BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Diretta/ Sassuolo Inter (risultato finale 1-0) streaming video Dazn: Decisivo Berardi su calcio di rigore

Diretta Sassuolo Inter, streaming video Dazn: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita del Mapei Stadium. Grande curiosità per la nuova versione dei nerazzurri

Diretta Sassuolo Inter, Serie A 1^ giornata (Foto LaPresse)Diretta Sassuolo Inter, Serie A 1^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA SASSUOLO INTER (RISULTATO 1-0): TRIPLICE FISCHIO

Al Mapei Stadium-Città del Tricolore il Sassuolo si impone sull'Inter per 1 a 0. Nel primo tempo i neroverdi cercano di dare il proprio marchio sulla gara sin dagli istanti iniziali e gli sforzi degli emiliani vengono premiati al 27' grazie alla rete di Berardi su calcio di rigore, fischiato per fallo di Miranda ai danni di Di Francesco. Nel secondo tempo la possibilità che la musica possa cambiare rimane di fatto un'illusione nonostante uno spirito combattivo rinnovato messo in luce dai milanesi. Gli ingressi di Perisic e Keita non danno i frutti sperati ed i padroni di casa rischiano addirittura di raddoppiare al 65' con il palo scheggiato da Boateng. Inutile pure l'assalto nel finale e così il Sassuolo conquista i primi 3 punti della sua stagione mentre l'Inter resta ferma a quota zero. (Alessandro Rinoldi)

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Sassuolo ed Inter, il punteggio è sempre fermo sull'1 a 0. Al 57' Brozovic non inquadra la porta così come il suo compagno Politano poco dopo al 60' mentre proseguono i problemi nella costruzione del gioco dei nerazzurri, nonostante l'inserimento di Perisic prima e di Keita poi. I neroverdi controllano la situazione e vanno anzi vicini alla rete della possibile tranquillità al 65', quando Boateng scheccia il palo da posizione molto più che favorevole.

SASSUOLO INTER, DIRETTA LIVE

E' INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Sassuolo ed Inter è ancora di 1 a 0. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con Perisic al posto del disastroso Dalbert tra i nerazzurri, sono gli ospiti a partire meglio, desiderosi di raggiungere il pareggio dopo le nuove direttive ricevute dal tecnico Spalletti negli spogliatoi. I padroni di casa reggono comunque senza problemi la spinta offensiva degli avversari, volenterosi a loro volta di siglare il raddoppio ed aumentare così il distacco. Ammonito pure l'uruguayano Vecino nell'Inter.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Sassuolo ed Inter sono da poco rientrate negli spogliatoi per l'intervallo sull'1 a 0. Dopo la rete del vantaggio emiliano firmata su calcio di rigore da Berardi, i nerazzurri tentano inutilmente di reagire dato che l'esordiente Magnani contiene bene Icardi, quest'ultimo impreciso al 31'. Lo stesso Berardi sfiora poi la doppietta personale e quindi il raddoppio per i suoi a ridosso del riposo al 43', tuttavia senza trovare lo specchio della porta. Ammoniti finora Duncan e Rogerio da un lato, Miranda dall'altro.

SCOCCA LA MEZZ'ORA

Giunti alla mezz'ora del primo tempo, il punteggio tra Sassuolo ed Inter è ora di 1 a 0. Gli emiliani insistono ma i milanesi crescono prendendo un po' di fiducia, come dimostrato da un paio di fiammate senza esito positivo. La partita cambia al 27' quando Miranda commette un fallo nella propria area ai danni di Di Francesco, causando il calcio di rigore per i neroverdi e rimediando un cartellino giallo. Dal dischetto ci pensa Berardi a portare in vantaggio i suoi, cogliendo di sorpresa Handanovic, incapace di fermare il pallone.

