BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Atalanta-Frosinone (risultato finale 4-0): Papu Gomez show, Gasperini "è il nostro Cristiano Ronaldo"

Diretta Atalanta Frosinone, streaming video e tv: risultato finale 4-0, Papu Gomez show. Gasperini: "E' il nostro Cristiano Ronaldo, ora testa all'Europa League"

Diretta Atalanta Frosinone, Serie A 1^ giornata (Foto LaPresse)Diretta Atalanta Frosinone, Serie A 1^ giornata (Foto LaPresse)

Atalanta-Frosinone è terminata 4-0, buona la prima per la Dea. Show del solito Papu Gomez, autore di una doppietta e sempre più leader della compagine bergamasca. Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, Gian Piero Gasperini ha speso parole al miele per l’attaccante argentino: “Se è il nostro Cristiano Ronaldo? Sì, ci sta: quest’anno ha svolto un’ottima preparazione e i risultati si vedono, sembra avere quella reattività in zona gol che gli è mancata l’anno scorso”. Sul possibile addio in estate: “Non credo, avrà ricevuto delle richieste ma la società non ha mai pensato a una sua cessione”. Testa alla sfida con il Copenaghen, preliminare di Europa League: “Abbiamo avuto un ottimo inizio, ma mana la cosa più importante: arrivare alla fase a gironi di EL, il nostro obiettivo. Non sarà semplice, affronteremo una squadra che di solito gioca la Champions League: ci sarà da combattere, ma siamo pronti e motivati”. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

DIRETTA ATALANTA-FROSINONE (RISULTATO FINALE 4-0): DOPPIETTA DI PAPU GOMEZ!

L'arbitro Piccinini manda tutti sotto la doccia, l'Atalanta batte nettamente il Frosinone per 4 a 0 e conquista i suoi primi tre punti in campionato, alla prima giornata, cosa che alla squadra di Gasperini non era riuscita nelle due precedenti annate quando si dovette arrendere alla Lazio (2016-17) e alla Roma (2017-18). Il punteggio poteva essere ancora più rotondo, con gli ospiti allo sbando gli orobici hanno avuto la possibilità di calare persino il poker, al 76' la difesa ciociara dorme da piedi, Freuler innesca Zapata che ha tutto lo spazio e il tempo che vuole per coordinarsi, l'ex-attaccante della Sampdoria fa partire un pallonetto che Sportiello sventa salvando (momentaneamente) i suoi dallo 0-4, ormai gli uomini di Longo hanno gettato la spugna consegnandosi agli avversari. C'è tempo per assistere all'esordio nella massima categoria di Pessina e Matarese e alla punizione di Gomez deviata da Molinaro che si rifugia in corner. Nel recupero, sull'ennesimo pallone perso dai giocatori del Frosinone, nasce il poker dell'Atalanta: doppietta di Papu Gomez che grazie alla deviazione di Salamon beffa Sportiello e chiude in bellezza la serata. [agg. di Stefano Belli]

PASALIC CALA IL TRIS!

Quando manca circa un quarto d'ora al novantesimo l'Atalanta sta battendo il Frosinone per 3 a 0, tre punti ormai in cassaforte per gli uomini di Gasperini che avevano bisogno di questa ulteriore iniezione di fiducia in vista dei play-off di Europa League in programma giovedì prossimo al Mapei Stadium di Reggio Emilia (lo stadio di Bergamo non è adatto per ospitare partite organizzate dalla UEFA) contro il Copenaghen. Chi sperava che la formazione di Longo potesse ridare un senso al finale di partita è rimasto deluso, al 61' gli orobici hanno calato il tris con Pasalic che dopo aver ricevuto palla da un incontenibile Papu Gomez non ci ha pensato due volte a battere Sportiello con un destro imprendibile. KO tecnico per i ciociari che ora devono pensare più che altro a non prenderne altri e ad appesantire un passivo già importante. Gli uomini di Gasperini, avanti di tre gol, calano i ritmi e pensano a gestirsi e a non sprecare energie, ne serviranno parecchie visto che lunedì prossimo la Dea affronterà la Roma. [agg. di Stefano Belli]

HATEBOER FIRMA IL RADDOPPIO!

