 14 giugno)

Lo stadio Luzniki (da Facebook Russia 2018)Lo stadio Luzniki (da Facebook Russia 2018)

La cerimonia d'apertura dei Mondiali di Russia 2018 in diretta su Mediaset ha sicuramente convinto il pubblico italiano ancora reduce dalla recente e cocente delusione di quanto accaduto per la finale di Champions League. Prima di Liverpool-Real Madrid infatti era stata Dua Lipa a Kiev a esibirsi in una splendida performance, peccato che gli italiani l'abbiano potuta guardare solo dopo sul web visto che Mediaset aveva pensato bene di lanciare nel frattempo la pubblicità. Si scatenò una grossa polemica proprio in vista di un Mondiale, il primo che sarebbe stato seguito interamente in chiaro da Mediaset. C'era la preoccupazione che qualcosa potesse andare storto, invece per ora le cose sono andate addirittura al di là delle più rosee aspettative. Il Mondiale in campo è appena iniziato con un sonoro 5-0 rifilato dalla Russia all'Arabia Saudita e da domani vivremo pomeriggi interi attorno alla televisione per seguire le partite anche se con la nostalgia di un'Italia per la prima volta fuori dopo 60 anni. (agg. di Matteo Fantozzi)

ROBBIE WILLIAMS IN ROSSO, LA GARIFULLINA CRITICATA

Sul palcoscenico per la cerimonia d'apertura dei Mondiali di Russia 2018 abbiamo visto soprattutto Robbie Williams, ma si è fatta notare anche la soprano Aida Garifullina. L'esibizione è stata impeccabile, ma qualcuno ha avuto da che dire più che altro sul loro outfit. Il noto cantante veste tutto in rosso, mentre la Garifullina, quella più attaccata sui social network, veste un abito lungo con un colore difficile da definire che si muove tra il verde e il panna. In molti hanno voluto sottolineare che sembra più vestita da sposa che per una cerimonia del genere quando invece sarebbero stati graditi colori più eccessivi ed esplosivi. Nonostante questo il pubblico ha gradito moltissimo la loro esibizione e la voglia ancora una volta di far entrare la musica nel mondo del calcio. Una cerimonia d'apertura che ricorderemo anche se con quel dolore che ogni italiano avrà provato nel vederla sapendo che l'Italia in questa competizione non giocherà nemmeno una partita. Clicca qui per il video e per i commenti dei follower. (agg. di Matteo Fantozzi)

SUL PALCO CON ROBBIE WILLIAMS LA SOPRANO GARIFULLINA

Non ha tradito le attese la spettacolare cerimonia d'apertura dei Mondiali di calcio 2018. Dopo l'ingresso dell'ex fenomeno Ronaldo è subito entrato in scena Robbie Williams, il quale si è esibito nel brano "Let me entertain you". Nel frattempo una serie di ballerini e ballerine si dilettava in mezzo al campo in un tripudio di forme e colori. La popstar britannico è stato poco dopo affiancato dalla soprano Aida Garifullina, in completo bianco. “Non avrei mai immaginato di far parte di questa grande festa, di una Coppa del mondo ospitata dal mio Paese – le parole del soprano Aida Garifullina. Il 15 luglio tornerò a cantare dopo un mese di spettacolo calcistico”. Tifosi divertiti ed emozionati sugli spalti, per quello che è un evento unico nella storia mondiale del calcio. Nel frattempo Ronaldo e un bambino al suo fianco hanno passato il pallone ufficiale del match alla mascotte. Dopo l'uscita di scena della cantante soprano e mentre i tecnici smontavano il telone, Robbie Williams ha terminato la sua performance. Ora è tutto pronto per il calcio d'inizio di Russia-Arabia Saudita.

TUTTO IL MONDO GUARDA MOSCA

Ci siamo. Dopo una lunghissima attesa è finalmente arrivato il momento dei Mondiali di Russia 2018. "Sarà l'edizione più bella di sempre" - ha dichiarato pochi giorni fa il presidente della Fifa, Gianni Infantino. In effetti i presupposti sembrano esserci tutti: stadi bellissimi, campi perfetti, tifosi entusiasti. Ci sarà tanta qualità in campo nei prossimi giorni, anche se non può essere sottavalutata la pesantissima assente dell'Italia. Senza dimenticare anche il flop dell'Olanda. A detta di molti, le tre favorite sono Argentina, Brasile e Francia. Anche la Spagna e la Germania sono tra le più papabili alla vittoria finale, anche se le recenti vittorie sembrano aver fatto scemare le possibilità di un nuovo trionfo. Vedremo. Intanto il campo dello stadio Luzhniki è già stato coperto da un gigantesco telo verde sul quale tra pochissimi si esibirà Robbie Williams. Ancora in forse la presenza del cantante ed attore americano Will Smith in compagnia probabilmente della star reggaeton Nicky Jam e della cantante albanese Ira Estrefi: i tre sono i protagonisti della canzone Live it Up, scelta come inno ufficiali dei Mondiali. Potrebbe anche esserci l’altro cantante americano Jason Derulo, pure lui autore di una delle canzoni inno di Russia 2018, Colors.