FASE INIZIALE DEL MATCH

A Reggio Emilia la partita tra Sassuolo ed Inter è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. In queste fasi iniziali dell'incontro sono i padroni di casa a premere maggiormente sull'acceleratore, aggredendo gli ospiti e schiacciandoli nella loro metà campo. I nerazzurri faticano parecchio infatti nel far ripartire la propria azione, correndo qualche brivido pure su un paio di incertezze di Miranda e Dalbert, soprattutto nel tentativo di fermare lo scatenato Berardi.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Tutto è pronto per Sassuolo Inter: nella ormai breve attesa del fischio d’inizio, spendiamo qualche parola sui due allenatori Roberto De Zerbi e Luciano Spalletti. De Zerbi ha già lavorato in Serie A con Palermo e Benevento, due esperienze che si sono però rivelate decisamente complicate. In particolare in Campania ha ereditato una situazione già disperata, ma comunque ha fatto vedere buone cose ed ecco dunque ora una chance con il Sassuolo, piazza dove si può lavorare bene: per De Zerbi deve essere il trampolino di lancio della carriera. Dall’altra parte ecco Spalletti, che non ha certo bisogno di presentazioni: al primo anno è subito riuscito a riportare l’Inter in Champions League, ora tuttavia l’asticella si alza ancora di più e il tecnico toscano è atteso a una sfida ancora più stimolante e affascinante. Adesso però è davvero giunto il momento del fischio d’inizio per Sassuolo Inter, dunque andiamo a leggere le formazioni ufficiali della partita, poi la parola passa al campo! SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, G. Ferrari, Magnani, Rogério; Bourabia, Magnanelli, Duncan; D. Berardi, K. Boateng, F. Di Francesco. Allenatore: Roberto De Zerbi INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Miranda, Dalbert; Vecino, Brozovic; Politano, Lautaro Martinez, Asamoah; Icardi. Allenatore: Luciano Spalletti (Agg. di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Sassuolo Inter è una delle tre partite che, nella prima giornata di Serie A, sono su DAZN: non è dunque prevista una diretta tv, la gara si potrà seguire soltanto in diretta streaming video sulla piattaforma che ha acquisito i diritti sul nostro campionato, e che per ogni turno offrirà appunto tre partite. Tutti gli appassionati dovranno dunque armarsi, oltre che di un abbonamento al portale, anche di dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone.

I BOMBER

In vista di Sassuolo Inter, studiamo i potenziali bomber delle due squadre: ovviamente Mauro Icardi è l’indiziato numero 1, 29 gol nell’ultimo campionato (record in Serie A) e 100 in cinque tornei con l’Inter, il tutto a 25 anni. Ci si chiede davvero quanto possa ancora migliorare questo ragazzo, e ci si chiede anche perchè Jorge Sampaoli non l’abbia portato ai Mondiali; averlo confermato in squadra rappresenta una grande vittoria per l’Inter, adesso Icardi potrebbe essere davvero il bomber dello scudetto a patto che i nerazzurri trovino continuità. Il Sassuolo risponde con Kevin Prince Boateng: in panchina c’è anche Khouma Babacar ma sembra che il progetto preveda che il ghanese giostri da finto centravanti. Nelle tre stagioni e mezza con il Milan ha segnato 11 gol, ma per due anni ha anche giocato con un certo Zlatan Ibrahimovic; di sicuro comunque Boateng non è un attaccante che possa raggiungere i 20 gol in campionato e fatica anche a farne 10 (una sola volta), dunque Roberto De Zerbi dovrà chiedere uno sforzo anche a Domenico Berardi che però, dopo le prime due stagioni in Serie A con 31 gol, si è fermato a 16 nelle altre tre, anche a causa di problemi fisici che ne hanno limitato la crescita. La soluzione potrebbe chiamarsi Alessandro Matri, che però non segna tanto dai tempi con la Juventus. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Analizzare i precedenti di Sassuolo Inter significa ricordare che i neroverdi sono una rivale decisamente indigesta per i nerazzurri. Cominciamo allora dai numeri, che ci parlano di sei vittorie del Sassuolo e quattro dell’Inter su un totale di dieci partite, che curiosamente non sono mai finite in pareggio. L’andamento di questo testa a testa è però la cosa più incredibile: l’Inter vinse le prime tre sfide contro il Sassuolo, compresi due 7-0 (uno in Emilia e l’altro a San Siro) che sono ancora certamente nella memoria dei tifosi delle due squadre. Eppure, da quel momento in poi sono state giocate altre sette sfide e ben sei le ha vinte il Sassuolo, con l’eccezione dello 0-1 del 18 dicembre 2016 a Reggio Emilia. Dunque il bilancio è identico sia a Milano sia a Reggio Emilia: in entrambe le sedi ci sono state tre vittorie per il Sassuolo e due per l’Inter. Infine, da ricordare che nello scorso campionato ha vinto il Sassuolo sia all’andata sia al ritorno: l’Inter riuscirà a sfatare quella che ultimamente è diventata una sfida maledetta? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L'ARBITRO