All'Atleti Azzurri d'Italia è ricominciato dopo l'intervallo il primo monday night della Serie A 2018-19 che vede di fronte Atalanta e Frosinone: al decimo minuto del secondo tempo il punteggio è di 2 a 0 in favore della formazione di Gian Piero Gasperini. Che a inizio ripresa mette le cose in chiaro e raddoppia con Hateboer che al 48' capitalizza l'assist di Gomez (prestazione superlativa per l'attaccante argentino, Simone Inzaghi si starà mangiando le mani per non esserselo preso nell'ultima sessione estiva di mercato) e deposita il pallone in rete alle spalle di Sportiello. Notte fonda per i ciociari che sognavano un ritorno in Serie A più esaltante, ma ci può stare di perdere contro una squadra più forte e che lotta per entrare ai gironi di Europa League (giovedì prossimo la gara di andata contro il Copenaghen). Gli orobici vogliono dilagare, al 53' Barrow cerca la gloria personale ma il giovane attaccante gambiano oggi è troppo impreciso sotto porta, poco dopo lascia il posto a Duvan Zapata. Ce la faranno gli ospiti a riaprire la partita o sono destinati a soccombere? [agg. di Stefano Belli]

CIANO SFIORA IL PARI SU PUNIZIONE

Atalanta e Frosinone vanno al riposo sul punteggio di 1 a 0 in favore della compagine allenata da Gian Piero Gasperini che in questi ultimi quindici minuti ha avuto la concreta possibilità di raddoppiare. Al 31' Toloi manda nuovamente in porta Papu Gomez che questa volta spara a salve e spedisce il pallone sul fondo, graziando Sportiello. Retroguardia ciociara perennemente in affanno, al 35' Salamon buca l'intervento e consente a Hateboer di servire Barrow che non coglie l'attimo e spreca una buona opportunità per portarsi sul 2 a 0. La Dea sta legittimando decisamente il vantaggio, netta supremazia territoriale da parte dei padroni di casa che meriterebbero di mettere la partita in ghiaccio ancor prima dell'intervallo. Dal canto loro i canarini non si danno per vinti e al 42' sfiorano il pari con Ciano che direttamente da calcio di punizione spaventa gli orobici, la palla termina a lato per questione di centimetri. [agg. di Stefano Belli]

PALO DI CIANO, GOL DI GOMEZ!

È cambiato il parziale tra Atalanta e Frosinone, quando siamo giunti alla mezz'ora del primo tempo il punteggi premia la formazione di Gasperini che sta vincendo per 1 a 0. Il monologo iniziale degli orobici viene bruscamente interrotto da Camillo Ciano che all'11' vuole regalarsi il gol nel giorno del suo debutto in Serie A. Sfortunatamente per lui e per gli ospiti la palla va a sbattere sul palo, Gollini può tirare un sospiro di sollievo grosso come una casa, la sua porta resta inviolata ma che rischio per i padroni di casa che poi, solamente tre minuti più tardi la Dea la sblocca con Papu Gomez che servito da Toloi trafigge Sportiello e fa gioire il popolo atalantino. Sulle ali dell'entusiasmo l'undici di Gasperini continua ad attaccare, al 19' Sportiello nega il raddoppio a Gosens che non si è accorto di Pasalic completamente solo dentro l'area che non avrebbe avuto alcun problema a depositare la sfera in rete. Gli uomini di Longo provano a reagire e a fare del loro meglio, ma non sarà facile annullare in campo il divario tecnico che divide le due squadre. [agg. di Stefano Belli]

BARROW SCALDA IL DESTRO

L'arbitro Piccinini ha dato il via al primo monday night della Serie A 2018-19 tra Atalanta e Frosinone, quando sono trascorsi dieci minuti dal fischio d'inizio (prima del quale sono stati osservati sessanta secondi di silenzio in memoria delle vittime della tragedia di Genova) il parziale è fermo sullo 0-0. Gli uomini di Gasperini si rendono subito pericolosi con la giovane promessa Musa Barrow che al 5' crea il primo pericolo nell'area di rigore avversaria, da posizione defilata il numero 99 orobico calcia malissimo e manca completamente lo specchio della porta difesa da Sportiello. Che torna a Bergamo da avversario e gli ex-tifosi gli riservano un'accoglienza tutt'altro che calorosa con fischi e insulti piuttosto pesanti. Nota di colore: Papu Gomez indossa la "vecchia" fascia da capitano, non quella standardizzata appena introdotta dalla Lega, uguale per tutti e che non sembra essere particolarmente gradita dai giocatori. [agg. di Stefano Belli]

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Atalanta Frosinone è in diretta tv soltanto sui canali della televisione satellitare: l’appuntamento con il Monday Night della prima giornata è sul numero 251, uno dei canali di Sky Sport, e bisognerà utilizzare il codice d’acquisto 416887 per usufruire del singolo evento. La partita di Bergamo potrà essere seguita dagli abbonati anche in diretta streaming video, come sempre collegando fino ad un massimo di due dispositivi (PC, tablet o smartphone) all’applicazione Sky Go, che non richiede costi aggiuntivi per l’attivazione.

