BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PROBABILI FORMAZIONI / Spagna Marocco: il bomber Diego Costa. Quote, novità live (Mondiali 2018)

Probabili formazioni Spagna Marocco: quote, le ultime novità live su moduli e titolari verso la partita del girone B dei Mondiali 2018 (oggi 25 giugno)

Probabili formazioni Spagna Marocco (Foto LaPresse)Probabili formazioni Spagna Marocco (Foto LaPresse)

Altro elemento intoccabile in questo momento per il c.t. Hierro è Diego Costa, che nelle probabili formazioni di Spagna Marocco è giustamente il centravanti titolare delle Furie Rosse. Eppure, rispetto ad Iniesta, per Diego Costa il cammino non è mai stato facile: scelse la nazionalità sportiva spagnola invece di quella del “suo” Brasile proprio in vista dei Mondiali in terra brasiliana che però quattro anni fa andarono malissimo per la Spagna e tra coloro che vennero ritenuti maggiormente colpevoli ci fu proprio Diego Costa, un centravanti vecchio stile che sembrava impossibile da armonizzare al gioco iberico, l’esaltazione della tecnica. Le cose sono cambiate nell’ultimo biennio: cinque gol nel girone di qualificazione, poi addirittura tre nelle prime due uscite della Spagna a questi Mondiali 2018, con la doppietta al Portogallo e il gol partita contro l’Iran, che hanno reso Diego Costa in questo momento titolare fisso per Hierro. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L'ETERNO INIESTA

Dal momento che sarà una partita decisiva per la qualificazione agli ottavi, nelle probabili formazioni di Spagna Marocco ci attendiamo naturalmente titolare l’eterno Andres Iniesta, che resta fondamentale per il centrocampo delle Furie Rosse. Ancora una volta Iniesta dunque sarà in campo per il bene della Spagna, che ha portato sul tetto del mondo domenica 11 luglio 2010 firmando il punto più alto della storia calcistica spagnola con il gol della vittoria nella finale mondiale a Johannesburg contro l’Olanda. Aggiungiamoci la doppietta agli Europei vinti sia nel 2008 sia nel 2012, sempre da protagonista assoluto, ed è chiaro che risulta difficile immaginare una Spagna senza Iniesta, così come d’altronde il Barcellona che invece dovrà farne a meno a partire dalla prossima stagione. Presto bisognerà capire se in futuro il centrocampista verrà convocato pur giocando in Cina e con l’età che purtroppo non può tornare indietro, ma per adesso si può e si deve pensare solo al presente, che ci regala la quarta avventura ai Mondiali della carriera di Andres Iniesta. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

QUASI SPAGNOLO

Nelle probabili formazioni di Spagna Marocco spicca il nome di Mehdi Carcela-Gonzalez, giocatore marocchino che ha però anche origini spagnole, rese particolarmente evidenti dal cognome, che è naturalmente quello del padre che è spagnolo, mentre la madre è marocchina. Non è tutto, perché la famiglia Carcela-Gonzalez vive in Belgio e Mehdi è nato a Liegi il 1° luglio 1989. Potenzialmente il giocatore attualmente allo Standard Liegi avrebbe potuto rappresentare ben tre Nazionali: nelle giovanili ha fatto tutta la trafila con le varie Under del Belgio, poi però ha optato per il Marocco, dove sicuramente ha potuto ritagliarsi uno spazio più grande di quello che avrebbe avuto altrove. Quanto alla Spagna, resta da ricordare un anno vissuto con la maglia del Granada nella stagione 2016-2017, ma Carcela-Gonzalez può avere anche una funzione simbolica di “ponte” tra due Stati che non si amano, divisi come sono dallo status di Ceuta e Melilla, le due città marocchine di sovranità però spagnola. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE ULTIME NOTIZIE

Spagna Marocco si gioca a Kaliningrad: le due formazioni scenderanno in campo alle ore 20.00 italiane di questa sera, lunedì 25 giugno. Si tratta del terzo e ultimo impegno ai Mondiali 2018 per le due squadre del girone B. Sfida fra due squadre che hanno obiettivi completamente diversi a questo punto del torneo: il Marocco può soltanto provare a salvare l’onore, ma non sarà facile contro una big come la Spagna che si gioca oggi la qualificazione agli ottavi e anche il primato nel girone e avrà dunque altissime motivazioni. La partita dunque si annuncia importante, andiamo a vedere in che modo le due formazioni potrebbero disporsi allo Stadio Arena Baltika, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Spagna Marocco.

PRONOSTICO E QUOTE

Il pronostico di Spagna Marocco pende tutto dalla parte delle Furie Rosse, almeno secondo le quote previste dall’agenzia di scommesse sportive Snai. Il segno 1 che indica una vittoria della Spagna, formalmente in casa, è infatti quotato a 1,30; si sale poi già di parecchio per il pareggio e quindi per il segno X, la cui quota è di 5,25; se poi si concretizzasse una grande sorpresa con la vittoria del Marocco, ecco che il segno 2 ripagherebbe i coraggiosi scommettitori 11,00 volte la posta in palio.

PROBABILI FORMAZIONI SPAGNA MAROCCO

LE SCELTE DI HIERRO

La Spagna dunque deve ancora definire il proprio destino: ci sono buone speranze di vincere il girone, ma non è ancora nemmeno scongiurato il rischio di un clamoroso terzo posto che vorrebbe dire eliminazione. Di conseguenza il fresco c.t. Fernando Hierro non dovrebbe fare alcun calcolo e ci aspettiamo tutti i titolari in campo in un modulo 4-1-4-1 con De Gea in porta; davanti a lui la difesa a quattro con Carvajal terzino destro, Piqué e Sergio Ramos centrali, Jordi Alba sulla corsia mancina; importante il ruolo di Busquets come regista basso davanti alla difesa, poi ecco il quartetto dalle caratteristiche piuttosto offensivo formato da destra a sinistra da Vazquez, David Silva, Iniesta e Isco alle spalle del centravanti, che sarà naturalmente l’intoccabile Diego Costa.

LE MOSSE DI RENARD

Il Marocco è ormai eliminato, per cui ci potrebbe essere un po’ di turnover, senza comunque esagerare per non rischiare una figuraccia contro un colosso come la Spagna, nazione con la quale c’è tra l’altro forte rivalità per motivi extra-sportivi. Tenendo dunque come base un assetto non molto rivoluzionato, immaginiamo Munir in porta, protetto dalla difesa a quattro uomini con Dirar terzino destro, i centrali Da Costa e Benatia, terzino sinistro Hakimi; in mediana del 4-2-3-1 la coppia formata da Boussoufa e Saiss, poi Carcela-Gonzalez ala destra, Belhanda in posizione da trequartista, Ziyech esterno sinistro e Bouhaddouz punta centrale.

IL TABELLINO

SPAGNA (4-1-4-1): De Gea; Carvajal, Piqué, Sergio Ramos, Jordi Alba; Busquets; Vazquez, David Silva, Iniesta, Isco; Diego Costa. All. Hierro.

MAROCCO (4-2-3-1): Munir; Dirar, Da Costa, Benatia, Hakimi; Boussoufa, Saiss; Carcela-Gonzalez, Belhanda, Ziyech; Bouhaddouz. All. Renard.

© Riproduzione Riservata.