BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA / Filippo Tortu staffetta 4x100: Italia squalificata e fuori dalla finale!

Diretta staffetta 4x100 con Filippo Tortu, Europei atletica Berlino 2018: clamorosa squalifica per la nazionale azzurra in semifinale, dove aveva centrato un terzo posto poco brillante

Diretta staffetta 4x100: Filippo Tortu (dal web)Diretta staffetta 4x100: Filippo Tortu (dal web)

Clamoroso epilogo della staffetta 4x100 agli Europei di atletica 2018: la nazionale italiana è stata squalificata poco dopo la sua semifinale, e dunque non potrà prendere parte a una finale nella quale si sarebbe giocata le sue possibilità di medaglia. Finisce nel peggiore dei modi l’Europeo di Filippo Tortu: la squalifica è arrivata a causa di un cambio irregolare tra Desalu e Manetti, con quest’ultimo che come già detto ha anche avuto problemi muscolari (come lo stesso Tortu) e dunque non è riuscito a correre al meglio, commettendo anche un errore fatale. Italia dunque eliminata: un grande peccato, perché come detto avremmo potuto aumentare il numero dei podi in questa rassegna continentale di Berlino e invece ci dobbiamo accontentare di quanto fatto fino a questo momento, che certamente non rappresenta un bilancio esaltante. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE L’EVENTO

La staffetta 4x100 maschile farà parte della sessione serale degli Europei di atletica di Berlino 2018 dunque, per quando riguarda la diretta tv, segnaliamo che sia la Rai sia il canale Eurosport (presente su Sky e Mediaset Premium per i rispettivi abbonati) trasmetteranno l’evento naturalmente all’interno della loro diretta serale. In chiaro il canale di riferimento sarà Rai 2. Appuntamento anche in diretta streaming videograzie a Rai Play in modo gratuito e disponibile a tutti, oppure con le possibilità offerte da Eurosport ai suoi abbonati.

ITALIA IN FINALE

E’ finale per Filippo Tortu e l’Italia della 4x100 maschile, ma la prestazione lascia abbastanza delusi i protagonisti in primis e i tifosi in seguito. Il tempo degli azzurri al termine della seconda semifinale è di 38’’82: decisamente sotto le aspettative, e soprattutto Tortu e Manetti hanno dato l’impressione di non essere in forma. La finale potrà cambiare le carte in tavola? Chissà; intanto l’Italia si è qualificata con il terzo tempo della propria batteria e dunque non sarà in una corsia favorevole per marcare le avversarie. Staremo a vedere; intanto va segnalato che anche la 4x100 femminile è in finale, lei pure con il terzo tempo della semifinale ma in questo caso si tratta di un ottimo risultato, visto che non c’erano troppe aspettative. L’appuntamento con la finale di Filippo Tortu e della staffetta maschile agli Europei di atletica 2018 è appena dopo le 21:30, staremo a vedere quello che potrà succedere e se riusciremo a prenderci il podio. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIA LA SEMIFINALE

Pochissimi minuti alle semifinali della staffetta 4x100 degli Europei di atletica 2018: Filippo Tortu e gli altri azzurri stanno per scendere in pista all’Olympiastadion, innanzitutto per conquistare un posto fra le prime otto, che è naturalmente l’obiettivo minimo, e poi andarsi a giocare la finale in programma alle ore 21.35. Ricordiamo che per le staffette vengono selezionate le 16 migliori nazioni europee nella classifica dei tempi delle ultime due stagioni, che hanno diritto a prendere parte agli Europei: le squadre vengono divise naturalmente nelle due semifinali, passeranno poi alla finale le prime tre di ciascuna più i due migliori tempi di ripescaggio. La 4x100 azzurra si è presentata a Berlino con buone ambizioni e forte del recente oro ai Giochi del Mediterraneo: non ci resta altro da fare che incoraggiare Tortu e tutti i nostri velocisti, parola alla pista e al cronometro! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PRECEDENTE

In questa stagione, prima degli Europei di atletica, Filippo Tortu e i suoi compagni della staffetta 4x100 hanno già vissuto un importante appuntamento internazionale, cioè i Giochi del Mediterraneo disputati a fine giugno a Tarragona. Assente Marcell Jacobs, insieme a Tortu avevano gareggiato Federico Cattaneo, Eseosa Desalu e Davide Manenti e il quartetto azzurro aveva regalato all’Italia una non facile medaglia d’oro contro il fortissimo quartetto della Turchia, che può contare su due campioni quali i naturalizzati Ramil Guliyev (campione del mondo dei 200) e Jak Ali Harvey, tanto che c’è stato appena un centesimo di differenza fra il quartetto azzurro e quello turco, 38”49 contro 38”50. La Turchia sarà di nuovo oggi una rivale certamente pericolosa, anche se il panorama delle nazioni protagoniste sarà più ampio, a partire dalla Gran Bretagna, immancabile nella staffetta veloce, che naturalmente non partecipava ai Giochi del Mediterraneo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO E ORARIO

Oggi agli Europei di atletica 2018 c’è grande attesa per la staffetta 4x100 metri maschile che per l’Italia vedrà impegnato naturalmente anche Filippo Tortu, chiamato a trascinare un quartetto sicuramente competitivo, che potrebbe lottare anche per le medaglie. Sarà una serata decisamente intensa per i protagonisti della staffetta veloce: infatti alle ore 19.40 prenderanno il via le due semifinali che determineranno quali saranno le otto nazioni che si qualificheranno per la finale, in programma all’Olympiastadion di Berlino alle ore 21.35, cioè in chiusura non solo della serata ma di tutto il calendario di questi Europei di atletica che hanno caratterizzato la settimana insieme agli altri sport che erano però di scena a Glasgow.

LA STAFFETTA 4X100: TORTU E GLI ALTRI AZZURRI

Nonostante Filippo Tortu sia arrivato “solo” quinto nella gara individuale dei 100, restano indiscutibili i progressi mostrati dal giovane velocista azzurro in questa stagione nella quale è sceso fino a 9”99, primo italiano di sempre sotto i 10 secondi sui 100, battendo il record che da decenni apparteneva a un certo Pietro Mennea. I miglioramenti anche di Marcell Jacobs e la presenza di una squadra globalmente abbastanza competitiva, della quale fanno parte pure Federico Cattaneo, Eseosa Desalu (in finale nei 200, per lui si può immaginare una frazione in curva) e Davide Manenti, autorizzano a sperare in un’Italia che possa essere grande protagonista, magari non per l’oro (anche in staffetta mai dire mai…), ma certamente in lotta almeno per un posto sul podio, magari animati dalla voglia di riscatto proprio di Tortu, reduce da una gara individuale che non lo ha soddisfatto.

© Riproduzione Riservata.