FORMAZIONI UFFICIALI!

A pochi minuti dal fischio d’inizio di Atalanta Frosinone, ci resta il tempo per un confronto fra i due allenatori, Gian Piero Gasperini e Moreno Longo. Il Gasp inizia la terza stagione a Bergamo: le prime due sono state praticamente perfette, adesso l’obiettivo deve continuare ad essere quello di coniugare i risultati e la crescita dei giovani dello splendido vivaio dell’Atalanta, pur consapevole che i tanti impegni non saranno facili da affrontare. Il feeling con i giovani accomuna Gasperini e Longo, che nel 2015 ha vinto scudetto e Supercoppa con il Torino Primavera. Poi una tranquilla salvezza in Serie B con la Pro Vercelli e la promozione con il Frosinone descrivono Longo come un allenatore in ascesa: ora tuttavia arriva l’impatto con la Serie A, una sfida fondamentale per la carriera del tecnico dei ciociari. Adesso però è davvero giunto il momento del fischio d’inizio per Atalanta Frosinone, dunque andiamo a leggere le formazioni ufficiali della partita, poi la parola passa al campo! ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Djimsiti, A. Masiello; Hateboer, Freuler, De Roon, Goosens; Pasalic; Barrow, A. Gomez. Allenatore: Gian Piero Gasperini FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Salamon, Krajnc; F. Zampano, Hallfredsson, Maiello, Chibsah, Molinaro; Ciano, Perica. Allenatore: Moreno Longo (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I BOMBER

Duvan Zapata contro Camillo Ciano: potrebbe essere questa la sfida tra bomber in Atalanta Frosinone. Da valutare però se i due saranno in campo: il colombiano arrivato dalla Sampdoria si gioca il posto con Musa Barrow, entrambi hanno dimostrato di poter segnare con regolarità e probabilmente faranno staffetta per tutto l’anno, considerando che potrebbe esserci anche un’Europa League alla quale far fronte. Non è indifferente l’acquisto di Emiliano Rigoni, che però sarà più un rifinitore che altro: l’argentino ha segnato 6 gol nell’ultima coppa europea, ma nessuno nel campionato russo. Il Frosinone non potrà rispondere con Daniel Ciofani, che inizia la sua settima stagione in squadra: con i ciociari 68 gol tra Serie A e Serie B, ma lo scorso anno ha subito un grave infortunio che gli ha fatto saltare l’ultima parte della stagione regolare e i playoff, e fino a pochi giorni fa si è allenato ancora a parte. Dunque occhio a Camillo Ciano, 16 reti per spingere la squadra in Serie A; tuttavia l’ex Cesena è all’esordio assoluto nel massimo campionato, servirà anche l’esperienza di Federico Dionisi che in A ha giocato 36 partite (9 gol, proprio con il Frosinone). Questa però tocca all'ex Udinese Stipe Perica: attenzio0ne a quello che succederà...(agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Non si può certo dire che Atalanta Frosinone sia una classica del nostro calcio. Un’analisi dei precedenti confronti fra i nerazzurri bergamaschi e i gialloblù ciociari ci parla di appena quattro partite disputate fino ad oggi fra l’Atalanta e il Frosinone. Due riguardano il campionato di Serie A 2015-2016, l’unico disputato dai ciociari prima di quello appena cominciato, in precedenza lombardi e laziali si erano incrociati nella Serie B 2010-2011. Il bilancio parla di due vittorie dell’Atalanta e altrettanti pareggi, dunque il Frosinone non ha mai vinto, tuttavia il dato più clamoroso è che i ciociari non hanno nemmeno mai segnato contro la Dea; i pareggi sono stati infatti altrettanti 0-0, a Bergamo il 5 settembre 2010 e a Frosinone il 23 gennaio 2016, mentre l’Atalanta è andata a vincere in trasferta per 0-1 il 31 gennaio 2011 grazie al gol di Simone Tiribocchi e poi si è imposta allo stadio Atleti Azzurri d’Italia per 2-0 il 30 agosto 2015 con i gol messi a segno da Guglielmo Stendardo e dal Papu Gomez. Pochi gol e tabù Frosinone: oggi cambierà qualcosa? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L'ARBITRO