LA CURIOSITA'

La FIFA, senza svelare ancora molto della cerimonia di apertura dei Mondiali 2018, ha reso noto che il concerto di Robbie Williams avrà durata di circa mezz’ora (come pronosticato) e sarà dunque in versione decisamente ridotta. Non è tutto però: la popstar inglese, che avrebbe dovuto cantare in onore del paese ospitante della competizione la sua hit “Party like a Russian” (“Fare festa come un russo”), sarebbe stata invitata dall’organizzazione locale a cambiare brano di presentazione in favore di uno più politicamente corretto. A rivelarlo lo stesso Williams, che ha detto ad un giornalista: «Mi è stato chiesto di non cantarla». Nella canzone ci sarebbe in particolar modo un brano molto contestato, quello in cui si menziona un “Rasputin moderno” (la misteriosa figura russa, consigliere degli imperatori Romanov, nota soprattutto per i suoi risvolti mistici e lussuriosi), ovvero Vladimir Putin. Sarebbe stato lo stesso Putin e non gradire il riferimento e chiedere un cambio di programma.

SI FA FESTA ANCHE A SOCHI

Tutto pronto per l’inizio dei Mondiali di Russia 2018: allo Stadio Luzhniki di Mosca, sede della partita inaugurale del torneo tra i padroni di casa e l’Arabia Saudita, va in scena la cerimonia di apertura della Coppa del Mondo. L’appuntamento è previsto per le 16:40. Poco fa c'è stato l'ingresso in campo di Iker Casillas. L'ex capitano della Spagna ha alzato al cielo la coppa. Al momento non tantissime le notizie riguardanti ciò che andrà in scena a Mosca per l’esordio del Mondiale: si parla comunque da mesi di una cerimonia stratosferica per cui pare che il governo russo non abbia affatto badato a spese. Di certo, alla presenza dell’ex capitano della Germania campione del mondo quattro anni fa, Philipp Lahm (che ha dato l’addio al calcio giocato lo scorso anno). Verrà riconsegnata il trofeo del vincitore, rimesso dunque nuovamente in palio in vista di questa edizione del Mondiale. Dopo di lui sarà quindi la volta della festa tra musica, colori e balli tradizionali russi. Molto distante da Mosca, dalle parti di Sochi, sta andando in scena un vero e proprio festival di pre-apertura dei Mondiali alla presenza di tantissimi altri cantanti e di dj affermati (con l’italiano Benny Benassi in prima fila).

RUSSIA CONTRO ARABIA SAUDITA

Ai Mondiali di casa la nazionale della Russia sarà la squadra con la posizione più bassa nel ranking FIFA: nella classifica aggiornata al 7 giugno 2018 occupa la settantesima posizione, fra Guinea e Macedonia. La partita contro l’Arabia Saudita (numero 67 del ranking) sarà per questo l’incontro inaugurale con il ranking complessivo più basso nella storia della Coppa del Mondo. Nonostante nel ranking sia preceduta da nazionali probabilmente meno forti sulla carta, la nazionale russa non se la passa per niente bene e le aspettative sulla squadra sono basse. In molti credono che farà fatica a superare il girone con Egitto, Uruguay e appunto Arabia Saudita. L’Arabia Saudita è allenata dall’argentino Juan Antonio Pizzi, vincitore dell’ultima Coppa America con il Cile, che ha lasciato dopo aver mancato la qualificazione ai Mondiali. L’Arabia Saudita invece l’ha raggiunta, ma con un altro allenatore: l’olandese Bert van Marwijk, finito ad allenare l’Australia. Il livello della squadra araba è fra i più bassi del Mondiale, ma Pizzi ritiene che il livello tecnico medio dei giocatori sia sufficiente per disputare almeno un buon girone.

I PRIMI MONDIALI PER MEDIASET

Ultimi minuti di attesa prima dell'inizio dei Mondiali 2018. La partita inaugurale sarà tra la Russia, il paese ospitante, e l’Arabia Saudita, entrambe nel Gruppo A. L’incontro è in programma allo stadio Luzhniki di Mosca, dove il 15 luglio si disputerà anche la finale del torneo. Il primo calcio d’inizio della Coppa del Mondo è previsto quando in Italia saranno le 17.00 (e a Mosca le 18.00). La partita sarà preceduta dalla tradizionale cerimonia d’apertura, che inizierà a circa due ore prime dal calcio d’inizio. L'attrazione principale della cerimonia d'apertura dei Mondiali 2018 sarà quella musicale e sul palco saliranno la popstar britannica Robbie Williams che per l'occasione sarà eccezionalmente affiancato dalla soprano russa Aida Garifullina. Russia-Arabia Saudita sarà trasmessa in diretta e in esclusiva da Mediaset su Canale 5 e Canale 5 HD. Si potrà vedere anche sul canale Mediaset Extra FIFA World Cup con il commento speciale della Gialappa’s Band. Lo stadio si sta già riempiendo, l'attesa sale.

