BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Formula E Gp New York 1 2018 streaming video e tv: Vergne è campione (oggi 14 luglio)

Diretta Formula E, Gp New York 2018 I: info streaming video e tv, vincitore e percorso della penultima tappa del Mondiale delle monoposto elettriche, oggi 14 luglio 2018.

Diretta Formula E (LaPresse)Diretta Formula E (LaPresse)

E' Jean Eric Vergne il campione del Gran Premio di New York 2018. Il pilota francese della Techeetah ha conquistato il titolo dopo un'incredibile rimonta. Dal ventesimo posto al quinto posto nel penultimo appuntamento dell'anno a New York City. Svaniscono in un nulla di fatto le speranze di Sam Bird, che chiude la sua giornata solamente al nono posto. Un piazzamento decisamente deludente considerate quelle che erano le aspettative. Primo posto per Di Grassi, che chiude davanti al compagno di squadra Abt e alla Renault di Buemi. (Aggiornamento Jacopo D'Antuono)

DI GRASSI PRIMO

E' cominciato da circa quaranta minuti il Gran Premio di New York 2018, siamo al ventinovesimo giro, poco oltre la metà gara. Può ancora succedere davvero di tutto. Di Grassi è al momento al comando della classifica, segue in seconda posizione ABT, terzo Buemi, quarto Dillmann, quinto Vergne che ha appena superato Lotterer. Deludente nono piazzamento per Bird, ma la gara è ancora lunga. Da sottolineare l'ottima performance di Vergne, che da fanalino di coda è riuscito a risalire la china. Una vera e propria impresa considerando le condizioni di partenza. Ottima prova la sua, gara ancora tutta da vivere. (Aggiornamento Jacopo D'Antuono)

SI COMINCIA

Sta finalmente per accedersi il tanto atteso Gran Premio di New York 2018: tutto è pronto sulla pista cittadina di Brooklyn per questo penultimo banco di prova del Mondiale di formula E. L’attesa è tanta anche perché il tracciato studiato quest’anno annuncia una gara spettacolare: gli ostacoli però non mancheranno, in primis le alte temperature. Il clima afoso e molto caldo atteso in questi giorni nella Grande Mela infatti metteranno a dura prova tutte le monoposto elettriche, sia come batterie che per il sistema di ricarica (ma saranno vantaggiosi i rettilinei non troppo lunghi). Da non sottovalutare poi le insidie dello stesso tracciato che andrà affrontato in maniera molto aggressiva ma ben accorta, specie nella seconda e quarta chicane, dove gli attacchi saranno frequenti. Insomma ci attende un Gp di New York I davvero eccezionale: diamo la parola alla strada!

WEEK END DI FORMULA E

Come abbiamo più volte ricordato le due prove a stelle e strisce di questo weekend saranno le ultime del campionato di Formula E: questo vuole dire che già oggi nel Gp di New York si potrebbe anche consegnare il titolo di campione del mondo della formula elettrica. In due giorni infatti sono in palio 58 punti e la situazione in classifica è di certo molto aperta, specie al suo vertice. Ecco infatti che alla vigilia della gara 1 del tracciato di Brooklyn troviamo in prima posizione il francese Jean Eric Vergne che con la Techeetah ha finora messo a bilancio ben 163 punti. Distante però appena 23 lunghezze troviamo il vincitore in carica qui in America ovvero il pilota della Ds Virgin Sam Bird a quota 140 punti: terzo gradino per podio per Di Grassi, fermo a quota 101 punti, con Buemi e Rosenqvist nella top five a quota 92 e 86 punti. Per la classifica costruttori va invece ricordato che la squadra cinese della Techeetha vanta ora 219 punti e la testa della graduatoria: dietro ecco la Audi con 186 punti, e la Ds Virgin, questa ferma al terzo grado con 157 punti.

INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE L’EVENTO

Ricordiamo  a tutti gli appassionati, che come al solito il punto di riferimento per seguire il Gp di New York I e in generale gli appuntamenti della Formula E saranno i canali Mediaset, visto che la tv commerciale ha acquisito in esclusiva i diritti per questa stagione mondiale. La gara quindi sarà visibile in diretta tv su Italia 2 e in diretta streaming video sul portale sportmediaset.com, dove non mancheranno aggiornamenti anche riguardanti gli altri appuntamenti della giornata.

ORARIO E PRESENTAZIONE GP

Si va verso il gran finale di questa emozionante stagione della Formula E: oggi sabato 14 luglio infatti si disputerà il Gran Premio di New York 2018 I, visto che la prova verrà replicata già il giorno dopo come ultimo banco di prova del mondiale. Ecco quindi che nel circuito cittadino di Brooklyn  già oggi potrebbe decidersi il titolo: dando un occhio alla classifica ben notiamo che lotta è più accesa che mai e proprio le curve della Grande Mela, potrebbero decidere, se non oggi per forza domani con il Gp numero 2, le sorti del campionato della formula elettrica. In attesa della decisiva bandiera a scacchi diamo le prime indizioni utili per assistere a questo entusiasmante banco di prova, facendo i dovuti calcoli con il fuso orario tra gli Stati Uniti e l’America. Per la giornata di sabato 14 luglio ricordiamo che le qualifiche avranno luogo alle nostre 17.30, mentre la Superpole è attesa alle ore 19.15: la gara è attesa poi alle ore 21.30, ma le monoposto elettriche si faranno vedere in griglia di partenza già alle ore 21.03.

IL TRACCIATO

Come detto sarà il Gp di New York a chiudere brillantemente la stagione della Formula E: ecco quindi che il tracciato studiato nelle vite cittadine della Grande Mela (a Brooklyn per la precisione) non poteva che essere entusiasmate. La pista (che verrà ripercorsa nel secondo gp previsto domani) è lunga infatti 2373 metri, presenta 14 curve in totale e sorge  a sud est di Manhattan,  vicino al porto locale e al Palazzo di Giustizia. Come gli appassionati di più lunga data avranno immaginato, il tracciato di quest’anno presenta alcune  novità rispetto all’edizione 2017 del Gp di New York: ad esempio il tornante molto stretto in curva 1 è stato rimosso in favore dell’aggiunta di un tratto più lungo con 4 curve (e che di fatto allungano l’intera pista di circa mezzo km). Da segnalare anche lo spostamento della griglia di partenza, dal rettilineo di Brownie Street alla passerella del molo. Tra i tratti più interessanti del circuito americano ecco poi la pericolosa chicane in curva 4, quest’anno resa più morbida: sarà qui che potrebbe decidersi la gara, tra piloti più prudenti (che andando all’interno sarebbero troppo lenti) e più audaci (che troppo aggressivi potrebbero anche incorrere in seri guasti). 

© Riproduzione Riservata.