La prima giornata della nuova Serie A propone stasera la sfida tra Atalanta e Frosinone, che sarà diretta da Marco Piccinini, arbitro che fa parte della sezione Aia di Forlì. Il fischietto romagnolo ha diretto soltanto una partita in Serie A finora nella sua carriera e curiosamente anche in quel caso era protagonista l’Atalanta, in occasione del successo casalingo per 5-1 contro il Crotone il 20 settembre dell’anno scorso, partita nella quale Piccinini ha concesso un calcio di rigore ma estraendo un solo cartellino giallo e nessun rosso. Il Frosinone ha invece pescato l’arbitro romagnolo in quattro occasioni, con un bilancio di una vittoria e tre pareggi. L’arbitro Piccinini sarà affiancato allo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo dagli assistenti Fabiano Preti della sezione Aia di Mantova e Domenico Rocca di Vibo Valentia, mentre il quarto uomo sarà Rosario Abisso di Palermo, il VAR Michael Fabbri di Ravenna e l’assistente AVAR Alessandro Lo Cicero di Brescia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Atalanta Frosinone, partita diretta da Marco Piccinini, è il primo Monday Night nella stagione di Serie A 2018-2019: lunedì 20 agosto alle ore 20:30 si gioca per la prima giornata, ma questo appuntamento terrà compagnia agli appassionati per tutto il campionato. La Dea, che sta giocando con ottimi risultati i turni preliminari di Europa League, ha una condizione ottimale proprio per aver disputato ben quattro partite ufficiali; ancora una volta Gian Piero Gasperini punta l’Europa e non vuole sbagliare contro il rinnovato Frosinone, che è tornato in Serie A a due anni di distanza dall’amara retrocessione è questa volta è pienamente intenzionato a restarci. Ci attende dunque una bella sfida, con gli orobici che dovrebbero centrare i tre punti ma con le sorprese sempre dietro l’angolo.

RISULTATI E PRECEDENTI

Ormai l’Atalanta è diventata una solida realtà del calcio italiano: manca solo un passo per tornare a giocare i gironi di Europa League, intanto la Dea si concentra su un campionato nel quale si classifica tra le prime sette da due anni. Come sempre la politica della società è quella di monetizzare sui pezzi pregiati della rosa, ma il quarto posto del 2017 dimostra che i grandi risultati non sono preclusi, soprattutto con il lavoro quotidiano e la capacità di Gasperini di tirar fuori sempre il meglio dai calciatori che ha a disposizione. Il Frosinone, promosso con polemiche dopo la finale playoff contro il Palermo, crede nella salvezza ma sa che dovrà iniziare da subito a mettere punti in cascina: tre anni fa la grande rincorsa era stata vanificata dal pessimo avvio, questa volta lo scotto dell’esordio potrebbe non esserci e dunque Moreno Longo - confermato in panchina - sa di poter fare punti preziosi, a cominciare da questa complicata trasferta di Bergamo.

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA FROSINONE

Potrebbe non farcela Ilicic: con il forfait dello sloveno sarebbe Pasalic a giostrare da trequartista alle spalle di Alejandro Gomez e di Duvan Zapata, che è favorito su Barrow. Ballottaggio Palomino-Mancini per il centro della difesa, con la conferma di Andrea Masiello e Toloi e del portiere Etrit Berisha; sulle corsie laterali nessuna sorpresa, a destra giocherà Hateboer mentre a sinistra ci sarà Gosens. In mezzo Freuler è confermatissimo come regista, al suo fianco De Roon con la possibilità di arretrare Pasalic in mediana. Difesa a tre per il rinnovato Frosinone: Goldaniga, Salamon e Terranova proteggono l’ex di turno Sportiello, mentre sono avanzati i due esterni che dovrebbero essere Matteo Ciofani e il veterano Molinaro. In mezzo al campo trova posto la regia di Maiello, Soddimo si accentra per fare l’interno e dall’altra parte ci sarà Hallfredsson, potenzialmente un acquisto determinante. Davanti, la certezza è Dionisi: a fargli compagnia potrebbe essere subito il grande colpo Joel Campbell, che se la gioca con Ciano e Daniel Ciofani di rientro dal grave infortunio della passata stagione.

QUOTE E PRONOSTICO

C’è enorme differenza tra le due squadre nel pronostico, almeno secondo quello fornito dall’agenzia di scommesse Snai: qui infatti il segno 1 per la vittoria dell’Atalanta ha un valore di 1,38 volte la giocata, mentre per il segno 2 che identifica il successo del Frosinone siamo già a 9,50. Potrete scommettere anche sull’eventualità del pareggio, e in questo caso è sul segno X che dovrete puntare: il vostro guadagno sul primo Monday Night della stagione sarebbe di 4,50 volte la cifra che avrete messo sul piatto.

© Riproduzione Riservata.