ASSIEME A WILLIAMS LA SOPRANO GARIFULLINA

Dopo tanta attesa, ormai il conto alla rovescia sta per terminare: fra pochissime ore partiranno ufficialmente i Mondiali 2018 di Russia e nonostante l'Italia non sia riuscita a qualificarsi per disputare il torneo, gli occhi di tutti gli appassionati di calcio anche del nostro paese saranno sulla Coppa del Mondo. La cerimonia di apertura è stata allestita da un'idea di Felix Mikhailov, considerato un vero specialista in questo genere di spettacoli creativi. L'attrazione principale della cerimonia d'apertura del Mondiale sarà quella musicale. Sul palco salirà la popstar britannica Robbie Williams, che per l'occasione sarà eccezionalmente affiancato dalla soprano russa Aida Garifullina. La performance musicale dei due cantanti partirà circa mezz'ora prima del calcio d'inizio di Russia-Arabia Saudita. Per lo spettacolo è prevista anche la presenza di Ronaldo. Anche durante la cerimonia di apertura, infine, il pubblico potrà ascoltare Colors, l'inno ufficiale del Mondiale 2018 che è stato scritto e interpretato da Jason Derulo.

ROBBIE WILLIAMS TORNA IN RUSSIA

Finalmente ci siamo. E' arrivato l’attesissimo giorno: iniziano ufficialmente i primi Mondiali di calcio della storia in Russia. Attesa ormai a livelli storici per scoprire le tante sorprese che ci riserverà la competizione. Tra poco si parte con la cerimonia di apertura della Coppa del Mondo. Il grande ospite della festa in porgramma allo stadio Luzhniki di Mosca alle ore 16.30 circa, prima della partita d’esordio tra i padroni di casa e l’Arabia Saudita, sarà Robbie Williams, pronto a esibirsi davanti alle migliaia di persone presenti allo stadio e ai milioni di persone che assisteranno alla partita dal proprio divano. Williams, fanno sapere dalla Fifa, duetterà con Garifullina. “Sono così felice di tornare in Russia per una performance che definisco unica”, le parole della popstar britannica. “Ho fatto molto nella mia carriera, ma ‘aprire’ la Coppa del mondo di calcio, esibendomi davanti a 80mila tifosi, è sempre stato un sogno per me. Sarà una festa indimenticabile”. Alla cerimonia dovrebbe partecipare anche l'ex fenomeno Ronaldo.

LA DESIGNER

Tutto è pronto, l’atteso momento della cerimonia d'apertura dei Mondiali Russia 2018 è finalmente arrivato. Siamo pronti a goderci delle immagini spettacolari dallo stadio Luzniki di Mosca, ma per ingannare gli ultimi minuti d’attesa spendiamo adesso qualche parola su un protagonista particolare del mese che ci attende. Stiamo parlando della mascotte ufficiale della Coppa del Mondo 2018, un lupo di nome Zabivaka ("colui che segna" in russo): presentata il 21 ottobre 2016, si tratta di un lupo antropomorfo con una maglietta di lana marrone e bianca con le parole "RUSSIA 2018" e un paio di occhiali sportivi arancioni. Il bianco e il blu della t-shirt insieme al rosso dei pantaloncini rappresentano i colori nazionali della squadra russa. La designer è la studentessa Ekaterina Bocharova e la mascotte è stata selezionata tramite una votazione via Internet: Zabivaka ha ottenuto il 53% dei voti ed è dunque risultata nettamente vincitrice davanti a Tiger (27%) e Cat (20%). Sicuramente vedremo Zabivaka anche oggi pomeriggio al Luzniki, dunque adesso la parola deve passare senza indugio alla cerimonia d'apertura! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE ASSENZE E I RITORNI

L’ avvicinamento alla cerimonia d'apertura dei Mondiali Russia 2018 ci consente di ricordare qualche grande numero del torneo iridato. Cominciamo naturalmente dalle 32 squadre partecipanti: 14 dall’Europa compresa la Russia iscritta di diritto come Paese organizzatore; 5 a testa per Africa e Sudamerica, di cui la quinta sudamericana vincendo uno degli spareggi intercontinentali; 4 a testa infine dall’Asia e dal Centro-Nord America, anche in questo caso con la quarta vincitrice di uno spareggio intercontinentale. Essendo 23 i calciatori per ciascuna Nazionale, ecco che saranno 736 in totale i grandi protagonisti del torneo iridato. Saranno invece 35 gli arbitri, che per la prima volta potranno avvalersi dell’ausilio del VAR. Gli stadi sono invece 12, in 11 differenti città dal momento che Mosca oltre al Luzniki avrà anche la Otkrytie Arena; poi San Pietroburgo, Kaliningrad, Kazan, Nižnij Novgorod, Samara, Volgograd, Saransk, Rostov, Sochi ed Ekaterinburg. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA CERIMONIA D'APERTURA