Sassuolo Inter, uno dei match di spicco della prima giornata di Serie A, sarà diretta, come abbiamo già visto, dall’arbitro Maurizio Mariani, che appartiene alla sezione Aia di Aprilia. Finora il fischietto laziale ha già arbitrato in carriera 56 match della massima serie, con un bilancio statistico che ci parla di 260 cartellini gialli, 18 cartellini rossi e 19 calci di rigore assegnati. Quanto ai precedenti con le due squadre in campo stasera, ecco che Mariani ha incrociato sei volte il Sassuolo, con due vittorie e quattro pareggi per i neroverdi, e per due volte l'Inter che hanno ottenuto in questi match una vittoria e una sconfitta. Nel suo lavoro al Mapei Stadium di Reggio Emilia, Mariani sarà coadiuvato dai guardalinee Ciro Carbone della sezione Aia di Napoli e Sergio Ranghetti di Chiari. Il quarto uomo sarà Aleandro di Paolo di Avezzano, mentre al VAR ci sarà Paolo Valeri di Roma con l’assistente AVAR Stefano Del Giovane di Albano Laziale. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Sassuolo Inter sarà diretta da Maurizio Mariani: squadre in campo alle ore 20:30 di domenica 19 agosto per la prima giornata del campionato di Serie A 2018-2019. Si riparte anche al Mapei Stadium, e c’è grande curiosità per l’esordio dei nerazzurri che hanno fatto un grande calciomercato, si sono rinnovati e rafforzati e, almeno secondo le stime degli addetti ai lavori, sembrano essere al momento la principale antagonista della Juventus per lo scudetto. Resta da valutare in che modo verrà gestito il doppio impegno, ma intanto l’Inter tiene a partire con il piede giusto; per farlo dovrà però passare su un Sassuolo che spesso e volentieri ha dato fastidio alla squadra milanese, e che spera di prendersi una salvezza più agevole rispetto a quella dell’anno passato. La speranza è quella di assistere a una bella partita, anche se siamo soltanto alla metà di agosto.

RISULTATI E PRECEDENTI

L’Inter ha mantenuto integra la sua anima, ma di fatto ha cambiato tanto: gli acquisti estivi sembrano essere funzionali al progetto di Luciano Spalletti, che sa di non poter fallire perchè, archiviato il primo anno, dovrà essere in grado di portare avanti l’impegno in campionato di pari passo con una Champions League che ovviamente i tifosi sperano sarà onorata nel migliore dei modi. L’Inter ha tutto per lottare per lo scudetto: le prime giornate ci diranno se potrà essere davvero così, a cominciare da un Sassuolo che ha cambiato allenatore affidandosi a Roberto De Zerbi, e che tutto sommato è riuscito a trattenere gran parte dei suoi giocatori di riferimento. Non sarà affatto scontato rimanere in Serie A, ma i neroverdi hanno tutto per riuscirci a cominciare dall’esperienza maturata nelle ultime stagioni.

PROBABILI FORMAZIONI SASSUOLO INTER

A prendere il posto di Acerbi nella difesa del Sassuolo è Gianmarco Ferrari, che può e deve diventare leader: al suo fianco gioca Lemos, con Lirola e Rogério confermati sugli esterni ma con una linea a quattro. Si torna al 4-3-3 con De Zerbi, a fare perno centrale è capitan Magnanelli con Djuricic e Duncan che sembrano essere favoriti per agire sulle mezzali; interessante il progetto che prevede Kevin Prince Boateng da finto centravanti, a fare compagnia al ghanese nel tridente offensivo saranno Domenico Berardi e Federico Di Francesco. L’ex Politano corre già per una maglia da titolare nell’Inter: potrebbe essere l’esterno destro sulla trequarti, con Perisic dall’altra parte e Nainggolan che ritrova il ruolo occupato nella Roma spallettiana. Attenzione però a Karamoh che si gioca un posto, mentre in mediana Brozovic dovrebbe affiancare Gagliardini, cosa che permetterà ad Asamoah di giocare da terzino sinistro, come fatto a lungo nella sua esperienza alla Juventus. Davanti ad Handanovic, De Vrij è già titolare fisso al fianco di Skriniar, e dunque in panchina va Miranda; possibile maglia per Vrsaljko a destra, ma in questo momento in vantaggio c’è D’Ambrosio.

QUOTE E PRONOSTICO

Come potevamo prevedere, l’Inter gode dei favori del pronostico per questa prima giornata di campionato: per la Snai, una delle agenzie di scommesse che hanno fornito le quote, la vittoria nerazzurra (indicata dal segno 2) vale 1,63 contro la quota di 5,50 che è posta sul segno 1, quello da giocare per un’affermazione casalinga del Sassuolo. Il segno X è quello che regola il pareggio e, in questo caso, il vostro guadagno sulla partita di Reggio Emilia sarebbe di 3,90 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

© Riproduzione Riservata.