La cerimonia d'apertura dei Mondiali Russia 2018 sarà trasmessa in diretta tv naturalmente da Mediaset, che si è aggiudicata i diritti per trasmettere in chiaro e in esclusiva l’intero torneo iridato. L’appuntamento sarà dunque in chiaro per tutti su Canale 5, che naturalmente trovate al numero 5 del vostro telecomando, con il collegamento che avrà inizio già dalle ore 13.40. Di conseguenza la diretta streaming video sarà garantita in modo gratuito ed accessibile a tutti all’indirizzo http://www.mediaset.it/live-streaming/.

LO STADIO DELLA CERIMONIA

La cerimonia d'apertura dei Mondiali Russia 2018 si svolgerà dunque allo stadio Luzniki di Mosca, che sarà dunque anche la sede della partita inaugurale che andrà in scena subito dopo l’evento. La notizia è che il Luzniki ospiterà anche la finale di domenica 15 luglio, dunque sarà senza ombra di dubbio il punto di riferimento dell’intero torneo, come di recente era successo solo con il FNB Stadium di Johannesburg per Sudafrica 2010. D’altronde non c’è alcun possibile dubbio sul fatto che il Luzniki sia lo stadio più importante di tutta la Russia, fin dall’epoca sovietica quando si chiamava stadio Lenin e fu la sede principale delle Olimpiadi di Mosca 1980. Fra i tanti grandi eventi ospitati qui, oltre a quell’edizione dei Giochi, abbiamo anche i Mondiali di atletica 2013 e per quanto riguarda il calcio la finale di Coppa Uefa 1999 che fu vinta dal Parma per 3-0 suyll’Olympique Marsiglia e la finale di Champions League 2008 vinta ai rigori dal Manchester United in un derby inglese con il Chelsea. In questi Mondiali, il Luzniki ospiterà quattro partite della fase a gironi, un ottavo di finale, la seconda semifinale e appunto la finalissima. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO E ORARIO DELL'EVENTO

Oggi è il giorno della cerimonia d'apertura dei Mondiali Russia 2018. Un evento sempre emozionante e che attira l’attenzione del pubblico in ogni parte del mondo: diciamo subito che l’appuntamento sarà a partire dalle ore 14.00 italiane, le 15.00 locali in Russia e per la precisione allo Stadio Lužniki di Mosca, sede della cerimonia d'apertura e poi a seguire della prima partita di questi Mondiali, che metterà di fronte la Russia all’Arabia Saudita. L’evento durerà poco più di un paio d’ore e terminerà dunque poco dopo le 16, per poi avere il tempo naturalmente di preparare il match inaugurale che avrà inizio alle ore 17. Sarà una cerimonia che dall’Italia seguiremo forse con un po’ di tristezza, dal momento che per la prima volta dopo ben 60 anni gli azzurri non saranno presenti a un Mondiale di calcio, ma si tratta di un evento che merita sempre di essere seguito con curiosità.

CERIMONIA D'APERTURA MONDIALI RUSSIA 2018: LO SPETTACOLO

Come sempre in casi di questo tipo, la cerimonia d'apertura è una sorta di “cartolina” che la Nazione ospitante vuole mandare al mondo intero. Vedremo dunque quale sarà il messaggio che in oltre due ore sarà comunicato dalla Russia, che per la prima volta ospita il Mondiale di calcio: le ambizioni dal punto di vista strettamente sportivo non sono altissime, perché onestamente è difficile immaginare la Russia lottare per i traguardi più ambiziosi, siamo dunque sicuri che il presidente Vladimir Putin punterà almeno ad una organizzazione perfetta fin da questo grande evento d’apertura che catalizza sempre l’attesa a livello mondiale. Non mancheranno comunque anche grandi nomi internazionali dello spettacolo a nobilitare la cerimonia d'apertura a Mosca: ad esempio canterà anche Robbie Williams, che si esibirà con il soprano russo Aida Garifullina in un duetto, mentre la canzone ufficiale dei Mondiali 2018 è “Live it Up”, una collaborazione fra il cantante americano Nicky Jam, Will Smith e la cantante kosovara Era Istrefi, che dunque nel corso del pomeriggio moscovita canteranno la canzone ufficiale del torneo iridato.

© Riproduzione Riservata.